Salta i links e vai al contenuto

Un amico speciale

Lettere scritte dall'autore  

Caro Direttore,

mi trovo per la prima volta in vita mia in una posizione difficile e dolorosa e avrei davvero bisogno di un suo consiglio. Non so perche scrivo a lei invece che confidarmi con un amico, o forse conosco il motivo, perchè mentirei anche a lui, gli direi che sono innamorato di una ragazza, invece lo sono di un ragazzo e questa è la mia storia. Sono un ricercatore universitario di 26 anni, ad Oxford, Inghilterra, e quasi due mesi fa ho incontrato un ragazzo inglese di 21 anni che ha colpito subito la mia attenzione. Sono sempre stato finora con ragazze e non ho mai provato forte attrazione per altri ragazzi. Dopo un paio di volte che incontravo questo ragazzo in piscina ho avuto il coraggio di rivolgergli la parola e fare quattro chiacchiare. si è subito rivelato simpatico e ogni volta che ci siamo incontriati, abbiamo chiacchierato nella corsia della piscina o nello spogliatoio. Fino a quando una volta io ero già sotto la doccia dopo aver finito di nuotare, si avvicina, fa la doccia anche lui, si spoglia completamente ed inizia a parlare con me. Io mi son sentito emozionato e contento ma non volevo far vedere di esserlo, cosi dopo qualche parola vado a cambiarmi. Da allora è sempre stato piuttosto freddino. Lo aggiungo tra i miei amici su facebook, accetta, e scopro che è gay. Una delle ultime volte prima dell’inizio delle vacanze di natale, mi invita nella sua corsia, nuotiamo, e quando lui stava per andar via io gli chiedo di nuotare insieme qualche vasca, accetta, e andiamo a far la doccia insieme e chiacchieriamo un pò, ma quando gli ho chiesto di prendere un drink ha rifiutato dicendo di essere impegnato. Purtroppo con lui non riesco ad essere naturale e sdrammatizzare, e credo di aver fatto una faccia davvero delusa ed è stato imbarazzante. Il giorno della partenza prima delle vacanze passo dal suo college, chiedo di lui al portiere, questo lo chiama al citofono, dice che ci sono io e scende subito, e ci salutiamo. Non lo vedo da allora. Ma quando a natale gli ho inviato un messaggio di auguri, non ho ricevuto nessuna risposta. Ora il term sta per cominciare e spero di rivederlo presto in piscina. Ma non so se è interessato a me oppure no, non ha risposto al mio messaggio, ma io lo penso sempre, tutti i giorni, e non vivo bene più.
La prego, sig Direttore, mi dia lei un consiglio.

Un caro saluto,
Sebastian.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Gay

3 commenti

  1. 1
    astarte -

    anche un mio amico c’è passato e non è gay. prima di allora non aveva mai avuto nessun interesse per una persona dello stesso sesso e nemmeno dopo l’ha mai avuta.
    ora è felicemente fidanzato da 3 anni con una ragazza, è innamorato perso di lei (che sa di quest’infatuazione e della storia di un paio di mesi che lui ha avuto in passato) e si sposano.
    credo che nella vita non si possa razionalizzare sempre tutto. a volte, ci sono delle situazioni che non si spiegano se non con la chimica che si crea tra due persone…
    soltanto, se posso darti il consiglio che all’epoca ho dato a lui, non scambiare l’attrazione che puoi provare per una persona (pure del tuo stesso sesso) con l’amore. sono due cose diverse e devi ascoltarti attentamente per valutarle.
    lui ha scoperto di non essere mai stato davvero innamorato di questo tizio che lo attraeva comunque molto e non se n’è mai innamorato.
    ciao e in bocca al lupo…

  2. 2
    Hey Doc..what's up -

    Per il ricercatore

    risposta facile..parlaci e vedi come va..

    risposta per astarte o Ishtar che dir si voglia..il problema non è far “ravvedere” il ricercatore…
    è un problema di cuore..
    dice chiaramente che gli piace e che non sa se l’altro contraccambia…cosa vuol dire un mio amico cè passato ma non è gay…dopo quante volte si diventa gay..dopo 3 dopo 200 ?…ma di che parli..

    Ps
    ci sono un sacco di gay sposati e con figli…tanto per portarti nel mondo reale…forse anche il tuo amico…

  3. 3
    astarte -

    @Hey Doc..what’s up

    io credo che bisogni distinguere il sesso dall’amore.
    un conto è provare piacere con una persona e credo che sia un uomo che una donna possano soddisfare certe esigenze molto terra terra laddove ci sia la predisposizione ad un certo tipo di desideri reconditi… ed un conto, invece, è innamorarsi e vedere l’altro come nostro ideale completamento, pensare ad una vita a due, scegliere il compagno ideale.
    il mio amico, con il senno di poi, ha capito che attraversava un periodo in cui aveva voglia di vivere una storia sessuale diversa ed era eccitato da questa cosa però – a suo dire -, non si vede e non si è mai visto con un uomo nella vita di tutti i giorni nonostante si sia a lungo interrogato sulla sua omosessualità nel momento in cui ha preso la fatidica sbandata per questo tipo.
    Esaurita la sperimentazione di questo gioco erotico che probabilmente lo aveva sempre intrigato, ha esaurito l’attrattiva per lo stesso sesso, sempre a suo dire… e poi, diversi mesi dopo, è arrivata lei e si è innamorato.
    Che dirti?
    Relata refero…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili