Salta i links e vai al contenuto

Taccheggio: hanno il diritto di perquisirmi?

Lettere scritte dall'autore  Peppereppepe

Buona sera,
Avrei alcune domande riguardanti il taccheggio:

– Chi stabilisce se un oggetto che ho in tasca o addosso è rubato o comprato in precedenza?
Esempio: la mia ragazza esce da decathlon, il vigilante la ferma e decide di perquisirla, la mia ragazza consapevole di non avere nessun obbligo a farsi mettere le mani nella borsa dal vigilante acconsente per evitare inutili disguidi, quí arriva il bello, all’interno della borsa la mia ragazza porta sempre con sé una borraccia decathlon, la domanda è; chi stabilisce se quella borraccia sia stata rubata o acquistata in precedenza? Lo stesso dubbio può venire a me se venissi beccato con un paio di guanti in tasca, o con il pedale di una bici o con una barretta energetica o con un moschettone da arrampicata o con qualunque altro improbabile oggetto, che per quanto improbabile ne resta comunque impossibile stabilire se sia rubato o meno

– Seconda domanda che si ricollega alla prima, come si stabilisce la flagranza di reato?
Ok ammettiamo che il moschettone da arrampicata io l’abbia rubato, ma sono stato bravo e l’antitaccheggio l’ho tolto in camerino dove le telecamere non arrivano, il vigilante insospettito ma senza alcuna prova concreta mi ferma, io mi rifiuto a farmi mettere le mani addosso allora lui chiama le forze dell’ordine, dov’è la flagranza? Posso rifiutare la perquisizione se non mi danno una prova? hanno il diritto di perquisirmi?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Taccheggio: hanno il diritto di perquisirmi?

Lettere correlate a:

Taccheggio: hanno il diritto di perquisirmi?

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

3 commenti

  1. 1
    Angwhy -

    Direi di no, tutto si basa sulla buona fede di chi si fa controllare nn avendo nulla da nascondere, diverso se vieni colto sul fatto o ripreso dalle telecamere. Quanto all’esempio della borraccia nn dovrebbe esser difficile dimostrare che e gia stata usata.

  2. 2
    Trader -

    Peperepepe, un vigilante non ferma e non perquisisce i clienti a caso. Se lo fa, vuol dire che ti ha visto che hai preso della merce, sei entrato in camerino quando ne sei uscito non l’avevi più. È ovvio che l’hai nascosta addosso, che altre “prove” occorrono? Se vi accusa di aver preso una borraccia e guardacaso nella borsetta della ragazza o addosso a te c’è proprio una borraccia visibilmente nuova, magari con l’etichetta del codice a barre ancora incollata… Beh, puoi raccontare ciò che vuoi, ma non c’è dubbio che l’hai rubata.
    Le perquisizioni si possono fare solo in flagranza di reato. In realtà esistono anche perquisizioni preventive che si fanno senza la commissione di reati, per esempio alla ricerca di armi e strumenti di effrazione, ma non è il caso del taccheggio.
    La flagranza di reato si configura se sei stato fermato subito dopo aver commesso il reato, oppure dopo un inseguimento di durata indefinita, oppure nelle vicinanze (insomma il concetto di flagranza non…

  3. 3
    Trader -

    dipende solo dal tempo trascorso da quando hai commesso il reato, ma da vari fattori). Il reato si perfeziona nel momento in cui attraversi le casse senza pagare, non nel momento in cui prendi e ti nascondi la merce addosso. Quindi se il vigilante ti ferma oltre le casse o comunque mentre stai evidentemente cercando di uscire senza pagare, sei perfettamente in piena flagranza. Può chiamare la polizia, che ti potranno perquisire. Puoi chiedere che all’atto assista il tuo avvocato, se giunge in tempi brevi, altrimenti si procede senza.
    Per tua fortuna il taccheggio non è più furto aggravato (artt. 624, 625 c.p.), ma semplice (art. 624 c.p.). Questo comporta che si procede a querela di parte e non d’ufficio, perciò se implori il proprietario di non querelarti, eviti conseguenze penali.
    Se cerchi di scappare spingendo o anche solo minacciando il vigilante o qualsiasi altra persona cerchi di fermarti, il reato diventa rapina impropria, per cui, oltre la denuncia, è previsto l’arresto obbligatorio.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili