Salta i links e vai al contenuto

Un pene piccolo fa godere lo stesso?

Lettere scritte dall'autore  ciabattina
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

16.165 commenti

Pagine: 1 1.609 1.610 1.611 1.612 1.613 1.617

  1. 16101
    Fantasma -

    DeepHouse,
    Non ti sembra strano che nessuno abbia accolto la tua proposta?
    Tu puoi combattere il problema inserendolo in un contesto piu’ ampio dove anziche’ focalizzare sul pene focalizzi la dignita’ della persona indipendentemente dalla sua condizione personale.
    Le leggi gia’ ci sono,tocca a te farle rispettare con l’aiuto di una persona esperta in materia.Il tuo movimento richiederebbe, se ben riesce,almeno 2 ricambi generazionali.
    Guarda le femministe,e’ dagli anni ’70 che combattono…pensa un po’…

  2. 16102
    Anonimo -

    Ma davvero punire chi ci deride dovrebbe risolvere in qualche modo il nostro “problema”? O farci sentire meglio?
    Ragazzi.. l’unico movimento che servirebbe è di tipo culturale, non pen-ale. (ho fatto anche la battuta)

    A me sinceramente non interessa punire chi mi giudica, vorrei semplicemente essere accettato per quello che sono.

  3. 16103
    DeepHouse -

    Anonimo visto che alla mia precedente richiesta non hai saputo (o non hai voluto) rispondermi, ti parlerò con assoluta franchezza…NON SARAI MAI ACCETTATO PER QUELLO CHE SEI. Tieni queste parole ben in mente. Comunque parlo per l’estero, qualcosa inizia a smuoversi…qualcuno inizia a pensarci su, mi sono arrivate anche delle proposte e dei suggerimenti, la strada e lunga, ma va fatta. Punire FORSE (e dico FORSE) no, ma iniziare a sensibilizzare ed educare le persone fortunate anatomicamente e le donne (le quali vogliono che gli sia rispettata la dignità, ma razzolano male nei nostri confronti…cosa estremamente ipocrita) SI.

  4. 16104
    Fantasma -

    Una sentenza di condanna da parte del giudice non solo punisce ma educa anche.
    Le esperienze traumatiche hanno la pecularieta’ di disporre diversamente l’atteggiamento di chi ha sbagliato ed e’ stato punito; senza contare che specialmente in
    provincia le notizie circolano velocemente tramite passa parola.
    Il tizio a cui e’ stato riconosciuto il torto subito non solo si sente risollevato ma si accorgera’ anche che la gente lo trattera’ diversamente e lui potra’ interagire in societa’ come tutti gli altri e non nel ruolo di co...... che ti viene assegnato dal bullo o bulla di turno.

  5. 16105
    Golem -

    Certo, va bene punire chi offende gratuitamente, anche se oggi le leggi sembrano preoccuparsi più delle eccezioni che della norma. Ma in concreto, come si potrebbe configurare il “danno” morale in argomento? Per un obeso, o un nano è facile, ma per un minidotato come si fa a dimostrare di essere stati “bullizzati”? Si porta in tribunale la tipa che si è messa a ridere al momento fatidico? O il vicino di doccia della palestra che ti guarda il pisello con fare perplesso? Non so, ma a me sembra che potrebbero nascerne più danni che benefici. Che dite?

  6. 16106
    DeepHouse -

    Ti dico che si potrebbe far rientrare il problema nel gruppo generale del “body shaming”, perchè alla fine di quello si tratta, Golem. Vieni insultato, deriso (all’estero e anche peggio, praticamente i comici dicono alla gente come me che potrebbero anche suicidarsi, gli altri ti prendono per il culo, il tuo nome finisce sulla bocca degli altri ecc…). In un modo o nell’altro qualcosa deve essere fatto, visto che le possibilità e le situazioni di questa era ce lo permettono.

  7. 16107
    Golem -

    Sì, Deep, il body shaming, ok. Ma quel dettaglio NON è evidente, come l’obesità o il nanismo, quindi la messa in berlina sottintende che vi sia una azione “pubblicitaria” che esula dalla logica di cui parli. Cioè, non si va in giro col pisello fuori con qualcuno che ne ride in maniera “pubblicamente” offensiva, non so se mi sono spiegato. Se una tipa è così cretina da riderne in certi momenti, puoi solo mandarla affanculo, e non denuciarla, non so se mi sono spiegato. A meno che non vi sia un testimone che possa confermarlo, ma ritengo improbabile questa eventualità. Se, dovesse verificarsi l’eventualità della “doccia”, di solito tra maschi si finisce a mazzate per pareggiare la cosa. Ma se si volesse invece procedere per vie legali, trovo ancora meno probabile che vi sia chi si presterebbe a testimoniare che il tizio A ha riso del fatto che B ce l’ha piccolo. Almeno, io non mi presterei a farlo. I comici sfottono tutti. Anche perchè, per chi ci tiene, non è mai grosso abbastanza il coso.

  8. 16108
    Fantasma -

    DeepHouse,
    Vedo che siamo sulla stesse linea a riguardo il concetto di ” body shaming”.
    Formulare il reato e procurare le prove da portare davanti al giudice e’ compito del proprio avvocato.
    Passare da bullo a dover risarcire, con la fedina penale macchiata,
    certamente portera’ il bullo o bulla di turno a ridere da una diversa sede anatomica.

  9. 16109
    Andrea -

    Dipende da quanto misura il mio misura 12 cm in erezione non so se va bene

  10. 16110
    Anonimo -

    Deep

    Non ho saputo rispondere e mi dispiace, così come non riesco a rispondere ora. Voi avete comunque tutta la ragione per volere che la legge si schieri dalla nostra parte.
    Ma avere o meno la legge dalla mia parte non mi farà crescere il pene, ne far sentire meglio il fatto che una tizia sia stata multata per avermi deriso (e immagino le risate generali tra polizia, giudici, amici della tipa ecc ecc)

    Nella mia vita ho tanti problemi relazionali che in confronto il mio pene conta poco o nulla. Sinceramente mi accontenterei di piacere per quello che sono ed ho da offrire anche solo ad una ragazza su un milione (che non avrò mai la fortuna di incontrare, ovvio)
    Il resto delle persone.. che ridano pure.
    Pena o meno, rimarranno sempre delle persone piccole piccole..

Pagine: 1 1.609 1.610 1.611 1.612 1.613 1.617

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili