Salta i links e vai al contenuto

Sta male con sè stesso

Lettere scritte dall'autore  Nina85
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

31 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    Tao -

    l’uomo al CONTRARIO della donna quando si “isola” non e’ perché ha un altra.
    secondo me la risposta te la sei gia data da sola.
    lui si sente inadeguato nei tuoi confronti di conseguenza gli viene difficile esprimere se stesso.
    forse perche ha dato troppa importanza a certi “valori” con cui prima si creava un certo legame,tolti questi non gli rimane altro,ma il problema credo sia appunto quello di identificarsi in un RUOLO.

  2. 12
    Nina85 -

    Grazie di cuore a chi ha capito la situazione e ha speso un minuto del suo tempo. Io credo che la frustrazione lavorativa oggi come oggi tocchi un pò tutti. Per un uomo in particolare penso non sia facile mostrare le proprie debolezze e fragilitá, non poter nemmeno offrire una cena alla propria donna (anche se a me non è mai pesato) e vivere col pensiero di non poterle dare (materialmente) quello che (lui pensa) meriterebbe. Viaggi, uscite, concerti. Appena ha qualche soldo in mano mi compra le sigarette o mi mette benzina. Io sapevo che gli pesava non avere un lavoro, anche senza che me lo dicesse, ma non mi sono mai resa conto, prima di ora, di quanto soffrisse internamente. Non gli ho mai fatto pesare nulla e tutto ciò che era mio era suo. Stupidamente pensavo bastasse per vivere con ottimismo. Probabilmente invece stava male da prima di me ma l’entusiasmo di avermi conosciuta e l’amore che ci siamo dati fin da subito gli avranno dato una nuova speranza che nei mesi ha pian piano perso di nuovo. Gli ho detto di pensare a sè ora, che io starò bene e non mi ha persa, ci sarò sempre. Spero che questo gli dia piú serenitá e meno sensi di colpa nei miei confronti. Io sto malissimo ovviamente, perchè quando una persona che ami non vuole averti vicino ti senti impotente e disperato.. ma so che ora posso stargli vicino solo virtualmente. So anche che non ci vorranno giorni.. ma non sono quel genere di persona che volta le spalle e volta pagina in un attimo. Sarò fatta male, ma lui non ha colpe se è depresso e io so troppo bene cosa vuol dire l’abbandono totale.. non lo auguro a nessuno.

    @ets
    Se la metti sul piano dell’etá, sono piú grande di te.
    Se la metti sul piano dell’esperienza, per esperienza ti dico che gli uomini non sono tutti uguali.. fortunatamente.. e non pensano tutti al sesso come pensi tu.

    @michelle
    Non voleva che andassi sola perchè voleva starmi vicino, ma non riusciva a trovare un modo perchè in mezzo alla gente (ai miei colleghi in quel caso) si sente un fallito. Io ho pensato fosse un capriccio, perchè essendo lui molto chiuso non mi ha da subito spiegato, ho dovuto capire da sola di esser stata cieca e insensibile.. e a mie spese, direi. Lui è convinto di avermi lasciato per il mio bene, perchè pensa di essere solo un peso per me, quando per me è la sua assenza il vero grande peso, non lui, non la sua presenza.

  3. 13
    gimmy -

    Nina,
    dovresti riuscire a far comprendere al tuo ragazzo, che nella vita di coppia non è sempre l’uomo, che deve farsi carico di trovare il giusto equilibrio per far star bene la propria compagna. Perchè portarsi dietro questo peso, quando in realtà è un lavoro piacevole che dovrebbe spettare a entrambi? cosa si potrebbe volere di più dalla vita se vi amate, siete innamoratissimi l’uno dell’altra, in perfetta salute e avete comunque un lavoro per potervi mantenere? mi sembra che fino adesso quello che ha fatto lo ha fatto bene, se nel contesto ti ritrovi nella condizione di provare un forte sentimento per lui; inadeguato di cosa? forse dovresti dirgli che quello che meriti ce l’hai già e non hai bisogno di nient’altro, se lui è presente. Se il suo sconforto è dovuto da un ipotetica paura di saperti infelice accanto a lui, tocca a te dimostrargli che non è cosi. Quando si decide di vivere insieme, gli eventuali problemi o i presunti impegni non diventano individuali, tu sei responsabile quanto lui per il buon funzionamento del rapporto, la vita matrimoniale dev’essere un moto sincronizzato che va svolto di pari passo, con tutti i sacrifici e le soddisfazioni che ne conseguono; è sbagliata la convinzione cha la tua serenità o la sicurezza economica debbano dipendere per forza dalla sua persona come se fosse un suo esclusivo obbligo nei tuoi confronti. Se in questo momento il suo lavoro non lo gratifica alimentando dubbi e incertezze sul vostro futuro, sostienilo! a volte basta solo toccare le corde giuste per far si che questo malessere non diventi un fardello ancora più gravoso. Quando si ha la fortuna di trovare nei rispettivi compagni il desiderio di voler esserci, che ti sanno prendere, confortare, infonderti fiducia, vuol dire che non hai fallito… semmai che hai seminato bene. Non lasciarlo risucchiare dal vortice del suo baratro, ha solo bisogno di sentirsi rassicurato e di qualcuno che con tenerezza gli ricordi che lui è già perfetto cosi com’è, e non deve sentirsi a disagio. Non tutti gli uomini sono nati sicuri di se, alcuni portano dentro le loro fragilità e fanno fatica a superarle, non buttare la spugna.

  4. 14
    Nina85 -

    Caro Gimmy, grazie per le tue belle parole, che condivido. Io sono una persona positiva che guarda sempre al lato buono di ogni cosa, o almeno si sforza di farlo. Io ho sempre trattato il mio uomo come un re, come la persona piú speciale del mondo. Davanti alle sue insicurezze mi son sempre mostrata forte e convinta, e gli ho sempre spiegato con dolcezza e pazienza che lui è unico per me e che mi da quello che ho sempre cercato e sognato e che i soldi non possono comprare. Molte sue ex lo volevano diverso, laureato magari, volevano cambiarlo e lo hanno fatto sentire un cesso e un inetto (delle grandissime str…ze!!!). Io MAI, ma sto pagando forse anni di “incassi”, sia sul piano lavorativo che su quello emotivo. Forse proprio perchè io l’ho trattato come un Dio, come l’essere piú bello e speciale del mondo, che lui non si è sentito “all’altezza del mio amore”. Non penso sia mia la colpa, se io lo amo amo con tutta me stessa e con dedizione assoluta (come lui ha ama me). Secondo me a un certo punto ha guardato me, impegnata nel mio lavoro, e ha pensato “ma che ci trova in me una ragazza cosí bella, dolce e intelligente?”, e da lá sará entrato in un vortice di negativitá che con me non ha voluto condividere. Io posso fare solo una cosa ora, non abbandonarlo, aspettare che mi cerchi e cercarlo io ogni tanto. Deve capire che non è solo, che ci tengo davvero e che rispetto il suo malessere, abbandonando ogni egoismo e facendomi trovare forte e serena. FINGERÒ. Non voglio che pensi che da lui dipenda la mia felicitá, in questo momento sarebbe dargli un peso che non voglio che porti. Non voglio che si senta in colpa ma che sappia che non mi ha perso e che ci sono sempre. Penso che sia amore anche questo. Sto soffrendo tantissimo ma non lo lascio. Gli darò tutto il tempo che vuole senza chiedergli nulla. Mi sto anche attivando per trovargli un lavoro (ho il suo cv). Non so cosa fare di piú, vorrei stargli accanto ma non posso. È durissima.. e chissá per quanto tempo durerá.. nel frattempo sto dormendo dalla sua parte del letto e non vorrei cambiare mai piú le lenzuola.. mi sento morire in questa casa senza di lui, allo stesso tempo non mi va di uscire, dell’estate non mi importa un tubo. Mi sento come se il mio ragazzo fosse in prigione, senza sapere quando ne uscirá.

  5. 15
    ets -

    Punto 1 Nina85 allora dovresti cambiare nick.

    Punto 2 può darsi che il tuo uomo sia scappato per il tuo atteggiamento che oserei dire sfrontato, che non accetta critiche, che contesta chi non si allinea al tuo pensiero, che vuole solo che gli si dica quello che vuole sentirsi dire, che da giudizi affrettati senza conoscere nessuno. Sembri la classica maestrina viziata e insolente.

    ciao

  6. 16
    Nina85 -

    @ets
    Ma perchè non cambi tu post, che qua c’è chi sta male e chiede consigli e tu si capisce che sai solo offendere gratis? I giudizi affrettati qua li stai dando tu, hai fatto una tua supposizione e io ti ho giá risposto che ti sbagli. Le tue ipotesi non sono veritá assolute che gli altri devono accettare come rivelazioni supreme. Nessuno ti ha offeso poi, ho solo detto che gli uomini non sono tutti uguali. E ribadisco, fortunatamente. Meno male che tutti gli altri hanno capito di che si tratta, a parlare di corna qua sei solo tu. Non me la prendo mica se non afferri la questione (evidentemente non sai cosa vuol dire essere depressi e buon per te), mi fa solo ridere che da un dato di fatto tu voglia confutarne un altro a tutti i costi. Ma pensala un pò come ti pare! xD

  7. 17
    Lux79 -

    Fagli vedere che ci sei e lo ami per come è. Insieme troverete il modo di trovare il sostentamento per realizzare i vostri progetti. Comunque con questa frase “so di non essere la causa ma non sono nemmeno la cura” hai rappresentato in poche parole la mia situazione, ed è sconcertante.

  8. 18
    ets -

    @Nina fondamentalmente sono sul water ora e non avendo altro da fare ti rispondo, tutto qui.

  9. 19
    rossana -

    Nina,
    “Io posso fare solo una cosa ora, non abbandonarlo, aspettare che mi cerchi e cercarlo io ogni tanto. Deve capire che non è solo, che ci tengo davvero e che rispetto il suo malessere, abbandonando ogni egoismo e facendomi trovare forte e serena.” – A mio avviso, nel post 14 esprimi amore, rispetto e fiducia. Spero possano bastare per far sì che troviate insieme uno stabile equilibrio di coppia. E’ comunque ammirevole che tu non pretenda da quest’uomo il successo economico-lavorativo di cui altre gli hanno fatto pesare in precedenza la mancanza.

    Quanto alle opinioni contrarie al sentire di chi si esprime qui, se ci si apre su un forum pubblico, in teoria non si dovrebbe rifiutare del tutto nessun parere, in quanto nessuno è in grado di conoscere verità ultime, non sempre chiare nemmeno a chi sta vivendo la situazione che ha descritto.

  10. 20
    gimmy -

    ciao Nina,
    mi piace molto il tuo atteggiamento, nei confronti della storia. Dicono che nei rapporti cè sempre una persona che ama di più… io non ho mai avuto il metro di misura dei sentimenti, ma sono contento del modo di amare che esprimi verso il tuo ragazzo; lo sai rendere percepibile anche tra le righe delle tue parole. Purtroppo e lo dico con esperienza personale, la depressione è uno stato mentale orrendo, derivato dalle tante delusioni accumulate nel tempo, che può peggiorare soltanto quando non si comprende lo stato d’animo e soprattutto se non hai nessuno che ti dia coraggio per tutte le cose contrarie assorbite nella vita, spesso pur non avendone nessuna colpa. L’unica medicina che conosco in grado di poter vincere, questa sua condizione è l’amore costante di tutti gli affetti, che gli tengano sempre presente che non cè nulla di sbagliato in lui, e che è solo una fase passeggera dove tante persone con la sua stessa sensibilità sono state costrette loro malgrado a fare sosta. Il tuo amore incondizionato non è un errore, ma solo la sua fortuna, e credo se ne renderà conto quando inizierà a elaborare la tua assenza, non più vissuta sotto lo stesso tetto come adesso stai sperimentando tu. Mi auguro che possa risvegliarsi presto da questo brutto sogno, e che torni ad essere la persona speciale con cui hai condiviso parte di te. Non abbatterti, umanamente stai facendo già il possibile, le attese per quanto inquiete, vengono a volte premiate dall’assidua costanza, quindi non desistere.
    Nel mio piccolo, posso solo sperare per voi ogni bene possibile. Ciaoo

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili