Salta i links e vai al contenuto

Urgente bisogno di vendicarsi

Sarò breve, dal titolo si capisce qualcosa comunque, cominciamo. Sono un ragazzo di 22 anni, a gennaio 2011 per sfizio sono andato da una escort italiana, bella donna di 29 anni e ho fatto quello che dovevo fare. Siccome si sa che con queste donne non bisogna proprio provarci, mi sono stato al posto mio e ho mantenuto un certo distacco per tutto l’ incontro. Il fatto è che era lei che mi faceva complimenti ma per me erano indifferenti perché sapevo che li faceva tanto per farli visto il “mestiere” che faceva. Dopo che me ne vado lei mi chiama sul cellulare e mi dice che le piacerebbe rivedermi, io però ero abbastanza diffidente, comunque dopo varie telefonate decido di riincontrarla tanto per farmi una scopata gratis, quella sera lei mi confida di avere 36 anni e di essere fidanzata con un uomo di 40 da 2 anni, stiamo insieme il sabato e la domenica e il giorno dopo le dico che è meglio non vedersi più. Lei però mi dice che sono un bastardo, e io dispiacendomi decido di continuare a frequentarla. Da quel giorno in poi ci continuavamo a vedere, uscivamo la sera a mangiare, andavo a dormire a casa sua tutto sempre però all’ombra del suo fidanzato. Io e lei facevamo litigi pazzeschi, mani addosso, il motivo principale era che io essendo molto geloso non mi andava proprio il lavoro che faceva ci stavo molto male, lei però mi diceva che era obbligata perché non aveva un vero lavoro e che doveva pagare le rate di un mutuo, il suo fidanzato era d’accordo sul mestiere che faceva e io non riuscivo a capacitarmi. A maggio però mi sono stufato e le ho detto che o finiva con il lavoro di escort o me ne andavo, e così lasciò il suo lavoro, si fa per dire. Infatti a giugno la becco di nuovo su un sito di incontri mi faccio come una bestia e quindi dopo 5 mesi che ho fatto l’ amante non ci vediamo più. I giorni seguenti ci continuamo a sentire, lei sta male per me, e io la schifo anche se avevo voglia di vederla, così ci rivediamo ma onestamente ci ero andato solo per sesso e per sfogare. Questo fino ad agosto dove definitivamente non ci sentiamo ne vediamo più fino ad oggi ( dimenticavo che a giugno il suo fidanzato ci aveva sgamati ma noi di nascosto ci vedevamo lo stesso) . Il punto è questo ho qualcosa dentro di me che mi sta logorando, un mix di rabbia odio e voglia di vendicarsi a tutti i costi, voglio fargliela pagare, voglio che ogni mattina stramaledica il giorno in cui mi ha incontrato, voglio farle passare tanti guai (sia chiaro niente di illegale ma comunque qualcosa che le faccia rodere il fegato) , vorrei cercare di non pensarci e di stare calmo ma è più forte di me è come se ci fosse una vocina che mi dicesse di rovinarla, perché altrimenti se non lo faccio sarei un debole ed uno che si è fatto prendere solo in giro e che l’ha preso in quel posto quindi deve pagarla. Allo stesso tempo però sono io che non voglio passare i guai, e che non voglio perdere la calma che ho riacquistato in questi lunghi mesi per me. Vi prego datemi un consiglio, sostegno morale, grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

15 commenti a

Urgente bisogno di vendicarsi

Pagine: 1 2

  1. 1
    Eme -

    Lazzaro89……credevi di aver conosciuto/frequentato:
    opzione 1: una verginella appena uscita da un convento;
    opzione 2: una donna libera impiegata/operaia/manager/autonoma etc etc etc;
    opzione 3: una escort che faceva (fa) la escort?
    ………………….?????????
    Fatti la domanda e datti la risposto da solo in merito alla “vendetta”!
    Hai accettato di frequentarla nonostante tu fossi di indole gelosa e lei fosse una escort.
    Hai accettato di essere l’amante perchè lei era già impegnata.
    Diciamo che non hai proprio tutti i requisiti per fare il bacchettone della situazione.
    Non hai accettato il suo mestiere.
    Ok….però ti sei posto la domanda di come avrebbe pagato il mutuo e di come si sarebbe mantenuta in attesa di trovare un qualcosa di diverso dal fare la escort?
    Domanda: un giorno lei è arrivata da te felicitandosi di aver trovato un lavoro diverso oppure si è limitata a giurare come una brava girl scout?
    Dai….nel secondo caso avresti potuto facilmente arrivare alla conclusione che lei stava “escortizzando” a dispetto di promesse e buoni propositi…….”Ma più che l’onor potè il digiuno”.
    Questa frase, purtroppo, ha un fondo di verità.
    Un debole a non vendicarti? Questa è una vera e propria assurdità. Chi si vendica non è forte, non è cazzuto, non è nulla tranne che un rancoroso che trae soddisfazione dal rovesciare il proprio rancore sulla causa dello stesso.
    Cosa che, a volte, provoca una grandissima soddisfazione e che, invece, a volte, provoca dei grandissimi sensi di colpa.
    Già il fatto che ti ponga il problema del vendicarti o meno la dice lunga in merito.
    Un saluto.

  2. 2
    Robert -

    We ciccio… I cavoli tuoi li hai fatti?? E ora pedalare please!
    Sei andato dove non dovevi, ci sei riandato, te ne sei fregato del suo uomo, nessuno ti ha mentito e ora che ti rode???
    Torna sui binari e tira dritto. Non si sa mai come potrebbe finire.

  3. 3
    christopher -

    tu sei fuori come un balcone. Fatti curare va…

  4. 4
    Eme -

    Ps. solo certe vendette lasciano lo zucchero in bocca.
    Ci sono persone (io sono una di quelle) incapaci di essere comprensive a 360°. Queste persone hanno, nella testa, una lista di condannati, una di assolti ed una di “in attesa di decisione”. E stai tranquillo che, per le persone inserite nella lista dei condannati, non c’è nessuna vocina che rammenta i guai in cui si potrebbe incorrere…..la voglia, l’esigenza di vendicarsi annega tutte le vocine e fa partire a testa bassa verso l’obbiettivo.
    In definitiva: credo che tu abbia più voglia di uscire dagli strascichi mentali ed emotivi di questa situazione piuttosto che di vendicarti.
    Per quel che mi rigurda una storia d’amore in cui ci si sbrana in litigate furiose e, addirittura, si arriva ad alzare le mani è tutto (di passione, di sesso, di sfogo) tranne che una storia d’amore.
    E una storia di pseudoamore (sempre ammesso che io abbia ragione) non merita che ci si infili in qualche guaio o, quantomeno, si corra il rischio di finirci.
    Ri-saluti.

  5. 5
    lisina -

    Escort a 22 anni????ma trovare una ragazza “normale” no??? ti innamori per modo di dire di una che fa il mestiere e poi fai il geloso???sono d accordo con christopher….stai un pò fuori…

  6. 6
    CRISTINA -

    …Ma siete completamente malati entrambi…Lei che fa la escort perchè deve pagarsi il mutuo ..POVERINA!!! certo fare la escort fa raccimolare un po’ di soldini facili.. (ma va a pulire le scale nei condomini se non riesci a trovare lavoro.. almeno è dignitoso ma forse un pò faticoso).. e tu che ti innamori di una che ha uomini a destra e a manca ..mah…e poi vuoi vedicarti perchè il rancore ti rode.)…Io vedo solo un grande vuoto interiore nelle vs vite o meglio la nullità mentale : non avete valori, ne amor proprio,ne intelligenza. Certo vi siete trovati e allora vi meritate a vicenda per quello che siete.

  7. 7
    chantal -

    @cristina,sei un po’ superficiale se pensi questo. Non penso che nessuno nella propria vita sogni di fare l’escort..evidentemente non aveva altra scelta e tu non puoi saperlo xk nn sei nella sua vita e non la conosci…ma se credi che fare l’escort sia il lavoro + semplice….beh ti sbagli di grosso. Fare qualcosa che nn e’ nella tua natura e non rispecchia quello che sei ti fa sentire sporca e schifosa. E non e’ vero che basta aprire le gambe(passami la frase)per fare questo lavoro. Non sai che problemi crea alla tua personalita” e alla tua persona se nn l’hai mai sperimentato e mi auguro che tu nn lo sperimenti mai. E’ un mondo che fa schifo..che ti fa perdere tutto l’entusiasmo per il futuro.purtroppo a volte si e’ costretti o si finisce nel giro per caso e si viene tirati dentro senza neanche avere il tempo di rendersene conto.magari hai una famiglia e sei sola e da un momento all’altra non hai più il lavoro…come fai a pagare la casa e le cose per la sopravvivenza dei tuoi figli??come vedi,non sempre sono scelte di comodo e anche quando lo sono per motivi propri e’ una cosa che non dimentichi facilmente. Nessuno ci e’ portato per questo mestiere,ma tanti ci finiscono..e io prefererirei vendere me stessa piuttosto che farmi portare via i miei figli dagli assistenti sociali. Questo era un esempio estremo ovviamente ma sai il più delle volte le persone che ricorrono a queste cose e’ gente con enormi difficolta’. Io ne ho conosciuta qualcuna sul lavoro e ti posso assicurare che la realta’ delle cose non e’ come la immaginano tutti. Comunque sono d’accordo con te sul fatto che lui non ha motivo di vendetta in quanto era a conoscenza del lavoro che faceva e se era un problema avrebbe potuto fermarsi nella relazione…nessuno lo obbligava!!! In tutto questo nn vedo il motivo della sua rabbia ne del suo desiderio di vendetta…di odio??ma quale odio!!!! Lei e’ sempre stata quella che era,sei tu che sei cambiato!quindi puoi incolpare solo te stesso…..chantal

  8. 8
    cristina -

    @CHANTAL
    …rimango sulla mia posizione..non mi ritengo una persona superficiale ma molto profonda e attaccata ai suoi valori…Comprendo bene le vicissitudini di quelle le povere ragazze provenienti dall’est o dall’africa dove ci sono situazioni economiche disastrose e letteralmente buttate sulla strada e costrette (dico costrette) a prostituirsi dalla malavita organizzata..
    Non comprendo quelle che ricorrono al mestiere piu’ antico del mondo per arrivare a fine mese..Anche io ho perso il lavoro (un bel posto fisso), avevo l’affito da pagare pari a un mutuo , le rate della macchina e dovevo arrivare a fine mese per mangiare e pagare le bollette ( IO SONO SOLA) Ma non mi sono mai arresa . Ho cercato e fatto i lavori piu’ svariati..io che ero sempre stata dietro una scrivania..ho fatto la donna della pulizia..ho distribuito volantini, ho lavorato nei pub e nei bar fino a ora tarda e la domenica lavoravo nei ristoranti come cameriera … Ho suonato a tutti i campanelli di tutte le aziende della mia zona facendo chilometri di strada per chiedere lavoro e nel frattempo ero disperata e piangevo …Ho rinunciato quasi a tutto per tre anni circa perchè non riuscivo ad arrivare a fine mese ma e poi mai mi è venuto in mente di fare la escort.
    E’ risaputo che molte donne come casalinghe, studentesse e non solo quelle della tv (vedi che buon esempio hanno dato le signorine che frequentavano Arcore) intraprendono questa strada perchè è la via piu’ semplice, meno faticosa e redditizia.. Per carità non è questione di moralismo perchè ciascuno è libero di agire come meglio crede nella vita ma non mi venite a dire che la signora di cui sopra è obbligata a fare il mestiere perchè deve pagare il mutuo a fine mese… Ricordiamoci che ha anche un fidanzato consenziente che puo’aiutarla ma forse tutto questo fa comodo a entrambi..Togliamoci le fette di salame dagli occhi …La disperazione l’ho provata anche io e la provano ogni giorno migliaia di famiglie che stentano ad arrivare a fine mese.. ma accidenti ci si RIMBOCCA LE MANICHE e si possono percorrono vie piu’ lecite ..tutto questo è solo una grande scusa!!!!!!!
    Cordialità

  9. 9
    dani -

    Chantal, se non è nella tua natura non lo fai, punto. Perchè NON SEI CAPACE DI FARLO.
    Lavapiatti e lavacessi sono ricercati ovunque, un’alternativa si trova sempre.

  10. 10
    chantal -

    @dani,tu nn hai mai fatto un lavoro per il quale non eri tagliato e ti sentivi inadeguato?a tutto ci si adegua pur di sopravvivere….anche a questo. Bisogna viverle certe cose per provarle. Non condivido neanche io quel genere di vita,ma lo capisco. Differente e’ la donna che pur potendo fare un altro genere di lavoro sceglie quello…..ma questo e’ un altro discorso. E le cose,se servono,si imparano e ci si adatta.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili