Salta i links e vai al contenuto

Sono fidanzato, amo la mia amante ma lei non lascia lui

  

Salve a tutti, vi racconto la mia storia nella speranza che qualcuno di voi possa aiutarmi. Ho 30 anni e sono fidanzato da 10 anni con una ragazza anche lei di 30 anni; ci siamo sempre tanto amati e con tanta passione, salvo che nel 2010 a causa di divergenze familiari del periodo ci eravamo lasciati per circa 1 anno, nel quale lei ha tentato un esperienza durata solo 1 mese con un altro ragazzo, mentre io mi sono limitato a semplici uscite con altre persone ma senza affezionarmi, fino a quando sia io che lei sentivamo la mancanza e alla fine abbiamo ricominciato a frequentarci e poi rimetterci insieme; tutto é filato liscio negli anni successivi, e nel 2014 siamo andati a convivere, ma nel 2016 sono cominciati i primi problemi economici  prima perdo il lavoro io, poi dopo 6 mesi fortunatamente lo ritrovo ma poi nel 2017 rimane a casa lei, e da quel momento, salvo qualche lavoretto qua e la, non é più riuscita a trovare lavoro. Allora, a parte i problemi economici, io sono sempre stato il più positivo possibile, e nel limite delle mie possibilità ho sempre cercato di non farle mancare nulla e ogni tanto di farla uscire, ma lei al contrario in questi due anni si è letteralmente buttata giù, non facciamo più nulla insieme e non facciamo nemmeno più l’amore perché non ha più stimoli! Io ho resistito il più possibile, fino a quando nel settembre 2017 nel ristorante dove mangio a pausa pranzo e venuta a lavorare una ragazza di 21 anni molto simpatica e amichevole, ma soprattutto con 2 occhi favolosi. Io gli sono subito simpatico, ogni volta facevo una chiacchierata o una battuta e si rideva insieme, poi mi invita ad uscire, le do il numero, e da lì cominciamo a frequentarci. Lei mi spiega che è fidanzata e io le dico la stessa cosa di me, ma man mano che ci si confidava capivamo che i nostri partner non ci rendevano più felici, io soffrivo la mia situazione e anche lei mi spiegava che il suo tipo (con cui è insieme da 2 anni) non le dava quello che vorrebbe e che se trovava un uomo migliore di lui lo avrebbe lasciato, anche perché sua madre spesso gli diceva di farlo perché non vedeva futuro con lui e non le piaceva molto. Io invece dissi che anche per me la situazione era triste, ma che prima di lasciare la mia ragazza avrei aspettato ancora per vedere se una volta trovato lavoro cambiasse. Continuiamo a frequentarci, ovviamente a insaputa dei nostri partner, fino a quando nel dicembre 2017 ci baciamo, ed è stato un bacio con una passione che non provavo da anni, e anche per lei fu meraviglioso, e dopo altre uscite abbiamo cominciato ad andare a letto insieme, e anche lì ci fu una forte passione tra di noi, ci desideravano moltissimo, ma oltre al lato intimo mi diceva che non gli facevo mancare proprio niente, e fu così anche per me, eravamo felici, fino ad arrivare a giugno, avevamo deciso anche di andare in ferie insieme ad agosto, gli confidò tutto a sua madre, me la presentò e lei fu molto felice di me e gli diceva a sua figlia di pensarci bene perché i treni passano una volta solo! Lei comunque si era presa una pausa con il suo ragazzo da circa 2 mesi ed era propensa a lasciarlo per me, io ormai in casa ero infelice e vivevo una situazione da separati in casa, e stavo per prendere una decisione molto importante, anche perché a inizio giugno io e questa ragazza ci diciamo i nostri sentimenti e che volevamo stare insieme, quindi eravamo pronti a lasciare i nostri partner! Ma circa 4 settimane fa il suo tipo va da lei tutte le sere piangendo di tornare da lei, lei inizialmente non reagisce, poi comincia a provare compassione e pena per lui e di conseguenza lui cerca di essere più presente e di fare lo zerbino per riconquistarla, sicché va in confusione e per una settimana non ci vediamo, poi mi chiama e parliamo e mi dice che non se la sente di lasciarlo perché gli sta dimostrando che sta cambiando per lei, mentre io ho la netta sensazione che é solo compassione e che non vuole farlo soffrire, è secondo me così facendo si accontenta e basta, e in più sua madre mi ha raccontato spesso di questi tiri e molla e che non è la prima volta, quindi io la presi molto male e ora gli ho detto che forse è meglio che per un po’ non mi vede così capirà se le mancherò o no, perché io la amo e vorrei essere sicuro sia uguale per lei! Io ormai in casa con la mia ragazza non riesco più a comunicare e mi manca la felicità, e nonostante non so come andrà a finire con l’altra tipa, sarei propenso a confessarle tutto, so che è folle e che la feriró, ma almeno o capisce che non sono più felice da 2 anni e prova a reagire e a farmi innamorare di nuovo di lei per timore di perdermi oppure mi lascerà perché non potrà sopportarlo! Magari rischieró di rimanere solo perché magari l’altra non lascerà il suo tipo, ma non posso nemmeno distruggermi ed essere infelice con una persona! Fatemi sapere cosa dovrei fare perché penso che la felicità sia un diritto di tutti, e io non lo sono più! Faccio bene a vuotare il sacco e confessare? Grazie a tutti in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti a

Sono fidanzato, amo la mia amante ma lei non lascia lui

  1. 1
    juni -

    Prima di confessare il tradimento, dovresti confessare alla tua ragazza ciò che provi: le puoi dire che non sei felice, come ti senti…
    Troppo facile dire “ti ho tradita, mi vedo con un’altra”.
    Prova a esprimerle, invece, tutto quello che in questi anni non le hai detto. Prova a comunicare, quindi!
    Da come scrivi sembra che, in fondo, una risalita con la tua ragazza non ti dispiacerebbe. Quindi solo comunicando ciò che provi può essere un modo per risolvere e ricostruire. Confessare il tradimento è solo distruzione invece.
    Insomma, devi decidere se cercare di ricostruire con lei o se da solo (a prescindere dalla ragazza di 21 anni).
    Se deciderai di ricostruire con la tua ragazza, penso che il tradimento si possa anche NON confessare mai. Oppure confessarlo nel momento in cui lei ha capito la situazione in cui eravate/siete.

  2. 2
    Gina -

    Fatti questa domanda: qual’è l’utilità del confessare un tradimento?
    Confessare un tradimento è inutile ed è da vigliacchi, significa far soffrire l’altro per scaricare la tua coscienza (che cosa schifosa!!!) e passare poi all’altro la responsabilità di perdonarti: alla fine tu ti sentirai a posto (sono stato sincero, gliel’ho detto) e la sofferenza sarà tutta sua.
    Quindi assolutamente NO!

    Brutto il ragionamento che fai “Magari rischieró di rimanere solo”. Quando è finita ci si lascia, non si cerca prima il rimpiazzo, capirei se tu avesssi 70 anni, ma c...o a 30 anni… NON MI PIACI!

  3. 3
    Bohemien82 -

    “Confessare un tradimento è inutile ed è da vigliacchi, significa far soffrire l’altro per scaricare la tua coscienza”

    Oh bella questa, non l’avevo mai sentita.
    Quindi tu Gina non confessi il tradimento per non far soffrire l’altra persona? Complimenti..

  4. 4
    Esther -

    Non siete né sposati nè con figli: fai quello che ti pare, e, comunque vadano le cose, ti servirà da esperienza in funzione della tua vera vocazione di vita e per la realizzazione della tua identità, che comporta il crescere, per acquisire consapevolezza piena di te stesso e per fare scelte più ponderate per il tuo bene e per quello altrui = responsabilità.

  5. 5
    Gina -

    “Quindi tu Gina non confessi il tradimento per non far soffrire l’altra persona? Complimenti..”

    Corretto Bohemien82, per non sgravarmi la coscienza a spese altri, tu invece per quale motivo lo confessi?

  6. 6
    Mister T -

    Lascia la tua ragazza ormai non ne sei più innamorato…non essere egoista e dai un’ occasione a lei di rifarsi una vita. Con la ragazza di 21 anni la vedo dura mi sembra ancora immatura da come si comporta e ci può anche stare vista l’ etá. Ricorda a volte è meglio stare da soli che vivere infelici in situazioni ormai che non sono più sostenibili da tempo e che non si vogliono lasciare per la paura del cambiamento.

  7. 7
    Bohemien82 -

    Parti da un’errata convinzione Gina: che io abbia tradito. Evidentemente è talmente diffuso questo comportamento che lo si da per scontato..

  8. 8
    Gina -

    Io esco pazza… ovviamente stavo parlando in generale, altrimenti che sei intervenuto a fare visto che non hai mai tradito?

  9. 9
    Bohemien82 -

    Ah ecco parlavi in generale. Anche io allora.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili