Salta i links e vai al contenuto

Addio a Ezio Bosso, maestro di musica e di vita

Lettere scritte dall'autore  franco petraglia

Caro direttore,
l’immatura scomparsa, ad appena 48 anni, del direttore d’orchestra, pianista e compositore Ezio Bosso, mi ha toccato nel profondo, fino all’anima. Il grande artista aveva una malattia neurodegenerativa ma nonostante ciò è riuscito, grazie alla sua passione, alla sua forza d’animo, al suo amore per la vita e la musica, a farsi accompagnare fino all’ultimo. Un musicista capace di commuovere le platee più folte ed eterogenee del pianeta. Le sue performance erano sempre improntate alla solita grinta e letizia del cuore, un mix di dolcezza e humour. Insomma, sprizzava gioia di vivere e innalzava gli animi al sublime. Una persona di rara intelligenza e sensibilità. Sempre pieno di entusiasmo e con un sorriso candido e contagioso sulle labbra. Ha girato il mondo vivendo tra Londra e Bologna. La sua grande musica ha raggiunto anche posti come carceri, reparti neonatali, fra i migranti e nelle banlieue. Il suo è un invidiabile curriculum. La musica, per lui, è stata una terapia dell’anima e del corpo. Platone diceva:” La musica può donare delle ali ai vostri pensieri e illuminare la vostra anima di una luce eterna”. Non si contano i suoi premi e onorificenze. Ricordo una delle sue frasi più belle. ”La musica ci insegna la cosa più importante che esista: ascoltare ed ascoltarci l’un l’altro”.Grazie, amato maestro, per averci dimostrato, soprattutto quanto la forza della vita possa vincere qualsiasi sofferenza. Anche se un mio professore diceva che, per crescere è necessario vivere molte esperienze e, più sono dolorose, più lasciano impresso un segno, che contribuisce in modo incisivo a fortificare il carattere e la personalità di un individuo.

Ringrazio vivamente per la cortese accoglienza e porgo molti cari saluti.

Franco Petraglia – Cervinara (Avellino)

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Addio a Ezio Bosso, maestro di musica e di vita

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cultura

2 commenti

  1. 1
    Bohemien82 -

    Grande musicista…R.I.P.

  2. 2
    CLAUDIO -

    Cito:… Per crescere è necessario vivere molte esperienze e più sono dolorose, più lasciano impresso un segno che contribuisce in modo incisivo a fortificare il carattere e la personalità di un individuo.
    È ovvio,ma ad una condizione:USCIRNE VIVI E VEGETI!! D’altronde c’è proprio il detto che recita:”Ciò che non uccide, FORTIFICA!!
    E,comunque,riposi in pace questo EROICO UOMO E MUSICISTA con la speranza(che si tramuti in Realtà)che possa esprimere il suo TALENTO e UMANITÀ in altre dimensioni di vita.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili