Salta i links e vai al contenuto

Storia di una persona cattiva

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

35 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 21
    kiky9326 -

    Che tristezza, tutte e due. Veramente, spero vi sentiate soddisfatte di queste cavolate. Ma come si fa a volere così male alle persone?

  2. 22
    fataMorgana -

    La risposta di Pandino te la sei ovviamente scritta da sola. Lo stile e i contenuti sono identici alla prima lettere… Stessa struttura del periodo, stesso uso della punteggiatura e aggiungerei, stesso autocpmpiacimento. Kia io ti capisco, è normale pensare queste cose nel profondo di noi. Il bene e il male, come sappamo, sono dogmi sociali che schematizzano due tendenze intrinseche all’essere umano e per questo naturali. Ma a parte le lezioncine base di filosofia, ho trovato la tua lettere autocelebrativa e per questo fastidiosa. Vuoi che la gente ti condanni, ti giudichi ti faccia sentire una perfida carogna. Bé per questo sei finita nel posto giusto! Questo è generalmente un forum di maestrini moraleggianti. Ti hanno insegnato che il bene è giusto e tu strumentalizzi dei banali meccanismi sociali per ribellarti a questo e affermare la tua personalità attraverso la scelta meno “giusta”. Sei stata sincera ma ingenua, hai creduto speciale un comportamento e dei pensieri che sono in realtà molto ordinari e su questo hai cercato di autocelebrarti. Kia su con la vita… e sai cosa? Potresti scrivere un raccontino, la gente va pazza per questa roba.

  3. 23
    Almost-Imperfect -

    Tranquilla kia…
    Pochi ti giudicheranno… Se tu avessi detto le stesse cose riferendoti al tuo uomo o ragazzo ti avrebbero crocifisso, te ne saresti tirate dietro di ogni… Ma per queste sciocchezze ma chi ci fa caso, roba normale di tutti i giorni… Anzi continua pure così…

    Ma che schifo oh…

  4. 24
    mayte -

    c’è sempre qualcuna meglio di te…ricorda ,,,

  5. 25
    Andrea -

    Ben detto Almost-Imperfect..
    come fanno certi a pensare che questa tizia non sia cattiva, mi domando cosa sia la cattiveria per loro..bah..
    Con questa solfa del nessuno colpevole perchè tutti colpevoli, bel modo di solleversi dalle responsabilità.

  6. 26
    fataMorgana -

    C’è una regione profonda sotto alla nostra coscienza dove nascono i pensieri e le sensazioni meno convenzionali, pure e sincere, non ancora sporcate dalla morale. Per me queste non sono soggette a un giudizio positivo o negativo. Le hanno davvero tutti anche se per ognuno assumono forme diverse. Chi poi ha interiorizzato in maniera assoluta le norme comportamentali non sa nemmeno di poterli avere questi pensieri, ma la maggior parte della gente lo sa benissimo. La cattiveria in se io credo non esista. Poi è chiaro che abbiamo bisogno di una società che punisca certi atti (fortunatamente non certi pensieri) per evitare di essere dannosi a noi stessi e agli altri. La ragazza della lettere non è cattiva, al limite è un pò ingenua e vuole essere provocatoria. Sguazza nel ruolo che decide di assumere considerandolo estremo e non sapendo che invece è normale. Tra l’altro non commenta nemmeno più…

  7. 27
    colam's -

    beh per precisare io penso che sia cattiva, ma come molti altri.

    Questo non la solleva dalle sue responsabilità, però “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, e in questo caso è più difficile, Almost Imperfect e Andrea.

    E’ relativamente facile trovare gente che non ha mai tradito, che magari è stata pure tradita, e questo spiega perché le reazioni in quel caso sono più virulente. Proprio perché alla frase “chi non ha mai tradito scagli la prima pietra” io ed altri iniziamo subito, perché effettivamente sono un (co.lione) fedele.

    In compenso è molto più difficile, secondo me, trovare persone che non abbiano mai provato invidia, disprezzo taciuto, ipocrisia nei rapporti. Io per esempio mi sono macchiato di queste cose, e parzialmente continuo a farlo. Perciò ci sta più “comprensione”.

    Certo non mi metto a ferire volutamente le persone o a creare rapporti malsani come l’autrice. Però ho il mio lato oscuro anche io, come tutti, come anche voi.

  8. 28
    Almost-Imperfect -

    @colam’s
    a me invece fa proprio pensare questo atteggiamento.
    Sarò di parte, ma se kia avesse scritto “penso cose brutte del mio ragazzo, lo tratto male, ecc…” avreste reagito in altro modo, basta aggirarsi tra le varie lettere e leggere.
    Quello che a me sorprende è come sia facile in alcuni casi additare ed accanirsi, ed in altri invece no; ci vuole coerenza sempre non solo quando fa comodo o quando vengono toccati nervi personali scoperti.
    Per me provocare consapevolmente dolore ad altri non è bello, e non lo è rivolto nei confronti di nessuno, neanche degli animali guarda…
    Lo stesso vale se si parla di debolezze umane.

    Già che “persona cattiva” è un termine che uso molto poco; non mi sento migliore di kia, ho la mia “gobba” da guardare e voltandomi indietro ho di sicuro fatto peggio, anzi ne sono certa, e nel mio futuro può darsi che non sarò migliore; ma non venirmi a dire che coloro che giudicano i tradimenti in modo anche poco educato sono tutti/tutte sante perché non ci credo neanche se lo vedo…
    E non dirmi neanche che “è relativamente facile trovare gente che non ha mai tradito”, se si vuole nascondere la testa sotto terra ti rispondo che hai ragione, alterimenti a voler essere obiettiva, se mi guardo in giro, vedo l’esatto contrario

  9. 29
    rossana -

    ciao Almost-Imperfect,
    ti leggo sempre volentieri.

    concordo con questa tua ultima affermazione: “E non dirmi neanche che “è relativamente facile trovare gente che non ha mai tradito”, se si vuole nascondere la testa sotto terra ti rispondo che hai ragione, alterimenti a voler essere obiettiva, se mi guardo in giro, vedo l’esatto contrario.”

    anche se non è che ci sia da esserne contenti!

    fataMorgana,
    mi piace molto il tuo punto di vista. soprattutto quando affermi che: “Chi poi ha interiorizzato in maniera assoluta le norme comportamentali non sa nemmeno di poterli avere questi pensieri, ma la maggior parte della gente lo sa benissimo. La cattiveria in se io credo non esista.”

    quello che non mi va nel post iniziale di Kia è la piena consapevolezza che sembra avere di qualcosa di sbagliato-malato nel rapporto con la sua “amica” ed il relativo auto-compiacimento, privo della volontà di porvi in qualche modo argine o rimedio. a mio avviso, non si dovrebbe voler fare del male quando ci si rende conto della sofferenza che questo può arrecare.

    kia frequenta abitualmente il forum. di certo ci legge ma forse hai ragione tu: ha semplicemente voluto essere provocatoria!

  10. 30
    Andrea -

    Io sono sulla stessa linea di Almost-Imperfect. Tra l’altro FataMorgana scrivi che “la cattiveria in se io credo non esista”, quindi nemmeno la bontà? Io penso invece che ciò che ci differenzia gli uni dagli altri siano i nostri lati caratteriali. Concordo che ognuno abbia un lato oscuro e possa provare sentimenti considerati negativi, come la rabbia, l’odio, l’invidia. Tuttavia c’è chi per predisposizione, chi per scelta, tende a perseguire l’una o l’altra strada. C’è gente invidiosa, lo sono stato e lo sono anche io sotto alcuni aspetti, ma conosco gente che non lo è affatto e gente che di invidia ci muore.
    Kia non può essere solo ingenua, consciamente sceglie di fare del male ad un’altra persona che, in questo caso, è anche più debole.
    Provare dentro di sè alcuni sentimenti e assecondarli sono due cose diverse, che secondo me fanno la differenza.
    Un conto è incontrare una bella ragazza per strada e farci su un pensiero, un altro è trascinarla in un vicolo e saltarle addosso.
    Credo che da un lato si debba comprendere l’altro e anche immedesimarcisi, tuttavia se si vuole tentare di migliorarsi bisogna anche cercare di fare la cosa giusta. Altrimenti si rischia di far passare tutto, come spesso infatti succede. Il caso più eclatante ad esempio è quello dei politici..rubano perchè possono..rubano tutti i politici..ruberei anche io se fossi al loro posto. Spesso passa questo concetto, che però non condivido, perchè in questo modo si tente a giustificare i nostri lati oscuri e le cose non potranno mai cambiare così.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili