Salta i links e vai al contenuto

Sto male… per la fine di un amore

Lettere scritte dall'autore  Elena79
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

28 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 21
    Sissi72 -

    concludo aggiungendo che non sto parlando di un adolescente, ma di unapersona che ha 14 anni più di me. Non mi capacito di come qualcuno possa davvero sparirenel nulla e di come si possa riuscire a riaffidarsi a qualcuno dopo tanta sofferenza ed io sono ancora ll’inzisio.

  2. 22
    Luisa68 -

    Ciao Sissi72, come vedi siamo una schiera nutrita di sofferenti per amore…..tante sono le storie, gli epiloghi tutti gli stessi, sofferenza e lacrime. C’è un però, secondo me è ingiusto analizzare quel che abbiamo fatto per trovare l’errore, se siamo andate bene per tanto tempo, perchè pensare che la “colpa” sia nostra se la storia è finita? La storia è di due persone nasce, cresce e finisce per opera di entrambi. In tutto questo mare di lacrime, l’unica cosa che personalmente mi ha aiutata (non che io sia già tranquilla e serena) è pensare subito che era finita, senza sperare in un ritorno, è la cosa più dolorosa vivere nell’attesa. Allora via un taglio netto, mentalmente capire che la storia è terminata. Sono sicura che questi signori torneranno, perchè tornano sempre, ma a questo punto possiamo scegliere noi e dire no. Il trattamento subito è stato chiaro, basta una volta. Non credere poi che l’età cambi qualcosa, la persona con cui stavo io ha ben 24 anni più di me, ma come vedi il comportamento da vigliacco non cambia.

  3. 23
    Sissi72 -

    Ciao Luisa68,
    le tue parole mi sono di gran conforto perché ormai da tre settimane è un continuo trattenere le lacrime. Continuoa domandarmi come sia ossibile un simile comportamento, continuo a scrivere sms chepoi non invio e vado avanti in uno struggimento che non mi lascia tregua neppure la notte. Hai ragione, cosa migliore è pensare: “e’ finita, non tornerà più” e questo è il dolore più grande. Sapere di non sentire più la sua voce, di nonpoter più nemmeno sfiorare le sue mani. E poi… quando l’ho salutato, se solo avessi saputo che quella sarebbe stata l’ultima volta….
    Tu però sei convinta che questi signori tornano, nel mio caso io non lo credo, se potessipensarlo, anche solo come soddisfazione personale, starei un po’ meglio, ma so che no sarà così. Per ora sto solo a domandarmi quando smetterò di piangere. Grazie Sissi

  4. 24
    Luisa68 -

    Cara Sissi72, io piango ancora, ma non come a giugno quando sono stata abbandonata come una scarpa vecchia. Ciò non toglie che la mia vita stia andando avanti con una qualità migliore rispetto ai primi tempi. Considera che io con lui ci lavoravo anche, quindi mi è mancato a 360 gradi. Ha abbandonato me ed il suo lavoro e sono rimasta in un ambiente creato da lui, dove tutto mi parlava di lui. Ti assicuro che pensavo di morire, è così devastante.
    A me dicono che non mi brillano più gli occhi come quando stavo con lui, che vogliamo fare, stiamo state “dio” non vogliamo tornare mortali….I primi tempi sono per forza così, finiamole tutte queste lacrime, io telefonavo a mia madre (la mia più grande amica) per dirle “non ce la faccio”, ora va meglio. Devi ancora elaborare la tua sofferenza, poi rimarrà ma sarà meno assoluta, riprenderai fiato. Dovrai cambiare abitudini, modo di pensare, io evito di pensarlo. Lui è tornato e gli ho detto che se è vero che mi vuole bene è meglio che non torna più. Tu sei sicura che non tornerà, io non conosco la tua storia, ma non credo che questo lui sia così differente da tanti altri (da tutti noi) da non tornare sui suoi passi. Non credere che lui non ci stia pensando alla vostra storia. Ma sei tu che devi mettere un punto fermo, per quanto vuoi rincorrerlo e farti male? Hai già provato a rintracciarlo. E’ scomparso. Per prima tu devi volerti bene. Ricominciamo a vivere per noi, non siamo sbagliate, una storia può essere finita, ma noi ce l’abbiamo messa tutta, l’abbiamo vissuta, abbiamo preso il meglio, se ora è finita non possiamo struggerci per sempre. Per un pò si..poi lasciamo andare tutto questo dolore. Baci

  5. 25
    Sissi72 -

    Ciao Luisa, beh in effetti da giugno di tempo ne è passato, magari chissà, anche io tra qualche mese smetterò di piangere, quanto meno vorrei farlo di meno. Anche io chiamo spesso mia madre visto che vivo da sola. La mia una storia complicata come ce ne sono molte e oltretutto a distanza. Lui con un matrimonio ormai esistente solo sulla carta, io che facevo i salti mortali per vederlo ed ora più nula, come se non fossi mai esistita. Proabilmente tre.. quattro settimane sono ancora poche per elaborare questo lutto. Resta il fatto che lo amavo davvero e che lui non ha neppure avuto il coraggio di dirmi a voce “e’ finita”. Magari lo ha fatto per me, perché avrà pensato di nonpotermi dare il futuro che merito, ma avrei voluto lasciarlo in modo più umano. Cara Luisa, sono sicura che andrai avanti e che troverai uanpersona che ti sarà accanto per ciò che sei. Per ora io ad un altro non posso nemmeno pensarci. Grazie ancora per le parole che mi hai dedicato, non lo credirai, mi sono state di gran conforto. Un giorno magari ricomincerò a sorridere, chi uòd irlo.

  6. 26
    ambrogio -

    Ciao a tutti/e.
    Tre anni d’amore, io 50 anni lei 34.Amore complicato,io di Gallarate e lei di Verona.Da un anno insiste nel chiedermi un figlio ed una costruzione stabile.Accade di tutto,morte di mia madre dopo 40 gg di agonia, pcambio continuo di posto di lavoro per lei (4 in un anno), situazioni che non permettono una analisi seria sul da farsi.Le dico di avere un po’ di pazienza che le cose si sistemeranno, lei non aspetta, scalpita, le amiche la spingono a lasciarmi, la lontananza e’ una tegola.Morale, dopo tre notti d’amore folle ,dove mi promette amore eterno, mi scarica dicendomi che non mi ama piu’ , che stava tentando di riprovarci ma che io ho prosciugato tutto il suo amore.
    Mi ha buttato addosso tutte le responsabilita’ e se ne e’ andata.
    La mia autostma e’ sotto i piedi, eppure non mi manca nulla, situazione economica positiva, fascino, saper fare, posizione lavorativa interessante ecc ecc.
    Lei e’ ,invece, una ragazza che ha avuto moltissimi problemi (orfana di padre alcolizzato a 18 anni, uso ed abuso di droghe,bulimia sessuale ed altro).Eppure io mi sento una merda ora e soffro come un cane.
    Spero di elaborare questo lutto velocemente,poiche’ ci sono momenti in cui vorrei morire.
    L’ho chiamata ,le ho scritto lettere,sms, dove le chiedevo un’altra opportunita’, ma lei mi ha sempre risposto che ormai e’ troppo tardi.
    Dice e giura di nona vere altri interessi, ma credo non sia sincera.
    Dobbiamo tirare avanti,devo tirare avanti, per i miei figli, per me stesso e perche’ nella vita succedono anche queste cose, a volte si subiscono (per me e’ la seconda volta in 5 anni) ed a volte si danno.
    Per chi sta soffrendo ed anche per me stesso vi racconto la mia storia precedente.:
    Mi sono separato per amore folle verso una donna che conviveva con un altro da due anni.Mi aveva promesso amore e mi diceva che avrebbe lasciato il suo uomo per me.Una volta separato,lei, enon solo e’ rimasta col suo uomo, ma ci ha anche fatto un figlio!!!Sono andato in depressione, e solo l’aiuto di una psichiatra mi ha salvato,con medicine e psicoterapia.Impazzivo.Eppure dopo un anno di sofferenza atroce ho rivisto il sole e mi sono reinnamorato,purtroppo della persona sbagliata, pero’ mie e’ successo.
    Ora soffro molto, pero’ riesco a gestirmi meglio il tutto ed a farmene una ragione.Se non ce la fai da solo fatti aiutare,parla con un bravo medico ed eventualmente fatti aiutare con antidepressivi.Funzionano!
    Un abbraccio

  7. 27
    rossana -

    Ambrogio,
    ti sento sincero e quindi mi sembra giusto condividere il tuo dolore e darti il supporto di qualche parola in più.

    “mi diceva che avrebbe lasciato il suo uomo per me.Una volta separato,lei, enon solo e’ rimasta col suo uomo, ma ci ha anche fatto un figlio!!!”

    è un grave sbaglio da parte di molti esseri umani lasciarsi trasportare dall’euforia del momento asserendo propositi che poi, malgrado la loro talvolta reale volontà, sono incapaci di mantenere. in questi casi bisognerebbe mordersi la lingua ma di solito si riesce a farlo solo dopo aver patito nel profondo le conseguenze di promesse, a volte neppure richieste, che poi vengono semplicemente archiviate.

    a me è successo dopo 12 anni di relazione con un uomo, che come la tua donna aveva asserito: “adesso ti separi tu, poi lo farò io”. beh, quando mi sono sentita costretta a metterlo alle corde: “o me, o lei”, si è ricordato che “aveva giurato” e che la sua coscienza gli imponeva di occuparsi di sua moglie…

    ne sono uscita da sola, faticosissimamente, ma per una decina anni non sono più riuscita a provare la minima attenzione per un uomo! e in seguito l’ho fatto ma solo a livello di flirt…

    bisognerebbe imparare a diffidare di chi parla troppo in tema d’amore; forse l’amore più vero è quello che trema al pensiero delle parole che lo dovrebbero esprimere.

    ricadere però, una seconda volta, nello stesso tipo di errore richiede, a mio avviso, l’attenzione di uno specialista, per evitare di farti male di nuovo in futuro…

    un abbraccio

  8. 28
    ambrogio -

    ROSSANA: grazie x la solidarieta’. Quella storia negativa mi ha fatto conoscere molte persone che hanno avuto il ns problema. Sembrano storie fotocopia.Ci si innamora, fortissimamente, poi si fanno promesse da entrambe le aprti, soprattutto quando ci sono di mezzo altre persone.Alla fine,spesso, uno dei due si tira indietro e preferisce vivere nella menzogna e nella disperazione con la persona che ha a fianco.Quante storie di amanti disperati che non lasciano le mogli o i mariti e vivono storie clandestine che poi diventano ossessioni!!!Per me sono state due storie diverse, della prima ero strainnamorato, ero impazzito, della seconda, nonostante fossi separato, non ero totalmente innamorato, anche perche’ la sua instabilita’ (e lo ha dimostrato nel lasciarmi) non mi dava sicurezza.

    Oggi, a distanza di 40 giorni dal distacco, razionalmente penso che sia stato meglio mi abbia lasciato, poiche’ una donna che a dicembre ti dice che vuole un figlio da te e che ti ama alla follia, e che a fine gennaio ti uccide dicendoti che non prova piu’ nulla per te e non ti ama piu’ forse e’ meglio perderla che trovarla.Mi vengono i brividi se penso che avrei potuto essere qui con un figlio , o lei incinta, ed essere gia’ stato scaricato!!!Meno male le cose si sono chiarite prima.Soffro,inevitabile, pero’ sto gia’ intravvedendo un po’ di luce in fondo al tunnel.Mi sto cmq facendo aiutare da una buona psicologa….Grazie ed un abbraccio

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili