Salta i links e vai al contenuto

Supplenti “brevi” senza stipendio da Novembre!!

Lettere scritte dall'autore  Nuvola

Insegnanti supplenti brevi senza stipendio da Novembre

Buonasera!
Sono una supplente “breve” , nel senso che ho accettato una supplenza, propostami da una scuola, a partire dal mese di Ottobre fino all’8 di Giugno. Ho riscosso lo stipendio di Novembre il 24 Dicembre, poi più niente, nemmeno la tredicesima. Come mai? Perchè il Ministero ha deciso che pagherà direttamente anche gli stipendi dei supplenti “brevi”- prima venivamo pagati dalle scuole-.
Purtroppo per tutta una serie di lungaggini burocratiche, probabilmente anche per mancanza di soldi, io, insieme agli altri miei colleghi, siamo ormai al verde.Chi non ha una famiglia a cui appoggiarsi, o amici danarosi che possano fare un prestito, si trova nei guai: non dimentichiamo che come precari non otteniamo prestiti nè finanziamenti, a meno che non ci rivolgiamo agli usurai….
Si tratta di una situazione pesante; ormai io sto bene solo in classe, con i ragazzi do tutta me stessa e nelle ore di lezione dimentico la mia situazione economica, ma, tornata a casa…E’ un mese che mangio patate in tutti i modi possibili. Ringrazio i nostri politici perchè se mi trovo a perdere la dignità, a non essere libera di acquistare una fetta di carne, a centellinare i 0,50 cent., lo devo solo a loro!Finchè sono state le scuole a pagarci non ci siamo mai trovati a dover affrontare un disagio simile!!
Vi posso asicurare che sono in molti nella mia situazione..Perchè i giornali non ne parlano? Perchè i politici fanno finta di non conoscere il problema? Sono troppo impegnati nella loro propaganda elettorale?.
Su Orizzonte Scuola, o sui siti dei sindacati, si legge che i pagamenti dovrebbero partire, addirittura una prima tranche dal 6 Febbraio, ma non conosco nessuno che abbia riscosso. In più, una volta sbloccata la situazione, non verremo più pagati tutti i mese, ma ogni due mesi…Forse i nostri politici, con le loro belle pance piene, ed i loro chili di troppo, ritengono che a noi faccia bene, invece, un po’ di dieta….Oppure.pensano di poter riacquistare un fisico asciutto mettendo a dieta gli altri, per “interposta persona”?
Vi scrivo dopo avere indirizzato una mail ai vari segretari del Ministro Profumo; chiaramente non ho ricevuto risposta, nemmeno una gentile bugia in cui si manifesti solidarietà per il problema.
Chi voterò io, e con me tanti altri supplenti brevi?Certamente non gli esponenti dei partitoni che promettono mari e monti e non agiscono mai….Il mio candidato ideale sarebbe una persona che guadagna 1200 euro al mese, con figli da mantenere.
Perchè non scioperiamo e non andiamo in piazza? Rispondo con un’altra domanda: perchè ci devono rimettere gli studenti, che, in caso di sciopero dei docenti, perdono ore di scuola?
Concludendo:al momento, siccome devo sbarcare il lunario, c’è qualche politico disposto a prestarmi dei soldi finchè non riscuoto?
Grazie!
Cordiali saluti a tutti Voi di la Nazione
Vi prego di pubblicare , almeno in parte, questa mail, è giusto che la gente sappia in che condizioni lavoriamo.Grazie!!
A.R.(Non mi firmo per intero perchè mi vergogno della situazione in cui mi trovo e non vorrei che i miei ragazzi mi riconoscano….).

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Supplenti “brevi” senza stipendio da Novembre!!

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Scuola

4 commenti

  1. 1
    Maestragc -

    cara Nuvola, ti capisco sono anche io una supplente “breve”, e certo non ho ricevuto lo stipendio di dicembre. D’altra parte come posso essere sorpresa, la scuola mi ha pagato gli stipendi di settembre, ottobre e novembre solo il 27 dicembre. Da quando non sono più le scuola a dover pagare la situazione si è però nel mio caso normalizzata e ho ricevuto puntualmente gennaio e febbraio. Insomma, tu eri fortunata a lavorare in una scuola che pagava ma per molti non era così e credo che quando sarà pienamente a regime la nuova modalità di pagamento le cose dovrebbero andare meglio per tutti, a prescindere dalla scuola in cui si lavora. Certo è giusto parlarne, io mi sono sempre sorpresa di quanto poco si parlasse di questi stipendi che grazie alle mancanze di fondi di molte scuole arrivavano un mese sì e 3 mesi no. Sarebbe giusto protestare, scioperare, incatenarsi davanti al ministero, gli insegnanti sono troppo rassegnati

  2. 2
    francescaone -

    carissime, inutile dirlo, SONO ANCHE IO NELLA VOSTRA COMUNITA’ dei senza stipendio: mi è arrivato tutto normalmente fino a dicembre, poi nulla…Lì è cominciata la mia quaresima:telefonate, mail al sito NOIPA, reclami ai dirigenti e a febbraio mi è arrivato dicembre con gennaio. Ora mi manca febbraio, marzo e aprile non oso sperarlo; non ho idea di dove sia finito il mio TFR del 2012, ma credo che oramai dovrò aspettare anche quello quando lor signori lo vorranno. Io non mi nascondo, la mattina lavoro con dignità, non sono che io che sbaglio!!Quello che lamento è la totale assenza di dialogo, non parli mai con la persona giusta, è sempre colpa di un altro e la cosa più vergognosa è il ripetersi della frase “mi creda la capisco”, “ah” dico io ” quindi anche lei lavora gratis?”
    Non sono ancora alle patate, ma non ho più i soldi per il nido, le due mense scolastiche dei figli più grandi e non ho la minima idea di come pagare la baby sitter quando ci sono i consigli o i collegi docenti..
    Vorrei avere almeno un patrocino gratuito per ottenere il 3% di indennizzo in più per il mancato stipendio, ma se le cause durano in media 800 giorni, forse non è il caso: ho imparato fin troppo bene che cosa significhi aspettare.
    Intanto non siamo soli in questa triste e misera condizione, siamo 14000, sarà anche ora di dire un chiaro e forte BASTA!!!!

  3. 3
    Loreley -

    Francesca, ciao, io invece ti capisco proprio, anche se non sono insegnante… Ho anch’io “arretrati” in attesa… Scusa, posso farti una domanda inerente proprio ai supplenti invece? Ma il problema riguarda solo alcune regioni? Ogni ordine e grado? Hai in ogni caso tutta la mia solidarieta’, tanto piu’ perche’ l’insegnante ha mille responsabilita’. In ogni caso comunque essere disoccupati e’ terribile, ma lavorare cosi e’ estremamente destabilizzante. Esodati, disoccupati, lavoratori senza stipendio o con acconti o stipendi a singhiozzo ma senza sapere quando e temendo “mai”…

  4. 4
    PaolaAlien -

    Ciao, non sono un’insegnante ma ATA, ovviamente in supplenza breve.
    Ti capisco benissimo, ho iniziato a ottobre dopo un lungo periodo di disoccupazione, e non ti dico la gioia.
    Peccato che fino ad oggi non abbia visto un solo euro.
    Persone che mi dicono di pazientare che loro gli stipendi li hanno visti dopo quattro anni, ma che senso ha tutto ciò?
    Quattro anni? e nel frattempo? Dobbiamo andarci in rosso, spendendo di trasporti e tutto? Per cosa? Per essere lasciata di nuovo a casa al termine della supplenza? Tutto ciò è veramente assurdo.
    Altre che dicono e vabbè se uno ha bisogno di lavorare accetta anche questo, ma non è giusto punto e basta.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili