Salta i links e vai al contenuto

Tamponi, perché le regioni non seguono l’esempio del Veneto?

Salve sono il dott Antonio Manfredi odontoiatra in Calabria, lettore di repubblica della prima ora, le scrivo per la prima volta perchè ritengo insopportabile che nel chiacchiericcio confuso dei vari talk televisivo non si affronti una questione tanto banale quanto seria. Dato l’estrema importanza della produzione, ed analisi dei tamponi in specie per la gestione della fase cosiddetta 2 , mi chiedo perché non si imita l esempio virtuoso della regione Veneto che spendendo 370.000 euro si è dotata di un macchinario che produce i tamponi, ed ha trovato il modo di far da se i reagenti. in un paese normale dato l esiguità dell’investimento e l importanza vitale dei tamponi , tutte le regioni farebbero lo stesso mandando in veneto, che sta in Italia, personale per imparare tecniche e procedure. ho sentito , che l ottimo Zaia ha acquistato il macchinario in Olanda, non mi sembra difficile telefonare all azienda produttrice ed ordinare una ventina di macchine spendendo 7 milioni di euro circa con tutti miliardi che girano in questo periodo. non solo, quanti giovani si potrebbero far lavorare nella produzione ed analisi dei tamponi che sarebbero finalmente disponibili per tutti. si continua invece a pagare un esercito di cosiddetti esperti e parlare del nulla mettendo a repentaglio la salute delle persone, francamente non capisco o meglio lo capisco se divento malizioso, ma cosa centrano i cittadini con le beghe dei vari esperti e politici , qui c è di mezzo il futuro dei nostri figli , glielo dico da calabrese che ha sempre votato a sinistra e quando vede Salvini provo tanta tristezza ma ora bisogna chiedere ed essere solidali e prendere ovunque le cose buone altrimenti si fa un grosso danno alla nostra povera patria si la chiamo proprio patria.

Lettera pubblicata il 29 Aprile 2020. L'autore, , ha condiviso 1 solo testo sul nostro sito.
Condividi: Tamponi, perché le regioni non seguono l’esempio del Veneto?

Altre lettere che potrebbero interessarti

Esplora le categorie - Salute

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera alla volta. Max 3 links per commento.

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili