Salta i links e vai al contenuto

Sognare!

Quante volte ti sarai chiesto: che cos’è la cosa più bella che hai? – I soldi? No, troppo banali! – La fortuna? Difficile che arrivi a te! – La tua famiglia? Forse se durasse! – Un lavoro sicuro? Trovarlo! – La vita? Troppo complicata!
Che cos’è quella cosa che nessuno può rubarmi o criticarmi? Cos’è quella cosa che basta chiudere gli occhi e ce l’ho? Quella cosa che, quando ho voglia è lì soltanto per me?
IL SOGNO!!!
In questa misera e triste vita mi è rimasto solo questo: SOGNARE!!!
Lo so, una persona che vive di sogni può essere considerata perdente, può essere ritenuta una persona che scappa dalla realtà e che non vuole affrontare i problemi reali, una persona falsa che vive di cose che non esistono, una persona dalla doppia personalità, una persona che non ESISTE O CHE NON VUOLE ESISTERE o che non è capace di accontentarsi di quello che ha.
E anche se tutto ciò fosse vero che colpa ne ho io? Che colpa ho io se devo sopportare il fatto che tutti debbano decidere che cosa debba fare? Che colpa ho io se non posso fare ciò che voglio? Che colpa ho io se non posso AMARE serenamente come vorrei? Nessuna, non ho nessuna colpa e non c’è l’ha nessuno ma purtroppo la vita è così!
Mi è rimasto solo questo: SOGNARE!
E allora non appena ne sento la necessità, chiudo gli occhi e immagino di fare tutto ciò che voglio… di essere ciò che vorrei… immagino di essere chissà dove… di fare un lavoro diverso da quello che svolgo… di amare la persona che vive al mio fianco come lo voglio e lo desidero io…
SOGNO di essere FELICE…
E già perché sono arrivato al punto che sono costretto a sognare per essere FELICE. La felicità nella vita reale non esiste o per lo meno esiste ma trovarla non è semplice, e quando sei veramente felice, stai tranquillo che ci sarà sempre qualcuno che, prima o poi, te la rovinerà!
Soffrirai come un cane per colpa di qualcuno che avrà deciso al posto tuo che era ora di smettere che tu sia felice! Ne vale la pena? No di certo! E allora di emozioni dalla vita non ne voglio più! Sono emozioni false, ingannevoli. Non ho più intenzione di farmi trasportare verso mondi fantastici, dove ti promettono mari e monti, ti dicono: con te ho trovato il vero amore….. e poi? E poi dopo tanti anni di vita matrimoniale, si stufano di te, dei propri figli, e come un giocattolo ti buttano in un angolo fregandosene dei tuoi sentimenti, di ciò che provi, di ciò che pensi, di ciò che hai fatto. Ti rubano il cuore, se lo prendono fino a che gli sta comodo poi ci sputano sopra e nemmeno te lo ritornano.
Loro, troveranno un’altra persona che crederanno di amare ma invece sarà solo una convinzione, sarà semplicemente l’ennesima dose di morfina per non sentire il dolore di questa vita di ……
E tu rimarrai DA SOLO rodendoti il fegato nel cercare di capire dove hai sbagliato e cercando il coraggio di iniettarti la morfina giusta per smetter di vivere!
Si, perchè tu resterai allibito da tutto quello che ti è successo e giurerai che da quel giorno non darai più il massimo di quello che potresti dare a livello sentimentale in un rapporto per non soffrire una seconda volta.
No la felicità non esiste, sono stufo di questa vita fatta di persone egoiste, questa vita non fa per me, ma ci rimango comunque poichè ho due figlie e non esiste altra possibilità.
E non venitemi a dire: “Vedrai che un giorno arriverà la felicità, vedrai che un giorno sarai felice anche tu!!!!”. No quel giorno non arriverà e se arriverà non sarà nemmeno la felicità, sarà semplicemente l’ennesima presa in giro.
Nessuno dentro mi conosce veramente, stà di fatto che tutti quelli che mi circondano, sono convinti che io sia sereno, che io sia forte, che non abbia debolezze, che riesca a portare avanti tutto senza accusare stanchezza, ma nessuno si è fermato a guardare oltre a quella maschera che mi trascino dietro da quando ho coscienza. Sono poche le persone che quando ti chiedono “come stai?” ascoltano la risposta del tuo cuore, e non le tue parole dette…
Non vorrei generalizzare, ma guardandomi intorno mi accorgo che sono tutti così superficiali, che nessuno cerca la vera risposta, hanno tutti fretta, sono loro in prima linea… Mi sento ingenuo, vedo il bene in ogni angolo, forse perchè io sono così… sono tutti convinti che io possa sopportare ogni cosa, e mi chiedo ogni giorno perché non ho il coraggio di togliermi questa maschera, perché ho così tanta paura, perché non voglio far conoscere la vera persona che sono!!!
Ho dei sentimenti anch’io, ho un cuore anch’io, ma è dura, io non riesco a lasciarmi andare, e non riesco a dimostrare il vero io che sono…
Vorrei poter dire “Ora ascoltatemi tutti… dei vostri problemi e di quello che pensate di me non mi interessa più niente…” Ma facendo così passerei dalla parte dell’egoista, di quello che pensa solo a se stesso, che prima vengo io e poi gli altri, così nello stesso modo che fate voi con me.
Ci stò provando e soffrendo maledettamente poichè non fa parte della mia indole, e forse ho iniziato dalla persona che meno se lo meritava, ma quando inizi a perdere ogni punto di riferimento, non riesci più a distinguere quanto bene e quanto male puoi ricevere.
Mi sento così stanco e deluso, mi sento solo dentro, ma come tutto e tutti, posso sopportare… anche se gli occhi spesso mi si riempiono di lacrime.
Non ho più voglia di lottare in questo mondo falso, mi sforzo semplicemente di recitare il mio falso ruolo quotidiano.
E vi prego non chiedetemi:”come va?” perché la mia risposta sarà falsa come tutto ciò che vi circonda!!!!
Questo è il mio pensiero, e se dopo aver letto queste poche righe ti rispecchierai in me e avrai gli occhi lucidi, beh… hai capito come mi sento e cosa voglio gridare a questo mondo con il mio silenzio quotidiano…
Se tutto ciò non è avvenuto mi spiace… ti ho fatto perdere cinque minuti di questa falsa vita!!!
C’è rimedio?
Oh sì che c’è!!!
SOGNARE!!!
Un caro saluto a voi tutti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

9 commenti a

Sognare!

  1. 1
    Marco61 -

    Accidenti se mi ci sono rispecchiato nelle tue parole…..
    Mi presento, sono Marco e ho solo un anno più di te (sempre che 62 sia il tuo anno di nascita).
    Da quello che scrivi anche tu, come me, sei stato lasciato da tua moglie, e anche tu come me ti senti in un tunnel dal quale non trovi via di uscita……
    Beh caro amico di penna, i sogni sono la strada sbagliata, credimi, te lo dice uno che ne sta pagando ancora le spese di un esistenza surreale basata sui sogni.
    Tua moglie ti ha lasciato? Fattene una ragione, i torti non sono solo i tuoi, sicuramente di sbagli ne ha fatti molti anche lei, la colpa non è mai da una sola parte!!!
    Devi imparare a combattere e vivere la tua vita nel modo migliore possibile, hai solo questa, non ti daranno un altra possibilità RICORDATELO!
    Per quel che mi riguarda sono stato un anno intero a leccarmi le ferite che mi aveva lasciato la mia cara consorte. Poi ho conosciuto una donna splendida che mi amava immensamente, e sai cosa è successo?
    Che ho avuto una fottuta paura!
    Paura di sbagliare ancora, paura di non poter essere più felice come ero stato con la mia ex.
    Facevo confronti, ero prevenuto, dubbioso, e infine l’ho lasciata!
    A distanza di tempo mi accorgo che ho sbagliato tutto!
    Ho perso l’unica donna che mi amava veramente, l’unica che mi aveva veramente capito, l’unica che nonostante le nostre diversità mi avrebbe davvero reso felice, perchè ho imparato a mie spese – l’amore quello vero è l’unica cosa davvero importante – l’unica forza che abbiamo per continuare.
    A quel punto sono tornato sui miei passi e l’ho cercata di nuovo, ma lei non mi ha voluto più!
    Ora io non conosco tutta la tua storia, ma da quanto hai scritto sento tanta rabbia, tanto rancore, ma anche tanta paura di rimetterti in gioco fino in fondo.
    Scusa se te lo dico cosi apertamente ma “tira fuori i c….. e riprenditi le redini della tua vita.
    Vedrai che sicuramente da qualche parte c’è una donna pronta ad amarti ed accettarti per quello che sei e per quello che sai dare.
    Non fare il mio stesso sbaglio!

  2. 2
    silvana_1980 -

    rompi il silenzio, non è obbligatorio far finta di stare sempre bene
    tu fai così per non rompere gli equilibri degli altri, ma gli altri…fanno altrettanto con te?
    no. e allora basta co sta maschera, se una cosa non ti va bene sfogati, dillo
    rifugiarsi nei sogni va bene, guai se non ci fossero i sogni, ma credo che per trovare quei pochi istanti di felicità (perchè la felicità eterena non esiste, mettitela pure via se aspiri a quello…non ce n’è per nessuno)che la vita ti può regalare togliti la maschera…qualche volta, non sempre
    comincia a trovare autenticità in un mare di falsità imposte, ma non avercela con tutti quelli che ti chiedono come va….magari qualcuno di loro ci tiene veramente a te!
    cerca di incanalare la rabbia nella giusta direzione, non avercela col mondo ma solo con tua moglie ad esempio, o col capo se ti tratta male

  3. 3
    Roberto_1977 -

    ciao mi chiamo Roberto De Rossi e sono dalla provincia di Vicenza.
    Questo è un testo di una canzone che ho scritto io…
    prova a vedere se ti può essere d’aiuto.
    Un caloroso saluto!

    CIO’ CHE DICE IL SOGNO

    1a STROFA

    Sogni e pensieri non hanno limiti, possono avere significati essere interpretati o assumere tanti aspetti, specialmente se si riesce a sognare a occhi aperti. Sognare aiuta a vivere, aiuta a sperare, a uscire dalla vita quotidiana per entrare in un mondo pieno di colori che può dar vita alla speranza di qualche desiderio

    RITORNELLO

    Ma ciò che dice il sogno mente e spesso i sogni ingannano la gente.

    2a STROFA

    I sogni fanno parte dei ricordi e immagini della nostra vita che trascorre. I più belli vengono custoditi in un cassetto della nostra mente, perché possano vivere nel nostro cuore senza che il tempo possa scalfirli. Altri, che non sempre possiamo ricordare, anche se, a volte riaffiorano per caso in strani momenti o in certi luoghi.

    RITORNELLO

    Ma ciò che dice il sogno mente e spesso i sogni ingannano la gente.

  4. 4
    Isis -

    Credo sarebbe ra tu ti accettassi per quello ceh sei buttando la maschera rompendo il silenzio, non è stando in silenzio ceh rinascerai da ciò ceh ti ha ucciso dentro…così peggiori solo lasituazione…
    Mi ha coinvolto molto la tua lettera, perchè anche se pervie e acadimenti diversi ci sono passata anche io…poi giunta al fondo più fondo che c era ho puntato i piedi però, testardamente li ho puntati anche se faceva male cane e soffrendo sanguinando dentro sono risalita…credo di toccare la riva adesso, dopo 5 anni, ne sto uscendo veramente solo ora, ma se non lavori su te stesso, nessuno lo farà per te, io no ho chiesto nulla a nessuno,non perchè non avessi chi volesse aiutarmi a perchè ero cnsapevole che solo IO potevo aiutare ME, gli stimoli esterni aiutano ma se non sei tu il rpimo a volerne uscire…non serve a nulla laiuto altrui..
    Un abbraccio forte, Isis

  5. 5
    ChiaraMente -

    E invece un pizzico di sano egoismo ti farebbe bene. Se agli altri non interessa di te a te dovrebbe interessare. Poi certo, i palliativi aiutano, guai a non sognare, ma da solo il sogno non serve a niente

  6. 6
    Mikela -

    Mi sento uguale a te,io però ho solo 26 anni.Mio padre dice che prova pena per me,perchè ho capito troppo presto come va il mondo e lo squallore della gente…tutta la gente. A me però mi fa male sognare,dopo riaccettare la realtà è dura.
    Speriamo di doverci ricredere al più presto.

  7. 7
    paolo -

    Ciao a tutti,
    per fortuna io non sono stato lasciato da consorte ma da fidanzate si.

    Vorrei solo dire la mia in merito ai pareri rilasciati a marthy62 come quello di marco61.

    Perchè i sogni sono la strada sbagliata?
    che male c’e’ abbandonarsi su un bel materasso soffice come quello di un sogno??
    e’ vero poi ti alzi dal materasso e ritorna tutto come prima, però per un istante sei stato meglio.

    Poi, questo discorso di evadere di buttare le maschere ecc..
    ma per ritornare a splendere, si passa sicuramente prima da altri stati d’animo che fanno male.

    Non ci credo che le persone dopo una storia rotta e dopo essere stati abbandonati piglia e il giorno dopo vivono come se nulla fosse accaduto.

    Si, magari si ributtano nella mischia iniziano ad uscire più in compagnia la sera, ma alla fine si ritorna a casa e si è ritornati soli.
    Il lutto prima o poi si elabora e li puoi togliere tutte le maschere che vuoi puoi ributtarti in qualsiasi altra storia ma da li si deve passare.
    La mente e’ una cosa ma e il cuore e’ un altra.

  8. 8
    Isis_tigris -

    Infatti ho detto che dopo aver toccato il fondo piu fondo ho puntato i piedi e sono rinata.. ci vuole tempo e tanta pazienza per risalire, soprattutto pazienza nel sopportare il dolore, nel saperlo al meglio affrontare, non tutti reagiscono allo stesso modo, ma è bene non fuggire dalla realtà ma affrontarla.. fuggire sarebbe ammettere di essere vigliacchi di fronte al mondo, se ad ogni difficoltà, sentimentale, materiale, inventata o reale ci si rifugia nel sogno…. siamo bambini non adulti!

  9. 9
    Rossella Simeoli -

    Mi ha colpito la frase “voglio gridare a questo mondo con il mio silenzio quotidiano” dovremmo tutti farlo. Ma scriverlo non aiuta, dobbiamo toglierci questa maschera e avere il coraggio no di cercare una nuova felicità, ma di crearci un sorriso vero, dobbiamo farlo per quelle persone per cui dobbiamo vivere.
    Se siamo a questo mondo c’è un motivo.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili