Salta i links e vai al contenuto

Solo a 18 anni

  

Ciao a tutti mi sono appena iscritto per chiedere consigli su un mio grande problema:
Sono un ragazzo di 18 anni che e’ sempre stato solo non ho una ragazza ne amici ne amiche con cui uscire come posso fare?
Premetto che sono molto timido e un po’ solitario ma questa situazione va avanti da tanti anni ormai e ne sono stufo voglio stringere amicizie.
Io passo molto del mio tempo a leggere libri una passione che spesso non è vista di buon occhio e motivo di emarginazione specie dai miei coetanei.
Mi potete dare qualche consiglio per integrarmi?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti a

Solo a 18 anni

  1. 1
    Angwhy -

    Puoi fare tutto quello che vuoi,basta averne voglia.lo capirai da te.

  2. 2
    clori -

    Ma che scherzi? Qui, sembra stia diventando una moda mostrarsi, farsi foto mentre leggi un libro.. poi non ne leggono veramente uno. Una me, quella più integrata, ti direbbe di essere così come sei e di farti apprezzare e stimare per ciò, di evitare di cercare di star ( bene) con gli altri, perché in fondo se non ti vogliono non ti meritano. Piuttosto quindi, di continuare ad essere te stesso e aspettare che arrivi qualche persona che ti stimi.
    L’ altra parte di me, quella più insicura, ti direbbe di lasciarti andare, perché spesso ci chiudiamo e siamo noi stessi a privarci di quello che alla fine noi vogliamo per paura, per paura di finire a star peggio. Ma chi non rischia, non raschia. Apriti, buttati nella folla, fai esperienze, non aver paura ad uscire anche solo, fallo a testa alta.. Sai quanti ragazzi ho visto soli seduti e pensierosi? Parecchi e a me non hanno fatto altro che non pena, ma tenerezza.. Sarei andata volentieri a parlarci. Perché, dopo tutto, è vero, è brutta la solitudine e se si può fare a meno, lo si fa volentieri!
    Beh, che dire? Io direi proprio “buttati” se cadi ti rialzi, se ti fai male ti curi, se muori beh, almeno non sei morto di solitudine. Perché ti logora, molto lentamente… e non ti senti mica vivo! E cosa c’è di più brutto?
    Un abbraccio.. Fa sempre bene!

  3. 3
    Aton -

    Coltiva la lettura. I libri non tradiscono, non restano incinti, non attaccano malattie. Invece preoccupati della QUALITA’ delle tue letture, secondo me il guaio è là.

  4. 4
    Fox -

    Io vi ringrazio per il vostro interesse e dei vostri buoni consigli specie a “clori” che sembra capirmi molto bene ma vorrei anche rispondere ad “aton” quando cito letteralmente:
    “Invece preoccupati della QUALITÀ delle tue letture, secondo me il guaio è là. ”
    La mia cultura letterale si basa su romanzi storici periodo greco-romano, romanzi gialli, capisaldi della letteratura contemporanea, letturatura scientifica, libri informativi sulla mia professione (cuoco) oltre a numerosi libri di attualità.
    Forse non sono letture giovanili ma un 18enne allora cosa dovrebbe leggere?
    Voi che ne pensate?
    Grazie,
    Fox

    P.S.: Forse posso sembrare un po presuntuoso ma vi posso assicurare che il mio testo non l’ho scritto per vantarmi di me ma per farvi capire quanto io mi senta diverso dagli altri.

  5. 5
    Luigi89 -

    Non sei il solo a sentirsi diverso dagli altri.. Il guaio è che a volte lo siamo talmente tanto da essere degli estranei, “anormali” agli occhi della massa.. Anche io leggo molto, ma un giovane che legge qualcosa che non sia un quotidiano sportivo viene scambiato per il solito secchione di turno.. Purtroppo è cosi.. A me è capitato essere preso in giro in spiaggia solo perchè mi vedevano sempre leggere tipo focus o riviste di cinema… o addirittura essere preso in giro da uno che mi chiese perchè leggevo il codice da vinci dato che avevano fatto il film.. Risparmi tempo mi disse!! Questo per dirti che non leggere affatto o leggere qualcosa di più moderno tipo non cambierebbe la situazione, almeno secondo me. Io sono l’utima persona che ti potrebbe dare consigli dato che mi ritrovo solo come te.. ma l’unica cosa che mi viene in mente in questo momento è se frequenti l’università di farti qualche amico lì.. Io credevo molto in questa cosa dato che il non avere accanto i miei paesani mi avrebbe dato più sicurezza.. ma poi per una serie di motivi non mi è andata molto bene.

  6. 6
    clori -

    Io credo non ci siano letture giuste o migliori di altre. Qualunque lettura accresce magari anche al livello di pensiero critico.. di certo non peggiora! 🙂
    Io leggo un po’ di tutto ma prediligo i romanzi d’epoca o comunque i libri d’ autore e i libri di poesia. Io la amo, per me è la forma di espressione più bella, quella che ti permette di fantasticare di più e di arrivare all’ anima, all’ essenza più pura.
    Saluti!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili