Salta i links e vai al contenuto

La separazione dalla ex moglie è una guerra spietata

Lettere scritte dall'autore  

Mi sono decisa a scrivere per esporre la mia situazione e magari avere un suggerimento o consiglio.
Sono separata con un bambino e da due anni sto insieme ad un uomo separato anche con lui con figlio.
La nostra è una vera storia d’amore, ma la sua separazione dalla ex moglie è una guerra spietata, fatta di false denunce, bugie e persecuzioni su tutti i fronti. Lei è riuscita a non fargli vedere il bambino, sono due anni di udienze ed ancora non si è arrivati a niente, il Tribunale stesso e gli Avvocati non sanno come risolvere la loro situazione. Lei non si ferma mai, è decisa a rovinare la vita al suo ex e fino ad oggi gli ha creato un sacco di problemi, è riuscita a rovinargli anche il lavoro, fregandogli numeri di telefoni di clienti e contattandoli tutti, ovviamente ha raccontato a loro un sacco di bugie per farli allontanare… Morale della favola il suo lavoro non va, e con un solo stipendio è durissima…. Sono stanca e demoralizzata da tutto questo…. è giusto rinunciare ad una persona per i problemi causati dalla ex?

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie - Famiglia

49 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Cronico -

    in questi casi secondo me è giusto far si che l’ex moglie passi a miglior vita.
    ed è anche giusto non sposarsi più con le italiane.almeno così uno ha la certezza di avere casa e soldi al sicuro

  2. 2
    Robert -

    bisognerebbe che la signora si innamorasse nuovamente.
    Ma dubito avvenga

  3. 3
    dancan -

    non ci posso credere! una donna che si accorge che le ex mogli sono delle autentiche arpie! interessate solo ai soldi e che usano i figli come arma di ricatto…
    l’unica cosa che ti posso consigliare, sarebbe di farci 2 chiacchere tra donne, e visto il personaggio, con un testimone. metti in chiaro le cose. se fosse una questione tra uomini, una scazzottata chiarificatrice, e finiva tutto li…

  4. 4
    rossana -

    Silvye,
    alcuni uomini, di fronte a un rifiuto sgradito di proseguire una relazione amorosa, alzano le mani e ci vanno giù, più o meno pesante, per una o più volte. in certi casi, per fortuna più rari, tolgono la vita alle compagne renitenti.

    molte donne, invece, soprattutto se con figli, si fanno spalleggiare dalla legge per distruggere, soprattutto economicamente, il traditore (che non ha rispettato i patti nuziali), ben sapendo che in tal modo sarà di certo meno appetibile per altre donne. la loro rabbia di solito dura molto più a lungo…

    ci vuole coraggio, e tanto, tanto amore, per affiancarsi a un uomo incappato in questo tipo di problema!

  5. 5
    dancan -

    @rossana: io mi riferivo a una cosa fra uomini. non uomo-donna.
    e spesso la donna si inventa di tutto, pur di rovinare l’ex marito. ah, scusa, perchè se due si separano la colpa deve essere sempre e solo dell’uomo? a sentirti parlare, l’unico motivo di separazione è perchè l’uomo ha tradito la moglie…. cos’è solidarietà femminile? voi tutte sante noi tutti stronzi?
    per stare con un uomo che è incappato in una donna del genere, serve pazienza e amore. ma soprattutto spirito di sopportazione,dato che l’ex moglie non si fermerà fino alla completa distruzione dell’uomo….

  6. 6
    rossana -

    Dancan,
    mi dispiace di averti dato l’impressione di essere sempre e comunque dalla parte delle donne. ho un figlio maschio e sono ben consapevole che attualmente non è affatto facile essere un uomo, come in passato è stato spesso per la donna. l’evoluzione sociale procede a sbalzi, ora essendo più favorevole all’uno o all’altro sesso. difficilissimo il corretto equilibrio in contemporanea!

    so che esistono donne perfide e sempre asserisco che, se qualcosa va male nella coppia, la colpa è di tutti e due, sia pure in misura diversa. a ognuno le proprie responsabilità.

    inoltre, attualmente le leggi sulla separazione e sul divorzio sono davvero molto sbilanciate a favore delle donne, e questo è ingiusto. qualche passo in avanti è stato di recente fatto con l’affido condiviso dei figli, anche se le leggi poco risolvono: dovrebbero essere le persone a comportarsi sempre e comunque in modo civile, senza bisogno di appoggi esterni.

    la portata e l’importanza di un amore si vede nel modo in cui finisce molto più che nel modo in cui comincia.

    ho solo cercato di semplificare il concetto delle due diverse reazioni nei sessi di fronte al fallimento di un’unione. ogni caso poi, come ogni donna e ogni uomo, devono essere soppesati come eventi e persone singole, a se stanti, e mai considerati generalizzando.

    ho concordato con te che ci vuole amore (tanto) per stare con qualcuno che ha alle spalle un ex distruttivo. io ho puntato sul coraggio, tu sulla pazienza: non siamo quindi poi così lontani… tutto sta a vedere se ne vale la pena!

  7. 7
    SILVYE -

    Ma la mia domanda era se è giusto mollare tutto per i problemi della ex? oppure si deve lottare insieme? Insomma vorrei un consiglio su quello che fareste al mio posto…

  8. 8
    dancan -

    silvye: se lo ami, non vedo perchè dovresti lasciarlo in questi momenti di ddifficoltà. se però anche tu cerchi uno che ti risolva la vita, forse non ti dovevi mettere con un divorziato. io al tuo posto farei 4 chiacchere con la ex.

  9. 9
    rossana -

    Silvye,
    sei sicura di non aver già preso la tua decisione?

    chiedi se è giusto rinunciare a un persona (non a un amore) per colpa della ex moglie. risposta: no, non è giuto, ma… quante sono le cose giuste a questo mondo?

    se tu amassi davvero molto l’uomo in questione, non ti porresti domande. personalmente, considerando la situazione dall’esterno, ti suggerirei di lasciar perdere ma tu sola puoi scegliere cosa è meglio PER TE.

  10. 10
    SILVYE -

    Rossana hai perfettamente ragione… io ancora non ho deciso niente, anche perchè qualsiasi cosa io decida di fare è per me dolorosa. Io sono molto innamorata di lui, ma soffro tanto per questa situazione e ci sono dei momenti in cui mi prende lo sconforto, non riesco a vedere la fine a tutto questo caos, soprattutto il problema principale che abbiamo è di tipo economico. Si dice che per tutto c’è un inizio ed una fine, che tutto passa niente è per sempre… Mi sono decisa a scrivere anche per sfogarmi un pò e vedere cosa gli altri pensano obiettivamente della mia storia.
    Grazie comunque per il consiglio!

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili