Salta i links e vai al contenuto

Il mio nome è Gerarda e ho bisogno di aiuto

Salve scrivo questa lettera perché sono agli estremi ho tre figli piccoli e non ho un lavoro, mi dicono che avendo la piccola di 7 mesi non posso lavorare, purtroppo stiamo passando un brutto periodo abbiamo uno sfratto esecutivo per morosità! non riusciamo nemmeno a fare la spesa avvolte. i nostri figli sono piccoli e vorrei dargli un po’ di serenità avrei bisogno di un lavoro che possa sostenere tutte le spese! vi posso mandare il mio ISEE per farvi rendere conto in che condizioni siamo! posso fare le pulizie anche assistenza anziani e qualsiasi altra cosa fosse necessario e disponibilità mi scuso.. ma sono a pezzi.. vi ringrazio! aspetto vostre notizie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

14 commenti a

Il mio nome è Gerarda e ho bisogno di aiuto

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Ciao,
    ti consiglio di rivolgerti allo sportello unico del tuo comune per avere informazione sui piani di sostegno alle famiglie con basso reddito. Fino a qualche tempo fa era possibile avere delle agevolazioni (card, fondi per le utenze, per l’affitto, ecc.). Ci sono dei bandi. Ti dovresti attivare per richiedere l’esenzione piuttosto che il voucher o quello che al momento hanno stabilito per far fronte alle difficoltà delle famiglie. In quanto al resto tendo a prendere per buone le parole di un ministro che ha detto la sua a proposito delle difficoltà di trovare lavoro. Che poi il problema in questo caso non è neanche il lavoro, quanto la volontà di dare udienza a qualcuno. Vale un po’ in tutti gli ambiti. Bene ha fatto il papa che ha portato l’udienza in piazza. Un tempo le persone facevano così. I miei amici di famiglia li ho conosciuti anche attraverso gli immobili dei quali erano affittuari. La neo sposa veniva a pagare la rata dell’affitto e mia madre s’intratteneva a parlare con lei, le faceva preparare il caffè, ecc. Quello che intanto costruivano a parole un giorno avrebbe portato la persona a ritenere di potersi recare da mia madre per fare l’orlo dei pantaloni, per cucinare la spigola al cartoccio (perché magari ne avevano parlato), ecc. Mia madre non lo faceva per lavoro, in caso contrario il rapporto sarebbe evoluto in una certa direzione. Invece nel tempo sono nati i figli e gradualmente siamo entrati sempre più in confidenza. Oggi non è più così.

  2. 2
    Rossella -

    Come ti ho detto è necessario del tempo per consolidare un rapporto. La rete ti dà il senso d’immediatezza, ma nella vita bisogna passare prima dalla porta della simpatia. Il tenore entra nel matrimonio degli sposi senza essere invitato perché è conosciuto. Nella vita bisogna ricreare altri gradi di conoscenza affinché le persone riescano a fidarsi di qualcuno che gli ispira pensieri e sentimenti buoni. Le istantanee del papa lasciano un segno.

  3. 3
    Regina Incoronata di Splendore -

    Gerarda, mi dispiace molto per quello che stai passando, cosa potremmo fare noi per te? Vorresti soldi o un lavoro, cosa ti aspetti da noi? Speriamo di poterti essere utili in qualche modo, al meglio secondo le tue indicazioni.

  4. 4
    Gerardadidio -

    Rossella ti ringrazio già ho provveduto ma hanno detto che non ci sono fondi io non sto prendendo nemmeno la sia hanno detto che stanno valutando la situazione ma cosa vogliono valutare che io faccia qualche mossa sbagliata mi sto trovando davvero in una situazione disagiata

  5. 5
    Gerardadidio -

    Regina incoronata di splendore grazie avrei bisogno tanto di tutte due le cose sia il lavoro in primis e poi qualcosa di soldi per mettermi io e la mia famiglia in carreggiata lo so che è difficile al giorno d’oggi a credere a Delle semplici parole ma io ho davvero bisogno ho tre figli la prima ha 7 anni il secondo ha 5 e la terzultima ha 7 mesi

  6. 6
    Pax -

    Geralda, questo è il posto sbagliato per lettere come la tua. Meglio il mondo reale dove le persone ti conoscono o possono conoscerti. Ci sono associazioni o servizi sociali che possono aiutare, oltre a simgole persone

  7. 7
    Yog -

    Essì Geralda. Qui la mucca non butta latte, con l’ISEE o senza è uguale. Va in parrocchia e chiedi là, servirà magari solo a mettere in tavola i soliti spaghetti n.5, ma difficilmente ti diranno che le “istantanee del papa lasciano il segno”. Però anche te ce la hai messa tutta, occorreva davvero farne tre? Vedete di usare qualcosa sennò il guaio si fa ancora più pesante.

  8. 8
    Gerardadidio -

    Ti ringrazio pax! purtroppo la realtà è amara e solo chi sta passando​ un periodo come il mio la conosce realmente,nessun ente ti aiuta davvero.

  9. 9
    Maicon -

    Magari è il caso che tu smetta di fare figli

  10. 10
    Gerardadidio -

    Difatti io avevo un lavoro​ caro”e poi dire non fate figli non è la risposta migliore da dare scusate se sto chiedendo un lavoro!! addirittura vi mettete qui solo per togliere la dignità altrui e cmq ho già provveduto a non fare più figli ti auguro solo di non trovarti nella mia situazione cmq grazie siete gentilissimi a rispondere almeno c’è un po’ di umanità e spero solo che i miei figli non capiranno l’errore o meglio l’orrore umano che c’è!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.