Salta i links e vai al contenuto

SSN un labirinto

Salve a tutti. Cercherò di essere breve e di esplicare nel modo migliore il titolo della lettera..
Ho un disturbo.. che chiamano da anni depressione, ma sinceramente nel pieno delle mie facoltà mentali rifiuto a priori. Ho il sacrosanto dubbio che nel labirinto del SSN ci sia una quantità infinita di inetti, incompetenti, menefreghisti e soprattutto burocrati che per salvare la loro poltroncina con stipendio più che sostanzioso, preferiscono lavarsene le mani. Non so cosa sia il mio disturbo, certo che nessun medico ha avuto la brillante idea di indagare più a fondo.. certo in alcuni momenti la pazienza la perdo, e magari sulla base di questo forse il dubbio che Io sia depressa lo confermano, ma non si pongono la domanda che forse potrei reagire in quel modo proprio perché in 10 anni non ho ancora trovato una terapia giusta o meglio la terapia ci sarebbe, ma non è prevista nelle dispense dei depressi & co.. allora non sono depressa se questo farmaco funziona e quelli che mi hanno prescritto fin ora no. A questo punto davvero il dubbio diventa certezza, è un errore di malasanità!!
Questo mio disturbo… mi ha portato a perdere lavori economicamente ben retribuiti, socialmente gratificanti…. per affrontare tutta una serie di avventure terapeutiche inefficaci. Ho anche il feroce dubbio che nessuno sconfessi l’altro e quindi la mia vita al pari della loro è spendibile…. Grazie per avermi ascoltata

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Salute

3 commenti

  1. 1
    Empatica -

    Cerca di fare chiarezza su questa cosa, perchè nessuno si merita di rovinarti la vita!

  2. 2
    folletto -

    Non diventare dipendente da psicofarmaci o quant’altro ti propinano, a loro interessa il buisness non certo la tua vita e quindi la tua salute.
    Trova nella natura e all’aria aperta la chiave di tutto, scopriti e conosciti, tutti viviamo in un’epoca di persone demotivate, nessuno ci impedisce di aiutare gli altri, molte volte fare volontariato è il modo migliore per aiutare se stessi credimi prova…
    prova….

  3. 3
    hope4newlife -

    Grazie Empatica.. è quello che cerco di fare, ma i paletti della burocrazia sono tanti.. e alla fine si perde la cognizione del tempo e dello spazio… proprio oggi pomeriggio sono andata da un altro medico, il mio per fortuna è in ferie, eh si il mio primo ostacolo è proprio il medico di base, e dico: la scorsa estate tanto per non farmi mancare nulla avevo problemi ad un’ovaia, tipo 10cm per 8cm sembravo incinta di 5 mesi, vado dal medico e gli dico cosa succede e mi dice: Ma è sicura che sia un’ovaia? e comunque non mi ha nemmeno sfiorata con un dito tanto per accertare nel caso un altra diagnosi, in breve mi hanno asportato l’ovaia dx..(d’urgenza! cioè dopo tre mesi, mi è stato anche detto che ero fortunata!) e questo è solo uno dei tanti non ci capisce nulla.. ma forse siamo più bravi Noi che abbiamo fatto esperienze dirette, con le nostre autodiagnosi. Per aggiungere in merito al mio disturbo è causato suppongo da una carenza di dopamina, sono già dieci anni che mi porto dietro questo disturbo senza poter risolvere, il farmaco che mi dà sollievo costa 89.40€ ed ho bisogno di due confezioni al mese per tornare ad essere parte integrante della vita mia quella della mia famiglia, e riallacciare i rapporti interpersonali, questo disturbo praticamente mi impedisce di stare sveglia e vigile, ma non è narcolessia, non soffro di apnee notturne, insomma per farla breve lo devo acquistare di tasca mia, il che sarebbe il minore dei mali Se riuscissi ad andare al lavoro.
    Le tabelle del SSN questo misterioso apparato dello Stato che ci dovrebbe tutelare sono molto rigide, mentre negli Stati uniti è un farmaco prescritto con meno rigidità, anche se credo le assicurazioni non lo rimborsano, forse in Svizzera si, dovrebbero rimborsarlo, in Italia solo il 19% in pratica è la bellezza di 2.000 € all’anno con un rimborso pari a 200€.. da non credere! Anche questa è l’italia.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili