Salta i links e vai al contenuto

Serbia, nazione dimenticata

Sono passati 10 anni da quel 4 Agosto 1995 quando vennero espulsi dalla Croazia 250.000 Serbi ed uccisi 2.500 in attacchi criminali, un triste anniversario che la comunità internazionale troppo impegnata in altre questioni preferisce non commemorare. Mentre per altre commemorazione dell’ultima “guerra balcanica” si sono scritti articoli ed editoriali per l’espulsione di questi inermi cittadini nessun governo europeo e nessun giornale sembra voler ricordare. L’operazione di “pulizia etnica” compiuta dal 4 al 26 Agosto 1995 non appare degna di essere menzionata neppure nelle pagine più interne dei giornali. A ricordare quei giorni rimangono solamente i protagonisti di quella tragedia compiuta nella più totale indifferenza della società civile europea. La “brillante operazione” come venne presentata allora portò, secondo una stima minimale alla uccisione di 1.909 Serbi di cui 1500 civili. Se è vero che la ragione non è mai da una sola parte, ma che per esprimere un giudizio il più possibile pacato è necessario approfondire le posizioni di entrambi i contendenti, rimane pur sempre vero che ancora oggi rimane una sorta di ostracismo culturale e politico nei confronti della Serbia che, è bene non dimenticarlo, vanta profondi legami storici e culturali con la nostra Nazione. Solo in questi giorni il governo Croato ha ammesso “In guerra ci sono stati anche quelli che non hanno lottato per la Croazia, ma per se stessi, e che hanno distrutto anche ciò che non andava distrutto. Chi ha violato le leggi di guerra deve essere chiamato a risponderne”.

Marco Baratto

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Mondo

1 commento

  1. 1
    MGJ -

    Sono passati 10 anni da quel 4 Agosto 1995 quando la Croazia e’ stata liberata dagli occupatori fascisti e terroristi serbi, i quali, per 4 anni facevano il genocidio e pulizia etnica sul popolo croato in Croazia occupata. Quella si chiama “L’OPERAZIONE TEMPESTA”, e quell’operazione militare-umanitaria aveva fermato le barbarie e fascismo serbo di milosevic. Ci sono ancora alcuni testardi serbi che diranno “i croati hanno espulso i civili serbi”, ma non e’ vero, i croati hanno liberato la Croazia dai TERRORISTI SERBI, non civili, perche’ quei cosi’ detti “civili” erano sempre armati all’aggressione contro lo Stato croato. La pulizia etnica l’avevano fatta i serbi molto prima, nel 1991, occupando il territorio croato e bruciando le citta’ croate, uccidendo i civili croati … il 5 agosto 1995 quei criminali serbi vengono fermati alle loro barbarie coll’Operazione Tempesta, un operazione gloriosa. Veramente ci sono stati alcuni crimini, ma in ogni guerra ci sono anche crimini, ma quei minori crimini croati non si possono paragonare coi grandi crimini serbi, con genocidi e pulizia etnica alla serba.

    Il 5 agosto 1995 e’ un giorno della vittoria della liberta’ e della democrazia.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili