Salta i links e vai al contenuto

Ammalarsi per amore

Vi racconto la mia storia d’amore.

Un anno e mezzo fa conosco una persona, semplice, onesta.. una bella persona. Lui usciva da una storia di dieci anni e ero stata sette anni sola. Dopo un mese ci mettiamo insieme e comincia la mia favola d’amore. Lui lavora fuori ma scende tutti i fine settimana e io aspetto il venerdì con tanta voglia di vederlo. Dopo solo due mesi mi ero già perdutamente innamorata di lui. Lui mi chiede di seguirlo, mi dice che sono la donna che ha sempre sognato e queste parole mi fanno innamorare sempre di più. Circa due mesi e mezzo fa mi dice… ho provato ad innamorami di te ma non ci sono riuscito… mi cade il mondo addosso. Gli chiedo della sua ex ma lui mi dice di non provare più amore per lei anche se ogni tanto la pensa. Mi dice di stare bene con me, che gli do quella serenità che cercava, che gli piaccio e di avere razionalmente tutto ma di essere sentimentalmente bloccato e di avere paura dell’abbandono. Il mio ex andava dallo psicologo, io ho sempre pensato per problemi di lavoro invece forse c’era dell’altro e che lui non è riuscito ad aprirsi con me. Dopo quella domenica pomeriggio mi ha solo mandato dei messaggi nei quali mi diceva che non riusciva a capire perché io ero così presa e lui no e per questo ci stava male, che avrebbe voluto morire per non avermi mai detto TI AMO (in un anno e mezzo lo ha scritto ed anche detto ma era solo finzione) e che non voleva farmi del male (ma ormai era troppo tardi). Successivamente mi ha mandato altri messaggi del tipo “come va” ma io non gli ho più risposto, mi sembrava una presa in giro, neanche il coraggio di una telefonata dopo tutto quello che ci è stato. So che in questi due mesi lui si è divertito, è uscito con gli amici e in alcune foto è sorridente e spensierato. Mi ha anche detto che lui per trent’anni, causa studio (lui è un affermato professionista) , non ha vissuto… forse adesso lo sta facendo. Penso che effettivamente il sentimento non c’era anche perché l’amicizia e l’amore possono conciliare, lui aveva la piena libertà di uscire con i suoi amici in settimana… li ha preferiti. Forse mi sono innamorata di un’illusione o forse del riflesso del mio grande amore per lui. Oggi a distanza di circa due mesi e mezzo la mia vita è tristezza, non faccio altro che pensare a lui e i ricordi non mi lasciano in pace. Non mi aveva mai parlato di matrimonio, di un futuro insieme ma io lo sognavo fortemente. Si può essere così egoisti? Per questa persona avrei dato la mia stessa vita, oggi mi dispero perché è lontana da me… vedo il mio futuro buio e mi sento vuota e passo le giornate a piangere. Durante la mia storia ho perso anche le poche amicizie che avevo e oggi mi ritrovo a 33 anni a dover ricominciare tutto da capo e non ho proprio voglia…. vorrei solo non ammalarmi…. grazie per aver letto la mia storia.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

Ammalarsi per amore

  1. 1
    ginsy -

    Ciao, gli uomini sono egoisti, chi più e chi meno, chi prima e chi dopo.sono stata otto anni con il mio uomo.è sempre stata una persona complicata, depressione, senso di inferiorità. Ma l’amavo e credevo di poterlo tirare fuori da tutto. Per otto anni mi sono annientata, università, amicizie. Vivevo per lui. Gli ho fatto letteralmente fare gli ultimi due esami all’Università.l’ho spinto ad andare in Germania,da un suo caro amico, perché qui non trovava lavoro. Ho sopportato la distanza, pur di vederlo felice.tutte le mie vacanze le ho passate li’in una camera di un appartamento condiviso in un paese del quale non conoscevo la lingua. Lui lavorava dalle otto a mezzanotte. Lo vedevo poche ore ed era stanco morto. Ma a me andava bene cosi.gli ho scritto la tesi. È tornato in Italia e si è laureato.è passato un altro anno dove lui è sceso solo una volta a pasqua. litigavamo spesso ma alla fine mi diceva ti amo e si risolveva, fino all’ultima volta dove ho smesso di capire, dove ho iniziato a pretendere, dove l’ho lasciato e mentre io aspettavo un segno, che piombasse in Italia per me…lui si è fatto 900km per vedere una ragazza conosciuta in chat, poi mi ha chiamato e mi ha chiesto di essere amici era confuso… ho accettato, ho provato ad essergli amica, sperando che l’assenza gli rivelasse l’amore per me. Sono passati due mesi, mentre lui portava avanti la storia con la ragazza della chat per opportunismo,gli ha fornito agganci lavorativi ottimi essendo tedesca. a lei poi non gli è più stata bene la nostra amicizia e lui ha scelto lei, il lavoro…io ero sacrificabile…non gli servivo più. L’ho amato più di me stessa.mi sono dovuta reinventare una vita a 29 anni, non mi ha mai amato. In questa storia hai messo solo tu qualcosa, lui ti ha usata per bene e quando è stato bene ti ha gettato via.hai una vita avanti, vivila. Anche se ti sembra difficile, parti dalla rabbia,parti da te, un passo al giorno.non è facile, ma non merita che tu gli regali altro tempo.

  2. 2
    Dottor -

    ginsy

    ciao,cavolo che storia!rara ma succede anche alle donne,mi dispiace! hai perso un pupazzo non un uomo! ammetto che quando la donna è innamorata si annulla…stupide??? no no,amate veramente,quando non amate piu pero’ dimenticate e accantonate tutto con una velocità che farebbe invidia ad uno schizofrenico!!! come dico sempre io non è questione di DONNE E UOMINI..MA DI CERVELLI e quel pizzico di fortuna anche,certo girano le palle dopo tanti anni di sacrifici esser accantonata e sostituita magari per una femmina di plastica!!poi se cè pure l età adulta di mezzo diventa ancora piu dura ricominciare e tornar a crederci ancora!..ogni tanto è giusto ed è dovere spezzare una lancia a favore delle donne! che dirti? dignità ragazze!!! attente ai ritorni!! e non vi annullate per chi vi ha dimostrato di non valere nulla,tradendovi e umiliandovi,gente cosi troverà persone come loro,ovvero plastica e corna!! auguri a ginsy ed a delusione,ciao

  3. 3
    ginsy -

    Dottor, hai ragione,non è questione di uomini e donne,non è nemmeno questione di cervelli. è questione di cuore. Io forse amo in maniera sbagliata, paradossalmente, anche il mio ex e un’altra persona conosciuta in chat mi hanno detto che come amo io non si dovrebbe amare mai. si cambia, con il tempo, con le fregature,si diventa più chiusi, più restii… credimi vorrei poter dimenticare cosi velocemente come forse alcune fanno,ma non ci riesco e sebbene non lo sento, non lo cerco,non ci sono riuscita. Vorrei essere una di quelle donnine che morto un papa se ne fanno un altro. Ma io non riesco a giocare con i sentimenti. C’è un ragazzo che mi piace molto,che mi prende di testa, che vorrei incontrare e vivere qualsiasi cosa sia,e non mi frega di stare male… non mi interessa… meglio sofferenza che rimpianti… del resto penso che il mio ex ha fatto tutto ciò che di brutto un uomo possa fare ad una donna, tradimenti, egoismo,indifferenza,ormai non mi spaventa più nulla, perché una parte di te smette di crederci e mette in conto le cose peggiori,ma nonostante ciò non me la sento di iniziare una frequentazione con questo ragazzo perché ho paura di usarlo per poter stare bene e non voglio stare bene sulla pelle di qualcun altro.voglio stare bene perché sono ripartita da me. ho troppo rispetto per i sentimenti degli altri ed un po’ ho paura che il mio ex improvissamente ripiombi nella mia vita, un po’ me lo aspetto e non è per presunzione ma difficilmente troverà una persona che lo ami solo la metà di quanto l’ho amato io. l’esperienza è maestra di vita, le cose dicono si apprezzano quando si sono perse, spero solo che se un giorno dovesse ritornare io sarò tanto serena e tranquilla da trattarlo con la giusta indifferenza. È voglio che quell’indifferenza non nasca dall’amore che può darmi in futuro un’altra persona,ma nasca dal mio equilibrio interiore e dall’aver accettato quello che lui è realmente. Delusione l’amore deve essere un qualcosa in più non in meno. Io credevo nell’amore eterno, che lui per me ci sarebbe sempre stato, che non mi avrebbe mai fatto del male. Ma la realtà è che le persone ti feriscono, ti tradiscono e ti usano. L’unica persona che ci sarà sempre per te stessa sei tu… riparti da te e quando starai bene incontrerai una nuova persona, e credimi non ti chiudersi semplicemente ti vivrai la cosa con la consapevolezza che nulla è eterno. Nessuno può amarti più di quanto possa farlo tu. Amati

  4. 4
    shusha -

    bisogna amare ma anche essere amati per ciò che si è altrimenti non ne vale la pena di soffrire. Personalmente, con l’esperienza mi sono raffreddata perché in linea di massima la gente non rispetta i sentimenti degli altri ma effettivamente da quello che hai scritto tu hai dato troppo a questa persona e subito secondo me. Non dovresti cercare una persona a cui proiettare delle grandi aspettative e lasciarti troppo andare nel vivere il sentimento, bisogna essere anche razionali e volersi bene, sapere spesso quando è anche meglio togliersi dai piedi da certe situazioni, uscendone a testa alta.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.