Salta i links e vai al contenuto

Amore irraggiungibile o semplice infatuazione?

Ciao. Ho perso la testa per una ragazza più grande di me di tre anni e che non conosco neppure: o meglio ci conosciamo di vista, un saluto veloce (nel solo e unico momento in cui ci incrociamo, la domenica in chiesa) e ognuno per la sua strada.
Mi prenderete per un immaturo, probabilmente, uno che è ancora alle prime armi ma credetemi che sto cercando a tutti i costi di dimenticarla; temo che la mia sia una semplice infatuazione, ma credetemi se vi dico che tutte le volte che la vedo è come se annullasse ogni mia facoltà.
Per di più c’è anche un inghippo: io sono uno studente e lei è già al lavoro. Mi direte “Qual’è il problema?”, il problema è che volendo pure vivere una relazione con lei (nella migliore delle ipotesi), non potrei perché non posso considerarmi a tutti gli effetti una persona autonoma per l’età che ho (dato che studio qualche lavoro part-time quando ho l’occasione, qualche ripetizione qua e là…quindi ammetto che qualche volta vengono in soccorso i miei…ma non posso sempre coinvolgerli), cioè vivrei per la seconda volta una storia adolescenziale, cosa che non voglio; mi piacerebbe vivere qualcosa di maturo e costruttivo. Come se non bastasse a mettere altra benzina sul fuoco il fatto che abbia chiesto alla cugina la mia età; le volte che l’ho vista guardarmi (forse può non voler dire niente) con aria ammaliata (boh? nemmeno fossi chissà chi)…e quindi tutto questo mi ha messo un bel tarlo.
Mi faccio pensieri sul fatto che sia meglio lasciare perdere visto che, avendo 30 anni, potrebbe accettare 100000 volte il corteggiamento di un suo coetaneo o di uno più grande di lei (una persona che possa dare più certezze di quelle che posso dare io, visto che per come sono messo sarei un peso morto… non sopporto l’idea di dipendere da qualcuno, specialmente se è una donna…quindi chi glielo fa fare?). Sono tutti pensieri che mi assillano, pensieri del cavolo, anche perché una persona guarda al sentimento e quindi se davvero ama qualcuno è disposta ad aspettare; però io credo anche che, di questi tempi, due conti si facciano sempre.

Sò che che sono discorsi del menga, che tutta ‘sta storia sia un casino e che mi sto facendo troppe pippe mentali, ma non parlandone con qualcuno mi sento soffocare. Mi fà soffrire l’idea che io sia così impacciato e che lei sia così irraggiungibile.

Quindi che fare? Stravolgere la mia vita, lasciar perdere o provarci e prendermi (quasi sicuramente) un 2 di picche? Non vorrei che il mio sia solo un “amore platonico”…Vi ringrazio in anticipo delle risposte.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    va le -

    Ciao… io sono nella tua situazione. Io più grande..di 8 anni. Lui, carino ma lavora. Ci siamo piaciuti e ci piacciamo molto. Il mio problema è diverso..lui è fidanzato con un’altra ragazza da poco e mentre dice di vedere me nella sua vita, poi non camba la sua situazione.
    questo per dirti che se lei ti piace e ti guarda, secondo me un approccio lo puoi tentare… prova ad invitarla per un caffè…così per far due chiacchiere..poi se ti piace davvero, vai avanti e cerca di non farti mille illusioni. Vivi la cosa a poco a poco, magari cerca di capire che donna è, chiedile dei suoi interessi e scopri se lei apprezza. Scusa se siete liberi entrambi…allora non c’è bisogno di farsi mille problemi prima del tempo.
    In bocca al lupo, VA LE

  2. 2
    immacolata -

    ciao, anke io sono innamorata di 1 più piccoln. Lui sembra corrispondere, ma nello stesso tempo, si vede con una ragazza della sua età. Non so che pensare: comunque, mi cerca, sempre lui, nonostante sia impegnato.

  3. 3
    Charlie Brown -

    Secondo me di quelle cose mentali te ne stai facendo veramente troppe e inutilmente. 30 e 33 anni non sono 0 e 3 anni, siete quasi coetanei, e mano a mano che passerà il tempo la differenza sarà inesistente. Se poi dici che ti “guarda” in un certo modo è chiaro che le interessi.
    Se non ci provi il due di picche te lo dai da solo, se ci provi potresti anche sorprenderti per la sua risposta.
    Ma dico: non hai ancora capito che le donne amano essere cercate?
    Avevo un amico che era brutto come la tavoletta del cesso, ma aveva capito una cosa: che tutte le donne a loro volta si sentono brutte e hanno bisogno di essere rassicurate, e lui sapeva come fare, anche mentendo. Non gli andava sempre bene, e quando succedeva non ne faceva un dramma (in fondo non si può piacere a tutti) era sempre sicuro dei suoi poveri mezzi estetici, e li accettava, facendoli fruttare al meglio sotto altri aspetti. Questo per dirti che non dovresti farti più problemi di quelli che ci sono. Se ti accetta ok, se non ti accetta rimani dove sei, e guardi avanti, ma se ti accetta significa che della tua situazione di studente e precario non le importa nulla. Le donne quando vogliono qualcosa di importante non fanno i “conti”.
    Magari li fanno dopo.

  4. 4
    Pass2013 -

    Il punto è che non so proprio da dove cominciare. La domenica, a Messa, lei è sempre con la sua famiglia, non è che posso provarci spudoratamente in chiesa e in presenza dei suoi. Cioè non trovo mai l’attimo per trovarla lì da sola o che non debba andare da un’altra parte. Ditemi voi se non qst non sia una sfiga. Pure qnd stavo andando all’università, sono sceso alla fermata dell’autobus dovevo passare per il centro (percorso obbligato) e…tac…ci incrociamo ma senza far niente. Lì confesso che avrei potuto e dovuto far qualcosa (faccio un mea culpa) ma per dirvi, sostanzialmente, quanto siano rare le possibilità che io e lei ci incontriamo da soli.

  5. 5
    Pass2013 -

    Non vorrei arrivare al punto di dover forzare le cose pur di avere quello che voglio, cioè vorrei lasciare che le cose venissero da se…le cose costruite a tutti i costi mi “puzzano”….

  6. 6
    Charlie Brown -

    Pass, se vuoi una cosa te la devi prendere. Non puoi aspettare che ti caschi tra le braccia. Non essere insicuro, non stai progettando di rapinare la Banca d’Italia. Chiamala la telefono, mandale un messaggio tramite amici, appostati da qualche parte e fermala, insomma fatti vedere educatamete interessato. Alle donne piacciono gli uomini d’azione. Agisci.

  7. 7
    Pass2013 -

    Ma questo lo so: so che la maggior parte delle donne (praticamente quasi tutte, ma non proprio tutte) vuole essere cercata…ho pure il suo profilo di Skype che usa solo quando è al lavoro ma poi quando rientra a casa…niente, l’ho contattata tante volte (sempre e solo io, poi ci può stare che non risponda visto che è al lavoro) ci ho parlato ma mai una volta che anche lei abbia aperto una conversazione con me…quindi o fa la preziosa per sfinirmi e poi
    darmi la mazzata? Per questo ho scritto che credo che sia una cosa troppo di mente…
    Devo lasciar perdere?

  8. 8
    immacolata -

    comunque, la prossima volta, ke la incontri e siete soli, fermala. Mica ti può mangiare? Certo, la mia storia, è molto più difficile: lei, ha la sua età, io più grande, ma non so. Il punto, è che è pazzo di me. Torniamo a voi 2: siete liberi e non ci sono ostacoli. Fatti avanti. Chi non risica, non rosica; auguri.

  9. 9
    Charlie Brown -

    Può darsi che faccia la difficile, forse è un tipo un pò troppo all’antica sotto quell’aspetto. Il sistema per capire se sta facendo la “recita” è che dopo averle ancora fatto notare che ti interessa, se non reagisce subito tu non insistere, è probabile che sia lei a farsi viva quando nota che tu non lo fai più.
    E’ la prova del 9 quella di non farsi sentire da chi è abituato a farsi cercare. Ma se non ci fosse una reazione da parte sua che possa darti qualche speranza, allora lascia perdere se non vuoi sentirti ulteriormente frustato.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili