Salta i links e vai al contenuto

Non voglio andare a vivere vicino ai suoi

Lettere scritte dall'autore  Ely80
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

48 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    mmmm -

    stesso problema. conviviamo da 3 anni in affitto. ora lui ha l’appartam sotto quello di sua madre, dietro abitano le sorelle e i cognati, vorrebbe andare a vivere lì in modo da non avere affitti avendo degli stipendi bassi, io non voglio, anche perchè mi allontenerei dai miei e resterebbero soli.io vorrei prendermi un appartamento dove vogliamo noi ma lui dice che mutui non ne fa perchè la casa ce l’ha. e se andiamoavanti con l’affitto non riusciremo mai a farci una famiglia. non so cosa fare

  2. 12
    sabrina -

    io vivo da diciotto anni con mio marito e sua mamma…vi assicuro ragazzi che sto malissimo. sono entrata in crisi ansiose e di panico, attualmente sono in cura farmacologica da uno psichiatra e spesso ho istinti suicidi. qui io sono schiavizzata, non posso fare nulla di nulla al punto che mi sto curando di nascosto dalla famiglia perchè non sarebbero daccordo su questa mia decisione. invito tutti a non ridurvi come me, seguite il mottto POVERI MA FELICI. io sono povera e infelice, povera nel senso che sono piena di debiti. non aggiungo altro auguro tanta felicità a tutti ciao

  3. 13
    mmmm -

    è proprio quello che vorrei evitare!
    già ora sto malissimo all’idea che lui insiste per andare a vivere lì, ho già perso 3 kg in una settimana!
    ma lui dice che di mutui non ne fa perchè la casa ce l’ha e pure vicina al lavoro per cui non ha senso. se si vuole un figlio poi è impensabile avere un mutuo.
    è vero, abbiamo solo 2000 euro al mese ma fosse per me il mutuo me lo farei lo stesso e anche il figlio ci starebbe lo stesso! almeno potremmo vivere dove vogliamo noi in posto che possa andar bene a entrambi, ma non la capisce!

  4. 14
    sabrina -

    ciao mmm, se sei già calata tre chili in così poco tempo vuol dire che sai gia che non riuscirai ad affrontare una situazione del genere. tu potresti anche accettare i desideri di tuo marito ma tassativamente e ripeto tassativamente visto che vai ad abitare vicino alla suocera e non con la suocera devi fare in modo che lei non abbia mai la possibilità di entrare in casa tua. non deve avere le chiavi e devi derle delle regole ben precise nel senso che non si deve mai e poi mai immiaschiare in ciò che fai. non devve dirti assolutamente niente su come tieni la casa piuttosto che l’orto o quante volte metti in moto l’auto o prendi la bici perchè devi andare in posta oppure al supermercato o a prendere le sigarette oppure a cambiarti tinta ai capelli…ti dico questo perchè sono solo alcuni esempi di quello che sto passando io…. non mi interessa un c.... che tu pensi o dica…ah povera sabrina…no no no non voglio questo io ti dico solo di farlo solo e solamente se ne hai i requisiti. non sto buttando parole al vento rifletti bene su ciò che ho scritto e se hai qualche dubbio chiedi. non sono riuscita a salvare me stessa, voglio almeno cercare di fare del bene agli altri basandomi su ciò che sto provando sulla mia pelle. se ti va tienimi al corrente ok? ciao

  5. 15
    mmm -

    ciao non c’è un modo per mettersi in contatto privatamente?

  6. 16
    sabrina -

    dunque la voglia di aiutarti giuro che è forte o almeno la voglia di darti consigli sul da farsi senza però invadere la tua vita dicendo “fai questo o fai quello” no no, ti lascio logicamente libero arbitrio sulle tue decisioni anche perchè ogni situazione è diversa dall’altra. io ho esposto i miei disagi, e dal poco che ho detto ti sarai resa conto che la mia situazione non è delle migliori. ormai la mia vita è questa, non l’ho ancora accettata ma purtroppo è questa e mi sono appassionata a te perchè hai intuito che per te potrebbe essere il peggio, potresti arrivare anche alla pazzia,va be, non continuo perchè certe cose ce le possiamo dire anche in privato e io ti aiuterò molto volentieri. per il fatto di contattarci, te la senti di mettere il tuo indirizzo su questa lettera? rispondimi se ti va, se non te la senti proverò un altra strada e quando mi risponderai qui sulla lettera ti darò istruzioni, perchè io il mio indirizzo non lo posso mettere, non voglio se avremo la possibilità di contattarci più avanti, capirai il xkè. un ultima cosa mmmm, se vedi che sarò assente per qualche giorno non spaventarti perchè faccio “turni” e a volte ho da lavorare. ti avverto già che fino a mercoledi sono molto impegnata ma se posso il pc lo accendo. fammi sapere, mi stai davvero a cuore. ps io ho 38 anni e mi chiamo Sabrina.fammi sapere, un bacio ciao sabri

  7. 17
    mmmm -

    ciao guarda ti lascio qui quessta mia mail, io non vorrei buttarti addosso i miei problemi ma credo davvero che tu possa capirmi bene! ti ringrazio mmolto per il tuo sostegno!
    aspetto una tua mail!
    namless@hotmail.it
    baci!

  8. 18
    Mary -

    Ciao ragazze,è passato un bel po’ di tempo dall’ultima volta che ho scritto di me e letto di voi. Ho 30 anni e sono fidanzata da 6 e mezzo.In sintesi,non sono ancora sposata perchè io non voglio andare a vivere vicino ai suoi genitori.Più passa il tempo + sono convinta della mia scelta poichè col carattere deciso ed indipendente che mi ritrovo, sentirmi legata all’occhio dei suoceri mi farebbe uscire di senno prima e perdere la salute fisica e mentale poi. Non voglio neppure immaginare di trovarmi intrappolata in quella situazione, ma ora ho serie difficoltà a tenere “buono” il mio ragazzo che un gg si e un gg non, mi chiede di sposarlo. Io nel frattempo ho deciso di mettere le mani su un rustico di mio papà, per ristrutturarlo e renderlo mio.Si trova vicino ai miei genitori, ma la cosa non mi preoccupa perchè loro sono davvero molto rispettosi e riservati.Si trova in un posto per me splendido e dall’infanzia sogno che diventi il mio nido. Avrei preferito vivere lontano e trovare la complicità del mio compagno, ma siccome lui si è indebitato con i suoi genitori, per favorire la sistemazione del palazzo in cui ora vivono tutti assieme, io non oso chiedergli nulla.Piano piano faccio quel che posso senza negargli il mio amore, che non ha nulla a che vedere con la mia scelta di non vivere “assieme” ai suoi pericolosi genitori.Voglio poterlo amare in libertà e se Dio vuole lo farò nel nido che sto provando a sistemare, non sotto il naso dei suoceri.
    Tornando a voi,sono davvero colpita e solidale per il dolore che state provando.Mia cognata,che ha tentato il matrimonio col fratello del mio ragazzo,si stava prendendo un esaurimento e alla fine ha ceduto e se nè andata.Ho visto con i miei occhi la sofferenza di quella splendida donna ed ho provato rancore per quella famiglia che l’ha trattata come un elemento di disturbo per aver minato il sogno di “mamma suocera” di vedere i 2 figli sposati sotto le sue ali.
    Io non mi trovo nella vs.situazione quindi con estrema lucidità vi dico:riprendete il controllo di voi stesse,incominciate ad amarvi e rimettetevi in salute.Non sarà facile,ma una volte recuperata la stima in voi stesse,avrete + energia per decidere se continuare a sopravvivere in due o a vivere da sole.
    MMMMM – stai attenta!un figlio potrebbe appesantire la situazione.Prima dovete trovare equilibrio tu ed il tuo ragazzo,altrimenti rischiate di far soffrire anche il figlio.
    SABRINA – ti prego non farti venire nessun pensiero folle.Dio ti ha voluto su…

  9. 19
    Mary -

    (continua)…su questa terra perchè potessi realizzare la tua felicità,non il contrario.E’meraviglioso ciò che stai facendo con la ns.amica MMMM e sono sicura che aiutando le persone che stanno rischiando di cadere nella tua situazione sarai in grado di aiutare anche te stessa.Ho visto che vi siete scambiate l’e-mail.Non voglio intromettermi nella maniera + assoluta, ma sappiate che se posso aiutarvi,anch’io vi sono vicina.Ricordatevi che la donna è + forte dell’uomo e sta proprio in lei l’origine dell’amore e la capacità di infondere pace e serenità nelle proprie famiglie e nel mondo.Sabrina,non rassegnarti all’infelicità,commetteresti un grave peccato verso Dio.Sono finiti i tempi in cui i preti per tenere buono il popolo bue insegnavano il sacrificio e la sottomissione per il quieto vivere.L’infelicità ci disarma,ci rende incapaci di manifestare in pienezza la forza di cui siamo state dotate.Come puoi rendere felice tuo marito se la tua mente paventa il peggio per te stessa?!Fermati!Prendi del tempo per fare un viaggio con te stessa,ritrova il tuo io perduto e non essere complice dell’infelicità in cui ti sei ritrovata.Non vi conosco,ma ho un grande desiderio di avvertire nelle persone che incrociano il mio cammino,la voglia di vivere SERENAMENTE!La serenità è una malattia “contagiosa”,non la puoi insegnare,ma puoi creare nelle persone infelici la curiosità di interrogarsi sul come tu sia riuscita a conquistarla e diventerai col tempo un esempio,dando un contributo importante a questo mondo di persone venali ed infelici,affannate alla ricerca del di + ed animate dalla divinità incontrastata del nostro tempo:IL DENARO.Spero di risentirvi presto e nell’attesa vi abbraccio con affetto sincero!

  10. 20
    sabrina -

    ciao Mary, hai scritto un post stipendo, ti ringrazio. io nel limite delle mie possibilità sto lottando, spero di farcela, ho letto la tua situazione e sembra che per colpa di qualcuno tu non possa realizzare il tuo sogno d’amore, a meno che non segui le volontà altrui come purtroppo ho fatto io e la beffa è che io abito qui, ho aiutato a pagare la casa perchè in casa si dividono tutte le spese, ma la casa è intestata al figlio minore, cosi qui sacrifico cuore e anima per cosa? perchè un giorno quando sarò vecchia forse mi ritroverò chissà dove. ma volevo dirti che suo figlio minore è andato ad abitare vicino ai genitori dei suoi, e si trova benissimo, lo vedo anche più allegro di quando era in casa qua anche perchè i genitori di lei, con lui hanno un rapporto più che altro di fratellanza e gli lasciano tutta ma tutta la privaci che vogliono. se i tuoi genitori sono come i suoceri di mio cognato, convinci il tuo fidanzatooooo….ma cavoli, si parla di un intera vita, fin che morte non vi separi e convincilooooooooooooooooooooooooo
    hei mmm ciaooooooooooooooooooooo

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili