Salta i links e vai al contenuto

Non è giusto rinunciare a lei perché non va d’accordo con mia sorella!

Salve, vi aggiorno sulla questione precedentemente postata.. Per chi non l’avesse letta, questo è un riassunto:
La mia ex mi ha lasciato dopo aver sopportato per 8 mesi mia sorella che non la parlava e me che non ho mai fatto nulla per risolvere la questione quando era all’inizio.

Ora, questi sono i pensieri della mia ex:
La situazione ormai è irrisolvibile, con tua sorella non potremo mai andare d’accordo dopo tutto questo odio che proviamo l’una per l’altra. Ti lascio perchè per me è la cosa giusta da fare, in modo tale che un giorno tu e tua sorella possiate ritrovare il bel rapporto che avevate prima. Se io fossi rimasta non avrei mai accettato che un giorno l’avresti perdonata per cio che mi ha fatto e mi rendo conto che non è giusto, è tua sorella ed è giusto che tu la perdoni, quindi sono io che mi faccio da parte.

I miei pensieri:
Penso che non sia giusto che io debba rinunciare alla persona che amo perchè lei non andrà mai d’accordo con mia sorella.. Molto probabilmente sarà cosi per tutta la vita, ma non è giusto, io penso che un giorno le cose possano andare meglio.. Inoltre se mia sorella un giorno dovesse rendersi conto di aver sbagliato e chiedesse scusa a tutti e due, io penso che oltre a me anche lei la perdonerebbe.. Ma lei ora è accecata dalla rabbia.. Non riesce a vedere un domani in cui la perdonerebbe perchè si sente ferita da lei…. Sono convinto che mia sorella sia vittima del pensiero di qualcun’altro che per me è il ragazzo, un giorno si renderà conto che questa persona non è sincera come crede e invece la mia ex lo è e si scuserà.. Ne sono certo, ma come faccio ad uscire da questa situazione? Sto mettendo sotto pressione mia sorella ma so che non lo capirà tra meno di 1 o 2 mesi.. E forse potrebbe volerci molto di più.. Quindi come faccio a recuperare la mia ex? Di una cosa sono certo, ci amiamo tanto.. Tantissimo.. Siamo legati da un casino di cose.. Lei va molto d’accordo con mio padre, io per sua madre sono più di un figlio.. Abbiamo condiviso un incidente in moto che ci causa ancora problemi.. Frequentiamo la stessa compagnia, anche se ora io mi sto allontanando per non darle problemi…. Insomma, come faccio? Le do del tempo? Si, e poi? Prego? Insomma io voglio agire, ditemi cosa dovrei farle capire.. Vorrei che mi affiancasse per risolvere questo problema, cosa che io non ho fatto con lei, però lo desidero davvero con il cuore.. Riuscirei a rinunciarci se sapessi che non mi ama, ma ne sono sicuro e non posso lasciare che tutto scorra cosi standomene a guardare.. Che faccio? Che faccio? 🙁

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

9 commenti

  1. 1
    Luca - 81 -

    Lascia passare del tempo.Servirà sia a lei che a te,così entrambi riuscite a vedere la situazione con più chiarezza.Tante situazioni che in un momento sembrano insormontabili con il passare del tempo si riesce a darle la giusta chiave di lettura.
    Sai si dice che “Se sono fiori,fioriranno” e quindi secondo me devi solo incanalare le tue energie da qualche altra parte per il momento.

    PS : Secondo me non c’entra niente tua sorella,ma e solo una scusa come tante altre …

  2. 2
    Delarge -

    Tua sorella non centra… Lei non ti ama più, molto probabilmente è andata in calore per un altro e sta usando la scusa della sorella per pulirsi la coscienza e non assumersi responsabilità alcuna dei propri sentimenti.. riprendi il contatto con la realtà e cancellala dalla tua vita…. è l’unica cosa che puoi fare per salvaguardare ancora la tua dignità e il tuo equilibrio

  3. 3
    credoalvero -

    Se dici che ti ama avrai le tue valide ragioni ma prendi in considerazione pure il fatto contrario.. in fondo tu che dici di amarla nella sua condizione come ti saresti comportato? l’avresti davvero lasciata cosi?

  4. 4
    TheMystero -

    Si, la conosco e so quanto mi ama.. So che mi ama a tal punto da provare a rinunciare a me per il mio bene.. Lei pensa che cosi facendo tra un po di tempo mi troverò un’altra con cui sarò felice e andrò d’accordo con mia sorella.. Mentre se lei rimane con me io con mia sorella potrei non andarci d’accordo mai e ci saranno sempre dei problemi.. Io ci credo e che mi sbagli o meno sono scelte mie.. Io vorrei avere solo dei consigli su come farle capire che io preferisco una vita di problemi con lei piuttosto che una vita senza di lei e senza problemi.. Francamente dei vostri giudizi non so cosa farmene, io la conosco e so cosa prova per me e cio che mi ha dimostrato ogni singolo giorno.. Voi vi state soltanto attenendo ad una storia che io ho raccontato in minima parte, se dico che siamo tutti e due innamorati, ne sono certo.. Non sono certo uno stupido bambino che si fa male illudendosi che lei ancora mi ami ed io non posso fare a meno di lei.. Scrivo qui perchè penso che non è giusto che una storia debba finire se due si amano.. Neanche per il bene dell’altro, è giusto che si stia insieme se si ci ama…

    PS: Non prendetevela, capisco che ci sarà tanta gente che si illude e cercate di farla svegliare, ma io non sono tra costoro 😉

  5. 5
    LUNA -

    qualcuno in effetti è stato parecchio drastico. Ma dire che, pure se ti vuol bene, e soprattutto così giovane, può aver deciso di smetterla perché anche a lei va bene così e non solo per altruismo non è bestemmiare. Che lei si sia rotta, per se stessa, di una storia da lei vissuta come troppo complicata e stressante ci sta. E anche che possa tenerci meno di quanto ci tieni tu, il che non vuol dire ‘per niente’. Sai, poiché mi è successo ti posso dire di essere stata molto innamorata e di aver condiviso molte cose, di non essere neanche scappata di fronte alle difficoltà e di aver anche pensato ai suoi di lui equilibri. Però me ne sono andata, all’epoca, via via, anche per i miei equilibri. E non è una bestemmia. Dunque, anche se non ti piace sentire che può aver deciso anche valutando per sè e in sè, è una cosa, forse, da considerare. Anche perché ha 17 anni. Per il resto quoto la prima parte della risposta di luca. Parlate di tanti se e del futuro, ma il punto sta nella gestione del presente. Anche del tuo rapporto con tua sorella. Tempo fa mia cognata, di lunga data, ha avuto dei comportamenti nei miei cfr che mi han stupita e delusa. E mio fratello anche, perlomeno perché si è dimostrato ‘inadeguato’. Beninteso non volevo certo casini o che buttasse qualcuno dalla torre. Semplicemente lei mi aveva sul serio fatto una mancanza assurda di rispetto. Palese e senza apparente ragione. Poiché gliene avevo già perdonata una anni fa (aveva la scusa di essere ‘piccola’ allora. Mi creò alquanti casini. Poi ricevetti

  6. 6
    LUNA -

    le scuse di mio fratello, da entrambi. Le sue dirette di lei no, ma in seguito, apparentemente sempre ok) ancora di più mi ha ferita e stupita questo suo exploit. Un suo mix di esaltazione per un suo particolare momento, insicurezza acuta, maleducazione e aprofittarsi di un mio periodo più down, il che ho trovato ancor più pessimo. Ma soprattutto gelosia nei miei cfr e competizione. Solo che io ingenuamente non me n’ero accorta. La mia reazione è stata impulsiva, nel senso che ho detto anche ai miei che l’avvenimento era allucinante (era una cosa di famiglia, per questo ne ho parlato, centravano) e non han potuto darmi torto. Era evidente. Però poiché son molto legati anche ai consuoceri temevano l’incidente diplomatico. Che in realtà come la volta prima c’era già stato. Cose di cui lei è totalmente incapace di prendersi la responsabilità. Tocca a me far finta di niente. L’altra volta, com’è normale che sia, l’avevo chiamata per chiarire, tranquillamente, anche perché per me la famiglia è importante, l’armonia se possibile. Aveva usato la mia tel per fare la vittima e farmi ancora più casini (nei giorni della mia laurea!). Avevo rischiato che non venisse neanche lui! Insomma, per farla breve, stavolta ho fatto tre passi indietro e ho valutato come stressarmi meno io. E ho anche visto più lucidamente perché, di colpo, si era messa a farmi casini. Io non serbo rancore e non pianto musi, però lei ha perso molti punti nella mia stima. Adesso fa l’angioletta, ma io ho capito come funziona per certi versi e, senza proclami, ne tengo conto. A me non interessa nulla litigare con lei e mio fratello può stare con chi gli pare, tanto più se ci sta bene. Lei è gelosa di me, ma io di lei no. E già questo è un vantaggio emotivo, anche per stare più serena. Dovrei logorarmi io per le sue paranoie? L’asino casca quando si manca di rispetto a me o le volte in cui lei ha tentato di mettermi contro mio fratello, che un tempo (e erano già insieme, eh) era molto più sereno nel dimostrarmi affetto, farmi un regalo o di alcune nostre complicità. Ora lo vedo in difficoltà. Se lei c’è fa più il sostenuto, mi fa più critiche che complimenti (lei ha bisogno di darsi e ricevere medaglie in continuazione) etc. Triste ma vero! Io con mio fratello mi rapporto sull’uno a uno. Se devo mandarlo a quel paese lo mando, come abbiam sempre fatto, faccio la gnorri sul resto. E’ lei a metterlo a disagio, mica io. E se io facessi notare lui penserebbe di essere tra due fuochi. Mentre ne ha uno solo. Vedremo se da solo se ne renderà conto. Purtroppo ciò che ho notato con persone come tua sorella o mia suocera è che la regola del chiarimento diretto, paritario, assertivo raramente può esserci. In primo luogo perché ‘litigano da sole’, fan guerre interne contro te, non veramente con te. Io personalmente non ho bisogno che qualcuno mi difenda. So rispondere, stroncare o semplicemente spostarmi. Il disagio maggiore nasce quando ti è impedito di difenderti o dimostrare paritariamente ‘no grazie’ o spostarti. Tipo ‘devi venire a pranzo tra insulti e musi’ o ‘sì, ma tu non reagire e sorridi cmq’ o quando fanno pure le madonnine infilzate etc

  7. 7
    Delarge -

    Troppo drastico eh… lo spero vivamente per te di sbagliarmi.. Ci risentiamo tra 6 mesi poi facci sapere se sei ancora della stessa idea TheMystero..

  8. 8
    Kiki -

    Ciao TheMystero, com’è andata a finire?

  9. 9
    Luigi -

    Salve,
    cari Kiki e TheLarge,
    è andata a finire cosi:
    dopo circa 1 mese sono riuscito a riconquistarla, dopodichè mi ha lasciato di nuovo per lo stesso motivo a giugno di quest’anno… Lei adesso è in cura da uno psicologo perchè non riesce a gestire questo problema di mia sorella.. Ci siamo rivisti 1 mese fa, ci siamo baciati e coccolati e abbiamo realizzato insieme che oltre ad altri piccoli problemi, il problema principale è il fatto che lei non riesce ad affrontare mia sorella, non è abbastanza grande e forte… Quindi andiamo avanti ognuno per la sua strada, anche se mi ha confessato che quando mi vede muore dentro.. E lo stesso è per me, ma… Pazienza… Troverò sicuramente di meglio.. Un giorno.. Forse…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili