Salta i links e vai al contenuto

Soffrire per amore… a modo mio

  

Io stupidamente da quando mi sono lasciato con la morosa 2 mesi fa sto come un cane e il tempo invece di aiutare peggiora tutto e questo mi fa tanta paura! Su internet e anche tra voi si legge un po’ di tutto ma sempre più o meno la stessa cosa! Lasciala andare non ti merita ne troverai un’altra migliore, lei non ti vuole più tutte cose del genere, ma nessuno ha vissuto dentro di me nessuno sa o pochi simili a me sanno come si sta davvero… nulla ha più senso! Per non parlare delle miglia di atteggiamenti che si cambiano. Inizialmente reagisci aggressivo hai voglia di uscire di vedere gente ti sento carico per questa situazione forzata… poi capisci che è uno schifo che si è bello divertirsi ma lei dove sarà? Poi il periodo dell’odio dove ce l’hai con lei per te è morta e sepolta e anche se parlano di lei te ne freghi.. poi vai in crisi la rivuoi più della tua vita vai in panico solo il suo nome in un film ti uccide i pensieri su di lei sono infiniti e tornano tutti i momenti e non puoi fare nulla tranne stare li a logorarti e morire. La fase in cui non vorresti per nessun motivo passare da casa sua neanche avvicinarti e poi la fase in cui la cerchi passi da casa sua sperando che lei ti veda ma non c’è mai ovviamente… solo la macchina a indicarti che lei è li e sta bene e io muoio ogni giorno di più e non è giusto.
Poi un giorno la vedi in macchina e lei non è più tua e non ci credi e hai quell’immagine in mente e non se ne andrà mai più e non ti rassegni… questo è come la vivo io e sto morendo!
E l’ultima la più importante quella dove non faresti più nulla per lei perché è un mostro e non merita nulla e quella dove faresti un cartellone fuori casa sua, dove lasceresti una chiavetta con le tue foto con lei e ti uccideresti per riaverla…

L'autore ha scritto 14 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti a

Soffrire per amore… a modo mio

  1. 1
    Angwhy -

    Ma smettila,cosa credi di essere l’unico?guarda che ci siamo passati tutti e sai quanti sono finiti a dormire in macchina perchè la signora voleva provare emozioni nuove?e allora via casa via figli via tutto.altri piu fortunati sono tornati una sera e han trovato la casa vuota e li chiamo fortunati perche almeno non han dormito per strada.svegliati ragazzo che la vita è come la scala del pollaio,corta,ripida e piena di merda.

  2. 2
    verdebottiglia -

    E chi non ti capisce? Ci sono passata anche io da tutte queste fasi, e come me e te chissà quanti.
    Ognuno ha i suoi tempi e i suoi modi per elaborare la perdita di una persona. E nessuno può mai dire che è facile, che non si soffre peggio di un cane.
    Ci sei ancora in mezzo, ma lentamente devi evitare che diventi un’ossessione. Come?
    Metti ordine dentro di te.
    La ami. Punto. La ami ancora. Giusta, sbagliata, scema, intelligente… Insomma, ami lei ancora e basta. Accettalo. Non cercare di dimenticare a tutti i costi.
    Quello che devi accettare è che è finita. Fa male, ma è la realtà delle cose.
    Scrivile lettere che non le darai, arrabbiati, piangi, segui gli impulsi che ti vengono. E credi fermamente che col tempo tutto questo avrà fine. Se ne esce sempre, puoi credermi. A volte bastano 6 mesi, a volte servono anche 2 anni. Ma se ne esce. Di solito anche migliori.
    Non ci sono ricette per non soffrire in questo momento.
    Ti ci vorrebbe un buon amico, questo si. Se ne hai uno degno di fiducia, è già tanto. Una spalla su cui piangere, uno sfogo, una compagnia.
    Coraggio! E’ l’unica cosa che posso dirti.

  3. 3
    cam -

    Esatto. Devi andare avanti.
    L’unica cosa che mi ha aiutata sul serio è stata non concentrarmi su di me, il mio dolore, sulla sua mancanza.
    Quindi esci, aiuta gli amici che hanno bisogno, fai volontariato, conosci gente, vai in biblioteca… Solo così capirai che ci sono anche altre persone oltre a lei e ti sentirai forse un po’ meglio.
    Ovviamente non ti dico di buttarti tra le braccia di un’altra e, soprattutto, non fare nulla che non ti senti di fare. Un’altra cosa che ti posso consigliare è quella di crogiolarti nel dolore. È facile quando si soffre non fare nulla, lasciarsi andare in balia al non fare nulla. Questo è sbagliato. Cerca di fare altro e non pensare che sia l’unica perché sai benissimo che non è vero.

  4. 4
    jho -

    Sono d’accordo con i comenti sopracitati, non sei l’unico….la vita va avanti, coraggio e forza, con il tempo ne uscirai vincitore…

  5. 5
    Pseudoveritas -

    “Bla bla bla”

    P.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili