Salta i links e vai al contenuto

Come una sensazione di fine

Sono un ragazzo di 24 anni e da poco ho fatto un anno con la mia fidanzata.. ma ora, come da molto ormai, è notte fonda, liti continue segnano le giornate.. le ho raccontato il mio passato sin dall’inizio della nostra storia, per farle sapere che prima di lei ho avuto un’altra, che c’è stata intimità tra di noi, e da lì è cominciato un calvario trascinato fino ad oggi, in più le ho raccontato i miei trascorsi infelici ed irresponsabili fatto di cattive amicizie e troppa libertà concessami dai genitori..mi dice che non riesce a vivere questa storia già da quando le raccontai della mia precedente relazione, che mi deve estrarre le parole di bocca quando le devo raccontare il mio passato, che lo vuole sapere e basta, col risultato che ci resta sempre male..io non riesco a capire, ho voluto da subito essere sincero sulla mia verginità perduta, che ho ritenuto giusto farglielo sapere sin da subito, ma benchè la mia rivelazione l’abbia segnata abbiamo continuato a stare assieme, e il brutto è che ogni volta che gli chiedo “perchè stai con me?” la risposta è sempre la stessa “NON LO SO”..io l’amo con tutto me stesso, darei la vita pr lei, ha saputo cambiarmi, mi ha riavvicinato alla fede, ho occhi solo per lei e sto male al non vederla, anche se solo per un giorno..è con lei che voglio passare la mia vita..una cicatrice che continua a riaprirsi e che gli impedisce di essere se stessa, e si vede, non è più la ragazza sorridente e spigliata dell’inizio, la relazione con la ragazza di prima la perseguita e ha la fobia di incontrarla in ogni luogo..io non so più cosa fare, mi dice che porterà con sè il mio passato per sempre e non cambierà..come si può andare avanti se la mia amata quando mi guarda vede solo il mio passato? Cosa posso fare per poterla aiutare?..ed in più, dall’ultimo litigio di 3 giorni fa..ci dsiamo presi una settimana..potrebbe diventare anche di più..io sono perdutamente inamorato di lei, e sto male a sentirla così giù, così sta male lei..ho deciso di avere un atteggiameto da amico verso di lei, per saper ascoltare i suoi sfoghi e soffrire in silenzio, non è facile, non è facile quando ami all’infinito una persona, specialmente quando ti arriva a dire “adesso il più innamorato sei tu, io non sento niente, voglio solo stare da sola!..rispetto la sua decisione di starsene da sola, ma cosa devo fare? mi chiama, cosa faccio? mi manda un sms, cosa faccio? sono in uno stato di crisi profonda, mi manca da morire..mentre lei, quando ci parliamo o sentiamo al telefono mi dice che sente solo una voce, di me non sente e non vuole vedere nulla..sono disperato..potessi avere qualche consiglio da qualcuno, mi potrebbe non dico risolllevare, ma darmi la forza di vivere le giornate senza di lei..grazie per l’ascolto..ciao a tutti..E.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

17 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    veronika -

    ciao emiliano,
    io credo di riuscire a capirti alla perfezione, ho vissuto una storia molto simile alla tua e credo che la tua ragazza (o ex) dovrebbe solo riuscire a capire i grandi passi in avanti che hai fatto con lei e che IL TUO PASSATO NON ESISTE PIU’! Bisognerebbe solo riuscire a comprendere che dal passato si impara, si impara a non commettere più gli stessi errori, si impara che il passato si chiama così perchè non ritorna, se lei riuscisse a raggiungere questa consapevolezza sicuramente la vostra storia andrebbe bene e riuscireste ad essere felici, prova tu a farglielo capire, qualora lei non dovesse riuscirci, beh, sarebbe la fine della vostra storia, io ho impiegato molti anni per capirlo, è stato difficile, ma adesso riesco a guardare al mio passato e a quello della persona che mi stava accanto come qualcosa che non ci deve portare alla condanna ma che aiuta a crescere e inevitabilmente ci permette di essere delle persone migliori, le persone che siamo adesso.
    In bocca al lupo

  2. 2
    heidi81 -

    Non vorrei risultare troppo diretta e maleducata..ma quanti hanni ha la tua fidanzata?15?Legge ancora Top Girl?…io capisco una gelosia circa il passato del proprio partner ma a questi livelli mi sembra da psicoanalisi.Scusa la franchezza.

  3. 3
    ChiaraMente -

    Vorebbe che la tua vita fosse iniziata con lei? Tu non sei tenuto a dare delucidazioni di cose solo tue a una che poi ne fa un’arma per i suoi capricci, il suo egocentrismo, i suoi disturbi premestruali. Forse lei era vergine?

  4. 4
    heidi81 -

    ..ho scritto anni con L’H…oddio!scusate ma la fretta è malsana a volte…
    Comuque Emiliano rifletti.

  5. 5
    uomotriste -

    Mi sento direttamente chiamato in causa leggendo l’argomento, qualcuno avrà sicuramente letto la mia storia (sono un uomo infelice distrutto dalla gelosia retroattiva), che posso dire: è un sentimento un malessere uno stato della mente che il tempo non cancella, i buoni sentimenti l’amore attenuano col tempo le crisi, ma non si cancella!
    Cosa diversa è se entrambi i partner hanno un “passato”, in questo caso la cosa viene accettata dal nostro incoscio e non viene più di tanto alimentata, ma se uno dei due è (uso una parola che quasi detesto) “vergine” la cosa dal partner viene vissuta come il più alto dei tradimenti!
    So cosa pensate: è inverosimile, ma è inverosimile perchè nessuno di voi che legge magari ha provato un’esperienza simile, io parlo al maschile e vi invito a riflettere: conoscete la ragazza della vostra vita a 18 anni, state con lei un meraviglioso anno fatto di carezze baci coccole progetti di vita assieme, toccate il cielo con un dito ma nel più bello quando magari i tempi sono maturi per fare l’amore lei ti dice che “l’ha data” a uno conosciuto così in pochi giorni… che non era importante… caz… per me lo era importante: io ero vergine!
    Tornando alla ragazza di “emiliano”: io posso capirla, la frustrazione che prova il senso di inadeguatezza, il senso di nausea!
    Non si cancellano col tempo per questo suggerisco a emiliano di lasciarla vivere, LASCIARLA! Lei avrà così le sue avventure, le sue esperienze e potrà superare nella vita una cosa così orribile qual’è questo distruttivo stato d’animo!
    Non è una malattia, badate, è una maggiore sensibilità nei repporti umani, è una maggiore sensibilità nell’approccio con il sesso; il sesso che le persone come me e come la ragazza in oggetto vine messo in primissimo piano nella vita, sicuramente viene vissuto come una cosa molto importante, prioritaria su tante.
    Un esempio: Sto con mia moglie da più di 23 anni ormai, faccio l’more con lei tutti i giorni anche più volte al giorno, non abbiamo a letto nessun tipo di tabù e vi lascio alla più fervida immaginazione, Lei spesso mi dice: sei un’amante insaziabile! Non l’ho mai tradita e rimane per me quindi l’unica donna della mia vita, ma le sue precedenti “avventure” bruciano, mi fanno ancora un gran male, oggi penso che mi abbiano veramente “rovinato la vita”!

  6. 6
    ChiaraMente -

    Se devi avvelenare la vita di una persona solo perchè come te non ha aspettato chiedi da subito se è vergine, così non ci rimani male e non fai perdere tempo agli altri. E non giustifichiamo ogni isterismo con la sensibilità per favore.

  7. 7
    veronika -

    mi spiace m mi associo a uomotriste… ho vissuto una storia simile e credetemi è molto facile giudicare senza aver mai vissuto nulla di simile… però ti assicuro che prima o poi la storia finisce perchè la gelosia arriva a logorarti e ti ruba la vita e la serenità, e una vita così è difficile da vivere…

  8. 8
    ChiaraMente -

    Credo che a tutti sia capitato di essere gelosi di qualche ex e a molti di essere vergine con un ragazzo che non lo era ma non tutti hanno rotto le scatole al proprio ragazzo rendendosi indimenticabili…per il logorio mentale imposto anche all’altro. e proprio perchè se non sparisce questa “gelosia retroattiva” la storia è destinata a finire..che finisca subito per carità.

  9. 9
    uomotriste -

    x ChiaraMente
    Non è così facile come lo descrivi tu! Nel mio caso ho saputo del passato della mia compagna ben un anno dopo che stavamo insieme, quando la nostra storia era diventata importante, molto importante, io amo definirla (e anche mia moglie) una grande storia d’amore.
    Davo troppe cose per scontate vista la mia giovane età, e quindi lungi dal farle domande sul suo passato a cui non pensavo veramente.
    Nè immaginavo quanto potesse farmi male: non ci pensavo!
    La “botta” arrivò quando in un’atmosfera ed in una cornice stupenda dovevamo fare l’amore per la prima volta, io ingenuamente le confessai che per me era la prima volta, e Lei con un’aria molto grave non riuscendo neppure a guardarmi negli occhi, con una voce flebile mi disse che x Lei non era lo stesso, che aveva avuto una brevissima relazione con un ragazzo molto più grande di Lei (più di 10 anni) che aveva provveduto immediatamente a “sverginarla”, con l’aggravante che Lei non ne era per nulla innamorata!
    Mi crollò il mondo addosso! Ma reagii in maniera positiva archiviando e dimenticando il suo passato, ci sposammo e oggi vantiamo ben 20 anni di matrimonio assieme e uno splendido figlio!
    Io non l’ho mai tradita anche se occasioni nella mia vita ne avrei avute tante veramente, ma ogni volta che ho rinunciato ad avere storie o avventurette con ragazze soprattutto più giovani, in automatico mi si riapre la vecchia ferita e trascorro periodi più o meno lunghi di vera depressione!
    Purtroppo non si dimentica!
    P.S. Mia moglie è stata l’unica donna della mia vita!

  10. 10
    occhiblu -

    Per uomotriste,

    secondo me tu non sei un uomo triste, ma un uomo fortunato. Chi come te trova la persona della propria vita e riesce a non tradirla (perchè la ama tanto) non può essere triste, specialmente per il motivo che descrivi. Hai la fortuna di essere riuscito a creare (e a far durare) una famiglia, non devi essere triste ma fiero di te stesso.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili