Salta i links e vai al contenuto

Relazione non definita dopo tre mesi

Ciao a tutte! So che ogni relazione è a se ma vorrei sentire qualche vostra opinione. Da tre mesi frequento un ragazzo, iniziata senza grosse pretese andando a bere qualcosa..secondo appuntamento cena..e da lì ci siamo sempre visti regolarmente. Se sono qui a scrivere è perché questo ragazzo mi piace davvero, credo di essere davvero presa. Non ci vediamo esclusivamente per fare sesso, facciamo cene insieme, passeggiate in centro, abbiamo fatto una giornata al mare…certo stiamo anche la maggior parte del tempo uno addosso all’altro 😂 È stato due settimane in vacanza, ci siamo sentiti tutti i giorni, mi aggiornava su cosa faceva, mi chiedeva delle mie giornate ecc.
Detta così tutto ok, il tarlo che mi affligge è questo: da quando ci frequentiamo non mi ha mai detto una volta chiaramente “mi piaci, sto bene con te” mai accennato a frasi del genere. Non mi ha presentato nessun amico, non siamo mai usciti in gruppo. Usciamo tranquillamente in pubblico ma non mi ha mai resa partecipe di nulla. Non accenna mai chiaramente a una relazione, non mi dice chiaramente che gli darebbe fastidio uscissi con un altro, insomma è presente nella mia vita ma di ufficiale zero. Non mi sento la sua ragazza e questa incertezza dopo tre mesi, essendo io coinvolta, mi inizia a pesare. So che la soluzione più ovvia è parlarne..ma sono frenata dal pensiero che sia forse presto ed essendo io coinvolta la sto solo ingigantendo, forse anche perché un “non siamo niente” mi spaventa. Richiedo a voi qualche impressione e parere..grazie!

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

38 commenti a

Relazione non definita dopo tre mesi

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Suzanne -

    Io credo che l’ufficialità in una storia debba venire da sé, senza essere richiesta. Ciascuno ha i propri tempi, e fare pressioni in questo senso non può che far chiudere maggiormente l’ altro. Te lo dico per esperienza personale, perché ho sempre odiato le richieste di “ufficializzare” e, anzi, mi facevano allontanare ancor di più!

  2. 2
    nevealsole1993 -

    Ciao, sono in una situazione simile alla tua, ma nel mio caso usciamo da meno tempo. Se la relazione è iniziata in modo leggero, non dovresti farti troppe domande e viverla così come viene, senza aspettarti nulla. Se uscite anche per stare insieme e non solo per fare sesso vuol dire semplicemente che vi piace stare in compagnia reciproca…
    Certo che in questo modo si alimenta l’attaccamento perché si parla, si scherza e si ride… Penso che l’orgoglio non serva a nulla in amore, quindi fatti coraggio e digli in faccia che lui ti piace per davvero. Se vi siete visti e sentiti continuativamente per tre mesi, credo sia ora di chiarire. Meglio troncare subito piuttosto che la rottura avvenga quando sarai ancora più coinvolta. A meno che lui non ti contraccambi. Purtroppo in questo tipo di relazioni bisogna essere pronti a tutto… Mai sbottonarsi troppo, mai confidarsi oltre il limite… Anche se viene naturale farlo. Nessuno al mondo vorrebbe evitare di innamorarsi; se lo vuole evitare, è solo per il timore di essere rifiutato…

  3. 3
    rosa1589 -

    Dopo tre mesi però non dovrebbe arrivare un cenno? Io forse sono più avanti rispetto a lui..ma non voglio essere seconda a nessuno, non voglio ci sia la situazione di sentirsi liberi di vedere altri perché non abbiamo una relazione ufficiale.
    Ho pensato anche io potesse chiudere questo discorso. Infatti ho rimandato..però vorrei tanto sentirmi parte di una coppia vera.

  4. 4
    Yog -

    Nonnò, adesso ci sono le coppie 4.0. Sono vere? Come ‘sta cippa.

  5. 5
    Benedetta -

    Non ti ami abbastanza. Ti sei svenduta come al peggior offerente in tempi di crisi, e ora parli di guadagno?! Sei in perdita e margin call! Chiudi! Salva quel che resta! Della dignità.

  6. 6
    rosa1589 -

    Nevealsole è iniziata in modo leggero nel senso che non siamo stati chiari, non ci siamo detti che non cercavamo storie..come non ci siamo detti adesso che stiamo realmente insieme. Esattamente, l’attaccamento si è alimentato molto..come può essere solo da parte mia? Anche io sono del parere che sia meglio troncare subito se fossimo su piani diversi, e l’unico modo credo a questo punto sia chiederlo io…ho solo paura sia presto per metterlo alle strette senza provare a viverci ancora un po’. Alcuni giorni mi sembra di scoppiare e di volerlo dire, altri ci ragiono e non mi sembra più il caso. Io credo sia molto trattenuto è che la stia prendendo con calma senza partite in quarta, ma le storie più vere però non partono proprio così come un fuoco?

  7. 7
    rosa1589 -

    Benedetta rispetto la tua opinione, però il termine svenduta mi sembra eccessivo. Iniziare una frequentazione è un dare e ricevere…da lui ho appoggio, incoraggiamento, condivisione dei traguardi sia miei che suoi, ore spensierate insieme, tenerezze e gesti di interesse. Manca il dirlo a parole, manca il sentirmi dire sei mia e io tuo, manca il contornarci della famiglia, questo si. Ma svendermi no. Ok il sesso c’è e anche non poco…ma seguito da una notte passata a dormire insieme, gli abbracci del risveglio, le colazioni preparate con gentilezza. So che non è detto sia amore ma magari solo un minimo di affetto..ma svendersi credo sia dare senza ricevere..quando non c’è un messaggio non una cena non un gesto carino nessuna condivisione e cercarsi solo ed esclusivamente per bisogni fisici. So di non avere il 100% ma credo di avere una dignità.

  8. 8
    nevealsole1993 -

    Sono d’accordo con te, le storie più vere partono non sempre in maniera consueta. Io credo nel colpo di fulmine perché l’amore, se è vero che è la cosa più bella del mondo, non può essere soggetto a regole o a fasi prestabilite di conoscenza o alla ragione. L’amore c’è o non c’è e non si costruisce solo in base al fatto che qualcuno ci sembra caratterialmente adatto a noi. Proprio per questi motivi innamorarsi è difficile. Altrimenti ci basterebbe cercare tutti i single nel raggio di 50 km e selezionarli in base alla compatibilità con noi.

    Che voi vi siate detti di non volere nulla di serio, o che non ve lo siate detti, non cambia molto. Perché i sentimenti non si possono pilotare. Si possono solo, eventualmente, ignorare. Un ragazzo che si fa sentire in modo continuativo anche dopo il sesso, un ragazzo che si interessa alle tue attività e che non esce con te solo ed esclusivamente per sesso è oggettivamente uno che con te ci sta bene. Non vuol dire che sia innamorato, ma sicuramente con te si diverte e passa momenti di piacevole dialogo, cose queste che potrebbero portare ad un innamoramento. Pertanto non mi sembra così allergico ad un’eventuale relazione seria.
    Chi non vorrebbe innamorarsi, chi non vorrebbe stare bene e sentirsi importante per qualcuno, chi non vorrebbe fare l’amore e non solo mero sesso? Quello che ci blocca è la paura del rifiuto e dell’ignoto, per questo siete stati entrambi vaghi. Ma gli atteggiamenti contano più delle parole…

  9. 9
    nevealsole1993 -

    Aggiungo che quando si ha un amico di letto mi sembra normale non andare a letto con altri. Questo perché altrimenti non ti saresti cercata un amico di letto fisso, ma ti saresti accontentata delle avventure. È una questione “igienica” ma anche morale a parer mio (perché sí, per me lo scopamico è una persona e non solo un organo genitale e sí, anche chi ha uno scopamico può esser una persona seria). Mi sembra il caso che chiariate questo punto. Non trovo strano che anche gli uomini la pensino allo stesso modo. Non trovo strano che lui possa affezionarsi a te tanto quanto tu ti sei affezionata a lui. Inutile mentire, il sesso crea un legame molto forte tra due persone. Aggiungo che a volte cerchiamo per forza l’amore laddove non c’è, e non lo vogliamo riconoscere dove palesemente c’è. Ti lascio con questa frase di Banana Yoshimoto: “se incontrandosi viene voglia di incontrarsi di nuovo, se dopo aver fatto l’amore viene voglia di farlo di nuovo e poi ancora due, tre, quattro volte, io lo considero amore”.

  10. 10
    Benedetta -

    Svendersi vuol dire che ti dai a chi ti usa, finché dura, senza impegno e senza responsabilità; a chi, alla minima folata di vento contraria, non saprà neanche più come ti chiami. Non è amore: è un badantaggio sesso incluso e finché c’è la voglia di carne.

    Non è impegnato con te. Non ti riconosce, infatti, da ciò che dici. Non sei nessuno per lui o, comunque, non sei abbastanza, e perché? Perché non sai darti valore. Auguri.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.