Salta i links e vai al contenuto

La brutta sensazione che la persona con cui convivo non è adeguata

di

Tra circa una settimana aprirò il mio primo Bed and Breakfast, dopo un anno di preparativi lunghissimi, incertezze e dubbi sono quasi arrivata al punto d’arrivo.

Allo stesso modo è da circa un anno che convivo con il mio ragazzo, all’inizio ero entusiasta di lui e pensavo fosse la persona giusta però negli ultimi mesi ho notato comportamenti che sono secondo me l’opposto di quello che una donna si aspetterebbe, ad esempio, dividiamo un piccolo bilocale ed abbiamo spesso ospitato i suoi amici, anche 4 di loro hanno dormito accampati sui due divani del salottino, spesso me li sono trovata tra i piedi anche quando lui non era in casa facendomi sentire comunque a disagio perchè se ospiti i TUOI amici per lo meno devi essere presente non puoi accollarli a me. Uno di questi amici si è dimostrato anche particolarmente maleducato, ad esempio non ha mai alzato il sedere dalla sedia neanche per poggiare un piatto nel lavello e alla fine di una serata in cui siamo usciti in tre non ha pagato la sua parte di taxi perchè aveva speso tutto in costosi drink nei vari locali in cui siamo stati e non ha neanche chiesto scusa, praticamente un ospite che puzza più del pesce !

Inoltre, come se non bastasse, a fine mese dovremmo OSPITARE anche il padre del mio ragazzo per un paio di giorni, suo padre arriverebbe proprio quando avrò da poco aperto il bed and breakfast, come se non bastasse, suo padre lavora in banca ed è uno dei manager ma a quant pare preferisce risparmiare quattro spiccioli piuttosto che prenotare una camera nl b&b della fidanzata di suo figlio. Non sono i soldi a farmi irritare ma il gesto che mi sembra poco rispettoso e soprattutto il mio ragazzo che sembra non notare ne gli errori dei suoi amici ne quelli della sua famiglia.

Io e il mio ragazzo abbiamo avuto un brutto litigio durato quasi due giorni in cui gli rinfacciavo tutto quello che ho descritto sopra  ho finito per dirgli che suo padre è un tirchio e che probabilmente lui condivide la stessa mentalità meschina.

Mi sento in crisi proprio in un momento in cui ho bisogno di essere forte e di avere serenità almeno quando mi trovo a casa.

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

15 commenti a

La brutta sensazione che la persona con cui convivo non è adeguata

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    Non è una “sensazione”: hai beccato un cialtrone. È evidente. Se il B&B è tuo, buon per te, tanti saluti a lui. Ma se ha una quota parte… sei rovinata.

  2. 2
    Rossella -

    Non ho mai incontrato un ragazzo sinceramente interessato e penso che eventualmente i dubbi potrebbero nascere da questo. E’ anche vero che tra tutti ce ne sara’ stato almeno uno che mi avrebbe potuto corrispondere. Che dire? Ti dovresti buttare perche’ dietro un atteggiamento che t’infastidisce ci potrebbe essere il bisogno di apparire piu’ integrato… tutti abbiamo questo bisogno. I tempi sono quelli che sono ed e’ legittimo che un uomo non voglia deludere sua madre facendo una scelta anacronistica .

  3. 3
    Golem -

    Non è lui il tuo ragazzo. Sei tu ad essere la “sua” ragazza.

  4. 4
    Duna -

    No, il b&b è’ mio e di mio fratello.

  5. 5
    chaponine -

    Cara mia ti fai degli errori base che ora il buon chaponine ti farà notare:
    1) Prima di andare a convivere si mettono dei paletti. Ed uno dei miei paletti base è: i familiari fuori dalle palle. Il che vuol dire che zii, parenti, amici, amanti, preti e missionari si trovano un alloggio. Non transigo su ciò. Vada per un pranzo o per una cena, ma dopo fuori dalle palle.
    2) In ogni coppia c’è una gerarchia, e si capisce che i calzoni li porta lui. Comincia a negargli un po’ la “bottega aurea” e vedi come comincia a ridimensionarsi….
    3) Una regola che può servirti per la vita è: vivi da sola. Mi è capitato molte volte di poter andare a convivere, ma non tornerei mai indietro. La vita di coppia è bella, bello dormire abbracciato al partner, ma è bello anche non doversi imporre. Una frase molto bella che amo dice “Il bello di essere il capo è che non devo discutere, voi eseguite”.. La stessa cosa vale nell’abitazione: chi si trova sulla mia lunghezza d’onda bene, altrimenti fuori dai coglioni 

  6. 6
    Golem -

    Rossella, io sono interessato, chè dici! Sono mesi che cerco di fartelo capire. Io amo le scelte anacronistiche, e purtroppo non ho più una mamma da deludere.

  7. 7
    Lighthouse -

    Direi che chaponine ha reso proprio l’idea, aggiungo, il tuo ragazzo è irrispettoso, neanche da poco, prima di litigare parlatene, a buon “intenditor”… ;-)

  8. 8
    Yngvi -

    Mi sembri una ragazza con le palle…hai aperto un’attività, non è facile al giorno d’oggi, ci vuole coraggio…Fossi in te farei l’ultimo tentativo…proverei a spigare bene le mie ragioni, senza incazzature, se una volta spiegato lui si comporta bene e capisce, forse è il caso di continuare la relazione, diversamente se il suo comportamento non è rispettoso nei tuoi confronti mandalo a fan culo…ho imparato con la vita, che la prima persona che devo rispettare sono io, e pretendo il rispetto da tutti altrimenti ognuno per la sua strada.

  9. 9
    gimmy -

    Duna,
    se fosse tuo padre anzichè il suocero, ad essere l’ospite in questione, adotteresti lo stesso tipo di ragionamento anche per lui? Non mi sembra molto carino che un genitore indipendentemente dal tipo di lavoro svolto, per vedere qualche giorno il figlio, debba affittarsi una stanza nel bed & breakfast della nuora. Se questo è l’andazzo delle idee percepite da te come degli errori, prevedo in futuro tempi duri in termini di relazioni, con chiunque non sposi in toto i tuoi concetti. Per come sono fatto io trovo molto più inadeguato il comportamento degli amici, se non stiamo parlando di ragazzi adolescenti, non mi sembra che abbiano bisogno di essere imboccati come dei bambini, per capire come ci si comporta in una casa dove si è degli ospiti. Spostare qualche piatto dalla tavola è segno di rispetto civile data da una buona educazione; in questo mi trovi assolutamente dalla tua parte, pagare il taxi per la negligenza di qualcun altro non è un dramma se l’episodio è circoscritto ad una sola occasione, ci può stare in un contesto di divertimento, diventa seccante qualora fosse un abitudine, ma litigare animatamente col tuo ragazzo non ha senso. Secondo me lui avrebbe dovuto avere l’accortezza di dire ai suoi amici di non poter garantirgli la sua presenza, cosicche avrebbero potuto rinviare l’incontro in un altro momento se davvero ci tenevano a ritrovarsi; cercando di non mettere te in difficoltà, dato che mi pare di capire non ci sia tanta confidenza, ne gradita simpatia. Fossero davvero tutti cosi i problemi della vita……

  10. 10
    Golem -

    I “braccini corti” sono deleteri nelle relazioni di qualunque tipo. Regolati.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.