Salta i links e vai al contenuto

Una Nullità

  

Salve a tutti.. non sono nuovo di questo blog, ho scritto altre lettere e “risposto” in altre scritte da chi come me ha bisogno d’aiuto..
Mi rivolgo a voi cari lettori di questo blog, nella speranza di riuscire a risolvere qualcosa.. per confronto e per riflessione.
Il tema ovviamente è sempre quello, banale parlarne, fin nauseante.
Lei che mi lascia e dopo un anno ci sto ancora male, male perché ho scoperto di essere se non solo, quasi. Male perché non ho il coraggio di fare nulla per uscirne. Male perché qualsiasi ragazza che si avvicini non riesco a non pensare a lei, a quando ci scrivevamo e mi sento addosso un immenso senso di colpa, come una sorta di “rispetto” nei confronti della mia ex (che di rispetto nei miei confronti non ne ha avuto) che mi blocca.
Ogni maledettissima mattina, non ce n’è una che dico sia una io mi alzo e dopo cinque minuti che sono sveglio il mio pensiero va subito li. A lei, a rivivere sempre gli stessi maledettissimi momenti che ho passato con lei. Da un anno a questa parte ogni giorno l’ho pensata. Magari cinque minuti, magari ogni istante del giorno in cui la distrazione da quello che stavo facendo me lo permetteva.. sono esausto. Ho capito che fino quando non trovo un’ altra ragazza non ne esco. potrei circondarmi di tutti gli amici e di mille distrazioni, ma so che anche in capo al mondo continuerei a pensarci.
D’altra parte però mi è difficile, se non impossibile avvicinare qualche nuova ragazza. In prima istanza sono mooolto timido, le ragazze si sono sempre avvicinate a me in un modo o nell’altro, solo che ora non avendo più sedici anni nessuna mi si fila nonostante a detta di molte io sia un ragazzo carino.
In secondo luogo non ho facebook, che può essere molto utile per attaccare bottone con persone che già conosci anche se poco, vedo ragazzi molto più carini di me che hanno facebook e nonostante conoscano centinaia di persone sono ancora single.. io ho paura, perché sento come se non mi fosse rimasto più tempo.
Per terzo aggiungerei che anche se riuscissi ad avvicinare qualcuna, dopo questa scottata incredibile che mi sono preso probabilmente finirei per rovinare tutto anche con lei.. e non riesco ora come ora a capacitarmi di come potrebbe una ragazza innamorarsi di uno come me, con tutti i miei mille difetti.
C’è a questo proposito una ragazza che mi piace e anche parecchio, ma sostanzialmente non so come avvicinarla. Sia per mancanza di inventiva che per paura di un suo rifiuto.. e ogni settimana che arriva mi dico dai, questa volta ce la fai ed entro sabato hai il suo numero.. e invece da un anno a questa parte ogni giorno è uguale all’altro e le settimane e i mesi scorrono in una malinconia senza uguali.
Chi legge tutto questo potrebbe erroneamente dedurre che la mia ex mi abbia lasciato perché senza palle.. e quello che mi fa arrabbiare è che con lei non ero assolutamente così. Anzi.. ero un maschio in tutto.. ora sono un maledettissimo rammollito fifone che aspetta che siano gli altri a fare la prima mossa perché ha paura sbagliare e soffrire.
Vorrei qualche spunto di riflessione, per togliermela dalla testa, per non sentirmi più sfigato di lei e per sapere che alla fine col tempo tutto si sistema.. vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità e attendo numerose risposte!!

L'autore ha scritto 28 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

7 commenti a

Una Nullità

  1. 1
    Una tra tanti -

    “Ho capito che fino quando non trovo un’ altra ragazza non ne esco”.
    Hai capito male, secondo me.
    Prima esci dal circolo vizioso con le TUE gambe e con la TUA testa e, poi, solo poi, ti cerchi una ragazza.

  2. 2
    un_amico -

    Beh….che dire…sei in una situazione non invidiabile…provo a darti dei consigli…:
    1. Non sentirti uno sfigato….perché alla lunga poi rischi di entrare nella parte….e diventarlo veramente,
    2. Quando avvicini una ragazza perché ti interessa…prova a far finta che di lei non te ne frega nulla….in questo modo non avrai il timore di fare la figura del timido o dell’impacciato….in genere è proprio quando non ci interessa una ragazza che ci si comporta nel modo più disinvolto e normale possibile…rifletti su questo!
    3. Smettila di idolatrare la tua ex…..ti fai solo male tu…lei non torna più…e tu non puoi restare tutta la vita a pensare a lei….rifletti anche su questo!
    4. Cerca di non pensare continuamente che devi trovare una nuova ragazza…vedrai che se non la cerchi…la trovi…a me è sempre successo questo….
    Come vedi le regole da seguire sono semplici i banali…non devi fare cose difficili….vedrai che se ti impegni un pochino…guarirai in fretta…:-)…non preoccuparti…un momento come il tuo capita a tutti nella vita!!!!
    Buona fortuna!!!

  3. 3
    jonnyno -

    @una tra tanti e @un_amico, vi ringrazio per avermi risposto..mi chiedo se sia possibile come cosa o se sono entrato in un tunnel, se il mio è un caso unico che ci sto pensando cosi tanto..oppure se è “normale” quando finiscono le storie..cioè dopo un anno pensarci ancora ogni giorno mi sembra un attimo eccessivo…sono spaventato da non riuscire a trovare un’altra alla sua “altezza”..per bellezza e disponibilità..ho paura di rimanere ingabbiato in questo confronto continuo..

  4. 4
    Never -

    Ti capisco appieno…quando la mia prima ragzza seria mi ha lasciato credo di aver patito per 2 anni e mezzo…e ora che credevo di aver ricostruito qualcosa mi ritrovo punto e a capo 🙂 per cui non sei solo

  5. 5
    Una,Unica e irripetibile -

    Tranquillo non sei solo,stavo così anch’io quando ero lasciata.Non riuscivo ad aprirmi con nessuno;un qualsiasi atteggiamento da parte di un ragazzo,anche di un solo amico che mi scherzava,mi faceva stare male perchè pensavo sempre che al suo posto avrei voluto il mio lui..e invece non c’era.Ogni singola cosa mi ricordava lui era tutto un incubo.Se non ti senti ancora pronto tranquillo,non sentirti uno sfigato.Mi sembra giusto quel che dici e penso che non bisogna fare passi più lunghi della gamba perchè se non ti senti ancora pronto a frequentare un’altra ragazza non devi farlo per forza.Lascia che tutto avvenga normalmente così come deve avvenire e intanto in questo arco di tempo divertiti con i tuoi amici,distraiti e non pensare a lei ma pensa a quel che è meglio per te.Pensa che se lei non è con te è perchè non è degna di stare con te 😉 divertiti esci e quando sarà il momento tu stesso ti sentirai pronto a conoscere nuove ragazze senza farti problemi.un altro consiglio che ti do è questo: non avere paura di fare tu il primo passo con qualcuna,come ad esempio,dici che ti piace una ragazza ma hai paura che lei ti rifiuta.Non avere paura,provaci!nella vita non puoi sapere come va se prima di tutto non provi.Prima prova e anche se dovesse andare male(cosa che non ti auguro)almeno puoi dire di averci provato.Un’altra cosa che secondo me ti fa bene è non stare su facebook,io neanche ci sto e da quando ho cancellato il mio profilo sto davvero bene.Facebook è una piattaforma sociale che ci condiziona tantissimo,un link,uno stato,una foto compromette gli stati umorali della nostra giornata.Invece senza si vive la vita normale;il mondo di facebook a parere mio,oltre che a condizionarci molto,ci illude con i suoi link sulla vita,sull’amore e questo ci fa stare male perchè sappiamo che la vita non è come viene descritta nei link ma è ben altro.Ormai tutti siamo presi dal pensiero dell’esistenza di qualcosa che va al di la della realtà e quando smettiamo di fantasticare torniamo con i piedi per terra.Invece cerchiamo di vivere la realtà così com’è e affrontiamo le cose in modo tale che grazie alle esperienze negative,ne usciamo più forti di prima.E’ brutto dirlo ma si cresce grazie a queste 🙂

  6. 6
    jonnyno -

    grazie per le numerose risposte ed in particolare per l’ultima.
    si io so di essere cosi e mi chiedo ogni tanto quanto triste sia vedere che questa società è influenzata da queste sciocchezze..mi chiedo se valga veramente la pena di cercare una persona meritevole in tutto questo schifo..

  7. 7
    cyber81 -

    Jonnyno ti diedi qualche consiglio molto tempo fa comunque ho letto con attenzione i tuoi post e ti rispondo nuovamente…

    1) il malessere che tu hai non è che deriva anche da una insoddisfazione generale della tua vita? Perchè non provi a dare una svolta o a cambiare città se puoi? Ho la netta impressione che la questione fidanzata sia solo uno dei problemi che ti attanagliano…
    2) il malessere che provi a mio parere non lo colmerai con un’altra donna. Se vuoi un consiglio spassionato non cominciare una nuova relazione se non stai bene con te stesso, non è tanto per dire, è un fattore importante questo
    3) ti fa tanto paura trascorrere del tempo da solo? Possibile che non riesci a trovare nuovi equilibri?
    4) devi metterti in testa che la prima persona su cui puoi e potrai contare nella tua vita sei te stesso. I tuoi vuoti non potranno mai essere colmati dalle altre persone che siano esse amici, amiche o fidanzate. Le altre persone servono a completarti ma nessuno può regalarti la serenità che cerchi. Devi sforzarti a trovarla dentro di te, se non riesci, fatti aiutare anche da un supporto psicologico.

    Sai, te lo dice uno che fin da piccolo è sempre stato in mezzo alle persone, con tanti amici, uscite, comitive, ragazze. Ma i tempi cambiano e sinceramente, da circa 8 o 9 mesi sto assaporando anche la solitudine..
    E ti garantisco che non è stato per niente facile per mille motivi, però non ho l’ansia di restare solo una sera o non uscire un sabato.
    Arriva per tutti il momento prima o poi di fare i conti con se stessi, a me è arrivato a 30 anni e devo dirti che non è poi così male

    forza e coraggio

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili