Salta i links e vai al contenuto

Riflessione sulla Religione

Lettere scritte dall'autore  markito22
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

101 commenti

Pagine: 1 7 8 9 10 11

  1. 81
    colam's -

    Verissimo Jarkai, e comunque la Chiesa non segue un approccio scientifico. Percio’ puo’ benissimo dire che la Creazione e’ vera secondo lei senza solo ipotizzarla, come invece devono fare i scienziati parlando dell’evoluzione. Concorderai che le regole logiche che si sono imposti gli scienziati siano diverse da quelle dei religiosi.

    Anche se tutto sommato sia la scienza che la religioni costruiscono ragionamenti partendo da ipotesi e assiomi. La Religione parte da “Dio esiste”, e poi tutti i “dunque” del caso. La scienza parte da “un giorno molto lontano in un punto lontanissimo, non si sa perche’ tutta l’energia e la materia dell’intero universo erano concentrati in un punto microscopico. Poi non si sa perche’ ci fu un grande botto, e hop-la’ ecco il mondo come lo conosciamo”..

  2. 82
    Jar'kai -

    Una casa non è stata creata dal nulla, bensì costruita dall’uomo. Quando la materia che costituisce la casa ha cominciato a esistere, non aveva certo un ordine o uno scopo precisi. L’uomo ha preso questa materia e l’ha utilizzata per costruire una casa: tutto questo per fornirsi di un riparo dal freddo, dalla pioggia, dalle bestie feroci, ecc. In altre parole, per favorire la propria sopravvivenza.
    La creazione non è qualcosa che possiamo sperimentare oggi nella realtà: non si può parlare di “creazione di una casa da parte dell’uomo”.
    Per quanto riguarda il commento di colam’s, è proprio a causa delle regole logiche dei religiosi che la religione non mi convince per niente. Secondo me, un assioma deve essere un principio evidente e facilmente verificabile(e non mi sembra che l’esistenza di Dio risponda a questa definizione), altrimenti si potrebbe porre come assioma qualunque idea:”Dio esiste”;”Il Sole gira intorno alla Terra”;”la malattia è una punizione divina”, “bisogna pagare la Chiesa per avere il perdono dei peccati”, e così via. Dal momento che la maggior parte di questi assiomi è già stata confutata dalla scienza parecchio tempo fa, non vedo perchè tutti gli altri assiomi della Chiesa debbano essere per forza veri. I dogmi precostituiti del cristianesimo, e di ogni altra religione, non possono spiegare la realtà fisica. La teoria del Big Bang potrà anche sembrare strana, ma quella di un misterioso dio creatore eterno onnipotente che ha deciso un giorno di dare inizio all’universo e in modo del tutto inspiegabile ha creato tutto non mi sembra molto più convincente. E soprattutto, se il Big Bang dovesse rivelarsi falso verrà confutato dalla stessa scienza e verrà cercata un’ipotesi più probabile che dovrà essere a sua volta dimostrata a partire da principi matematici e fisici, non da “favole” e “storielle”. Prima o poi, si arriverà a trovare la verità, e questo è secondo me l’unico modo per raggiungerla.

  3. 83
    Colam's -

    Boh Jarkai a me sembra cosi lampante che il Big bang altro non e’ che il “Fiat lux!” , secondo me la scienza sta proprio dimostrando dove e quando Dio fece partire tutto.

    Per il resto la scienza ha confutato alcuni vecchie credenze “religiose” ma ha anche confutato molte credenze scientifiche. Per inciso e per esempio , che il sole giri intorno alla terra o la terra intorno al sole , alla religione non gli cambia nulla.

  4. 84
    Jar'kai -

    Se la scienza dimostrasse un giorno che un creatore dotato di volontà ha dato inizio a tutto molto tempo fa, e dimostrasse anche che questo creatore è il Dio dei cristiani, che è uno, trino, eterno e onnipotente, che si trova in un luogo fuori dal tempo e dallo spazio ma che nonostante ciò può tranquillamente farsi uomo nel nostro mondo, che ha creato un paradiso per i buoni e un inferno per i cattivi, che comunica con l’uomo per mezzo di un testo sacro chiamato Bibbia e che la giusta interpretazione della Bibbia è quella dei cattolici, allora sarò il primo a dire che la Chiesa ha ragione. Finchè questo non accade, tuttavia, mi permetto di esprimere dei seri dubbi su tutto ciò.
    è vero che la scienza ha spesso confutato idee scientifiche precedenti, e questo per un semplice motivo: essa progredisce e si evolve continuamente per mezzo di esperimenti, analisi, calcoli e dimostrazioni; quando scopre che una teoria è falsa, la elimina o la modifica, e grazie a ciò ha raggiunto e raggiungerà risultati straordinari. La religione invece si limita a prendere per veri alcuni assiomi tutt’altro che evidenti e li nega solo quando la loro falsità viene messa troppo in evidenza dal progresso scientifico.
    Forse il contrasto tra teoria geocentrica e teoria eliocentrica non ha importanza oggi, dopo che tutti hanno accettato le osservazioni di Copernico e di Galileo e le leggi di Keplero, ma non mi sembra che esso abbia lasciato indifferente la Chiesa qualche secolo fa, tant’è vero che Galileo è stato costretto ad abiurare ed è stato riabilitato solo quando la Chiesa non ha più potuto negare le sue idee. E questo è solo un esempio di quanto il metodo scientifico sia superiore al fideismo nell’ambito della realtà fisica

  5. 85
    colam's -

    Pero’ Jarkai ad onor del vero non dovresti secondo me “idolatrare” cosi la scienza, proprio perche’ la scienza stessa nel tempo contraddice la scienza che l’ha preceduta. E sara’ sempre cosi, percio’ ci sono alcune “verita’ ” scientifiche odierne che gia’ possiamo considerare sbagliate perche’ nel futuro saranno smentite anch’esse da nuova scienza. Allo stesso modo e’ la scienza che ha permesso alle guerre di essere sempre più devastanti. E’ la scienza che e’ responsabile dei vari tipi di inquinamenti, per intenderci a Fukushima e Thcernobil e ThreeMiles non ci stavano Chiese !

    Allo stesso modo ti vedo troppo focalizzato sulla religiine cattolica. Lo capisco perche’ sei italiano, ma che il BigBang sia il “Fiat Lux” trovo sia gia’ sufficente, onestamente con Dio uguale BigBang gia’ si stravolge tutto il modo di pensare solito di questi tempi, senza andare a sottigliezzare su Bibbia, Uno e Trino ecc.

    Per Galileo avevo letto la storia com’era andata ma non la ricordo più abbastanza bene da poterne parlare, ma l’impressione e’ che la cosa era più complessa della odierna , direi, propaganda.

  6. 86
    davide -

    Non credo sia necessario essere religiosi italiani, giapponesi, nigeriani o residenti nello Stato del Vaticano, per rendersi conto che l’evoluzione sia una teoria con troppe lacune e basata su troppi fatti non accertati. Gli stessi scienziati che studiano l’evoluzione, come biologi e paleontologi, non sono mai d’accordo quasi su nulla. Tra di loro c’è una notevole divergenza di opinioni non solo sulle cause dell’evoluzione, ma anche sul suo meccanismo. Già questo fatto penso che la dica lunga sull’attendibilità della teoria evoluzionistica.
    Poi il fatto di essere conformisti verso il modo di pensare del nostro tempo, che chiaramente esclude Dio da tutte le dinamiche morali, non credo che ci aiuti ad evolverci in meglio, anzi penso che stiamo regredendo già da un pò di tempo a questa parte. E non credo che questo processo di involuzione si arresterà se qualche entità dall’alto non ci metterà le mani.

  7. 87
    Jar'kai -

    Per quanto riguarda i danni provocati dalla scienza, secondo me la colpa non è della scienza in sè ma di coloro che usano le conoscenze scientifiche per scopi distruttivi, così come la colpa delle guerre sante non è della religione in sè ma di coloro che sfruttano le idee religiose per causare violenze e conflitti. è vero che la scienza ha anche altri effetti collaterali come l’inquinamento, ma siamo così sicuri che senza la scienza staremmo tutti meglio? Niente scienza vuol dire niente vaccini, niente mezzi di trasporto, niente case sicure, niente elettricità, niente computer, ecc. Senza contare che il progresso scientifico tende ormai a ridurre l’inquinamento per mezzo di tecniche sempre nuove. Non sto “idolatrando” la scienza, mi limito a constatare la realtà. La scienza afferma ciò che è certo, nega ciò che è certamente falso e sospende il giudizio su ciò che è incerto, limitandosi a formulare ipotesi. Se poi queste ipotesi si rivelano sbagliate, la scienza accetta il fatto che siano sbagliate. Prima ho parlato della religione cattolica perchè è la prima che mi è venuta in mente, ma lo stesso ragionamento si può fare con ogni altra religione. Non si può dire Dio=Big Bang senza poi andare a “sottilizzare” su Bibbia e tutto il resto; che cos’è questo Dio? Il Dio della Bibbia? Il Dio di un’altra religione? Il Demiurgo di Platone? Il motore immobile di Aristotele? è un essere trascendente o un entità immanente? è pura energia? Dire semplicemente “Dio” è un po’ troppo vago.
    Gli scienziati saranno anche discordi sulla teoria dell’evoluzione, ma non mi sembra che cattolici, protestanti, calvinisti, ecc. siano molto concordi sulla religione cristiana, o che sunniti e sciiti siano molto concordi sull’islam, ecc.
    Infine, escludere Dio dalla propria vita non vuol dire diventare automaticamente persone immorali e incapaci di capire cosa è bene e cosa è male

  8. 88
    colam's -

    Grazie per la risposta ma non e’ del tutto esatta Jarkai.

    Innanzi tutto ci sono molti scienziati che lavorano proprio per costruire nuove armi, ci sta eccome una scienza delle armi di distruzione di massa. Il gas nervino, le mitragliatrici, i missili, i sommergibili, i bombardieri ecc sono tutti stati creati da scienziati, mica da preti !

    Per l’inquinamento si’ ci sarebbero le tecniche giuste per ridurlo, ma poi non sono applicate per altre ragioni. Direi che ci sono scienziati che inquinano ed altri che cercano di rimediare, solo che i secondi non hanno i fondi dei primi. Il risultato sta sotto i nostri occhi: l’inquinamento aumenta, lo sfruttamento del pianeta pure, mica diminuiscono.

    Non sto dicendo che senza Scienza staremmo tutti meglio, ma che “Science sans conscience n’est que ruine de l’ame” ovvero la Scienza senza coscienza e’ rovina dell’anima. La scienza avrebbe dovuto gia’ in passato, come tutt’ora, fermarsi certe volte. Se rileggiamo i libri di 50 anni o 100 anni fa sembrava che con “il Progresso” e “la Scienza” si sarebbe raggiunto il paradiso terrestre, la realta’ e’ ben altra.

    Le Religioni non sono concordi su molti punti tra di loro e’ vero. Ma tutte dicono che c’e’ qualcos’altro oltre il tangibile. Penso che se la scienza dimostrasse che BigBang uguale Dio non sarebbe cosi importante “di quale Dio” stiamo parlando, intanto c’e’. E se Dio si e’ manifestato con cosi tanta potenza, probabilmente qualsiasi sua rappresentazione umana sara’ incompleta (“nessuno conosce il Padre se non il Figlio”).

    Detto questo verissimo che esistono brave persone atee, e cattivi credenti. Cosi come esistono pessimi scienziati e bravi preti.

  9. 89
    mago prof.Silva -

    CARISSIMI AMICI , che le religioni nel mondo intero siano state inventate dall’uomo
    e’ indiscutibile, ma credere alla dottrina della chiesa cattolica o ad altre religioni, non mi sembra adatta a persone intelligenti, ammesso e non concesso che nell’infinito e immenso universo ci sia qualcosa di sopranaturale, cosa vuole che ne sappia la chiesa? O dobbiamo credere alla stupida , infantile pazzesca preghiera? o dobbiamo credere alle teorie dei teologi con argomenti campati in aria? Oppure dobbiamo credere a un Gesu’Cristo chiamato figlio di Dio che si limito’ a predicare su un insignificante granello di terra a quattro primitivi? La chiesa cattolica nei secoli ha estorte immense ricchezze basate su miracoli mai avvenuti a creduloni cristiani creando un impero e guai a chi lo tocca. Desidero risposte a questo mio commento.

  10. 90
    mago prof. Silva -

    Desidero aggiungere al mio precedente commento quanto segue: una delle piu’grandi stupidita’ dell’uomo e’ quella religiosa; durante le grandi catastrofe con la morte di tantissime persone,generalmente i professionisti religiosi pubblicizzano e invitano a ringraziare con la fede, la preghiera un fantomatico dio per avere miracolate un paio di sopra vissuti. Mago prof. Silva (spettacoli)

Pagine: 1 7 8 9 10 11

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili