Salta i links e vai al contenuto

Delusione post rottura

Lettere scritte dall'autore  Samira89

Ciao a tutti, é passato parecchio tempo dall ultima volta che ho scritto qui. Purtroppo Mi ritrovo in un periodo difficile, e come tutti voi costretta a casa per via della quarantena. Sono stata lasciata un mese fa, volevo raccontarvi brevemente la mia storia come sfogo e magari apprezzare qualche consiglio.
È una storia un po’ complicata, comincio col dire che io e il mio ex, ci siamo conosciuti 7anni fa, abbiamo avuto una relazione di quattro anni, non è mai stata una storia semplice, ma ci amavamo, tanto. Due persone completamente diverse caratterialmente, legate da tanto amore.
Succede, dopo un po’ di convivenza che inizio ad essere stufa di certi suoi atteggiamenti egoisti, dal suo stile di vita dedito troppo alle amicizie, al cazzeggio e poco alla relazione. Avevo lasciato tutto, la mia città, le mie amicizie e la mia famiglia per andare a vivere con lui, oramai erano quattro anni, e lui pochi passi fatti verso di me. So che mi amava, ma questo non mi bastava, ero esausta. L’ho lasciato pur amandolo ancora, per via dei troppi litigi. È stata una questione di sopravvivenza, ci saremmo fatti ancora più male, ed io stavo perdendo di vista me Stessa. Torno a casa dalla mia famiglia, ovviamente scelta devastante per entrambe.
Passa il tempo, vengo a scoprire poco dopo da amici in comune che ha iniziato una frequentazione con una ragazza, diventata la sua fidanzata per altri tre anni. Inutile dire che mi sono sentita morire, tradita, come se il nostro amore non fosse valso nulla. Lui in tutto questo tempo, diceva di amarmi e nonostante fosse impegnato, ha provato una rabbia incredibile nei miei confronti, e tanto risentimento…mi chiamava il giorno che doveva lasciare casa, quella che era la nostra casa. Piangeva, nella disperazione più totale. era geloso di me, e la frequentazione che avevo iniziato da poco con una persona che conosceva.
Nonostante la sua storia, non mi ha mai più rivolto parola, ma succede l’anno scorso di incontrarci per caso finendo a letto. Puntualizzo il fatto di essere rimasta single per tutti gli anni consecutivi alla nostra relazione. Comunque, poco dopo la sua storia finisce. Riniziamo a frequentarci, decidendo di riprovarci. io non ho mai mandato giù il fatto che mi abbia rimpiazzato dopo nemmeno un mese con un altra, mi dice che all’inizio si è buttato con quella ragazza perché non riusciva a stare solo, per coprire il buco della mia assenza, che la vedeva come una sorella più che una fidanzata. Ma che comunque le voleva bene, erano rimasti in contatto e che avrei dovuto accettarlo. Ovviamente da parte mia, questo non è mai accaduto.
Lei gli scriveva di tanto in tanto, avevano le stesse amicizie, frequentavano gli stessi posti. Sentivo che tra loro c’era rimasto qualcosa, non credo nelle amicizie tra ex. Fatto sta che questa loro “amicizia” per me era diventata un ossessione. Me la vivevo male, in più si erano aggiunte le stesse problematiche, litigi e dinamiche del passato. Ogni volta che parlavo di lei, mi rassicurava del fatto che erano rimasti buoni amici nulla di più, ma il mio istinto mi faceva credere il contrario.
Andiamo avanti così per mesi altalenando momenti di pace e caos. Fino a che lui esausto, un giorno dopo l ennesima lite, decide di lasciarmi. Mi lascia dicendomi che era stufo, che non ce la faceva più, che stavamo tornando come prima, che aveva bisogno di stare solo altrimenti ci saremmo fatti solo del male. Che ero ossessionata dalla sua ex, e non riusciva più a gestire la situazione. Che non ero cambiata per niente, e che a malincuore preferiva lasciar perdere, prima di finire a soffrire come in passato.
Inutile dire che mi è mancata la terra sotto i piedi, ho passato settimane a piangere, a trovare un perché. L ho pregato, mi sono umiliata per giorni e giorni chiedendogli scusa. Ma niente, ha iniziato ad essere sempre più freddo, buttarmi il dito contro fino a distaccarsi del tutto. E Indovinate come é finita?!?… ha Riniziato a frequentarsi di nuovo con lei, tempo un mese a dire tanto. Inconsciamente ho sempre saputo che nulla sarebbe tornato come prima, che le minestre riscaldate non vanno bene, che per far funzionare qualcosa di rotto ci vuole molto impegno e forza di volontà.
Accetto la Rottura, ma non il modo in cui lo ha fatto. Ha sempre detto di amarmi, di essere stata la persona più importante della sua vita. Ma come si ci può comportare così, nei confronti della persona che si dice di amare?? Per l’ennesima volta mi ha dimostrato che il nostro rapporto, non era così importante e che il suo egoismo avrà sempre la meglio.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Delusione post rottura

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    Yog -

    Bon, avete avuto un rapporto non importante e tu avresti voluto una rottura diversa.
    Quindi?
    Quel che è stato è stato, fine, guarda avanti, ci sono molte nonne settantine che se avessero le ruote farebbero la carriola (che però richiede un un’agilità non accessibile a tutte).

  2. 2
    Rossella -

    L’amore è una forma di poesia senza arte che richiede un continuo esercizio di perfezionamente che dà senso anche alla bellezza. L’artista resta legato all’essere storico. Non sei abbastanza forte per riuscire a sostenere la vita. Il punto è questo ed io ti posso capire perché questo stato di cose non ti porta a cambiare il tuo orientamento di genere. E’ la stessa cosa. Non hai la forza. Ti devi fare suora o devi fare il voto di castità per trovare in te la forza di affrontare la vita. Questa forza te la può dare solo Cristo in un mondo che si è votato dalla parte dell’antico nemico. La Chiesa ti può sostenere con la preghiera e con l’esempio, ma il resto dipende dalle tue forze. Altrimenti aspetta e non ti lamentare.

  3. 3
    Golem -

    “Per l’ennesima volta mi ha dimostrato che il nostro rapporto, non era così importante e che il suo egoismo avrà sempre la meglio…”

    Esatto. Ma nonostante “l’ennesimità” tu non hai VOLUTO vedere quella evidenza. Come dice Rossye, o suora o castità per continuare a vivere.

  4. 4
    rossana -

    Samira,
    l’attrazione fisica, basilare nel rapporto di coppia, non tiene conto di affinità caratteriali o di visione di vita in aspetti di fondamentale importanza.

    se nei primi 5-6 mesi di frequentazione emergono, anche in modo contenuto, differenze di questo genere, si dovrebbe chiudere la relazione.

    a maggior ragione, in tali circostanze, non si dovrebbe ritentare un secondo round, poiché le persone non cambiano quasi mai e, sbiadendo l’entusiasmo iniziale, non può essere che più arduo armonizzare i contrasti.

    quanto al sentimento dell’ex nei tuoi confronti, egli è il solo a poterlo definire per se stesso, benché le parole con cui l’ha espresso possano non essere state del tutto sincere. lascia perdere l’analisi di cosa ha provato nei tuoi confronti: i maschi, in amore, sono orientati in prima istanza alla sessualità, che fin dall’inizio si arricchisce via via di carica emotiva.

    se il latte non caglia, non significa sempre che gli ingredienti di base fossero avariati.

  5. 5
    Esther78Myself -

    Sono d’accordo con Yog. L’ultima frase è patente e come tale (un assioma) va presa.

  6. 6
    maria rossi -

    Eh io allora….5 anni fa l ho lasciato con una bimba x problemi pregressi…e appena sono andato via subito si é tuffato in altre avventure….sono arrivata alla conclusione che quando agiscono in questo modo ….nn siano effettivamente innamorati questi uomini…

  7. 7
    Esther78Myself -

    Ma se lo hai lasciato tu … che pretendevi? Problemi o non problemi, la vita continua, @maria_rossi

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili