Salta i links e vai al contenuto

Viaggio di maturità

Lettere scritte dall'autore  

Viaggio di maturità finito… tirando le somme .. non è stato male … ma questo dal punto di vista esterno , dai falsi sorrisi immortalati dalle foto… abbiamo affittato un appartamento  per 11 persone , 2 ragazze e 9 maschi … indovinate chi è stato lo straccio del viaggio, quella da sfruttare ? Beh io… eppure mi sono impegnata … ho sempre sorriso quando ero con gli altri … ho sempre scherzato … ho partecipato a tutti gli scherzi che abbiamo organizzato … eppure dopo quasi due fottuttissimi mesi, lì ho ricominciato a tagliarmi… che rabbia … e non è tutto, essendo io una grande coglion* ho lasciato la lama sul letto e proprio in quei 30 secondi che ho lasciato la porta aperta , L altra ragazza è entrata … L ha trovata … mi ha fatto una merda … mi ha urlato contro … e io sono crollata … non penso di aver mai pianto così davanti a una persona … non mi ero mai sentita così debole e sola … mai … e ora ho una voglia matta di portare a termine quello sfogo … magari con una mano sulla spalla … o stretta in un abbraccio … 

non so manco più scrivere , non so neanche spiegare ciò che sto provando … sembra rabbia … ma non è così … è più “astinenza” … non da droghe e altro … ma dall amore … dal sentirsi amato … 

Quando sono tornata q casa ho finto … ho cercato di focalizzarmi su ciò che c era stato di bello …. ero entusiasta … volevo raccontare ciò che avevi visto … gli scherzi che abbiamo fatto … ci credete che nessuno è stato disposto ad ascoltarmi? Mia sorella mi ha detto di ripartire perché dò fastidio …. quando ho cercato di parlare con i miei genitori mi hanno detto che erano impegnati …i miei nonni si scocciano anche di salutarmi , i miei zii non ne parliamo proprio… ma perché ? Io so che se sto male il90% è colpa mia , ma che cazz* almeno provateci ! Io da sola non c è la faccio , ma ci provo … peRchè non c è nessuno disposto a tendermi una mano ? Perché??? Eppure ormai tutti sanno che sto male … ma a nessuno importa … perché???

e mi sento di merda perché darei la vita per tantissime persone … e non sono solo parole …    fidatevi già è capitato …  perché a nessuno importa di me???? 

Mi sa che Freud , hobbes… avevano ragione … L uomo non è altro che un mostro egoista…

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Il viaggio della maturità è diventato una moda. Mia madre mi ha detto che c’è stata un’epoca in cui il fidanzato veniva chiamato marito. Oggi siamo tornati a quell’epoca perché la donna vive l’unione coniugale come un corso per imparare ad andare in bicicletta. Quando si scioglie la coppia si dimentica tutto. E tieni conto che il fidanzamento, per quanto casto, la segna nel profondo. Chi è il fidanzato? Se hai avuto altre storie mi devi dare tempo. Per questo marito. Marito con un grande punto di domanda sull’esito della prima notte di nozze. Vediamo un tubo! E’ come dire compagno, ma con presupposti leggermente diversi…si tratta di un ragazzo ( o di un uomo) che riconosce (con maturità) che l’incontro (ipotetico) della tua vita non ti ha cambiata e che ci sono libertà che richiedono una conoscenza profonda di sé stessi, tant’è che ci sono persone che scelgono di avere più di un partner nel corso della vita. La fedeltà è un’altra cosa. Per la chiesa cattolica il matrimonio resta un vincolo indissolubile, ma i comandamenti sono chiari. L’irregolarità non ti rende un apostata. La legge del divorzio civile abbraccia gli ultimi due comandamenti, ma viene mitigata dal comandamento dell’amore e quindi per i cattolici resta solo il vincolo della comunione. Invece l’adulterio ha a che vedere con il rispetto della castità.

  2. 2
    Rossella -

    […]Quindi divieto dei rapporti prematrimoniali (ma sempre nel rispetto della vocazione), sempre nella logica del comandamento dell’amore, quindi con impegno delle rispettive famiglie a sostenere un progetto che nasce in un’epoca in cui è difficile conservare un principio (e che se la coppia è affiatata non ha senso aggrapparsi ad un litigio) e poi anche l’unione definitiva in una forma concreta che oltre ad sere autorizzata deve essere lecita. Infatti abbiamo un papa che dice: -chi sono io per giudicare i gay?- Non autorizza niente, ma non giudica la vita di quelle due persone perché tanti frutti (come diceva il suo predecessore) vengono raccolti acerbi. La frase è choc, ma la chiesa ha sempre rispettato l’irrazionalità dell’arbitrio come fondamento dell’opera dello Spirito Santo. La mancanza di umiltà dell’uomo che avanza delle pretese sembra dire che forse da parte sua non c’è tutto questo desiderio di farti fiorire. Ti vuole tenere nell’ombra. Questo è il mio pensiero. Non è una parola a cambiare le cose. Ti crea un’illusione che ti fa restare imprigionata nel suo passato. In fin dei conto non è fondamentale voltare pagina. La sicurezza deve nascere dentro di te.

  3. 3
    Confusa30 -

    Rossella mi dai il numero del tuo spacciatore?

  4. 4
    Yog -

    Mannò, che spacciatore e spacciatore. Secondo me, va al Conad e si compra la narda. Poi si bomba e scrive. Solo che adesso è caldo e picchia in testa.

  5. 5
    deviz75 -

    Ciao Anna99

    Io non saprei cosa consigliarti perché nn ho mai avuto esperienze con il tuo problema..

    Di sicuro è un problema molto grave che mi fa male al cuore leggere..

    Non voglio darti consigli perché ho paura di dire cose sbagliate che possano peggiorare..se non quello di andare da uno psicologo..

    Comunque Ogni volta che sentì la voglia di farti del male scrivimi io ci sarò sempre e spero possa esserti di sollievo..

    Dai provaci…ok?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili