Salta i links e vai al contenuto

Sprofondare nel nulla

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti

la possibilita’ che offre questo sito e’ meravigliosa: poter scrivere quello che ci accade e’ una forma di catarsi: ci fa stare bene, quasi ci purifica.

Ho 37 anni da 14 conosco Esse e siamo sposati da 7.

La nostra e’ stata una storia magnifica, una relazione di coppia e un feeling davvero indescrivibili, con Esse condividevamo ideali di vita e piaceri.  Abbiamo costruito la nostra casa nel mio paese vicino la mia famiglia, io avevo un lavoro a tempo indeterminato e lei uno a tempo parziale! la nostra vita vita scorreva felice fin quando le acque iniziarono lentamente ad agitarsi.

A casa mia ci furono due grossi lutti familiari, di cui uno di un cugino di 18 anni a cui eravamo molto legati. Dopo questi accadimenti iniziai a maturare il desiderio di fare un’esperienza all’estero, nel frattempo Esse desiderava un figlio ringraziando dio dopo 4 anni anni di matrimonio e l’inseminazione siamo riusciti ad avere il nostro piccolo cucciolo! Al terzo mese di gravidanza Esse viene licenziata dal lavoro con giusta causa per una vigliaccata burocratica!

Passiamo un periodo difficile, ma siamo sempre uniti, sempre insieme! il mio desiderio di andare all’estero diventa ossesione, ne parlo continuamente con lei, gli faccio pressioni, lei si decide anzi sembra assecondarmi1 quando il bambino ha 3 mesi viene chiamata dall’inghilterra, io sono entusiasta ma lei e’ molto impaurita devastata dalla paura di questo cambiamento. Nello stesso tempo mi trovo molto male a lavoro e approfitto della cosa per dare le dimissioni!

Mi rendo conto solo ora della forte impulsivita’ del mio gesto comunque il viaggio in inghilterra si conclude con un nulla di fatto e alla fine decidiamo di rinunciare dato che ci e’ sembrato impossibile trasferirsi con un bambino piccolo, io ritiro le mie dimissioni e decidiamo di riprendere la vita cosi come viene! questa scelta dura solo tre mesi, c’e’ un malessere nella nostra vita privata dovuto al mio trovarmi male al lavoro e al fatto che esse ha subito un agrossa ingiustizia che la costringe a fare nulla in un paesino del sud italia. Sono deluso per esse voglio che si realizzi, voglio che abbia le sue soddisfazioni e ci catalizziamo nuovamnete sull’inghilterra.

Sono mesi difficilissimie bui, io sono ossessionato dall’inglese , dallo stuudio’ dal pensare a una soluzione per il nostro futuro! ma io e esse siamo sempre insieme, uno con l’altra!

Visto che mio figlio ha 1 anno e mia moglie e’ sola a casa in un paese piccolissimo e rurale, disoccupata; io decido di trasferirmi dai miei suoceri cosi che lei possa trovarsi in un ambiente familiare e protetto nel frattempo continua la frenesia sull’inghilterra!

Ma improvvisamente…noto in esse un cambiamento , la vedo distaccata, la vedo diversa, iniziamo ad avere discussioni ( sui miei problemi a lavoro e altre cose) , divergenze di opinioni.

Arriviamo dopo tre mesi ad essere di nuovo pronti per l’inghilterra, stavolta ho preso la decisione di prendermi un aspettativa cosi da non buttare tutto alle ortiche, andare in Uk vedere di trovare un lavoro e poi eventualmente fermarsi , il bambino doveva stare con i suoceri.

ma una settimana prima di partire ricevo una telefonata watsapp da un amico comune e mi accorgo che la telefonota era partita accidentalmnte, ai tempi era molto facile perche’ il simbolo chiamata era vicino alla foto del profilo watsapp. Questa telefonata fa emergere una discussione tra questo amico comune e un ex di mia moglie nella quale capisco che tra i due c’erano delle ‘telefonate in corso’ il mio cuore si spezza!

Vado a casa la chiamo, saliamo in macchina gli do un paio di ceffoni, le chiedo spiegazioni, lei nega.

Io me ne vado! Lei cambia completamente attegiamento, non mi cerca, anzi si organizza con la madre per andare nel nord Italia mi dice che ha bisogno di tempo, che non dovevo permettermi, che si e’ roto qualcosa, come facevo a credere a una cosa del genere! Mi fa sentire in colpa , mi vomita addosso migliaia di accuse, su tutti i miei attegiamenti passati, sulla scelta di andare in inghilterra, sul fatto che non la capivo.

Io mi spezzo e la seguo  per cercare di mantenere unito il nostro legame , la storia della telefonata diventa un’ossessione , la presso e lei nega, ma gli scopro il suo numero sul cellulare e lei nega ancora accusandomi di essere una spia,  che ha paura di me.

Dopo un mese dalla storia dei ceffoni  ricevo una chiamata per l’inghilterra,  lei era tornata a casa da due giorni ma era irriconoscibile nemmeno in grado di baciarmi! Noto la combutta con la madre e le registro scoprendo che aveva scritto ancora al suo ex e che quindi la storia era vera1 Lei diventa una iena, minaccia di denunciarmi, io me ne vado e decido di  partire convinto che non mi amasse piu’.

In aeroporto mi chiama e le faccio subito capire che la voglio perdonare se mi dice la verita’, le mando un mazzo di rose! passiamo 4 mesi di litiggi telefonici sulla mia gelosia e quello che lei aveva fatto a dicembre le metto sotto controllo il cellulare, scopro che parla ancora del suo ex con un amica e le sputo tutto lei minaccia nuovamnete di denunciarmi che non vuole stare con me io gli faccio capire che non lo faro’ mai piu’.

A Gennaio lei inizia a lavorare in uk , io avevo promesso me stesso di non nominare mai piu’ quello che era accaduto. Cosi sara’!

La nostra vita in UK procede, i litigi diventano sempre meno numerosi, meno intensi, normali! Solo che in lei noto che qualcosa non c’e’ piu’. E’ una persona diversa, non e’ piu’ gelosa di me, non mi fa capire i suoi sentimenti, quando io le chiedevo espressamnete che avevo bisogno di questo dopo tutto quello che ho fatto per lei!

Si lamenta dell’idea dell’inghilterra, si lamenta certe volte di me , su come sono io che metto sempre tanti bronci ma solo per essere coccolato.

Nel frattempo ci affittiamo una casa e alla fine portiamo il nostro bambino con noi! la notra vita sembra quasi ripresa , io la vedo strana certe volte  fredda ma penso che la quotidianeta’ sia cosi!

Ammetto che mi manca sentirmi dire:  ti voglio bene figuriamoci un ti amo!

In questo mese di Settembre mia Suocera alla quale mia moglie e’ legatissima viene in UK ad aiutarci con il bambino, per una discussione del cavolo lei s’intromette e io perdo la stessa inveendole di starsi zitta e di farsi i fatti suoi, di pensare a se stessa! Faccio le mie classiche scenette greche da impulsivo passionale ma dopo quattro giorni tutto mi passa!

Per mia moglie invece, si e’ superato il limite, non vuole piu’ stare con me, non e’ felice di me, non gli piace il mio essere impulsivo! Mi trattano come un cane non rivolgendomi la parola, lei mi cheide di trovarmi una stanza a londra e andarmente!!! solo dopo 7 giorni da un litigio!!!

Io gli dico che sono per la famiglia, che voglio stare con lei, che la nostra storia era in progressione non in recessione, che ci sono i momenti bui ma si superano insieme! Lei e’ una sfinge, mi vomita tutti i mei sbagli, che non mi sopporta piu’, non e’ felice..

Chiedo alla gente che si sente di darmi un consiglio, cosa dovrei fare ora? cosa e’ successo a lei? perche’ io gli posso perdonare tutto e lei no?

La mia situazione non e’ facile io sono solo a londra, mia moglie se ne sta andando con mio figlio, tutto il mio progetto di vita e’ sprofondato nel nulla…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia - Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    Benedetta -

    A te è la passione che ti frega!

  2. 2
    Rossella -

    Il sentimento vive di una serie di paradossi che potenziano gli aspetti percussivi con soluzioni armoniche che sfiorano l’atonalità. Per questa ragione io sono dell’idea che sarebbe meglio voltare pagina. Il confronto mi appare impari. Ad oggi, devo essere sincera, mi è capitato di conoscere solo un ragazzo che mi ha portato con lo sguardo nella dimensione primitiva della parola dialettale… l’imbarazzo che lo avvolge (immagino per altri motivi) lo rende ancora più intrigante… il ché per un uomo è abbastanza strano. Che significa magnetico? Lui ha uno sguardo capace d’incidere la parola nella carne viva… il suo fascino consiste nel fatto che a sua volta è signoreggiato da un’energia (oserei dire soprannaturale) che stempera la brutalità degli effetti percussivi e ti fa capire che fare l’amore ha i suoi vantaggi. E qui mi fermo. Mentre avanza sembra Giasone con in mano il vello d’oro… avanza con un’efficacia espressiva che non è possibile riscontrare nella tradizione colta… anche se lui fa di tutto per cambiare pelle. Non riesce a vivere la sua immagine in maniera casta… o forse nessuna donna avuto l’ardire di fargli dei complimenti. E’ un bell’uomo. Ma ha qualcosa di diverso dagli uomini della sua terra… penso quest’energia che lo signoreggia. A fare da contraltare (perché si tratta di un progetto culturale) c’è un personaggio che porta l’attenzione sulla dimensione etica e morale… ti fa pensare al corteggiamento più che ad un momento che immagini possa essere anche cruento…

  3. 3
    Rossella -

    … ci vai con i piedi di piombo. Non pensi alla prima volta come ad un rito d’iniziazione all’età adulta. In lui la parte barbarica è accentuata dal linguaggio colto e comunque estraneo alla dimensione primitiva. Ti fa sentire un interlocutore virtuale. Il progetto mi piace, anche se – non capisco ancora per quale ragione- non ha passato la selezione. Forse perché troppo speso ci sentiamo interlocutori virtuali? Beh… abbiamo la possibilità di scegliere. Se non lo fanno gli altri possiamo farlo noi.

  4. 4
    Gaudente -

    quando una tribucofora si toglie dai co…oni non le si corre dietro , ma si stappa una bottiglia di champagne per festeggiare.

    vabbeh tu i soldi per lo champagne non ce li hai , ma va bene anche una lattina di birra.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili