Salta i links e vai al contenuto

Prima il tradimento poi non ti amo più

Salve a tutti. 

Mi ritrovo a scrivervi qui, forse per cercare delle risposte che non riesco a darmi o magari solo per uno sfogo!

Ho 50 anni ( molto ben portati ) e sono un manager di Milano, intelligente, colto e di bell’aspetto. Insomma quello che porterebbe definirsi un bell’uomo con ottima posizione. Dopo un divorzio travagliato , 8 anni fa ho conosciuto la mia attuale compagna, una bellissima donna russa di 36 anni ( oggi 44) ormai da molti anni in Italia, anche lei divorziata. Una bella relazione, passionale e coinvolgente e poi.. L’arrivo di due gemelline ( meravigliose ) che però ha trasformato la nostra relazione da fidanzati in una vera famiglia , in un rapporto adulto, o almeno così credevo. Questa primavera la mia lei ha cominciato a dare i numeri . Aggressiva, offensiva, senza alcun sentimento nei miei confronti . Sembrava facesse di tutto per farsi lasciare, sempre attaccata al suo iPhone tra chat e messaggi inviati/ricevuti di nascosto . Ho pensato ovviamente ad un’amante, ma lei non solo ha negato ma mi ha insultato per averlo anche solo pensato ! Ed invece .. In agosto , ad Ischia durante le vacanze, una delle mie bimbe ha aperto non so come il suo whats up  ed ho trovato un msg del suo Capo ( premetto che l’ho fatta assumere io perché in quella società l’AD è un amico di famiglia e ne siamo azionisti ) inequivocabile , dove la chiama Amore e ricorda i loro incontri in alcuni alberghi di Milano . Quando gli ho chiesto spiegazioni è rimasta impietrita , prima ha cercato di negare , poi di minimizzare ed un ultimo ha ammesso ( negando ogni rapporto intimo , evidente !) in lacrime , chiedendomi perdono in ginocchio e di sposarla ! In un primo momento ho dato in escandescenza, mi sembrava di impazzire , la odiavo … Ma poi passato un giorno , ho ripensato al nostro amore ed alle nostre bimbe e con” enorme” sacrificio l’ho perdonata . Troppo in fretta, troppo facile ! Tornata ha dato le dimissioni ( cosa che non ha cancellato la mia vergogna in un’ambuente vicino alla mia famiglia ) ma l’idillio è durato solo un mese ( ti amo voglio solo te ecc..). Poi ha ricominciato ad essere aggressiva, priva di tenerezza, distaccata ed alla mia richiesta di spiegazione , dopo avermi accusato di avergli ” fatto perdere il lavoro “, mi ha detto :” non ti amo più” ed ho voglia di ” innamorarmi di nuovo “. Da allora solo freddezza, nessun rapporto intimo , mi tratta come un Bancomat e mi dice ” cercati consolazione con altre donne”. Abbiamo provato ad andare da uno psicologo di coppia, prima insieme e poi singolarmente, ma la situazione non cambia. Amo le mie figlie e non vorrei mai togliergli la loro serenità e nonostante tutto amo ancora lei ! Ma sono esasperato, non ne posso più di questa situazione ! Che fare ?? Lasciarla ( accettando di traumatizzate le mie bimbe) e cercare di rimettere insieme in qualche modo la mia vita e la mia dignità di uomo? Oppure, vivere nell’ipocrisia , sotto lo stesso tetto ma di fatto non più coppia, una vita parallela ? Non so davvero che fare, so solo che così non riesco ad andare avanti, e patisco sia moralmente che fisicamente ( sono mesi che non dormo più la notte ). Mi sento ”  sbagliato ” , fuori posto , usato !!

Grazie X avermi ascoltato … Max

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

19 commenti a

Prima il tradimento poi non ti amo più

Pagine: 1 2

  1. 1
    Confusa30 -

    che T R O I A !!!
    e tu vorresti una mignotta al tuo fianco x tt la vita?
    Lasciala tu prenditi il miglior avvocato e prenditi la custodia esclusiva delle figlie.
    Queste zoccole devono imparare
    SVEGLIA!

  2. 2
    Rossella -

    Ti consiglio di essere sempre generoso nei sentimenti. Per il resto non saprei cosa rispondere perché quando ho messo sul piatto la ragione e il sentimento ho pensato che le circostanze mi avrebbero portato a tradire, in qualche modo. Non esiste solo il tradimento fisico, ma anche la consapevolezza che accanto ad un altro uomo potresti scoprire il tuo valore, tanto nella gioia e quanto nel dolore. Ad ogni modo le mie convinzioni, giuste o sbagliate, mi hanno portato ad escludere in maniera categorica determinati contesti in cui non mi sarei potuta muovere agevolmente perché non amavo. Non avevo questa forza. Per me amare significa anche perdere la signorilità e accomodarsi al proprio posto senza sentirsi schiacciata dalla realtà: essere ipercritici e prevenuti, non pensare a nessuno e continuare a stare là dove la vita ti ha messo, senza sottometterti a nessuno e senza prevaricare gli altri. Mantenendo le distanze, o semplicemente conservandole, quando sono evidenti. Sempre nel rispetto di tutti. A parlarti è una donna di 32 anni. A 18 anni la pensavo in maniera diversa perché la vita era diversa. Si viveva nella semplicità. Io credo nell’uguaglianza e sono preparata all’idea che in una società complessa (in cui non si vive nell’umiltà e nella semplicità) bisogna avere la forza di adeguarsi. Ti posso dire che per carattere non avrei questa forza. Ma questa forza esiste e ti porta sulla strada della realizzazione della tua vita.
    Ti auguro Buone Feste!

  3. 3
    rossana -

    Massimo,
    il guaio dell’attuale società “evoluta” sembra essere il fatto che quasi nessuna scelta si basa su elementi davvero profondi, e di conseguenza raramente è definitiva. tutto resta sempre aperto, cioé migliorabile, per chi ha voglia e facoltà di farlo. persino le leggi lo consentono. questa è anche la ragione primaria per cui non si fa più grande attenzione agli impegni ufficiali o morali assunti, nè ci si sforza di prestarvi fede.

    la libertà è difficilissima da gestire, soprattutto per le donne, che non ne hanno esperienza e che in questo momento storico gestiscono in Occidente un potere sessuale quasi assoluto.

    temo che la tua relazione sia giunta al termine, ma non è detto che sia così. la signora potrebbe trovarsi scontenta nella nuova storia e fare marcia indietro, ben sapendo che a lei sei ancora legato da trasporto amoroso. meno male che non l’hai sposata!

    mi dispiace per te e per le gemelline. le scelte che ora puoi decidere di fare sono entrambe in negativo: dipende solo dal tuo temperamento e dalla volontà di collaborare della signora optare per quella che meglio può adattarsi alla vostra attuale realtà di coppia.

    in bocca al lupo!

  4. 4
    Yog -

    Ormai qui non si tratta più di senti-menti, ma di ali-menti che dovrai mettere sul piatto. Vai da un avvocato e fatti consigliare.

    In ogni caso continuo a non capire perché la gente non si protegge i cellulari con una password sulla schermata iniziale, basta anche un misero pin di 4 cifre. Quante famiglie non si sarebbero rovinate!

  5. 5
    Marius -

    Auguri amico mio, ne hai davvero bisogno.
    In ogni caso, qualunque decisione tu possa prendere, sarà quella sbagliata e sarai tu a pagarne le conseguenze più gravi. Questo perchè in italia abbiamo delle leggi criminali nei confronti dell’uomo, che vengono sempre e comunque penalizzati in caso di fallimento famigliare.
    Ma la colpa è anche tua, scusami se te lo dico.
    Dopo un matrimonio fallito e conseguente divorzio, hai avuto la brillante idea di perseverare nell’errore.
    Conosci il detto “errare è umano ma perseverare è diabolico”?

    Forse la soluzione più indolore è quella ipocrita di far finta di niente facendoti crescere delle belle corna.
    Se vai da un avvocato cosa ottieni? Le bimbe in ogni caso le affideranno a lei, così le vedrai quando e se vorrà lei. A te spetterà solo il mantenimento.
    Ti ritroverai solo come un cane ad elemosinare gli incontri per vedere le tue figlie.
    Non mi pare una bella prospettiva.

  6. 6
    Gimmy -

    Max, penso che la sua compagna una volta scoperta è stata presa dal panico ed è andata in confusione, cercando di arruffare delle mosse di circostanza portandola a sbagliare ulteriormente. E’ spiacevole quanto le è accaduto, ma da quello che ha scritto, le consiglio di provare a trovare una mediazione, che concili entrambi a un rapporto pacifico per il benessere delle vostre figlie. Lasci stare le terapie di coppia, se di base non cè la volontà di un elemento nel ricostruire, il vantaggio sarà ad opera esclusiva del consulente. Quando una donna dice di non essere più innamorata cè poco da fare, ben poco serve conoscere quali siano i motivi che hanno spento questa passione, di fatto mancherà la fiducia acquisita nel tempo e continuare a vivere sullo stesso tetto con una persona che la umilia e continua imperterrita a calpestare i suoi sentimenti diverrebbe ancor più mortificante e altrettanto nocivo. In primo luogo la invito a riflettere che la serenità delle gemelline dipendono molto dalla serenità che hanno i genitori, se ci saranno dissapori e livori comunicativi, andranno comunque ad intaccare sulla loro quotidianità e prima o poi si creerebbe un ambiente ostile che per forza di cose farebbero uscire malumori dibattimentali. Non aggiunga dolore al dolore, cerchi di trovare appunto un accordo ragionevole tra persone mature con saggezza, e non si lasci rovinare l’esistenza più di quanto non le abbia già fatto. Non faccia sacrifici inutili a discapito invece del suo benessere, le garantisco che la stabilità psicofisica personale è più importante, ed è quella che serve per garantire gli equilibri necessari per condurre in maniera razionale ciò che le è rimasto della sua vita.
    Le auguro sentitamente coraggio, pazienza e tanta consolazione, per tutto ciò che l’affligge affinchè tutto possa risolversi nel miglior modo possibile.

  7. 7
    Nicola -

    Da quel che dici sei un uomo di successo, colto e di bell’aspetto. Sei nelle condizioni di ripartire anche con i sentimenti. Le figlie non smetteranno mai di amarti per quello che sei e per quanto vali.
    A questo punto mi sembra inutile attendere oltre una separazione che e’ ormai e’ diventata inevitabile. Aiutala a trovarsi un lavoro, come hai gia’ fatto in passato, e poi proseguite ognuno per la propria strada. Oggi ti senti confuso e sbagliato, domani sarai un uomo rinato con potenzialita’ invidiabili anche per l’eta’ matura, che per un uomo non guasta.
    Per il futuro ti consiglio di prestare piu’ attenzione alle donne che avvicini, le uniche che meritano interesse sono quelle che nella vita hanno realizzato qualcosa, che sono indipendenti e che non hanno bisogno di alcuna raccomandazione per trovare un lavoro adeguato alla loro cultura.
    Chi in eta’adulta non e’ riuscito a costruire nulla di solido, ma e’ sempre dipeso da altri, non e’ un investimento sicuro neanche negli affetti.

  8. 8
    Kid -

    Da quanto ho capito non vi siete più sposati .
    Se così fosse , ancor di più dovrebbe chiudere senza pensarci due volte. Gimmy , ha detto bene.
    Non si può in nessun modo e per nessuna ragione vivere con un tale inferno dentro casa fatto di aggressività , di ingratitudine e di provocazioni continue da parte di chi dovrebbe invece recitare il “mea culpa”. Per le figlie non vedo per quale motivo l’affidamento non dovrebbe essere condiviso.
    Se la sua compagna fosse quel tipo di donna che mira al matrimonio , ad avere figli ed alla stabilità economica per poi crearsi una allegra vita parallela , come già ha purtroppo dimostrato nel peggiore dei modi , non abbia alcuna remora perché le maschere in un rapporto fondato sulla fiducia , oltre che, si spererebbe , sui sentimenti , non devono mai esistere. Ed è ,inoltre , sacrosanto che almeno il contesto in cui un uomo realizza se stesso sia come padre che come compagno di vita, e cioè al livello più importante e gratificante dal punto di vista personale, sia un porto sicuro e foriero di soddisfazione ed armonia. Altrimenti nella vita mancherebbe l’unica contropartita meritevole ai sacrifici che si fanno non solo per se stessi ma soprattutto per le persone vicine. Continuerà a farli per le sue figlie ma non li faccia per chi non ha saputo apprezzare quanto di buono ha ricevuto.
    Infine , chiuda i rapporti col suo amico che tale non si è dimostrato , e venda le tue azioni e qualora lo ritenga opportuno spieghi anche i tuoi familiari perché dovrebbero fare altrettanto. Non già per mera solidarietà nei suoi confronti ma anche in questo caso per lapalissiani motivi di scarsissima serietà ed affidabilità. Chi “ieri” l’ha fregata, non avrà scrupoli a fregarvi anche “domani” .

  9. 9
    Angwhy -

    caro Max direi che ogni consiglio risulterebbe tardivo,i tradimenti sono sempre esistiti anche quando erano davvero difficili da mettere in pratica figuriamoci oggi con gli strumenti che abbiamo,con quale facilità puoi entrare in contatto con una persona specialmente se una bella donna magari con la scusa di commentare una foto o fare gli auguri.Dispiace perche avevi avuto segnali molto precisi ma ti capisco,si continua a sperare fino a quando non ci si fida piu di nessuno e penso che sia cio che farai in futuro

  10. 10
    suzanne -

    Nicola, come sempre mi trovo in linea con il tuo intervento. Prenderci carico del nostro compagno/a è ciò di più sbagliato si possa fare. Ognuno deve costruirsi la propria vita e, nel pieno equilibrio, desiderare condividere il cammino.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.