Salta i links e vai al contenuto

Sarà amore?

Lettere scritte dall'autore  eleonorapimentelfonseca
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

61 commenti a "Sarà amore?"

Pagine: 1 2 3 4 5 7

  1. 21
    Ame -

    la verità è che nella vita possiamo amare follemente una persona ma contemporaneamente innamorarci di un’altra….l’amore non ha età forse si modifica un pò ma non ha età….
    Detto questo tu ami il tuo attuale ragazzo??? LO AMI DAVVERO? risolvi prima questa cosa…perchè se ami il tuo attuale ragazzo non vale la pena lasciarlo per una infatuazione…
    l’innamoramento dura pochi mesi è solo una sbronza che altera la realtà per un pò… ma poi che ne resta??
    ripeto cerca di capire se AMI il tuo ragazzo attuale…

  2. 22
    key -

    A volte ritornano…o non se ne sono mai andati?
    Lo spessore umano/sentimentale/culturale si spreca, meno male vah, così si notano di più le differenze.
    Vado in cucina, è quello il mio posto. Ah.

  3. 23
    Sergio -

    Glossastar ma perchè allora non provi empatia per il suo ragazzo?

    Non è difficile.
    Sai cosa mi infastidisce? il fatto di non voler essere giudicati.
    Se io faccio qualcosa che tutti ritengono sbagliato ma io voglio farlo, non mi faccio finte pippe mentali.

    Nel circo degli umani, oltre agli empatici a tutti i costi, esiste chi ha le palle di fregarsene altamente dei frignoni, di chi crea problemi inesistenti.
    Sai quale sarà la conclusione di questa storia? una storia finita per un sogno…

    Se avessi lasciato per tutte le volte che ho sognato una trombata, le mie storie non sarebbero durate 3 giorni…

    Non sono un cane bastonato, io il bastone ce l’ho bello attaccato al corpo.

    Siete solo la generazione dei cioè, dei costantino e di Amici… Cominciate a sbattere il muso sulle vostre stesse fregnacce.
    @Magirama – io, te e qualcun altro siamo anacronistici. Non hai capito che devi solo pensare al tuo vantaggio, al tuo solo stare bene infischiandotene degli altri

  4. 24
    rossana -

    secondo me, è questione di temperamenti e di come ognuno di noi vede la vita ed è alla ricerca di quello che questa può dare.

    esistono persone tranquille, posate, magari già “vecchie” in senso buono a 20 anni ed altre inquiete, che hanno bisogno di continui stimoli e che desiderano vivere intensamente, emotivamente parlando, anche a 80 anni.

    poi c’è la fola romantica del “per sempre”, che è in realtà rarissima eccezione. poi c’è chi coltiva un rapporto e chi lo trascura… chi ama di più e chi di meno… tali e tante varianti, nessuna nel giusto e nessuna nel torto.

    l’età ha la sua importanza non per classificare un amore o una persona ma per inquadrarne la possibile maturità standard e poter quindi meglio valutare quanto e come è capace di adeguare la razionalità al sogno. se ha l’introspezione sufficiente a prendere una decisione ponderata e a soppesare le opportunità che le passano accanto.

    anche chi non sa valutare correttamente il compagno o la compagna che si sceglie è parte del problema: se uno tranquillo si sceglie una effervescente, è possibile che poi le cose non vadano sempre come vorrebbe…

    in ultimo, c’è chi pensa solo a sè e chi si sacrifica per gli altri. io questo non lo vedo sempre in positivo, per me è accettabile quando ci sono bimbi da preservare dal naufragio, che comunque il più delle volte fa danni lo stesso, anche se non da tutti percepibili.

    anche in questo vale la regola della misura: se il mio scontento si aggira sul 30% mi posso adeguare e accettare l’insieme della situazione; se invece reputo che il mio malessere raggiunge il 70%, meglio cambiare, con vantaggio di tutti gli interessati.

  5. 25
    magirama -

    Sergio, potrei anche essere d’accordo con te ma pensare solo al mio vantaggio e fregarmene degli altri è una cosa che proprio non mi riesce, o meglio, non riesco ad essere arrivista. E’ più forte di me. Poi sia chiaro, finchè si scrive qui, ritengo che sia un altruismo molto sottile, fare i “missionari dell’amore” è tutt’altra cosa.
    Io ho dei valori e credo molto nell’amore, come ho già detto in altre circostanze, faccio venire la nausea e faccio schifo sotto certi aspetti, lo so, però sono fatto così. A me piace credere che innamorarsi sia bello e possibile a ogni età, mi piace pensare che tutti abbiamo un’opportunità di amare, trovare una realtà che possa durare a lungo sebbene la passione si spenga ad un certo punto.
    Io mi rattristo molto quando vedo gli usi e i costumi di questa società, proprio perchè questa direzione decadente è il risultato di un processo iniziato molti hanni fa che ha introdotto prodotti, mode, tendente, atte a diseducare e far diventare immaturi i giovani, ragazzi che poi sono diventati genitori a loro volta aumentando sempre più questa entropia culturale. C’è chi ci fa i soldi su queste cose che hanno effetti devastanti e si vede.
    Tu hai citato alcuni dettagli che si potrebbero prendere in considerazione. I giornali, soprattutto quelli dei ragazzi, sono dei manuali di usi e costumi che ci hanno complessato e strumentalizzato, ma non solo, anche la televisione è diventata un contenitore di spazzatura e di elementi auto distruttivi.
    Tu hai citato Costantino, la colonna portante del valore legato al fatto che basta apparire e avere la bocca larga per avere successo, questo insegna uno come lui. Inoltre, questi “benefattori da quattro soldi”, hanno partorito trasmissioni come Amici: come può chiamarsi “amici” una trasmissione dove all’ordine del giorno c’è la sfida, la voglia di sovrastare, le polemiche, i veleni, tutto solo per imparare a cantare o ballare?
    Questo è l’inizio della fine secondo me, l’abitudine a farci bombardare di m***a.

  6. 26
    eleonorapimentelfonseca -

    Per Magirama. Non cerdo tu sia anacronistico nè nauseante sono perfettamente d’accordo con la tua idea di amore ed è proprio quello ho trovato nel mio attuale fidanzato. Ho messo su casa con lui ho fatto dei progetti, l’ho fatto perchè ci credo e non perchè a 30 anni mi devo per forza scegliere un compagno. Io da sola sto benissimo ho una vita sociale impegnata e sono una persona molto stimata, sono fortunata e lo riconosco. Il problema è che sento questa cosa per quest’altra persona e in qualche modo cerco di spiegarmela allora mi dico che è un fuoco di paglia o un amore allo stadio iniziale tutto pepe e emozioni. Sto cercando di razionalizzare di darmi una spiegazione, ma questo strappo che sento dentro quando penso a lui lo sento, cosa devo farci?
    Per Ame. Cosa intendi tu per amare davvero? Affetto infinito, fiducia, sognare il futuro con lui, essere felici di vederlo, non veder l’ora di starci inseme…si questo l’ho provato e lo provo per il mio attuale fidanzato. Ma perdere la testa per una persona, pensare a lei tutto il tempo, pensare a stravolgere la propria vita per questa persona è anche questo amare davvero?

    Capite cosa mi sconvolge?

    Ele

  7. 27
    cinicameretrice -

    Cara Eleonora,
    penso degli uomini esattamente quello che pensa andy delle donne.
    Non lasciare il tuo ragazzo se prima non ti sei assicurata un “dopo” con questo nuovo e
    al limite tieni il piede in due staffe. Se vuoi una storia di solo sesso ok allora divertiti e
    ricorda di negare sempre tutto anche l’evidenza se il tuo fidanzato dovesse avere dei
    sospetti. Ricorda sempre di valutare anche l’aspetto economico della questione: chi dei
    due ha più da offrirti?Se con questo nuovo hai intenzioni serie fagliela sudare… ci siamo
    capite? E cerca sempre di usare l’astuzia, gli uomini dicono che vogliono le brave
    ragazze, ma poi finiscono sempre per lasciarle o tradirle, per cui bisogna prenderli per i
    fondelli ed essere scaltre per ottenere ciò che vogliamo.
    A te la scelta…

  8. 28
    Sergio -

    Magirama, vedi dov’è il problema?

    tu la pensi come me… ma oramai è tutto così…
    Il mio aver apprezzato alcune donne, il mio aver dato loro tanto è
    stato praticamente usato come spazzolone per il cesso…

    E non è successo nel tempo, io fino al giorno prima ero il massimo (mi
    è successo quello che ha scritto andy (grande!) sotto le spogli di
    cinicameretrice)…

    Se tu mi conoscessi ti chiedersti come ho fatto ad essere lasciato,
    eppure sono stato lasciato per omuncoli…
    immagina che la mia ultima ex, mi ha lasciato per un ragazzino
    conosciuto in università, e dopo essere stata usata come una
    prostituta, è stata scaricata…
    Ma se a lei piace il su0o status di prostituta, beh…

    Il problema è questo: a lei non frega niente di farsi trombare, lei si
    innamora in base al momento…
    La mia sfortuna è che lei ha vissuto tanti anni con me, mostrandosi
    per quello che non è, una persona leale.

    Nel tempo queste batoste passano, e alla fine le mie ex le considero
    solo strumenti per avere la “sco....” assicurata in alcuni momenti
    della mia vita. Questo è ciò che hanno voluto loro. Magari Eleonora
    dopo aver creato un danno non solo morale, ma anche economico (casa)
    al suo attuale ragazzo, verrà usata per divertimento. Perchè cara
    eleonora, io uomo davanti ad una persona che come te ha questi colpi
    di testa ignobili a trenta anni, non penso minimamente neanche di
    imbastire un discorso semiserio. E per chi parla di emozioni a 80,
    queste prescindono dall’avere la testa sulle spalle. Le proprie
    emozioni e i propri pruriti non devono costare nulla agli altri.

  9. 29
    rossana -

    sergio,
    mi sento chiamata in causa e ti rispondo.

    a mio avviso, a volte si fa più danno a se stessi e agli altri fingendo che tutto va bene quando non è così.

    dipende se si preferisce la tranquillità, o la verità. la prima può durare anche l’intera vita, se entrambi i partner sono motivati a coltivare e alimentare il loro reciproco sentimento. la seconda, spesso dura molto meno ma è tanto più intensa.

    ognuno a modo suo… scriveva Pirandello.

    attenzione alla scelta iniziale: qui spesso sta la soluzione del problema!

  10. 30
    magirama -

    Sergio, capisco cosa intendi dire, però un conto è sentirsi scottati e provare amarezza per esperienze negative del passato, un conto è essere degli accaniti disfattisti. Tutti abbiamo le nostre delusioni, poi c’è chi ha più “fondello” e subisce delle leggere ferite al cuore, contro chi riceve delle vere pugnalate. Tralasciando un attimo i fenomeni che stanno sodomizzando questa società riducendola a uno spesso strato di melma (televisione, ecc…), viviamo in un ambiente degradato dove alimentare tensioni e intolleranza fa solo peggiorare le cose.
    Anch’io in passato sono stato scartato dalle ragazze per altri che non ne facevano una buona, anch’io ho visto finire delle storie importanti (una poi è stata dura digerirla), anch’io ritengo che a volte le ragazze abbiano un atteggiamento discutibile (anche se pure certi maschi però non scherzano), posso essere d’accordo su tutto, ma giudicare e assumere a priori un atteggiamento fatalista, questo no. Mi spiace, non è nella mia natura generalizzare, non coi sentimenti.
    Quello che non sopporto è fare della vita e delle circostanze sociali una serie di assiomi che rendono acida qualunque discussione, che giudicano a priori le persone e le loro difficoltà, che traggono conclusioni alle vicende solo per similitudini.
    Per intenderci, se davvero Cinicameretrice è Andy “travestito”, questo dimostra la bassa lega di questo personaggio, perchè è facile sparare sentenze e buttare me**a su tutto e su tutti senza fare i conti con chi non è d’accordo, è facile scherarsi dalla parte del popolo e darsi ragione da soli come oratori.
    Io credo semplicemente che la società faccia schifo, credo che le tendenze di oggi abbiamo frantumato i valori e partorito un esercito di mascalzoni e zoccolette, poi non sto a stimare come essi siano proporzionati, dico solo che questa circostanza non deve, mai e poi mai, farci perdere di vista l’amore e i nobili sentimenti che ci hanno messi tutti a questo mondo, bello o brutto che sia.

Pagine: 1 2 3 4 5 7

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili