Salta i links e vai al contenuto

Un mani bucate

Lettere scritte dall'autore  Penzo

Gent.mo direttore..
nella solitudine in cui ora mi trovo, i pensieri guadagnano la loro agognata libertà, liberi dalle preoccupazioni legate dal lavoro e da altri impegni e preoccupazioni.
Il maltempo poi aiuta a pensare, e a ripensare.. si pensa a cose fatte, persone conosciute, cose da fare, etc, etc.
E nel pensare/ricordare alcune mie gesta, tradotte poi in sbagli, un po’ di autoanalisi non credo che leda piu’ del dovuto.
Ecco.
Un altro problema è quello che mi caratterizza.
Io … sono uno dal portafogli “emmental”… Non faccio a tempo a mettere qualche banconota dentro, che a fine giornata già diventa aria.
E’ come se comprassi i momenti di vita, oltre a cianfrusaglie.
Non mi so regolare nelle spese.
Vedo, desidero, compro.
Esco con amici, o incontro amici, esco con una ragazza, a prescindere dal fatto che possa trattarsi della ragazza che mi interessa, e … “il conto per favore” – lo chiedo io.
E il bello è anche che non mi risparmio in ordinazioni!!!
Dannazione!!!
Al ristorante, per esempio, se da solo, prendo un primo, un secondo (o un contorno) e un antipasto; altri magari solo una portata e via.
Offro sempre, offro a tutti! Che sia il caffè, il capuccino, o un pasto completo.
Non riesco a conoscere un “no Penzo, non farlo”.
E tutte le volte in cui sono stato invitato a pranzo o a cena a casa di amici, eccomi sempre a mani piene, ovviamente con roba di qualità!!! Ci mancherebbe!!!! Sbaglio su sbaglio!!!!
Poi per la donna che mi interessa, quella che voglio conquistare, beh lì … cavolo come sono co..biiiip!!!
na volta ad una ragazza le ho preso una borsa molto costosa….
Giustamente, non avevo motivo..
Era come se avessi voluto comprare la sua attenzione, o un momento con lei…
450 Euro di borsa…
ho bruciato grandi quantità di soldi, grandi possibilità di investimenti se vogliamo!
Con i soldi spesi a cavolo avrei potuto fare spese piu’ oculate, e invece….
Considerando poi il tempo in cui ci si trova… mi devo vergognare.
Quando sono solo , la spesa quotidiana tende a oscillare sulla 20ina di euro…
Spendo, spendo e maledettamente spendo!
Sembra che il proverbio: “guadagna da soldato e spende da generale” sia fatto per me.
Non so come devo fare!
E’ non mancano poi, ovviamente, coloro i quali se ne approfittano!!!
Sono talmente generos…ehm cretino, che faccio regali a tutti.
Nella piccola azienda a conduzione famigliare ove ho lavorato, eravamo in tutto una decina di persone, ho fatto, ogni natale, regali a tutti!!!
1200 euro di guadagno mensile, e per loro spendevo in tutto anche i 700 euro..
E ora eccomi davanti alla realtà.
Di questo passo arriverò a bruciare quei pochi soldi rimastimi e … e niente.
Non so come fare!!!
Una volta mi è arrivata una eredità importante, avrei potuto comprarmi una macchina usata senza che fosse pretenziosa, e una piccola barca anche, del resto la barca l’ho sempre desiderata… e tenere ancora qualcosina per me.
Purtroppo.. ho fatto tante di quelle caxxate, che in 5 mesi, ho speso la bellezza del 60/70 per cento del totale.
Ora di quel che mi resta, tutto il mio salvadanaio quindi.. davvero non posso piu’ permettermi spese importanti…
Non so come devo fare. Vorrei essere aiutato nel risolvere questo altro mio problema.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Un mani bucate

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    white knight -

    Beh, semmai dovessimo fare una cena con tutti gli utenti di Lettere al Direttore ci assicureremo che ci sia anche tu! E… grazie in anticipo!!

  2. 2
    Captain+Rhodes -

    Senti Penzo… non so se ci stai raccontando panzane oppure no. In ogni caso, la generosità è una qualità preziosa e come tale non va elargita al primo stronzo che passa per la stada.gli affetti, l’amicizia vera, fatta di rispetto, stima e ascolto, non si comprano pagando il conto della pizzeria a comitive di sfigati. Poi, che cacchio regali borse costose a tipe che hai appena conosciuto? Nel migliore dei casi, metti in imbarazzo. Nel peggiore fai la figura del fesso, che pensa di impressionare con ‘ste banalità, nel tuo caso tra l’altro senza poterselo permettere. Possibile mai che stai messo così? Spero tu stia prendendo tutti in giro.

  3. 3
    Golem -

    Insicurezza dei propri mezzi e insoddisfazione riguardante la propria identità, quello è il problema.
    Hai detto bene, con gli altri fai lo “splendido” per avere un certo ritorno di immagine “comprandola”, ma che in realtà non arriva mai. Storia vecchia, che ritroviamo con altri metodi persino qui, dove si creano rapporti virtuali. Quando la stima di sè dipende dall’opinione degli altri si resta degli schiavi a vita.
    Comunque, se immediatamente dopo il “dono” ti senti un co..ione, è possibile che qualcosa di buono in te a cui rivolgerti ce l’hai ancora dentro. Il fatto è che ormai giro hai la reputazione del “munifico”, e cambiarla è difficile. Ma cercare di star bene con sè
    stessi ne vale sempre la pena.

  4. 4
    Nikolas -

    Per quanto mi riguarda fai bene a spendere, se le possibilità te lo consentono.
    Spendere soldi aiuta ad esprimere chi siamo come individui, ed è importante per il nostro benessere, tanto quanto trovare il giusto lavoro, il giusto posto in cui vivere o addirittura i giusti amici o partner.
    Lo shopping calma l’ansia, riduce lo stress, aumenta l’autostima e offre molti vantaggi dal punto di vista psicofisico. Insomma avere le mani bucate non fa bene solo all’economia, ma anche alla salute.
    Bisogna solo stare attenti a non perdere il controllo delle proprie finanze.

  5. 5
    Bohemien82 -

    Ti consiglio di leggere il libro “ l’uomo più ricco di Babilonia“.
    Libricino che leggi in tre giorni.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili