Salta i links e vai al contenuto

Telecom… oltre il tragicomico

Salute e tutti,
ho il piacere di raccontarvi alcune storielle Telecom. Io, sinceramente, non so più se ridere o piangere. Premetto, mi occupo di impianti di telecomunicazione in ambiente industriale.
Tempo fa decido di abbonarmi ad Alice Adsl, telefono al 187 ed in un paio di giorni mi arriva a casa il kit Alice. Connetto tutto come da istruzioni ed attendo il messaggio di attivazione per provare a connettermi. Attendo una decina di giorni. Nulla. Tefono al 187 e mi sento dire che il problema è mio e che sicuramente il mio impianto telefonico ha dei problemi. Per maggior sicurezza manderanno a casa mia un tecnico per constatare il tutto.
Giorni dopo arriva una telefonata del “tennico” che mi invita a non muovermi da casa perchè sta arrivando. Erano le 7:45 del mattino ed io ero già a 30 km da casa ma riesco a convincere telefonicamente mia moglie a non recarsi al lavoro visto l’imminente avvento di Telecom. Il “tennico” arriva, smonta due o tre cassette di derivazione dell’impianto elettrico (?????) e conferma che il mio impianto telefonico non è a norma. Mia moglie prende il tutto per buono e dice che provvederemo. A sera rincaso e mia moglie mi informa. Il mio impianto telefonico è a SUPERNORMA. L’ho fatto io in canalizzazioni separate da quelle elettriche usando cavo speciale. Il “tennico” non ha nemmeno aperto la presa telefonica di casa … ed ha confuso i cavi del mio impianto di allarme (che ho preventivamente separato dalla linea telefonica alla quale era connesso tramite combinatore) con quelli telefonici.
Decido di controllare io la presa di ingresso linea e noto che in essa è montato un jumper di inserimento della resistenza di terminazione di linea. Mi lascia perplesso ma lascio tutto com’è e richiudo. E richiamo Telecom. E richiamo Telecom. E torna il “tennico”. E richiamo Telecom. E richiamo Telecom. E torna il “tennico”. E richiamo Telecom. E richiamo Telecom. E torna il “tennico”. Alla fine, dopo 72 (settantadue) giorni, infinite misurazioni ed interventi, il tennico di turno stacca la resistenza di terminazione e la linea inizia a funzionare.
Qualche tempo dopo un’alluvione distrugge parte della rete elettrica e telefonica del paese in cui abito. Chiaramente i telefoni non funzionano e per alcuni giorni il paesello è nel panico totale. Dopo 4 giorni tornano luce e telefono. Anche la linea Adsl c’è. Peccato che durante la manutenzione necessaria in centrale dopo l’alluvione non si sa (parole del 187) cosa sia successo alla mia linea ed a quella del mio vicino di casa. Ci connettiamo ma i server Telecom non ci riconoscono e non ci fanno navigare. Problema risolto in soli 24 giorni, 10 telefonate al 187 e 3 tennici.
Scemo io, che ormai dovrei conoscere il nemico, tanto da non avventurarmi in null’altro, scemo io, decido di passare (come la pubblicità Telecom Alice invita a fare) alla formula Alice Tutto Incluso. Cacchiolina, 7 Mbit, router Wireless!, Aladino Plus!, tutto compreso!. Non può sfuggirmi!!!
Il 29 febbraio scorso chiamo il 187 per aderire all’offerta. Come se stessero acquattati dietro la mia porta di casa, dopo uno o due giorni mi arriva a casa il kit Alice Tutto Inlcuso.
Ma il router non è quello dell’offerta. L’Aladino Plus non c’è. C’è un video telefono VOIP, sicuramente più costoso ma del quale non so che farmene. Chiamo il 187 per avere chiarimenti e vengo rassicurato dall’operatrice. Non appena, tra un paio di giorni… tanto devono solo fare una modifica in centrale… sarà attivata la nuova offerta sulla mia linea, con una semplice telefonata mi recapiteranno il router giusto e … forse … anche l’Aladino. Intanto la mia Adsl va a 2 Mbit (dice).
Passa una settimana ed io richiamo il 187 per avere notizie. Mi dicono che l’attivazione e prevista per il sabato successivo. E che, comunque, il ruoter wireless è riservato solo alle utenze business. Mah. La sera del sabato successivo richiamo il 187 per delle nuove. Vengo rimproverato perchè non sono ancora le 23:59 e, sicuramente, stanno lavorando (alle 21:00???) per sistemare il tutto. Il lunedì mattina successivo richiamo il 187. Rinviato al sabato ma con il router wireless (sul router ogni operatore ha una teoria sua, almeno mi svago). Da allora mi hanno rinviato di sabato in sabato (il fatto che mi rinviino di sabato mi lascia perplesso). Finchè, giorni fa, all’ennesima chiamata al 187 risponde una operatriche gentilissima che si scandalizza per il fatto che da più di 50 giorni non ho risposte. Dice che sta scrivendo una segnalazione speciale per il responsabile e che a brevissimissimo avrò la mia linea!!! Eccheccacchio!!!
Il 24 aprile non mi funzione più il telefono. La linea Adsl si ma il telefono no. Chiamo il 187. Mi viene detto, tra l’indispettito e lo sgarbato, che devo ritenermi fortunato perchè l’Adsl mi funziona e che l’attivazione è prevista per il 27. Il 27. Che è domenica. Sono senza telefono dal 24 scorso. Intanto, ad oggi che è il 27, son passati due mesi.
72+24+60 (?) = 156 giorni. 156 giorni di disservi in due anni. Canone sempre pagato. Anche perché se tardo un pagamento di bolletta di alcuni giorni mi chiamano al telefono per avere spiegazioni. Questa è Telecom. E non abbiamo con chi protestare.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

1 commento a

Telecom… oltre il tragicomico

  1. 1
    Monk -

    Guarda che, una volta segnalato un disservizio, se entro 48 ore non risolvono, hai il diritto di NON pagare il canone per quel mese, a quanto ne so. Non so, al riguardo, se devi compilare un modulo, mandare un fax o che per attivare questa procedura.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili