Salta i links e vai al contenuto

Specializzandi non medici

Lettere scritte dall'autore  lauraoui
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

71 commenti

Pagine: 1 2 3 4 8

  1. 11
    Bibi -

    Quello poco informato sei tu. Fatti un giro in un ospedale inglese e vedi chi svolge il lavoro ad es. di Microbiologo o Patologo, anzi senza fartici un giro puoi controllare sull’NHS. Guarda anche chi svolge queste mansioni (diagnostiche e non di ricerca, che e’ un discorso a parte )negli USA.
    Che fino a un po’ di tempo fa, qui in Italia, paese ben noto per disorganizzazione e ruoli confusi, questi lavori siano stati svolti ANCHE dai biologi e’ un altra storia…
    Siete voi che volete per forza invadere il campo medico e non il contrario. Cmq credo che se ne avete diritto,dobbiate lottare e prima o poi vi sara’ riconosciuto come del resto e’ stato per noi a suo tempo. Se questo diritto evidentemente non lo avete, rimboccatevi le mani e smettetela di invidiare i medici.

  2. 12
    Laura -

    Beh se è per questo, noi biologi in specializzazione lavoriamo per tre volte più di un medico, ma gratis. Voi fate quei quattro giri dietro un primario e poi ve ne andate a fumare, ma null’altro e venite pagate più del primario(quando magari già siete figli di medici e non ne avreste bisogno). All’estero, il sistema universitario è differente dal nostro e potresti muovermi una critica del genere se anche quello venisse modificato, ma noi ci troviamo in italia e il posto dietro il bancone è sempre stato nostro, finchè qualcuno non ha dovuto infilare qualche parente perchè non sapeva tenere un bisturi in mano. Per la cronaca noi ci occupiamo di biologia molecolare, di sierologia, di parassitologia, di microbiologia, di fisiologia umana, neurobiologia, di anatomia patologica, abbracciamo uno spettro così ampio di esami che spesso se chiedi a qualche medico di base magari ne avrà sentito parlare solo ai tempi della materia data alla magistrale. Io sinceramente, dopo essermi laureata in biologia posso dire di essere in grado di laurearmi in qualsiasi facoltà, perchè i nostri docenti, contrariamente ad altri, son stati parecchio esigenti. E la nostra, perchè parlo a nome di centinai di biologi che si stan rompendo a sentir parlare in questi termini non è invidia ma dato di fatto con leggi alla mano che lo stato italiano non ha mai rispettato. Voi in più di noi, avete un ordine che vi tutela. Se vi avessero lasciato allo sbando sareste come noi o peggio. Io la chiudo qua e risponderò solo a commenti utili e costruttivi, non a critiche sterili.

  3. 13
    Bibi -

    Caro amico, tu non sai neanche di cosa parli, ed io mi sento di rispondere ai tuoi commenti inesatti o forse sarebbe meglio dire vaneggiamenti perché espressi in una sede pubblica. Allora:
    1) uno specializzando medico lavora duramente: in sala operatoria, nei reparti, negli ambulatori, in sala settoria o nei laboratori di ricerca o di diagnosi. Fa le guardie festive e notturne ed ha un orario ed un carico di lavoro pari o superiore a quello di uno strutturato. E sopratutto per vincere il selettivissimo concorso di specialità ha fatto sacrifici che tu non puoi certo immaginare. Ma di cosa vai parlando e sopratutto dove vivi?
    2) parlo a nome mio, ma anche di tanti colleghi, io non vengo assolutamente da una famiglia benestante, non ho nemmeno un parente medico e quello che ho me lo sono guadagnato lavorando duramente. Per entrare nella Facoltà di Medicina si fa un concorso molto duro e ti garantisco che io sn entrato con le mie forse a differenza di gente “raccomandata” che non ce l’ha fatta.
    3) anche i colleghi che tu chiami con disprezzo “Medici di base” (ma chi ti credi di essere?) sn da qualche anno a questa parte vincitori di concorso ( molto selettivo) e fanno un un corso di formazione specifica in Medicina Generale della durata di tre anni che l’Italia ha dovuto istituire per uniformarsi agli standard europei e le tecniche e le cose di cui tu parli le conoscono eccome. Quella figura del”medico ignorante” che tu dipingi esisteva forse un tempo, quando la facoltà e la professione erano aperte a cani e porci (erano anche i tempi dei biologi dirigenti di laboratorio del resto…)
    3) guarda in faccia ai fatti e smettila di credere alle favole, tipo che i medici cattivi vogliono comandare solo loro e cacciare i poveri biologi. Sminuisci anzi la tua professione dicendo che un medico non capace si reciclerebbe in laboratorio, e’ un lavoro alquanto difficile secondo me, richiede forse più intelligenza che “per tenere un bisturi in mano” come dici te! Le cose si evolvono verso il futuro e nn (o nn solo) in base alle decisioni dell’ordine dei medici , ne sono prova ad esempio il distaccamento dell’ Odontoiatria dalla professione medica e, credimi, quella si che sarebbe stata una branca interessante per i “medici cattivi”, ma tutti alla fine si sono adeguati, perché così andava nel resto del mOndo.
    4) guardati in giro: i concorsi per le scuole di specializzazione aperte anche ai ” nn medici” sono praticamente stati chiusi in tutto il nord Italia. E i concorsi che ci sono in giro per dirigenti ospedalieri nelle discipline di lab. sono praticamente solo per medici. Se come medico ti specializzi in una di queste branche praticamente ti tirano addosso il lavoro perché la nostra figura e’ richiestissima, siamo mosche bianche. Si può dire lo stesso di voi?
    5) I biologi nn sono tenuti a timbrare cartellini, fai quello che fanno i tuoi colleghi intelligenti: trovati un lavoro Serio, adatto a te, specializzati lavorando, e piantala di stare a farti sfruttare in Universita’ sperando che un domani ti piazzino da qualche parte. Quello che porta avanti un sistema clientelare e basato sullo sfruttamento sei tu e non i medici che hanno saputo far valere i propri DIRITTI!
    In bocca al lupo

  4. 14
    Laura -

    Tesoro mio, io ho fatto sacrifici molto più di te, tra laurea, specializzazione, master, abilitazione ed altro, quindi chiudiamola qui perchè hai parlato fin troppo, sicuro più del dovuto.

  5. 15
    Bibi -

    Purtroppo per te esiste qualcosa chiamata “onesta’ intellettuale” che tu non possiedi affatto.
    Eh già, si un “genio” si vece dai luoghi comuni peraltro privi di ogni empiricita’ , che vai propinando, peccato che hai fatto le scelte sbagliate ed invece di rimboccarti le mani ancora adesso, ti piangi addosso e dai la colpa agli altri, a differenza mia che, per quello che ho, non devo ringraziare nessuno se non il mio cervello nello scegliere la strada giusta,sudore, sangue e sacrificio (perché la mia strada e’ stata tutto meno che spianata). Rode eh?Ma chi sei per giudicare quello che hanno gli altri? Trovati un tuo spazio nella vita, smettila di piagnucolare e di volere che le cose ti siano riconosciute senza diritto. Diceva Gandi “Sii il cambiamento che vorresti essere nel mondo”. Vuoi cambiare il sistema? Smetti per prima cosa di andare tutti i giorni a leccare il c… in Università e trovati un lavoro, fa valere i tuoi diritti. Cerca di ragionare con i fatti che hai davanti, sii concreto! I titoli che hai tu, di poco valore perché presi sicuramente in quel verminaio che e’ l’università italiana, non sei l’unico ad averli non ti preoccupare! In poche parole: nn ce l’hai solo te e non sei nemmeno così indispensabile. Purtroppo ti trovi a parlare con una persona che lavora proprio nell’ambito diagnostico e so bene quali sono le vostre mansioni, nulla che un tecnico non possa svolgere e dal punto di vista dirigenziale fare 1000 volte uno laureato in Medicina perché di Medicina di Laboratorio si tratta non di Biologia di Laborarorio (dico per dire)! Cmq io il mio posto ce l’ho e auguro ai biologi, che non mi hanno fatto nulla di male, (e credo che verra’ anche attuato,del resto succede di tutto qui a Banana Republic, perché non aiutare anche i biologi! ) il riconoscimento che vogliono nelle scuole di spec. della Facoltà DI MEDICINA, a differenza di ogni altra nazione credo al mondo!!Smettetela pero’ di essere così livorosi, poco moderni , poco internazionali! basta criticare il mondo dei medici che e’ quello in cui poi, attirati dai guadagni facili (ai vostri occhi di semi-neofiti della Medicina, perche’ il biologo vero, con la passione per quello che fa, di dedica alla ricerca e non alla diagnosi),sperate di poter entrare e che vi da in gran parte, da mangiare. Tutte le caratteristiche sopraelencate che possedete in pieno non si confanno a degli Scienziati!
    P. S. I due più famosi premi nobel Italiani, Levi Montalcini e Dubecc,o sono Medici( tie’ continua a rode) 😀 proprio perché da non biologi non sapevano manco che era un laboratorio, eh si! Visto che te parli per luoghi comuni e sentito dire lo faccio anche io.
    In bocca al lupo, ma questo te lo dico sinceramente, che tu ci vreda i no!l

  6. 16
    Bibi -

    Prima che ti attacchi al pessimo italiano usato ed ai vari errori fatti per criticarmi, mi scuso, ho scritto in fretta e sono molto stanco dopo una lunga giornata di lavoro: pagato!!

  7. 17
    Antonio -

    Salve, sono uno specializzando medico, lavoro fianco a fianco con colleghi biologi tutti i giorni e mi sento di dire che siete solo vittime di questo sistema sporco ed inopportuno che è l’Italia. Ogni giorno il mio vicino di bancone (per usare un termine del collega Laura) è un biologo. Svolgiamo lo stesso lavoro, in collaborazione, ma a volte mi sento in colpa perché io prendo 1800 euro/mese e il collega deve pure pagarsi le spese per arrivare, proprio come raccontava Laura. E’ una situazione schifosa e ci manca solo Bibi a parlare come un estremista in odor di santità. Io mi dissocio pienamente da ciò che dice e invito il collega biologo a non rispondere perché non vale la pena misurarsi con gente così piena di sé. Continuate ragazzi a far valere le vostre idee. Anche per noi medici è stata una dura battaglia, vinta a suon di avvocati, proprio come la vostra. Anche a noi, fino a pochi anni fa era precluso lo stipendio, poi finalmente si son resi conto che non era possibile chiedere lavoro senza uno stipendio, è anticostituzionale e so quanto dura sia la vita per voi adesso, poi magari vi ritrovate davanti gente come Bibi che tirano fuori il peggio di voi. Non ti curar di loro, ma guarda e passa….

  8. 18
    Bibi -

    Caro Antonio, io sinceramente non ce l’ho con i biologi, ma con le persone che attaccano la classe medica solo per invidia ed ignoranza. Non hai letto le offese del-della biologa nei nostri confronti? Pare che siamo tutti raccomandati, stupidi e privilegiati. Sembra che vogliamo invadere il loro campo quando non conosco nessun medico che voglia essere un biologo. Mi dispiace ma non lo accetto. Io credo che le colpe della situazione dei biologi dipenda dal fatto che, come sempre, le cose in Italia siano state fatte confondendo ruoli e difendendo lobby (quella dei professori universitari) promettendo cose ai giovani laureati che nella sostanza non possono realizzarsi, tipo posti di lavoro in sanità pubblica quando la loro figura non e’ prevista in nessuna realtà estera, solo per alimentare cattedre ed i soliti amici di amici. Esortavo, pertanto i colleghi biologhi, anche con toni forti, a reagire e fare i conti con la realtà e rimboccarsi le mani invece di rimanere dentro le Università italiane a fare i lecchini e la bassa manovalanza in attesa di presunti vantaggi clientelari, ma del resto sono le stesse cose che dico anche a certi colleghi medici.
    Sinceramente io ho dei colleghi biologi bravi che lavorano ed in più fanno la specializzazione e sono persone sveglie e capaci e ci stimano come medici, poi mi confronto con persone che sn immobili da anni con lo stesso professore, svolgendo sempre le solite mansioni e sono quelli che avanzano sempre le solite lamentele, inviadondoci,denigrandoci e pensando che la nostra strada sia stata più facile.
    Aggiungo l’inesattezza che il biologo ha detto riguardo l’ordine dei medici , cioè che ci avrebbe difeso e salvaguardato. L’ordine dei medici, fatto dai soliti vecchi rincartapecoriti,non ci ha tutelato ma i diritti che ci sono stati riconosciuti lo sono stati grazie a delle normative europee, cosa che nn e’ accaduta ai biologi perché la loro specializzazione non e’ riconosciuta!
    Io esortavo a nn continuare a piangere, invidiare, farsi illudere e reagire invece ( possibilmente senza continuare a rompere le balle a noi!!)

  9. 19
    Laura -

    Di un’arroganza unica!!!!!Intanto vorrei sapere cme fai a dire che sto con lo stesso professore da anni. Nella mia carriera di specializzazione i primi due anni son stata in dipartimento, dal terzo anno in poi ho girato tutti i reparti ospedalieri inerenti al mio ambito: chimica clinica, ematologia, anatomia patologica, trasfusionale, virologia, microbiologia, molecolare da sempre… quindi mi sento di poter dire di conoscere la realtà medica in Sicilia ed anch’io ho medici che stimo e lavorano fianco a fianco con me facendo le mie stesse cose per giunta. Se proprio vuoi saperlo, al mio anno di specializzaizone è entrato un medico pseudo autistico, usando uno dei vostri termini, che prende ciò che tu prendi solo centrifugando provette dalla mattina alle otto a quando finisce, alle 14 e dovresti essere indignato anche tu. Ed esempi te ne potrei portare a migliaia: medici che non sapendo cos’abbia il paziente ci nviano uno spettro enorme di esami, sperando che gli evidenziamo qualche sintomo in laboratorio. Questi sono dati di fatto! Se tu sei arrabbiato per qualcosa, sfogati con chi ti ha fatto del male, non di certo con la nostra classe. Rileggi il tuo primo intervento: ma chi ti credi di essere, cosa credi di avere in più rispetto a me col tuo nome da cartone animato? Ne approfitto per ringraziare Antonio per la solidarietà e per fargli sapere che sono insieme ad un gruppo che si è già mosso per andare avanti in questo senso. Son già state studiate tutte le leggi, tutti i commi per cui la nostra proposta è fattibile. Risulta che l’Italia, all’interno della comunità europea è morosa in termini di applicazioni di Direttive comunitarie(93/16/CEE che è la stessa di quella medica; La Normativa che disciplina l’accesso dei laureati “non medici” attualmente alle Scuole di Specializzazione di Area Sanitaria disciplinate dal DL 368/1999, è il DPR 10 Marzo
    1982, n. 162 (GU n. 105 Suppl.Ord. del 17/04/1982. Praticamente i laureati “non medici” sono disciplinati dall’art.35 del DL 368/1999. Essi accedono alle Scuole di Specializzazione di Area Sanitaria a seguito di un’estensione da parte del legislatore Italiano che è stata fatta nel recepimento della Normativa Europea, ma non ancora applicata per volere non so di chi), quindi, se un giorno avranno meno problemi di altro genere, magari prenderanno in considerazione la nostra causa. E’ presentato un progetto di legge alla camera, si parla già di ridurre gli anni di specializzazione medica in modo da reperire i fondi per gli specializzandi non medici. Forse cose lontane nel tempo, ma otterremo l’equiparazione! Non mi sento di potermi far dire di essere poco informata, ne convieni? Grazie ancora per il sostegno!!!!

  10. 20
    Bibi -

    Brava!Hai fatto il compitino, e come ho detto prima, credo che l’Italia, paese anomalo sotto tutti i punti di vista, potrebbe anche magari riconoscervi dei diritti. Ma hai dimostrato di essere totalmente disinformata quando hai detto che “i medici che non sanno fare i medici (???) si sono intrufolati nei vostri lab. rubandovi il lavoro” quando semmai e’ tutto il contrario. Sinceramente ad imparare le tecniche dentro qualsiasi laboratorio, ci si mette un mese (se si e’ intelligenti e motivati), voi invece non imparerete mai a fare i medici, a meno che non prendiate un altra laurea, e se dentro un laboratorio non c’e’ Inoltre giudichi il tuo collega laureato e vincitore di concorso pubblico,

Pagine: 1 2 3 4 8

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili