Salta i links e vai al contenuto

Post-rottura dopo anni e so che passerà

di

Ciao a tutti ragazzi/e!

sono stata lasciata due settimane fa dal mio fidanzato dopo 7 anni insieme e una pausa durata qualche giorno. Lui non sente più nulla per me, solo affetto. Sono sicura al 200% che non ha un’altra, semplicemente ha capito che non è in grado di darmi ciò che vorrei (un futuro, ma dopo tanti anni penso sia naturale pensarci). In effetti lui ha sempre vissuto alla giornata, ma io sempre speranzosa che un giorno pensasse ad una svolta, non si può fare i fidanzatini per sempre. Mi sbagliavo: troppo egoista per poter dare un futuro ad un’altra persona. La verità è che io l’ho amato tanto, troppo; gli ho dato tutto ciò che in amore si possa dare, l’ho aiutato molto economicamente e mai l’ho dato per scontato, mai. Lui invece no; non ho mai preteso nulla in cambio, solo di essere amata e rispettata (come credo di meritare) e, alla fine, mi ha lasciata lui. Quando invece avrei dovuto farlo io tempo fa, ma la mia stupida speranza che cambiasse e l’amore per lui mi davano fiducia per non arrendermi. Ora a me interessa solo una cosa: che un giorno si guardi indietro, ripensi a me e a ciò che ha perso davvero. E deve soffrirne molto, come ha fatto soffrire lui a me buttandomi via così da un giorno all’altro. Intanto io mi riprendo la mia vita; sicuramente mi verrà ogni tanto nostalgia dei nostri bei momenti (perché ce ne sono stati, e molti), ma appunto sarà solo nostalgia. Gli ho dato troppo, e lui non l’ha apprezzato. 

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

11 commenti a

Post-rottura dopo anni e so che passerà

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Sembra uno di quegli uomini che fanno di tutto per non urtare la tua sensibilita’,praticamente un amico. Mi sembra impossibile approdare ad una convivenza su queste basi! Dipende da quanto vi vedete… nella coppia e’ importante non ridurre tutto ad un gioco di ruoli, tanto piu’ che la donna di oggi ha la sensazione di essere schiava del sesso. La convivenza fa capire che si tratta di una suggestione derivante dal fatto che ci si vede di meno e la devozione dell’uomo sembra finalizzata ad uno scopo. E’ meglio non litigare perche’ le dipendenze hanno un carattere compulsivo… un uomo che dimostra di avere rispetto delle tue scelte si comporta di conseguenza.

  2. 2
    Bibi02 -

    Ti vedo molto determinata e pronta a questo cambiamento nella tua vita… sembri molto forte. Vorrei essere stata come te nel periodo post rottura, quando ce ne sono stati nella mia vita. Complimenti. Se la situazione è così come l’hai descritta, sicuramente gli mancherai e magari si pentirà pure… ma tu… cerca di trovare di meglio nel frattempo.

  3. 3
    rinata -

    Cercherò di trovare moooolto di meglio nel frattempo! e ti dirò Bibi, io non voglio assolutamente che lui si penta e torni da me, anche perchè dopo che mi dice di non provare proprio più nulla, io non ci ricrederei più. Per me, ogni lasciata è persa; non credo al rinnamoramento e al pentimento di aver lasciato perchè la minestra scaldata può benissimo mangiarsela lui. Se un giorno lo farà sarà perchè avrà ripensato a me non come fidanzata, ma come persona. E avrà capito veramente ciò che ha perso, perchè un’altra come me non la ritroverà più, disposta a sopportare il suo carattere, o meglio, ciò che è diventato. Disposta a dargli l’impossibile, disposta a togliere a me stessa per dare a lui, disposta a stare per tutta la vita con lui amandolo nonostante tutto.
    Se io non l’ho mai lasciato, è stato perchè ho sempre avuto la speranza che in qualche modo cambiasse non tanto per amore, ma per sè stesso. Per fare in modo che non rischiasse più di trovarsi da solo un giorno. E invece ho fatto male, perchè la “sberla” l’ha data lui a me. Lui non cambierà mai, non ne ha l’intenzione. A questo punto felice di essere libera ora. La mia paura più grande, quando sarò di nuovo pronta ad una storia, sarà imbattermi in un altro come lui.

  4. 4
    Harlock -

    Rinata, c’è una cosa della tua lettera che non mi piace, e sono le sottili accuse che fai a lui. Il cercare di farlo passare per “il cattivo”.

    Mi dispiace, non lo è.

    Tu come è lui lo sai perfettamente, lucidamente, lo dici chiaramente nella tua lettera: hai sempre saputo che lui è uno che “vive alla giornata” e che, come tale, non è una persona in grado di dare stabilità; forse può darti (e ti ha dato) mille altre cose, ma non stabilità. Hai fatto un errore comune a molte ragazze: ti sei innamorata dello “spirito libero” nutrendo la convinzione che, prima o poi, quello “spirito libero” si sarebbe messo le catene per te, cosa che, ovviamente, non ha fatto. Non hai mai accettato davvero la sua natura, ma la hai accettata solo in parte e nella speranza che un giorno essa cambiasse per te. Questo non è successo (per fortuna, la natura di ognuno deve vincere su ogni altra cosa. E se è incompatibile con quella del partner non è colpa di nessuno), e quando quella sua natura alla fine ha avuto il sopravvento richiamandolo verso la “libertà”, lo accusi di essere egoista e di non averti apprezzata, e gli auguri di soffrire come te.

    Mi spiace, ma sei tu ad essere stata accecata dall’amore e ad aver preferito credere all’immagine che tu ti eri costruita di lui piuttosto che a quella vera di lui, che peraltro dai prova di conoscere benissimo.

    E sotto sotto tu sai che è così, tant’è vero che ti brucia non averlo lasciato per prima, come a dire “avessi agito secondo quello che vedevo anzichè secondo quello che volevo vedere!”

    Non pensare più a questa storia, per il futuro guarda avanti al partner in un altro modo: il partner non cambia per te, non deve cambiare per te, non sarebbe giusto. Se le vostre due nature si incontreranno armoniosamente, allora è la persona giusta; ma se le cose vanno forzate dalle “speranze di cambiamento futuro”, allora mettici in conto che esse, probabilmente, non si verificheranno mai. Ed è giusto così.

    Sia chiaro, io non voglio nè accusarti nè colpevolizzarti. Hai costruito le tue illusioni sull’amore, e questo per quanto mi riguarda è estremamente nobile, ma purtroppo devi considerare che qualsiasi illusione, a prescindere dalla nobiltà della base su cui è costruita, rischia prima o poi di infrangersi.

    In bocca al lupo.

  5. 5
    chaponine -

    Cara Rinata, dire che il tuo ex ragazzo sia un egoista mi sembra sbagliato. Da uomo posso dirti che voi donne molto spesso conoscete un uomo ed automaticamente sperate di cambiarlo. Se un uomo non pensa ad un futuro e non te ne parla mai, non lo farà neanche tra dieci anni: ma come ben sai la vostra sindrome da crocerossina vi porta ad illudervi sempre che siccome siete speciali, il vostro principe azzurro cambierà per voi.

    Credimi da ciò che scrivi non trovo nulla di sbagliato in lui. Magari se aggiungi altre informazioni se ne può riparlare.
    Inoltre ti ha lasciata perché non gli fai più sesso e non per un altra: ha avuto rispetto per te e te lo ha detto a voce.
    E’ finita, basta… Avanti un altro.

  6. 6
    Yog -

    State sereni, siete stufi tutti e due, si capisce benissimo. Sette anni di fidanzamento sono una piaga d’Egitto… nessuno soffrirà molto.

  7. 7
    Golem -

    “La verità è che io l’ho amato tanto, troppo; gli ho dato tutto ciò che in amore si possa dare, l’ho aiutato molto economicamente e mai l’ho dato per scontato, mai””…”
    Sette anni buttato nel cesso.

    Se ti puo far piacere, sappi che sei la numero 79 della mia speciale statistica sulle illusioni femminili in tre anni di ricerca.

  8. 8
    Harlock -

    Incredibile come chaponine ed io abbiamo scritto in pratica la stessa cosa.

    “Se io non l’ho mai lasciato, è stato perchè ho sempre avuto la speranza che in qualche modo cambiasse non tanto per amore, ma per sè stesso. Per fare in modo che non rischiasse più di trovarsi da solo un giorno. E invece ho fatto male, perchè la “sberla” l’ha data lui a me. Lui non cambierà mai, non ne ha l’intenzione.”

    Ma la vedi la contraddizione in termini che tu per prima fai?

    Perchè devi pensare che per “sè stesso” lui debba cambiare? Ci hai pensato che forse quella della solitudine è una tua paura e non la sua? Hai pensato che forse lui vivrà tutta la sua vita nel brivido e nell’incertezza cambiando partner di continuo semplicemente perchè è questo che lo fa star bene?

    Tu proietti su di lui quelle che sono le TUE aspettative di felicità, che chiaramente non coincidono con le sue. Non ti sforzi di capirlo, non lo hai mai fatto, pretendi che lui si uniformi alla TUA personale idea di felicità, cosa che, per fortuna, lui non ha fatto.

    Dici di aver paura di incappare in uno come lui in futuro, quando sarai pronta per un’altra storia. Io ho paura invece che tu farai lo stesso errore, cioè anzichè comprendere davvero l’altro gli proietterai addosso quella che è la TUA idea di benessere. E occhio, se malauguratamente le due non coincideranno, ci prenderai un’altra mazzata.

    “E avrà capito veramente ciò che ha perso, perchè un’altra come me non la ritroverà più, disposta a sopportare il suo carattere, o meglio, ciò che è diventato.”

    E qua, come al solito, riesce fuori il vostro sottile narcisismo. Forse ci hai pensato che se lui ti ha lasciata è perchè NON vuole una come te, e lo ha testato non in sette giorni ma in sette, lunghissimi anni? Ho paura di dover fare una rettifica alla mia affermazione precedente: temo che tu non sia animata da amore, ma sia solo incazzata nera di rabbia narcisistica per essere stata disconfermata.

  9. 9
    michelle -

    Concordo con il discorso del non si puo` cambiare una persona, e che spesso le donne si illudono di poterlo fare.
    Pero` e` anche vero che nel momento in cui una persona inizia una relazione, soprattutto che dura negli anni, dovrebbe evere il rispetto e la chiarezza di far sapere all’altro che mai potra` darle cio` di cui ha bisogno e cio` in cui spera.
    Sembra che questo tipo di persone inizino una relazione tanto per, e se a loro va bene cosí, direi che non dovrebbero aspettare 7 anni per rivelare all’altra persona che mai ci sara` un futuro..
    Capisco la frustrazione di Rinata.
    Fossero stati insieme qualche mese o un annetto sarebbe stato un discorso diverso, ma 7 anni, e ancora non essere in grado di offrire un futuro ad una persona, mi sembra abbastanza assurdo e da egoisti per non averlo messo in chiaro prima.

  10. 10
    michelle -

    Aggiungo che almeno Rinata puo` dire di aver provato tutto e non avere rimpianti, lui invece mi sembra appunto una di quelle persone che non sanno cio` che vogliono nella vita, che non sono convinte di niente, e che quindi un giorno si guardera` indietro e davvero non vedra` nulla di profondo e soddisfacente.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.