Salta i links e vai al contenuto

Servitù di passaggio anche per i clienti del vicino?

Ringrazio fin d’ora per ciò che mi risponderete.
Dunque io possiedo una casetta, davanti a questa, passa il mio vicino per andare nella sua proprietà che è dietro.
Vengo subito al dunque:
Egli ha ampliato la sua proprietà con un Bed and Breakfast ed ora davanti a casa mia ci passano anche i clienti.
Premesso che egli ha anche un’altra entrata, posso chiedergli di passare solo lui e non tutti i clienti?
Grazie ancora. Attendo risposta.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

22 commenti a

Servitù di passaggio anche per i clienti del vicino?

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    giuseppe -

    sono propietario di una villetta con ingresso carraio (stradina lunga circa 50mt) in conpropietà con altre due famiglie, il giardino dietro la mia proprietà (600 mt. quadri) è passato edificabile e ho pensato di venderlo. Domando se il nuovo aquirente potrà usare lo stesso passaggio carraio per recarsi nella sua nuova abitazione oppure no, perchè non ci sono altre alternative, siamo circondati da altre case e i miei vicini vogliono impedirlo.
    chiedo gentilmente che la mail non venga pubblicata.
    cordiali saluti giuseppe

  2. 2
    Chimat -

    Buongiorno, ringrazio anticipatam ente chi e per ciò che mi risponderà.
    Ho comprato una casetta davanti alla quale passa il mio vicino per andare nella sua proprietà con una servitù iscritta.
    Dopo un paio d’anni dall’acquisto il mio vicino ha ampliato la sua proprietà è ha costruito un Bed and Breakfast ed ora davanti a casa mia passano continuamente di giorno e di notte anche i loro clienti.
    È lecito? La servitù è uguale anche per un’attività commerciale? È possibile che il vicino non mi abbia dovuto richiedere un consenso?
    Ringrazio ancora e attendo risposta.

  3. 3
    Yog -

    E perché mai avrebbe dovuto chiederti il permesso??? Ha una servitù di passaggio e ci può far passare tutta Italia, se gli garba. Io non comprerei mai una casa in quella situazione.

  4. 4
    Attimo Ogi -

    Rispondo alle domande, indicando una sentenza della cassazione.

    Cass. civ. n. 14472/2011

    L’aggravamento di una servitù conseguente alla modificazione dello stato dei luoghi o alla sopravvenienza di diverse modalità di esercizio non può ritenersi “in re ipsa”, ma deve essere valutato caso per caso, in relazione al complesso delle circostanze in concreto esistenti, tenendo conto degli elementi probatori forniti dalle parti, dovendo in tale ipotesi l’indagine del giudice di merito essere diretta ad accertare se il maggior godimento per il fondo dominante comporti o meno una intensificazione dell’onere gravante sul fondo servente.

    In pratica il proprietario del fondo servente deve dimostrare una sostanziale modificazione delle condizioni preesistenti, avvenuta a seguito delle modifiche sul fondo dominante. Bisogna DIMOSTRARE che l’uso a BED & BREAKFAST del fondo dominante aggrava l’onere per il fondo servente.

  5. 5
    Attimo Ogi -

    Ad esempio il numero di persone potrebbe non essere significativo. La servitù “di passaggio” è fatta appunto per transitare (1 o 100 pedoni transitano allo stesso modo). Però se l’intensificazione dell’uso del fondo dominante aggrava la servitù al punto che il proprietario del fondo servente ne riceve danno, o si altera la condizione del fondo servente, per esempio rendendolo inutilizzabile, allora si potrà tentare una azione legale con qualche probabilità di successo. Ad esempio sul fondo dominante viene installata una autorimessa per veicoli pesanti, e la servitù di passsaggio è invasa da decine e decine di mezzi pesanti che rovinano il fondo servente, allora si potrà chiedere il ripristino della condizione pre-esistente.

  6. 6
    Chimat -

    Innanzitutto ringrazio per le risposte più serie. Principalmente volevo sapere se una servitù rimane uguale anche se originariamente non c’era un’attività commerciale. Chiaramente la principale conseguenza è un via vai continuo di estranei che ovviamente non rispettano sempre la proprietà altrui (es. cartacce lasciate in giro), inoltre manovre scomode con le auto (il b&b offre un parcheggio) che per chi non sa fare diventa complicato e rischioso per casa mia che si trova sull’angolo. Mi sarebbe magari possibile installare una telecamera? Ringrazio ancora.

  7. 7
    Attimo Ogi -

    Egregio Chimat,

    il danno conseguente alla modificazione dell’uso del fondo dominante deve essere comprovato.

    Quindi non è sufficiente dichiarare che POTENZIALMENTE potrebbero buttarti giù la casa in quanto sono maldestri a fare manovre.

    Diverso è il discorso dell’immondizia. Puoi registrare SENZA CAMERE FISSE a tutto campo anche la servitù, a bassa definizione, senza che si vedano i numeri delle targhe o le facce dei soggetti che transitano. Una registrazione di questo tipo è lecita in quanto vale alla stregua di un servizio fotogiornalistico in esterno, dato che non si vedono i dettagli che potrebbero far risalire all’identità di chi transita. Con un video nel quale gli ospiti del B&B rovinano la tua proprietà gettando cartacce, o facendo altre cose, potresti chiedere al giudice di limitare la servitù, in quanto ALTERATA con DANNO rispetto all’originaria funzione.

    Come già scritto la servitù non deve creare DANNO REALE al fondo servente.

  8. 8
    maria grazia -

    Attimo, visto che mi sembri informato su queste cose, potresti darmi un chiarimento?.. Ho bisogno di sapere se è lecito riprendere dalla mia finestra i vicini che entrano ed escono dal cancello pedonale per individuare quelli che fanno schiamazzi sbattendolo senza riguardo, e portare così le prove a chi di dovere dei loro atti emulativi.

  9. 9
    Attimo Ogi -

    Non è lecito effettuare riprese a telecamere fisse, in quanto la loro funzione è un monitoraggio continuo dell’area, e questo lede il diritto alla privacy di chi transita.

    Invece le prove possono essere DEDOTTE incidentalmente da un video, registrato senza telecamere fisse, per esempio durante un vostro PRANZO IN GIARDINO, nel quale vengono mostrate, per caso, le disdicevoli azioni di chi transita (senza inquadrargli la faccia). A te ovviamente non serve prendertela con chi transita, ma ottenere la limitazione della servitù.

    In pratica raccogli prove video/fotografiche, fai firmare dichiarazioni a vari testimoni (reali, la subornazione è un reato), raccogli le immagini del danno a te arrecato, e vai dal giudice chiedendo l’immediata limitazione della servitù di passaggio in quanto l’estensione della stessa ai terzi ti arreca danno reale.

    Se tu effettuassi un monitoraggio a telecamere fisse le tue prove sarebbero utilizzate contro di te e dovresti anche pagare i danni a chi transita.

  10. 10
    Angwhy -

    Quello che oggi si tenta di risolvere con le telecamere una volta si risolveva a sberloni con risultati molto piu efficaci e garantiti nel tempo

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili