Salta i links e vai al contenuto

Amante

Lettere scritte dall'autore  enigma81
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

62 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 7

  1. 21
    Kid -

    tomSign

    Sono veramente stupito dal tuo ragionamento.
    La monogamia non è assolutamente una imposizione od una regola per salvaguardare paure e paranoie o far divenire qualcuno tua proprietà , almeno ai nostri giorni.
    Esso è finalizzata alla famiglia e non solo al rapporto di coppia in senso lato.
    E la famiglia presuppone che la prole sia figlia di quel padre e di quella madre . Moralmente , invece , si dice che siano frutto del loro amore.
    La monogamia è una libera scelta , oggi , dove non ci si deve sposare per forza , come quarantanni fà , per procacciarsi una moglie e quindi convolare a giuste nozze.La monogamia è la scelta naturale dell’amore che non consente che esso sia condiviso anche con altri
    individui. Tu divideresti la tua donna con un altro uomo?E lei consentirebbe di condividerti con un altra donna?
    No, normalmente.
    Lo stesso innamoramento , la voglia poi di cercare una strada insieme , sono propensioni naturali nella maggior parte dei casi , perchè è la stessa nostra natura che ci spinge in questo modo a creare una nostra famiglia.
    Allora mi spieghi quale imposizione sociale o trucco dell’uomo esso sia?
    Non ci si sposa per se stessi , ma soprattutto per i propri figli , perchè essi hanno il diritto di ritrovarsi in quell’ambito di protezione e crescita personale sana che possa scaturire dall’UNITA’della famiglia.
    Ma comprendo che imputtanendosi la società , l’individualismo persevera e la visione delle cose diviene totalmente distorta , tanto da giungere a certe assurdità , di cui è figlia. Tutto ruota intorno all’amore distorto , oggi. Gli stessi psicologi , leggo , spingono l’individuo alla ricerca di se stesso e non all’idea della coppia che vive anche e soprattutto per un altro scopo non individuale.
    L’amore è bello se tormentato , è bello se proibito ,è bello se sofferto: Lo amo ma lui è impegnato, ,lo amo quindi tradisco mio marito ,lo amo ma lui non lascia la propria moglie.
    Questa è la mxxxa con cui hanno iniettato le menti delle donne per anni. Ogni programma tv , basta vederne la pubblicità , si riduce a questo. Le stessi finction .E vedi donne parlarne e guardarle come un paziente guarda il suo ipnotizzatore , perchè
    questi programmi sfruttano la loro emotività ma in modo distorto. Riducendo a normalità le aberrazioni dell’amore e annientando lo scopo naturale e primario della coppia: La famiglia.
    Difficilmente mi sposero’ perchè l’unica salvaguardia che ho , che forse puo’ dare una spinta al rapporto verso il meglio , è che tutto possa davvero finire da un giorno all’altro , senza ripensamenti e senza ostacoli allo scioglimento per i quali sarebbe facile cadere nella rete del “non posso mettere il matrimonio in discussione” quindi tradisco dietro le quinte.
    Chi mi ama sia libero di stare finchè mi ama e sia subito libero di andarsene dignitosamente quando non avrà piu’ la capacità di farlo , senza rubarmi un secondo della mia vita .
    Come io non rubero’ un secondo della sua.
    Non ne avrebbe e non ne avrei il diritto

  2. 22
    sarah -

    io credo che la signora dovrebbe assumersi la responsabilità delle proprie azioni,lasciando perdere il discorso sul matrimonio,che ognuno la vede a modo suo,però se stai con una persona e tradisci più e più volte, allora diventi una persona vigliacca e meschina,non devi poter tornare al sicuro da tuo marito,alla fine si parla tanto di libertà ma quante volte poi non si torna da quella stabilità che la libertà che uno crede di avere poi alla fine non ha.Tu hai tradito e il tuo amante ti tratta come un giocattolo sessuale,è a questo che ti ha portato la tua libertà,quando invece,rinnovando i rapporti si può davvero essere felici,ma è molto più facile nascondersi e fissarsi su storie che non esistono,tu non hai una storia vera,sei solo una bella sco.....Per il tuo comportamento non meriti di avere tuo marito,anche se fosse terribile,il tradimento è un atto malvagio,egoista e meschino.Dovresti essere sincera e assumerti le tue responsabilità non rimanere con tuo marito per sicurezza e nasconderti dietro alla scusa dei 13 anni coem se fossero sufficienti a giustificare un tradimento.Ti assicuro che tradire è un atto orribile anche dopo due giorni e non coinvolge solo te.Un traditore non merita amore,se davvero vuoi un altro lasci la persona con cui stai indipendentemente da come può andare con l’altro,se poi il matrimonio ti sta stretto vai a puttanare finchè puoi,per carità ognuno è libero di fare ciò che vuole,ce ne sono uomini 40enni che vogliono solo storie di sesso,è una scelta loro l’importante è essere chiari e il tuo amante con te lo è stato ma tu con tuo marito no e credimi tutti i nodi prima o poi vengono al pettine e spero che un giorno ciò che hai fatto ti torni indietro perchè gli sbagli si pagano e più sono grossi e prolungati nel tempo più il conto è salato.E se avessi davvero dei sensi di colpa lo lasceresti senza pretendere nulla.Mi viene in mente la storia di quei coniugi novantenni,lui aveva scoperto dei vecchi tradimenti di lei e ha deciso di divorziare,molti lo criticavano perchè dicevano che ormai alla sua età poteva perdonare,non sono daccordo,il male che ci viene fatto non può essere ridimensionato in base all’età,lui preferisce morire libero che legato ad una donna che lo ha tradito e poi se lo è tenuto per sicurezza,anche se qualcuno può dire che un tradimento si perdona sappi che non si dimentica e lascia il segno.

  3. 23
    nicola -

    Ma cr..to Santo ma dove andremo a finire! Vi rendete conto che queste donne sono sempre peggio! Poi dite che anche noi uomini facciamo lo stesso..è vero, ma su 100 casi di tradimento o di qualcuno che lascia l’altro 85-90 sono sempre le donne le “colpevoli” e non dite che non è vero..andate a leggere le ultime 6-7 lettere scritte su questo sito e vedrete..quella come questa che stiamo commentando con lei che ha un amante..poi ve ne è un altra uguale, e quella della tipa che ha paura di andare avanti con il suo uomo perche troppo impegnata a pensare al suo futuro!Uomoni scappiamo du queste pseudo-donne..Cogito dove sei! Poveri noi uomini..

  4. 24
    Jinny -

    Come c’é una donna che tradisce, così c’é un’altra donna, la fidanzata, che poveretta non sa di avere accanto un traditore. Come c’é questo verme umano, il traditore (anche se ammetto, é sincero e brutale nella sua limpida dichiarazione di inutilità sentimentale), così c’é un uomo, il marito, che sta subendo un tradimento, a sua insaputa, anche se comincia a sospettare. E viene umiliato tutti i giorni, e che starà malissimo quando saprà.
    Nel tuo nick, enigm, non c’é molto di enigmatico. Tutti voi parlate della scoperta del sesso come dell’amore rivelato, siete così prevedibili, banali e deboli.
    La tua forza la puoi dimostrare a te stessa almeno troncando immediatamente questa relazione da amante, interrogandoti su quello che é bene fare per tuo marito ed il matrimonio, della tua relazione ufficiale insomma. Devi rispetto a queste persone, non solo tuo marito ma anche la fidanzata. Non pensi a quanto soffriranno queste persone? Tu non sai quanto può essere devantante. Prova solo per un momento ad immedesimarti in uno dei due, pensa di essere lei, innamorata, fiduciosa, leale (devi darlo per sottinteso, non attaccarti a “speranze” su sue presunte mancanze, sarebbe scorretto!)… pensa di essere lei e scoprire che lui, il suo lui, é quello che é. Una merda di traditore per sesso e tu a ruota. Non farti portar via così il rispetto per te stessa. Pensaci.

  5. 25
    T.D._ -

    Mi piacciono molto i pensieri di Kid, credo meritino una seria riflessione. Ciao

  6. 26
    io2 -

    Difficile cara Enigma spezzare una lancia in tuo favore, perchè qui son tutti bravi e onesti e con buoni sentimenti e valori e allora cosa si puo’ rispondere loro se non che hanno ragione. Il problema che forse tanti di loro non vogliono capire è che nella vita non tutto è scritto e prevedibile e a volte puo’ capitare (così come puo’ non capitare) di incontrare un’altra persona che ci fa battere il cuore. Tutti bravi a dire che tradire è vergognoso, ed è vero è vergognoso. Ma se ci emozioniamo con un’altra persona non lo decidiamo in maniera razionale e decidere di non vivere una cosa che ci fa stare tre metri sopra il cielo non è cosa semplice. A chiacchiere tutti siamo bravi anche perchè io non credo che questa donna sia un mostro, una traditrice senza scrupoli e che agisca solo per il suo interesse. Lei si trova in una situazione che è difficile gestire, ed è semplice dire : devi essere onesta. Certo dovrebbe, ma nei fatti non è così semplice. A mio avviso cara Enigma è sbagliato sfogarsi su un sito del genere perchè come vedi si subisce una immediata lapidazione, o quasi. Non c’è conforto per i traditori rei-confessi, subito la gogna. Io sono stata fedele e tanti anni fa ho rinunciato ad una persona che mi faceva battere il cuore. Ho sbagliato. Vogliamo parlare dei traditi? siamo sicuri che siano queste anime candide? Siamo adulti e quando stiamo con una persona dobbiamo mettere in conto che non l’abbiamo comprata al mercato. Certo che essere traditi fa male, molto, ma bisogna vedere anche come, da chi e perchè.

  7. 27
    tomSign -

    @Kid
    Le tue argomentazioni mi interessano molto, in primo luogo perché è difficile trovare qualcuno che voglia ragionare di questi argomenti, ormai consolidati nella società, apertamente con delle persone che la pensano in maniera differente, in secondo luogo perché voglio capire il punto di vista di chi decide la via del matrimonio, perché molti ancora non me l’hanno saputa spiegare, portando avanti idee come “se due persone si amano non hanno alcuna paura di sposarsi”, non capendo che possono vivere tranquillamente insieme e innamorati senza firmare alcun contratto e anzi è la prova d’amore più grande d’amore perché scommettono davvero senza contratti sul proprio futuro di innamorati senza alcun vincolo.
    Io credo che se di amore di parla, il matrimonio è solo una forma ridondante di affermare e urlare questo amore al mondo, un po’ quello che avviene oggi in quelle trasmissioni citate da te in cui una persona sente l’esigenza di doverlo dire a tutti come a cercare una sicurezza negli altri o gridare il proprio inserimento in una società che DEVE rispettare alcune regole, cosa che però non dovrebbe essere necessaria visto che stiamo appunto parlando di “amore”.
    L’aspirazione all’unità e alla famiglia.. Il matrimonio è un’invenzione come tutti sappiamo della religione che ad oggi credo che sia la responsabile di moltissimi malesseri con l’imposizione fin da quando si è bimbi del concetto di peccato affiancato ad una stretta irreggimentazione in regole proprie fatte dall’uomo per l’uomo. Se dovessi accogliere la tua tesi (che comunque rispetto e comprendo) non riuscirei a spiegarmi millenni di evoluzione dell’uomo senza l’invenzione di un contratto che stipulasse che per tutta una vita una persona DEBBA amare l’altra.
    I figli di una famiglia di genitori che non funzionano più, non si sentono a disagio per i genitori che non si amano ma perché si vedono “strani” nel confronto con altri figli che hanno genitori sposati etc etc. Ora, lungi da me da essere così utopico da pensare in una “società diversa” così difficile e comunque non possibile in brevi tempi..
    Parlo di regole del corpo e della mente che non si sono mai adeguate a queste regole del matrimonio che sono state inventate relativamente di recente rispetto all’evoluzione umana e di conseguenza trovo naturale che l’uomo nel suo inconscio si ribelli a queste regole che poco hanno a che fare con le regole della natura.
    Per concludere, leggo la tua parte finale e credo che siamo d’accordo sul concetto di vivere insieme nella maniera più naturale. Rimani con me finché mi ami e vuoi essere amata da me, nel momento in cui non mi ami e non accetti più il mio amore sei libera di andare.
    Grazie per lo scambio di idee

  8. 28
    sarah -

    @io2
    ti prego risparmiami la morale,nessuno qui dice che noi siamo buoni e gli altri cattivi,”A chiacchiere tutti siamo bravi anche perchè io non credo che questa donna sia un mostro, una traditrice senza scrupoli e che agisca solo per il suo interesse.”peccato che la signora sia scapapta via dal marito,poi sia ritornata e continui coi suoi sotterfugi per vedere come le conviene agire straffottendosene alla grande di ciò che causa e questo lo posso dire perchè la cara signora continua a mentire e tradire,è ovvio che può capitare di incontrare un altra persona ma la signora continua la sua storia parallela,vuoi un altro?lascialo indipendendtemente da come va la storia nuova,invece no,aspetta perchè se l’altro non se la piglia sicuro allora lei si tiene il marito…scusami se sono brava a parlare ma questo è un comportamento vigliacco e meschino e al diavolo il giustificare msepre le vigliaccherie prendetevi le vostre responsabilità,un traditore può anche andarsene con l’amante ma per la sua puttanata segna la vita di un altro,sceglie per l’altro almeno abbia la decenza di essere sincera e dire le cose come stanno!

  9. 29
    Fabio -

    Le cose non capitano tanto perche devono capitare….semplicemente capitano perche Le FACCIAMO capitare.
    Perche invece di stare tre metri sopra il cielo non state con I piedi per terra,Che serebbe appunto quella la posizione naturale?

    Decenni di lavaggi al cervello (stile Moccia) hanno portato i loro frutti!

  10. 30
    enigma81 -

    Io nn voglio scusanti..quando ho capito che mi bastava vederlo perchè il cuore battesse a 1000,quando ho capito che eravamo troppo vicini, io mi sono allontanata, ma poi avevo voglia di vederlo di sentirlo..lui all’inizio mi cercava sempre, lasciamo perdere quello che mi diceva,ora invece mi dice che mi vuole bene e che è impossibile che due persone abbiano un’intesa sessuale come la nostra..ecco io invece ci metto sentimento quando sto con lui. Mi sento una me@@a nei confronti di mio marito, che ho amato davvero, per stare con lui ho fatto di tutto, ma ora non è più così.Avete ragione a dire che sono una vigliacca,che devo prendere comunque una decisione, ma vi assicuro che non è semplice,soprattutto se di mezzo c’è anche un pò di sentimento,e ripeto che dicendo questo non mi sto giustificando.Non avrebbe senso parlarne qui,ma so che come me chissà quante/i saranno nella mia stessa situazione. Io non dovevo riavvicinarmi a questo mio collega,perchè sposata e soprattutto perchè credevo nel mio matrimonio e credevo che mai avrei tradito..ma le sensazioni e le emozioni nn si comandano a bacchetta. Non merito di essere difesa, non bastano i sensi di colpa e credo non basterebbe neanche che mi marchiassi a fuoco tipo lettera scarlatta per cancellare come mi sento…
    Grazie comunque a tutti per i vostri pareri e anche per gli insulti in fin dei conti non posso darvi torto.. 🙂

Pagine: 1 2 3 4 5 7

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili