Salta i links e vai al contenuto

Scuola o vita militare?

Ciao,

Io non riesco più a dormire la notte, ho questo dannatissimo dubbio che mi affligge ogni dannata notte, non riesco più neanche a dormire bene.
Frequento il 3° itis indirizzo informatica; sono già stato bocciato una volta. Il fatto è che a me piace moltissimo programmare ma la matematica proprio non la capisco. Ho provato coi corsi di recupero più assurdi, ho gettato fior di quattrini ma niente da fare, proprio non la capisco. Ho provato anche con l’autodidatta.. risultati? zero. Così, quest’anno secondo me sarò di nuovo bocciato e devo pur pensare al mio futuro: ho sempre avuto la passione per la vita militare quindi mi sono chiesto: “perché non mandare l’arruolamento VFP1?” certo.. a parole tutti sono bravi. Il fatto è che ho fatto solo la scuola dell’obbligo (finora, da legge) e non ho neanche preso ancora la patente quindi avrei 1 punto di VFP1. Non so se con 1 solo punto possano o meno accettarmi, con gli altri requisti è tutto ok, forse ho qualche kg di troppo ma si può rimediare.

Ma non è questo il punto, il punto è che io devo prendere una decisione, e finora mi è venuto in mente solo questo. Certo so programmare e riparare PC ma questo quanto conta se non hai un diploma? Ho valutato l’idea di comprarmelo solo per avere un pezzo di carta e poi andare nell’esercito ma non sono così ricco. Mia madre ha già abbastanza dispiaceri e se venissi bocciato un altro anno beh.. lascio a voi immaginare quanto ne sia delusa anche se non lo da a vedere.

Io non ne posso più, datemi un consiglio da persone più grandi, da persone mature perché io non sono come questa società del cavolo, io ho ancora rispetto nelle persone più grandi e accetto volentieri consigli.

Mi accontento anche di fare solo VFP1 e poi fare un concorso nei carabinieri o polizia statale eventualmente e così trovare un lavoro. So che non è facile, ma io ho volontà nel fare ciò.

Un’altra opzione sarebbe quella di cambiare scuola, ma credo che ormai è troppo tardi visto che ho già perso 1 anno e probabilmente perderò anche quest’altro. Beh che dire..anche se volessi cambiare scuola ho il timore che poi l’esercito in futuro mi scarti perché “troppo vecchio”. A voi le opinioni.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Scuola o vita militare?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Scuola

8 commenti

  1. 1
    Stefano -

    Ciao, se non hai conoscenze trovare lavoro in campo informatico senza diploma e’ molto difficile se non impossibile, non credo che arriveresti neanche a un colloquio di selezione. Diverso sarebbe se tu avessi gia’ esperienza o se qualcuno nel ramo ti conoscesse personalmente ma non mi pare sia cosi’.
    Non so consigliarti riguardo la carriera militare ma se la intraprendi senza diploma considera cosa succederebbe se decidessi poi di interromperla: saresti in condizioni di trovare un lavoro con l’eseperienza fatta oppure saresti invece obbligato a rimanere nell’esercito a vita? Sei sicuro che quest’ultima prospettiva ti andrebbe bene?
    Quello che invece mi lascia incuriosito e perplesso del tuo scritto e’ che per te la matematica costituisca un ostacolo insormontabile considerato che invece ti piace programmare e mi pare di capire che in questo tu riesca bene.
    Il fatto e’ ci sono molte similitudini tra queste due discipline: la programmazione richiede l’apprendimento di un insieme di istruzioni e la capacita’ di selezionarle e usarle in modo da ottenere un risultato e la matematica richiede l’apprendimento di varie regole e la capacita’ di scegliere e usare quelle che servono per risolvere un problema.
    Mi pare veramente strano che tu non riesca ad arrivare almeno alla sufficienza, davvero.
    Io cercherei di superare questo ostacolo, forse ti hanno insegnato la matematica sempre in modo dogmatico senza farti capire il perche’ delle regole che usi e questo non ti da’ la capacita’ di servirtene a dovere, se cosi’ fosse dovresti ripartire bene dalle basi degli anni precedenti.
    Fatto salvo l’avere capito i fondamenti e il perche’ delle proprieta’ e regole che usi, il passo successivo e’ avere la capacita’ di sceglierle e usarle nella successione corretta per arrivare al risultato, come il costruire una catena passando da un anello al successivo, riducendo grazie ad esse equazioni o formule complesse in forme via via piu’ semplici fino ad arrivare alla soluzione finale.
    Prova a immaginare di risolvere un problema o un’equazione di matematica come se fosse un programma di informatica da sviluppare: le varie proprieta’ e formule sono le istruzioni che puoi usare di quel linguaggio,che quindi devi conoscere, e la scelta di quelle da usare e la sequenza con cui le applichi nei vari passaggi costituiscono l’algoritmo che inventi per arrivare alla soluzione.
    Mi auguro di esserti stato di aiuto.

    Stefano

  2. 2
    ignifugo -

    Ciao Stefano,

    Ti ringrazio per la tua risposta. Sto facendo l’ultimo tentativo di imparare questa dannatissima matematica. Il problema è stato al biennio dell’itis perché alle medie avevo 7 in matematica… beh al biennio non mi hanno insegnato bene le basi e credo che si debba proprio partire da 0… mi sai consigliare qualche buon sito online che spieghi la materia in modo semplice? Grazie.

  3. 3
    Stefano -

    Ciao, avevo immaginato giusto allora.
    Purtroppo non conosco siti da consigliarti ma di solito i libri di testo degli istituti tecnici sono validi a livello di teoria, ti suggerisco di ripartire con quello del 1o anno. Se i tuoi testi fossero pessimi puoi cercare delle alternative, quelli per i licei scientifici sono sicuramente ben fatti, e puoi anche chiedere direttamente al tuo insegnante di matematica dei suggerimenti in proposito.
    Non credo che esista un sito web che riesca a darti l’equivalente di un buon libro di testo sulle basi teoriche della matematica.
    L’importante e’ che tu parta dall’inizio e ti renda conto come in matematica c’e’ un processo strutturato che da un concetto o proprieta’ conduce al sucessivo. Poi ovviamente ci sono diramazioni negli sviluppi delle varie sottodiscipline, ma il primo cardine fondamentale e’ che si parte da alcuni concetti dati per noti o accettati come validi insieme ad alcune definizioni e da li’ si inizia costruendo tutta la struttura dimostrando proprieta’ e regole usando logiche rigorose.
    Le proprieta’ e regole trovate si applicano poi per risolvere i vari problemi e per semplificare espressioni ed equazioni ottenendone versioni equivalenti via via piu’ semplici fino al risultato cercato.
    Puo’ essere illuminante per te dare almeno un’occhiata a un buon testo di aritmetica razionale dove tutte le proprieta’ delle operazioni con i numeri interi che vengono date sempre per scontate vengono invece dimostrate, e tra esse ce ne sono alcune di importanza fondamentale e che vengono usate spessissimo in moltissime operazioni che fai sulle espressioni algebriche, cito solo la proprieta’ distributiva del prodotto come esempio.
    Ad ogni modo ti suggerisco ancora di studiare la teoria bene partendo dal 1o anno, e’ l’unica maniera per capirci finalmente qualcosa ed e’ anche la piu’ rapida, una volta che hai le basi buone dopo procedi in fretta.
    Devi capire perche’ fai quello che fai quando semplifichi un’espressione, risolvi un’equazione, e in base a quali regole lo puoi fare.
    La matematica non e’ di certo una disciplina che si apprende guardando esercizi svolti, prima si studia la teoria e poi si impara ad applicarla.
    Un saluto.

    Stefano

  4. 4
    TN -

    Ciao Ignifugo,
    Io ho completato da poco il VFP1.
    Se hai qualche domanda chiedimi pure,
    sono a disposizione.

  5. 5
    ignifugo -

    TN,

    mi daresti la tua mail? grazie

  6. 6
    TN -

    mi dai tu la tua così ti scrivo ?

  7. 7
    Dbb -

    Piacere mi chiamo Deborah ho 17 anni e non ho in diploma.. Ho lasciato la scuola al primo anno per motivi personali. Il mio sogno da sempre è entrare nel militare. Allora mi sono chiesta perché non mandare l’arruolamento VFP1? È possibile che io entri? .. Grazie

  8. 8
    TN -

    Ciao Deborah,
    purtroppo per entrare come VFP1 c’è un Sistema a Punteggio, e senza il diploma per arrivare ad punteggio per entrare in graduatoria dovresti avere delle Abilitazioni/Brevetti non Comuni e molto Costosi.
    Il mio consiglio è di prendere il Diploma e poi intanto anche dei brevetti tipo Bagnino, Paracadute e Porto d’Armi ad uso sportivo di modo di avere qualche Speranza.
    Ciao ed In Bocca al Lupo

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili