Salta i links e vai al contenuto

Quando tutti mettono famiglia e tu sei single

Buonasera, scrivo perché sono stato a un matrimonio dove si sposava mia cugina, mio fratello diverrà padre altri amici lo sono o lo stanno diventando, insomma attorno a me tutti mettono su famiglia, ed io a 37 anni non ho che la classica “amica” con cui ti vedi ogni tanto e.. ci siamo capiti. Era un po’ che non mi ponevo problemi a riguardo ma ovviamente a un matrimonio ti fanno le domande sempre quelle: “tu quando ti sposi”, “figli? “mio zio mi ha pure detto che devo sbrigarmi al che ho risposto”se non mi sono sposato si vede che non ho trovato nessuna che faceva al caso, poi che volete? non è obbligatorio sposarsi ed avere figli”. Pare quasi di essere la pecora nera di casa, sembra che se non segui il copione tu sia malato, non dico che non vorrei una famiglia mia ma di certo non prendo la prima che capita perché ormai tutti si sposano.. Ammetto a volte mi sento solo perché molti amici non escono più, ma sono fasi della vita e ti crei altre situazioni ed altri spazi. Però davvero i parenti si facessero i casi lori..

L'autore ha scritto 23 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

Quando tutti mettono famiglia e tu sei single

  1. 1
    Zagros -

    Vai sereno…sono solo invidiosi della libertà di chi non si uniforma agli standard.
    Goditi la tua vita e la tua diversità e ti accorgerai che la tua vita è molto meglio di quella della maggior parte degli sposati e dei genitori…e te la riderai.
    Mi permetto di consigliarti un cicchettino quando sei particolarmente giù e di farti un giro al centro commerciale. Vedrai la miseria di tanti padri disperati e potrai provarci con cassiere e clienti.

  2. 2
    Rossella -

    La tua lettera mi fa pensare alla nonna di un ragazzo che avrei dovuto sposare. Immagino che oggi ha capito che i miei non potevano essere capricci e che l’ipocrisia non paga. Adesso si trova nella mia posizione, anche se per lei si tratta di un momento di raccoglimento. Io come donna non accetterei mai un simile discorso perché la verità del cuore è il mio secondo “vangelo” e mi troverei limitata in tutto e per tutto. E’ chiaro che adesso me ne sono fatta doppiamente una ragione, perché per me queste cose non esistono proprio e far finta di nulla significherebbe privarmi della terza dimensione e quindi della possibilità di essere oltre che di apparire. Che dire? Non ci lamentiamo perché non siamo mai soli quando abbiamo la pace nel cuore.

    PS Se mi capitasse di trovarmi in circostanze analoghe a quelle della signora penso che la parte contemplativa cederebbe il passso a quella attiva perché ritengo che nella vita si sale, ma quando si scende bisogna risalire e quindi partire dal “basso” e purtroppo vediamo come questo istinto nobile dell’uomo lasciato a se stesso contribuisce a creare nuove piaghe sociali. Le apparenze non sono tutto nella vita. Per riappropriarmi del corpo accetterei di vivere la mia età con la gioia nel cuore di tutte le persone che porta nel cuore la speranza di tornare un giorno nella patria celeste per gusare le gioie della vita vera. A quel punto mi porterei in avanti, perché la legge naturale così vuole.

  3. 3
    christian -

    Hai tutte le ragioni,ascolta i Joy Division e fregatene

  4. 4
    Angwhy -

    37 anni e pure l’amica con cui ti vedi ogni tanto,e chi sta meglio di te

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.