Salta i links e vai al contenuto

Tradimento, l’ho affrontata!!!

Lettere scritte dall'autore  giorgino
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

32 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    Kid -

    Mi sorprendo di certe risposte.
    Facile parlare da donne , che vanno e affrontano sputando tutto in faccia: Casa coniugale , mantenimento e alimenti coprono abbastanza le spalle. Grazie al cavolo , così siam buoni tutti.
    Se noi uomini potessimo cacciare la moglie che ci tradisce fuori casa e senza una lira ahi voglia se lo faremmo di sputarle tutto in faccia! Ma non possiamo! Che peccato! Tanti uomini , per vostra informazione , devono far finta di non sapere nulla e incrociare le dita che non venga chiesta la separazione nel mentre da lei!
    Per non parlare di come siano ciniche certe donne non piu’ innamorate che pur di far sembrare la loro relazione extra pulita (Ma solo una volta scoperte) , e cioè non solo sesso , massacrerebbero emotivamente il proprio compagno , con un odio e una indifferenza , degne di un sadico del peggior livello . E tutto questo solo per non passare da una poco di buono ma in nome dell’amore , per l’altro , dicon loro .

    Le prove servono eccome ! Non c’è bisogno dell’investigatore , anche perchè non c’è nessun altro che conosca gli spostamenti , meglio del marito. Mica tocca aspettare di beccarli a letto ma che amico e amico , si certo ste fregnacce vigono nel mondo ordinario , dove qualsiasi cavolata che esce dalla bocca di una donna,che mente, deve , secondo lei, essere creduta (Magari condita con la sceneggiata come quella del cancellare il numero ..come ben vediamo ) , ma in tribunale è diverso . Servono per non farsi fregare il mantenimento , perchè i tribunali lo riconoscono sempre , anche e spesso quando la donna è piu’ ricca del marito e non finire quasi sul lastrico , senza possibilità si rifarsi una vita , e ottenere se non l’affidamento , perlomeno l’addebito della separazione.

    Già hai fatto un passo falso a metterla sul “chi-va-là!” , e alla fine devi tutelarti preventivamente , poi puoi scendere nel merito del perchè e del percome con lei o con lui. Son due cose diverse , una è il tuo lato economico che devi salvaguardare anche nell’interesse di tua figlia , l’altro è il lato personale e là fai come ti pare.
    Stà attento che forse non ti suona che ad una donna , basta un “Non ti amo piu'” per mandarti a gambe per aria , da un giorno all’altro e se le cose precipitano e quella ti chiede la separazione , e tu non c’hai l’asso nella manica delle prove del tradimento , le devi pure passare l’assegnino mensile.
    Meglio 4/5 mila euro spesi subito che farsi pelare dopo.
    Sveglia!!!!

  2. 12
    arturo -

    Caro giorgio, Ti scrivo perchè anche io ho sofferto molto per amore. Io a contrario della tua storia ho avuto la fortuna/sfortuna di non conoscere mai fino in fondo la verità, cioè mi ha lasciato perchè non mi amava più e non per un altro, ma queste sono le sue parole… chissà la realtà… comunque ritornando al tuo caso posso consigliarti di non ricevere consigli da nessuno, vai avanti per la tua strada, affronta questa situazione come solo la tua mente ed il tuo cuore sopportano! volevo ricordare a me, a te e a tutti i frequetatori di questo sito che la mente è una cosa delicatissima…. si va subito fuori di testa… e per recuperare ci voglio anni ed anni! io adesso a parecchi anni dal soffrimento totale sono sposato e a breve avrò un figlio e mi rendo conto che ne sto soffrendo ancora ( non sono più innamorato… ma ne soffro per il modo, le circostanze e per il bene che provavo ). Quindi caro giorgio fai quello che meglio credi ! pensa a tutto e valuta tutte le conseguenze !

    un solo piccolissimo consiglio, non abbassare mai lo sguardo, non farti mai mettere i piedi in testa da nessuno, perchè se sono rose fioriranno… ma se invece ci dovesse essere sotto tutto il marcio mai immaginabile…. allora sappi che non te lo perdonerai mai e poi mai !

    un grosso in bocca al lupo !

    arturo.

  3. 13
    sarah -

    il matrimonio non contempla la menzogna, inoltre può essere carina quanto vuoi ma quanto durerà?poco, e poi si sente ancora con l’altro, è irrispettosa nei tuoi confronti e fa la carina per apparenza,una persona che tradisce e poi nega pure non può essere sincera solo perchè subito dopo ti fa due moine,non dureranno credimi,è una situazione difficile per il figlio ma credimi verrà poi fuori la rabbia,il rancore,non ti fiderai mai più e puoi ripeterti che la perdonerai ma non dimenticherai mai,io personalmente credo che bisognerebbe liberarsi di certa gente marcia.

  4. 14
    maximum -

    era ovvio che negava tutto…

    mi fan ridere quelli che dicono di andar a spaventare l altro…si e quello si fa due risate…se lui non ha in mano nulla.

    puoi farlo solamente se hai in mano prove schiaccianti.

    seguila no ?

    adesso che sai, tienila d’occhio…

    ma hai sbagliato a scoprire le carte cosí, adesso lei sará molto piú accorta…fará passare un po di tempo tranquilla, ti tratterá bene per farti calmare e poi quando vedrá che tu hai abbassato la guardia, richiamerá il tipo…e il tutto ricomicerá…
    o magari con un altro ?

    devi farla parlar chiaro, metterla alle strette…x capirci qualcosa veramente.

    un messaggio esplicito, una foto…una dichiarazione…non puoi nulla solo con sospetti infondati…

  5. 15
    dancan -

    senti.. leva la tua parte di soldi dal conto corrente. anzi, fai accreditare IL TUO stipendio in un altro conto, intestato a te solo, tanto per cominciare. magari in un altra banca. poi.. secondo te.. cancellare un numero dal cellulare, serve a qualcosa? no, sai… cosi.
    poi… raccogli qualche prova REALE e INOPPUGNABILE. poi decidi cosa fare. se l’ha data via stavolta.. chi te lo dice che non lo farà ancora? a proposito di affrontare ‘il nemico’ il nemico è tua moglie, non quello che se la sbatte.. perchè sai.. per lui puo essere un divertimento e puo anche non sapere che è sposata, o comunque puo anche fregagliene meno di zero. ma tua moglie, che è sposata, lo sa. comunque.. hai due strade, a mio avviso. o dimentichi tutto. o affronti la cosa sotto tutti i punti di vista. perchè sai.. un conto, è magari ‘na botta e via. un conto è una storia parallela. ( lo so, nessua delel due è scusabile, ma penso sia piu facile passare sopra a una botta e via, piu che a una relazione parallela) poi vedi tu. ah, non fare la cazzata di rimanere con lei solo per la bambina. meglio divisi e felici che uniti e liti a 360°.

  6. 16
    Dario -

    Ciao secondo me devi iniziare una nuova vita da separato che inizialmente (da sei mesi ad un anno) se sei particolarmente sensibile sara’ molto triste e dura e non risparmiarti in caso di forte sofferenza a chiedere aiuto psicologico o farmacologico ad un buon specialista.
    Il tuo rapporto ha bisogno di uno scossone non per te che dici di amarla ma per lei.
    Se lei prova un vero sentimento ti cerchera’ e dovrai essere bravo a capire se per convenienza o paura o per amore.
    Non provare colpa per il bambino lo fai anche per lui che si ritroverebbe se non reagisci dei genitori assenti, uno con la testa altrove e l’altro in perenne atteggiamento ispettivo che prima o poi perde la testa.
    I bambini se ricevono le giuste attenzioni non soffrono più di tanto la separazione, loro sono puri vivono i bei momenti che anche separatamente riuscirete a dargli.
    Io un anno fa, ho due figli della stessa eta’ del tuo, sono andato via da casa la stessa sera in cui mia moglie mi ha confidato di non avermi mai amato, dopo un mese mi ha confidato di essersi innamorata di un altro, dopo alcuni mesi lei ritratta e mi dice che mi amava ed e’ una crisi e che si potrebbe tentare di ricostruire.
    Ma non mi ha mai convinto ed e’ stato un bene perché poco tempo dopo ho incontrato una donna stupenda che mi ha fatto ricordare cosa vuol dire essere amato, l’avevo provato prima di mia moglie ma ero arrivato addirittura al punto di negarlo.
    E’ stata dura ma con piccoli passi, cadendo e rialzandomi alla fine ne sono uscito indenne
    E’ probabile che quella di tua moglie sia solo una crisi ma devi separarti da lei per fare emergere qualcosa, lei deve sentire la perdita, se non la sente hai la prova definitiva che non ti ama.
    O ti ama o non ti ama non accettare compromessi, ti assicuro che fuori troverai presto chi saprà prendersi cura di te.
    In bocca al lupo.

  7. 17
    t.d. -

    Caro Giorgio,
    mi dispiace per la situazione che stai affrontando, è evidente che sei una persona sensibile e stai soffrendo molto.
    Però, tu qui hai chiesto qualche parere e io onestamente sono d’accordo con gli altri. Capisco che il bambino sia il tuo pensiero principale. Ma credo che tuo figlio non meriti di vivere nella menzogna. Oggi non capirebbe perché mamma e papà si lasciano, ma un giorno non molto lontano gli dovrai spiegare il motivo, vedrai che saprà capirti.
    Devi pensare a tutelare te stesso. Non me ne intendo, ma credo che abbia ragione chi ti suggerisce di raccogliere prove, le più importanti e palesi possibili. Dopodichè credo sia il caso di contattare un avvocato veramente onesto…
    Però io credo che dal momento in cui ti convincerai di procedere legalmente (te lo consiglio spassionatamente, non farti fregare da lei) dovrai dimostrarti impenetrabile…nessun cedimento. Soffrirai tanto, ma è l’unica strategia: dovrai farle paura…non con la violenza, sia chiaro. Dovrà pensare che quando credeva di averti in pugno, di soggiogarti e manipolarti ha fatto la valutazione più errata della sua vita.
    Fai in modo di aggrapparti al vincolo matrimoniale che obbliga alla fedeltà. Sii forte per tuo figlio, lotta per non farti portare via ciò che è tuo. Non da un’ipocrita così.
    E poi sì…prima che arrivi la lettera dell’avvocato a lei, senza il bambino ovviamente, “riportala” da mamma e papà, visto che nella maggior parte dei casi saranno coloro che la ospiteranno e vorranno saperne il perché. Sarebbe schifoso scoprire che loro, in particolare la madre, ne sia al corrente e taccia..ma corri il rischio, evitando così la difesa della loro “povera bambina”. Se tuo figlio ha dei nonni seri, ti aiuteranno indirettamente cercando di impedire alla figlia di vendicarsi, poverina, “di essere stata trattata male”..

    AUGURI!
    Scrivici, facci sapere..

    ciao

  8. 18
    fab74 -

    Ti ha mentito in passato, e di fronte ai fatti continua a mentire, a te e contemporaneamente anche al vostro figlioletto.
    A te le conclusioni….
    Saluti

  9. 19
    rossana -

    Giorgio,
    premesso che il comportamento di tua moglie è da condannare, sia per il tradimento che per la falsità, ti sei chiesto per quali motivi, dopo 15 anni, ha rivolto le sue attenzioni altrove?

    nell’ottica di valutare se recuperare o meno un rapporto, considerando che hai ammesso di amarla ancora “tantissimo” e che avete un figlio “da crescere”, credo che al momento gli aspetti più importanti da esaminare siano due: 1) capire se ti ama ancora; 2) valutare se in un’eventuale separazione tuo figlio avrebbe poco o tanto da soffrire.

    otto anni sono un’età difficile per una separazione: non è più piccolo da non capire e non è ancora grande da poter considerare la famiglia qualcosa che si sta lasciando alle spalle. poi, dipende sia dal carattere del bambino accettare più o meno di buon grado lo sfascio del rapporto fra i genitori, che dalle capacità dei genitori stessi di limitarne gli effetti dannosi per lui. non è comunque mai una bella esperienza!

    in ultimo, a mio parere, dovrebbe venire l’aspetto economico. dubito che un giudice attribuisca gli alimenti a una donna che ha tradito. tuttavia, mi sembra giusto valutare anche questo aspetto soprattutto a beneficio del bambino.

    mantieni la calma e agisci secondo buon senso, senza dimenticare del tutto il cuore.

  10. 20
    dancan -

    @rossana… guarda che se hai un figlio minore.. puoi anche darla via come il pane.. che il giudice ti darà l’affidamento esclusivo e l’assegno di mantenimento. cose gia viste accadere molteplici volte.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili