Salta i links e vai al contenuto

Sensazionalismo a tutti i costi

Lettere scritte dall'autore  

Onestamente, chi se ne frega dei gusti sessuali di Marrazzo?
Perché nessuno si deve ritenere libero nella sua vita privata, se non toglie niente comunque al suo lavoro?
Io sono disgustata di questo voler fare sensazionalismo a tutti i costi, tirando in mezzo anche i carabinieri che, sono le persone preposte a difenderci e tutelarci.
Invece allo sbando nel quale viaggia l’ Italia oggi, aggiungiamoci anche queste “perle”, non pensiamo ai problemi ben più gravi di chi, magari è senza lavoro e non riesce a tirare fine mese.
Ricostruiamo pure una facciata, mettendo mano nelle tasche degli italiani (generosi) per rispettare i tempi e consegnare le case ai terremotati in Abruzzo e in un futuro prossimo agli alluvionati di Messina. (E intendiamoci, sono ben contenta, anche se magari gradirei che i nostri politici si mettessero loro le mani in tasca per dimostrarci come sono generosi)
Ma non dimentichiamoci che un anno fa, ci fu un’alluvione anche in Sardegna e precisamente a Capoterra, e (come tutti avete ben potuto vedere dal servizio andato in onda su “Striscia”) là le cose sono rimaste uguali a un anno fa, non c’è stata ricostruzione, sembriamo una terra dimenticata, ma Berlusconi dov’è?
Ha fatto tanto per insediare un candidato del suo partito a presidente della regione…. ebbene, ora non ci servono solo le parole, anche noi abbiamo bisogno dei fatti.
Cari politici, smettiamo di preoccuparci di chi fa le scarpe a chi e, se siete le persone serie, che si sono proposte in campagna elettorale, non c’è momento migliore per dimostrare che gente siete e per risollevare un pelino la sfiducia degli italiani.
Stiamo dando una pessima immagine dell’ Italia a tutto il resto del mondo.
Un paese da opera buffa…….

L'autore ha scritto 44 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Roberta -

    Onestamente invece a me interessano i gusti sessuali di Marrazzo,visto che elargiva al suo amichetto dai 2000/3000 euro al mese per le sue prestazioni…sono soldi nostri cara lipsia,peggio ancora dei cittadini della regione Lazio che il signor Piero ne ha sperperato i fondi…e comunque sia QUALSIASI uomo che sà di avere delle devianze non deve nè candidarsi nè peggio fare il politico e impersonare quello che non è…guarda caso lui ha (o aveva,visti gli eventi ) la classica famiglia Mulino Bianco,uomo irreprensibile (del quale,chiunque sia,bisogna sempre avere orrore )dalla facciata immacolata…sono contenta che il marcio sia venuto fuori,non è e non sarà l’unico ma ogni tanto fare setaccio è giusto,che poi dietro ci siano senz’altro dei risvolti politici non cambia il risultato: lui è un vecchio maiale.

  2. 2
    lipsia -

    Ciao Roberta, è ovvio che messa come la metti tu, a tutti interessano i gusti sessuali di tutti, soprattutto quando sono personaggi politici e fregano i nostri soldi.
    Io dicevo che ……chi se ne frega…è solo l’ ennesimo fatterello, tanto per scannarsi destra con sinistra.
    Dicevo chi se ne frega, nella speranza che qualcuno legga e pensi alle cose più importanti.
    P.S. Ma poi chi ti dice che Marrazzo abbia pagato queste prestazioni con i soldi nostri? Scherzando ieri al corso di contabilità ci siamo chiesti come li avrebbe documentati, insomma sotto che voce…
    Rido, anche se in realtà vorrei mettere qualche tanica di benzina sotto il culo di qualcuno, credimi.

  3. 3
    toroseduto -

    Guarda che sono stati proprio 4 carabinieri a far venire a galla tutto,cercando di vendere il filmato che avevano girato. Sono stati arrestati…dai carabinieri e sospesi.
    Stiamo precipitando sempre più giù, non leggere solo i titoli, leggi gli articoli per intero.
    Normalmente si scrive una lettera per descrivere un fatto di cui si è a conoscenza, tu hai fatto il percorso inverso, siamo noi che ti stiamo dando delle informazioni!
    La cosa più patetica è quel “Berlusconi dov’è?”

  4. 4
    lipsia -

    Io gli articoli li leggo, e fino in fondo. Non ho bisogno che tu mi dia informazioni che già ho, forse faresti meglio a cercare di capire quello che scrivo.
    Non voglio sicuramente difendere i Carabinieri, anzi! Ma manifestare il mio disgusto per questa gente preposta a tutelarci e difenderci.
    Poi per quanta riguarda i gusti sessuali dei politici, è mesi che non si sente parlare d’ altro e chissenefrega…perchè non ce lo dici tu Berlusconi dov’è visto che trovi tanto patetica questa domanda, caro il mio tuttologo.
    Se vuoi insegnare qualcosa a qualcuno fallo, ma abbassa un po’ le ali, io non sono una sprovveduta ragazzina di 13 anni e so abbastanza quello che dico, ma forse tu nella merda nellla quale galleggiamo ci stai bene, forse non sei disoccupato e non hai problemi a tirare alla fine del mese, forse non passi le tue giornate a portare curriculum in giro e forse non ti devi abbattere per tutte le porte che ti vengono chiuse in faccia, forse non hai 600 euro di affitto da pagare tutti i mesi e potrei continuare all’ infinito, con la consapevolezza di non essere che una delle tante in questa situazione.
    Quindi per cortesia, non mi venire a fare della filosofia spicciola, non è il caso…Nel mio post, volevo sottolineare solo il fatto che, invece di concentrarsi sulle cose importanti ai politici sembra che interessi solo farsi le scarpe…forse anche tu sei un politico?

  5. 5
    lipsia -

    Non ho finito: pensa che oggi quasi per caso sono venuta a sapere che la Regione Lombardia ha stanziato 4.500.000 euro quale contributo affitto, per chi ha perso il lavoro o è in mobilità, dal gennaio 2009 al 30 settembre 2009.
    (E’ una cosa che non c’entra con lo Sportello affitti)
    Allora sai qual’è la presa per i fondelli?
    Che questi aiuti, sono destinati a chi già ha fatto la domanda di aiuto sportello affitti e non gli è stata finanziata in precedenza (e va bene)
    Possono inoltre fare la domanda i nuclei familiari che hanno un ISEE non superiore a € 35.000,00 e abitano in alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp), locati secondo la normativa regionale, che già pagano un canone inferiore rispetto ai normali contratti.
    Ti sembra una cosa fatta bene questa? Io ho sempre lavorato, pagato le tasse, non ho mai chiesto sussidi di nesun genere ed ora mi devo anche trovare davanti a questa beffa? Di non avere diritto a presentare la mia richiesta in quanto non ho una casa popolare.
    Ascolta, non sarebbe stato più giusto che in questo caso, la regione privilegiasse chi ha la sfortuna di doversi pagare un canone “normale”?
    Illuminami col tuo saggio parere, e dimmi se anche questa volta mi devi dare informazioni, perchè ho scritto tutto alla rovescia…
    Ma vaff………..

  6. 6
    toroseduto -

    Io non saprò leggere le tue perle di saggezza, ma è scontato che ad offendere ci sai fare. Sono schifato quanto te di questa situazione e
    vivendo nella provincia di Napoli, dove ogni problema,sia economico,
    sia di legalità ha un moltiplicatore più alto che altrove. Sono pensionato, ho 61 anni vedovo da 4 anni 2 fibre d’amianto nei polmoni,
    una figlia che tre anni fa dopo la laurea è andata a lavorare a Milano
    qui non è rimasto niente,spero di vedere la seconda figlia di 21 anni,
    riprendersi, dopo la perdita della mamma si è bloccata e non ha voluto fare l’università,sono 4 anni che non compro un capo d’abbigliamento nuovo,
    sognavo, come tutti quelli della mia generazione, una vera democrazia,ho lavorato 45 anni e prendo la pensione come se ne avessi lavorato 15.Vivi in Lombardia,non sai le mortificazioni della gente del Sud, ho risposto alla lettera quando hai tirato in ballo i carabinieri,non ho colto, anche perchè era molto difficile coglierlo il tuo sarcasmo, ora hai dato un’aggiustatina e concludi mandandomi a fare quello che dovrebbero andare a fare tutti i politici in fila indiana…puoi accodarti anche tu,sarai in buona compagnia.

  7. 7
    lipsia -

    Il waffa….non era diretto a te, ma in generale a tutto il sistema che non ci permette di vivere una vita dignitosa, anche io ho due figli (di cui uno disabile) entrambi disoccupati.
    Come commentare la tua risposta? Non volevo sicuramente offenderti, ma anche tu sei uno bello tosto però…
    In questi giorni non so neanche io come proprormi, forse andare in giro a portare curriculum, sta producendo i suoi effetti collaterali
    e sto cominciando a svalvolare…ma sono stanca di dover combattere contro tutti quelli che cercano di fregarci (vedi enel, telecom etcc…)sarà anche il sistema e non sarò io a cambiare il mondo, però perchè non provarci almeno?
    Ti chiedo scusa e ti auguro una buona serata….

    P.S. Quali sarebbero le perle di saggezza, ho riletto ma non mi sembra di averne scritta neanche una

  8. 8
    toroeduto -

    Stavo guardando Ballarò,non ce l’ho fatta più e ho spento la tv.Cosa posso dirti, sono stanco e deluso. Soprattutto dalle nuove genrazioni Io da giovane mi sono trovato a combattere anche fisicamente per un posto di lavoro,nel 68 avevo vent’anni, ero schierato a sinistra, ma non ho mai voluto tessere di partito, dovevi scegliere sinistra o destra, i più eravamo di idee concrete, proletari mi fa un certo effetto “ricordare” questa definizione. E’ scomparsa, ora ci sono i poveri e i ricchi. Ma nel complesso eravamo dentro la politica, io ero studente lavoratore, ho preso e date manganellate, ci
    riunivamo nei centri sociali, era la prima volta che le ragazze occupavano le università.I nostri principali nemici erano i genitori.
    Col tempo li abbiamo perdonati,loro avevano avuto il fascismo e la guerra, ma noi avevamo altri ideali, citarlo oggi è retorico, ci abbiamo creduto. Viaggiando per tutta l’Italia, era tutto uno sventolìo di bandiere rosse, ci organizzavamo in mille modi, campeggio libero d’estate con un tascapane come bagaglio e la chitarra
    per drogarci di canzoni rivoluzionarie e di giustizia sociale.
    Oggi si vota a 18 anni. Si inseguono sogni di ricchezza, a tutti i costi.Se lo fanno i politici,diventa legale ogni mezzo per sopraffare.
    Mi sono appassionato alla storia degli indiani d’america. Vivevano in simbiosi con la natura, e si accontentavano di vivere nelle tribù, i centri sociali dell’epoca.Ora gli indiani siamo noi,che aneliamo ancora a qualche ideale, ma il grosso degli invasori, berlusconiani in testa, ci stanno costringendo nelle riserve. A questo punto o ci ribelliamo seriamente, cominciando dal basso, nel 68 non nascevano i cortei con l’autorizzazione dei sindacati o dei politici, spontanei e
    disillusi,come oggi, bastava andare in una fabbrica occupata, fare il giro per le scuole e diventavamo migliaia. Oggi, vedo un solo ideale,
    il dio denaro, enalotto, superenalotto e televisione. Le tue perle di saggezza sono il fatto che non ti arrendi.

  9. 9
    lipsia -

    Ciao. tu almeno guradi un po’ di Tv, io la accendo, ma ogni sera sono sempre più stanca e ti dirò che accendo solo per potermi addormentare.
    In questo momento credo di essermi arresa, dopi i primi entusiasmi per i corsi che ho fatto e che comunque mi proiettavano in un contesto, oggi sono a casa e due attestati in più sul curriculum (già ben nutrito) sembrano non contare.
    E d’ altronde, ci sono ragazzi laureati (magari più qualificati di me, ma con sicuramente meno esperienza in ambito lavorativo)che non trovano e anche loro spaziano tra stage e corsi di formazione.
    Il segreto è non fermarsi….Palle!
    Non fermarsi forse, può servire psicologicamente per non perdere l’ autostima, ma ora io mi devo fermare…perchè comunque per frequentare questi corsi, ti devi pagare le spese di viaggio e le piccole necessità giornaliere e io mi trovo a dover fare uno stop, perchè non mi arriva ancora la disoccupazione e l’ azienda non mi ha liquidato, perchè non ha soldi.
    Quindi, tempo permettendo riprenderò le mie passeggiate in bicicletta in attesa di tempi migliori.
    La cosa più deprimente è che tutte le persone che, all’ inizio mi hanno offerto conforto e aiuto, ora sono scomparse, mi sono rimasti solo i miei genitori (che ho dato sempre per scontati).
    Però anche questo è un modo per crescere e fare una selezione no?
    Non è la mancanza di denaro a deprimermi, ma l’ apatia che non riesco a scuotermi di dosso. Avevo tanti progetti, ma qualsiasi cosa io intraprenda, ci vogliono sempre maledetti soldi…per forza che dopo uno si trova a dover lavorare in nero e io sarei la prima a farlo se mi offrissero qualcosa.
    Perchè qua in Italia ti spremono come un limone, ma quando hai bisogno prima di darti un euro ti sfiniscono con la burocrazia e questo non è giusto, assolutamente.

  10. 10
    lipsia -

    Stamattina sono andata in Comune a parlare con l’ Assistente Sociale per chiedere un sostegno economico. E a parte l’ essere uscita con un papiro di carte da compilare e una lista di documenti da produrre, mi è stato anche detto che prima che intervenga il Comune, sarà fatta una verifica nell’ ambito della mia famiglia, per vedere che non ci sia qualcuno preposto a darmi gli alimenti.
    Ma ti rendi conto? Sarebbe proprio il massimo della bassezza, se dovessero costringere i miei genitori a mantenermi.
    E tutti i soldi che mi sono stati trattenuti sulle buste paga, chi hanno ingrassato fino ad oggi?
    E parlando di me in prima persona, ovviamente è anche un modo di generalizzare.
    Ciao

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili