Salta i links e vai al contenuto

Relazione complicata

Lettere scritte dall'autore  

Salve, sono nuova di questo forum. Ho deciso di scriverLe per raccontare la mia storia che giorno dopo giorno diventa un’ossessione e un tormento. Sono una ragazza di 20 anni e frequento da 4 mesi un ragazzo di 30. Prima vivevo la mia vita tranquillamente e poi ho incontrato lui, mi corteggiava, siamo usciti insieme e adesso eccoci qua. Io sono molto innamorata di lui e lui idem. Il problema in tutto questo è che è sposato da poco più di un anno. Ma il suo matrimonio non sarebbe durato a lungo indipendentemente da me, fatto sta che vivono insieme anche se tra loro non c’è un minimo di affetto o di passione perchè tutto è svanito diversi anni,ancor prima che si sposassero e diciamo che il suo matrimonio nei confronti di lei è stata una specie di “promessa” e dovere sperando in qualche modo che la storia potesse andare e invece cosi non è stato. Lui vuole separarsi anche se lei nonostante tutto non è d’accordo perchè comunque a modo suo lo ama ancora. Lui mi dedica molto tempo, non mi fa mancare praticamente niente nonostante tutto, non mi sento la sua amante (e questo me l’ha ribadito diverse volte) e vede più me che lei praticamente, infatti non mi lamento. Ma la differenza di età comporta a punti di vista differenti.. Io, come qualsiasi ventenne, vorrei vivere la mia storia con lui in serenità e tranquillità senza vincoli,paure e attimi fugaci…e poi l’idea che la sera torni a casa da lei mi logora ogni istante il cervello anche se so che comunque tra loro non c’è nessun tipo di affinità. Io non sono pratica di queste cose, non mi sono mai sposata e non conosco tutte le varie leggi; so solo che se lui volesse andare via di casa deve pagarle gli alimenti e se lei venisse a scoprire qualcosa ha il diritto di prendersi la casa e il suo lavoro. Nonostante ciò lui ora vuole andare via dal posto in cui vive e sta aprendo una nuova ditta all’estero dove insieme inizieremo una nuova vita e l’unica cosa che voglio è renderlo felice e vorrei che questa storia finisse una volta per tutte. Ma il fatto è che ora come ora non riesco a rendere felice ne lui, ne tanto meno me stessa perchè io giorno dopo giorno mi faccio mille domande, mi chiedo se avverrà questa separazione , con lui ne parlo sempre e infatti la nostra relazione sta diventando insostenibile e anche lui si è stancato di ripetermi sempre le stesse cose. Io caratterialmente sono molto debole e insicura… ed io non riesco più a vivere bene questa storia e credo che chiunque al mio posto si sentirebbe cosi. Andare via da qui con lui per me sarebbe come fuggire dai problemi ma tanto prima o poi i problemi si dovranno affrontare e io non voglio passare il resto degli anni a sperare che tra loro finisca, io ho bisogno di certezze. Sicuramente dopo il trasferimento i rapporti tra loro si congeleranno sempre di più e quindi sarà piu’ facile anche per lei arrivare ad una conclusione. Certo mi dispiace molto anche per lei perchè ha passato praticamente la sua vita ad aspettare lui, ha fatto tanto per trasferirsi dov’è ora e difficilmente riuscirebbe a tornare al suo paese di origine. Però io sono stanca di soffrire e tormentarmi. Datemi dei consigli… attendo una risposta. grazie

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    dott50 -

    Purtroppo la tua è una storia abbastanza frequente. E’ difficile al punto in cui ti trovi, darti un buon consiglio, anche perchè bisognerebbe conoscere bene come stanno le cose e conoscere anche il coprotagonista di questa storia; però una considerazione: hai vent’anni, sei nel fiore della tua vita e della tua giovinezza, era il caso di imbarcarti in questa situazione che ti porta solo malessere psicoemotivo e non solo. Auguri, se hai voglia di confidarti e chiedere aiuto rivolgiti ai tuoi genitori, almeno saranno veramente sinceri.

  2. 2
    gimmy -

    Io mi kiedo ke caspita si sono sposati a fare se non sia amavano….tra l’altro questo è quello ke ti dice lui…e sono tante le persone che quando hanno dei rapporti extraconigali inventano le scuse più assurde pur di tenersi cara l’amante…..perkè tanto non lasciano mai le mogli….figurati una dopo appena qualke anno di matrimonio…un classico. Sei giovanissima perkè ti vai a mettere in questi intrighi ke non ti ci porta nessuno. Sappi ke x la chiesa il divorzio non è ammissibile…potrà risposarsi dopo 5 anni solo in comune..( sempre ammesso ke lo voglia rifare )….la moglie se lo scopre potrà kiedere la separazione con addebito quindi gli alimenti…non il suo lavoro anke perkè con quello la deve pagare…deciderà un giudice a ki assegnare la casa,se ci sono figli va a lei senza dubbi…se non ci sono farà altre valutazioni su ki ha più diritto d’assegnazione….ma le mogli sono come l’asso pigliano sempre tutto !!!Molte donne ci campano anni con queste situazioni anke se lui si trovasse a timbuctù….non cambierebbe nulla!!!….vale lo capisci da sola ke i matrimoni non si fanno per dovere o per promessa….sono altre le basi su cui fondarlo x non pensare allo spreco di denaro buttato al vento se non ce amore…e di quali promesse parliamo?? quelle elencate da un sindaco….un prete a cui davanti a DIO hai detto si e poi non fai nulla x poterle mantenere….oggi il matrimonio x alcuni esemplari viene preso con molta leggerezza , ci si stanca facilmente,e lo si fa passare come una specie di contratto a cui si da poco valore….questo x me è ancora un immaturo e tu sei ancora in tempo a non vivere nell’ombra….di sotterfugi..di bugie nascoste…vuoi davvero farti carico di un peso cosi tortuoso??? alla tua giovane età??? lei ha passato la sua vita ad aspettare lui..e adesso vuoi farlo tù??? vivi i tuoi 20 anni con piu spensieratezza….e lascia stare le persone sposate…ke portano solo inutili sofferenze…..te lo dico proprio da fratello maggiore…vuoi davvero mettere sulla bilancia i tuoi affetti,la tua famiglia,le persone ke ti vogliono realmente bene,e lasciarli per uno ke da 4 mesi non si assume le proprie responsabilità..andando addirittura a vivere all’estero con lui???? Hai ragione ad avere dubbi..paura..tormenti e non pensi ke potresti meritare di meglio??? io credo di si vale!…poi la vita e tua e la puoi gestire come vuoi… ma x me è solo uno sbaglio.

  3. 3
    robert -

    Io la tua lettera non l’ho letta ma ho capito da subito una cosa:
    Ma credi davvero che il direttore le legga?????????

  4. 4
    Vale91 -

    Robert: l’unica cosa che mi interessa di questo forum è ricevere consigli magari da persone che ne sanno qualcosa, che poi sia del direttore o no, non è quello l’importante.
    Comunque non posso darvi torto. Avete ragione, se fosse la mia testa a ragionare seguirei i vostri consigli, purtroppo ci sono dentro fino all’ ultimo e non so come fare e starei male anche se decidessi di chiuderla. Non penso che mi tenga come amante.. almeno lo spero. Comunque grazie ugualemte.

  5. 5
    rossana -

    Vale,
    proponigli di attenderlo per qualche tempo senza vedervi nè sentirvi, purchè si rifaccia vivo con la situazione chiusa e definita con la moglie, e stai a vedere cosa succede…

  6. 6
    Io -

    In realtà diverse volte abbiamo pensato di non sentirci per un po’… e diverse volte è successo che “a causa mia”dato che non riesco a vivere bene questa storia e molto spesso ho l’anima “intossicata” e non riesco a far star bene ne lui ne me, ci siamo lasciati; però poi è stato sempre lui a richiamare… in ogni caso lei adesso sa che lui esce con qualcuna…

  7. 7
    Svalvolato -

    Valuta bene, magari in questi 4 mesi, siete stati bene insieme, ma a chi non capita i primi tempi. pensa a freddo perché a caldo si fanno solo errori. veramente per “salvare” 4 mesi vissuti anche intensamente sei disposta a scommettere tutto quello che hai? secondo me prima o dopo ti stancherai ma stai attenta perché così ci si logora e si soffre tanto. se siete già in pausa o “vediamo che succede” per esperienza non ci si riprende più, le storie vivono di quotidianità ma anche dello slancio iniziale che è quello che dà la giusta direzione e la spinta per poter superare i momenti difficili. ma dove sinte voi? siete già in aspettativa, in più con un rapporto inquinato da troppi pensieri che ti soffocano la mente e non ti permettono di poter vivere bene i momenti che vi sono stati dati. e allora? stare male oggi per probabilmente stare anche male domani, fino a quando non si scioglierà sto vincolo di un matrimonio ancora molto fresco? in più con la legge italiana non mi pare sia proprio un gioco da ragazzi, e potrebbero passare ben più di 4 mesi per far muovere le cose.
    per me, sposando una persona (sempre che sia vero) che non amava per nulla ha dimostrato poca saggezza e poco rispetto dei sentimenti, tanto dei suoi come di quelli della sua compagna. oppure in realtà le vuole bene e tu potresti essere un’imbarcata per una ragazza fresca e vitale e per un po’ può essere che tu abbia oscurato l’immagine di sua moglie. magari è convinto per davvero di amarti seriamente. ne ho sentite di storie, in cui uno vive appeso ad una decisione che non è la propria. non sei tu a decidere di qualcosa che è tuo: la tua vita. è troppo importante per delegare agli altri (che, ricorda, parlo per esperienza, possono anche prenderti in giro) decisioni così maledettamente importanti e basilari. pensaci, più tempo fai passare e più poi sarà difficile prendere la decisione giusta. pensa alla serenità.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili