Salta i links e vai al contenuto

Suicidarsi o cosa?

Lettere scritte dall'autore  Paolo

Sono un ragazzo, di bell’aspetto ma che ha all’interno un grandissimo vuoto affettivo che cerca inconsciamente di riempire con le ragazze. Fin da subito do attenzioni e sicurezze, queste le porta a sentirsi su un piedistallo e perdere qualsiasi attrazione su di me nonostante pensino razionalmente sia il loro ragazzo ideale. Questo è accaduto nelle ultime 4 frequentazioni. Sul lavoro idem, mi impegno tantissimo, faccio amicizia con tutti i colleghi e i responsabili risultano soddisfatti ma al termine il contratto non viene rinnovato e mi ritrovo senza lavoro. Da marzo ho cambiato 4 ragazze e 3 lavori.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Suicidarsi o cosa?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Yog -

    Caro marcomonti, te sei uno di quelli de Aprijia, che tutti li vogliono ma nessuno se li pija.
    Porta pazienza.
    L’importante è avere femmine e lavoro, e tu dici di averli e buon per te, poi il tempo indeterminato in ambedue i casi ormai è un lusso, si sa, chi ce l’ha se lo tenga, gli altri applichino la Gran Legge del (metteteci un nome a vostra discrezione…).

  2. 2
    Strano44 -

    Beh probabilmente è una cosa passeggera. Considera che tu ne hai avute tante e c’è chi come me non ha avuto neanche un kg di vagina in tutta la vita…
    Per quanto riguarda il lavoro capisco bene che purtoppo questo è un brutto periodo

  3. 3
    marcomonti -

    Mi sento un fallito, non riesce mai a raggiungere i miei obiettivi

  4. 4
    Bottex -

    Allora, qui vedo 2 problemi distinti, nessuno dei quali così grave da poter parlare di “suicidarsi”.
    Per le ragazze la cosa mi sembra semplice: se non hai problemi a conoscerle, ma dai loro troppe attenzioni che le portano a sentirsi su un piedistallo, prova a dargliene di meno, no? Alla fine l’uomo che asseconda in tutto e per tutto non risulta attraente.
    Per quanto riguarda il lavoro invece la cosa è più seria, ma purtroppo è un bruttissimo momento. Se ci dici quali sono i tuoi titoli e le tue competenze magari possiamo consigliarti meglio. Magari chiarisci subito che non sei interessato a contratti di 1 o 2 mesi, pretendi almeno un cocopro o roba simile.
    Per riempire il vuoto poi, tieni presente che al mondo non ci sono solo lavoro e ragazze. Non hai degli amici e degli hobby? Se per caso non ne hai, dovresti cercarne e vedrai che il vuoto non lo senti più. Saluti.

  5. 5
    marcomonti -

    In passato ho avuto molti amici poi persi nel corso del tempo, a causa del lavoro, di litigi o semplicemente perché si sono creati una famiglia. Ora ne ho ancora qualcuno con cui esco ma ho già quasi 30 anni e vorrei creare qualcosa. Hobby ne ho abbastanza tra cui il nuoto , la sala pesi, il ballo che ora a causa del DPCM risultano chiusi a data da definirsi. Ho accettato lavori anche solo per un giorno… Seguirò i consigli sulle ragazze, grazie

  6. 6
    giusss -

    Fregatene delle ragazze, se arrivano bene e se non arrivano fa nulla: hai idea di quanti fidanzamenti e matrimoni vadano a rotoli? Molti, te l’assicuro.

    Riguardo al lavoro, non so quanti anni tu abbia o che tipo di formazione tu possieda, ma se sei una persona “flessibile” e che non si fa troppi problemi per spostarsi, un lavoro puoi trovarlo, che sia in Italia o all’estero. L’importante è saper far qualcosa e avere i titoli di studio, laurea (meglio se magistrale) o qualifiche che siano.

    Capisco che sia un brutto periodo per te, ma arrivare a pensare al suicidio per questi motivi mi pare esagerato! È vero che non ti conosco e che potresti avere altri problemi dietro, ma secondo me è soprattutto una forte solitudine a bloccarti, oltre che la mancanza di forti motivazioni.

    Trovati qualche hobby (fotografia, sport, trekking, pittura… quello che vuoi) ed iscriviti ad un associazione o un club, conoscerai gente nuova che potrebbe spronarti. E magari trovare l’amore…

  7. 7
    Gabriele -

    Mi sembra una esagerazione Mario, anche io sono patito di sala pesi, mi piace allenarmi in palestra, ed ora mi alleno a casa: per quanto possibile, non voglio perdere la mia normalità, e tu sai quanto sia difficile compiere il giro di boa, che ti fa guardare allo specchio e ti fa sentire fiero dei risultati raggiunti, senza tra l’altro aiutini vari…
    Per il resto, avrai tanti talenti e interessi, che dovresti coltivare per te stesso, non misurare il tuo livello di successo dal lavoro che svolgi, o da quanto guadagni o da quanto hai studiato.
    Io per esempio, ho risolto il problema della palestra, comprandomi tutto l’occorrente per allenarmi a casa, inclusi attrezzi vari, mi manca la socialità della palestra? A volte si, svolte no…
    I miei obiettivi li raggiungo lo stesso. Quanto alle ragazze, ne conosco, se mi chiedono il numero lo scambio, sono gentile con tutti, e so di non poter piacere a tutte, che problema c’è?
    Coltivati e sarai coltivato…

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili