Salta i links e vai al contenuto

Vorrei un’altra famiglia

Buonasera a tutti quanti.
Grazie perché state leggendo questa mia lettera e grazie a tutti quelli che cercheranno di immedesimarsi nella mia situazione.
Ho 16 anni quasi compiuti e ciò che vorrei è un’altra famiglia.
Un padre e una madre vicino a me.
Con ciò non intendo dire che per i miei genitori io sia invisibile, però non sono i genitori che vorrei.
Non sto parlando di cose banali: mia madre fuma la media di 10 spinelli al giorno. Mio padre si fa di nascosto di cocaina, va con le prostitute e si ubriaca spesso. E con tutto ciò i soldi finiscono per la metà del mese. Questa mattina mi sono alzata e non ho trovato più latte. Ho mangiato i corn flakes da soli. A pranzo non sappiamo cosa mangiare. Con questo non voglio fare compassione, voglio solo farvi capire in che stato mi trovo. Ogni tanto soffro dell’herpes simplex (quello che viene sulle labbra) ed i miei non avevano i soldi per prendermi i cerotti apposta. Mia madre mi ha preso da camera mia gli ultimi e pochi risparmi che avevo per poter prendere i cerotti e lei li ha usati per andarsi a prendere le sigarette.
Perché non posso avere una famiglia normale? Perché ogni volta che invito qualcuno a casa devo aver paura che mia madre stia facendo qualcosa? La mia casa (tranne camera mia) è sempre così sporca che mi vergogno a portarci i genitori del mio ragazzo. Vorrei tenerla pulita io ma frequento un liceo classico che mi impegna tutto il pomeriggio.
Crescendo mi sono accorta di quanta voglia ho di andarmene da qui, di prendere una casa o un appartamento col mio ragazzo e farmi una famiglia e una vita insieme a lui. Vorrei solo finire gli studi e trovarmi un buon posto di lavoro. Prima sognavo di andare all’università, ma mi sono accorta che è un sogno irrealizzabile perché non voglio rimanere qui, in questa casa, circondata da persone che sono tutt’altro che modelli per me.
Vorrei solo che fosse tutto diverso.
Un adolescente ha bisogno di modelli a cui ispirarsi. Chi se non i propri genitori?
Vorrei solo andarmene ma un liceo mi inchioda ad anni di studio obbligatori per avere almeno un diploma. Ma perché proprio io dovevo capitare qui?
Odio il fumo, l’alcol, la droga, le prostitute, odio tutto di loro.
Che devo fare? Che fareste voi?

Grazie dell’attenzione.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

9 commenti a

Vorrei un’altra famiglia

  1. 1
    PiccolaEly -

    ma perché nessuno mi aiuta? perché non trovo nessuna opinione?

    Vi prego rispondete! Ditemi almeno come la pensate!

    Ve ne prego ..

    Ely

  2. 2
    Andrea -

    PiccolaEly, ciao, come mai in questa lettera hai “16 anni quasi compiuti” mentre nell’altra tua lettera ne hai 17 e soprattutto parli di tutt’altro argomento? qual’è il tuo vero problema? ne possiamo parlare se vorrai ma se invece continuerai a pubblicare lettere completamente opposte chi dovrebbe darti retta e perchè?
    almeno potevi usare la testolina cambiando intenstatario o nick..
    questo te lo dico non per fare il sapientone di turno, o cose simili, ma per rispetto di chi un problema serio ce l’ha veramente..e qui siamo in molti, credimi…
    ora pensaci un pò tu. ciao

  3. 3
    Stella -

    Ciao piccolaEly
    sembra quasi un film la tua storia se non sapessi che cose del genere capitano davvero, ma mi sorge una domanda, non credo che la situazione sia sorta da un giorno all’altro, quindi come mai la tua scelta di fare un liceo classico che presuppone il dover continuare e andare all’università, a prescindere dal fatto che è e resta un’ottima scuola, penso che i tuoi genitori pur nella loro noncuranza ti abbiano appoggiato e ci tengono al fatto che studi. non hai i nonni o degli zii a cui rivolgerti? Perchè i genitori del tuo ragazzo dovrebbero venire a casa tua’ di solito alla tua età difficilmente le famiglie sono in contatto siete così giovani….
    In ogni caso hai 16 anni, 2 anni passano in fretta, quando sarai maggiorenne puoi pensare ad una soluzione diversa e andare a vivere da sola o col tuo ragazzo, adesso potresti interessare i servizi sociali, ma non mi sembra quello che vuoi. solo 2 genitori diversi, ma questo in qualche misura è il desiderio di moltissimi adolescenti.
    Studia penso che una buona istruzione serva sempre nella vita, e cerca di godere delle piccole cose positive che hai e parla con la tua mamma, magari ha bisogno anche lei di parlare con qualcuno.
    Ti ascolto volentieri se vuoi.
    Un abbraccio

  4. 4
    sgfvdgfkrvb -

    non sai quante volte ho desiderato ad avere un altra famiglia ma tanto
    per provare e poi ritornare nella stessa.

  5. 5
    Gabriele -

    Ciao ho letto il tuo sfogo.

    La prima cosa che ho pensato leggendo il tuo pensiero, è che dimostri una maturità da persona adulta, nonostante i pessimi modelli.
    A momenti sei tu che dici loro cosa devono fare e come si devono comportare.

    Mi spiace per il tuo disagio, hai bisogno di un ambiente stabile, tranquillo e sereno e spero che con il tuo ragazzo tu possa averlo.

    Una domanda. Non hai la possibilità di andare a vivere con dei parenti?
    Ci sono i presupposti per farti affidare a qualcun altro.
    I tuoi genitori sono completamente inaffidabili.

    Ti faccio i miei complimenti per il tuo modo di fare.

    Ciao.

  6. 6
    maria grazia -

    “Prima sognavo di andare all’università, ma mi sono accorta che è un sogno irrealizzabile perché non voglio rimanere qui, in questa casa, circondata da persone che sono tutt’altro che modelli per me.”

    ciao PiccolaEly
    anch ‘ io non ho potuto continuare gli studi perchè stavo in una famiglia da cui sono dovuta scappare via. I miei non facevano le cose che fanno i tuoi genitori, ma avevano comunque comportamenti gravi. tutto quello che posso consigliarti è di chiedere un aiuto all’ esterno, presso figure istituzionali, se la situazione dovesse diventare davvero insostenibile per te. e ti consiglio naturalmente di lasciare la tua famiglia e di andare a vivere per conto tuo appena potrai farlo, il più lontano possibile da loro.

  7. 7
    Gaudente -

    questa lettera e’ di sei anni fa… ormai Ely non e’ piu’ cosi’ piccola e dovrebbe avere 22 anni.

  8. 8
    Golem -

    Spero che questa ragazzina abbia trovato un po’ di serenità. Pensare che ci siano adolescenti che debbano vivere in queste condizioni è mortificante. Una figlia che ha voglia di studiare e di avere un po’ di equilibrio, con dei genitori più immaturi di lei. Così come ci sono figli viziati, egoisti e fannulloni con genitori che di spaccano la schiena per loro.
    Bisognerebbe davvero rimescolare le famiglie e mettere insieme chi si somiglia.
    Auguri a tutte le Piccola Ely del mondo.

  9. 9
    maria grazia -

    non avevo fatto caso alla data della lettera, ero troppo allibita dal suo contenuto… comunque spero anch’ io che la piccola Ely abbia trovato la sua serenità nel frattempo!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili