Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a rassegnarmi

Lettere scritte dall'autore  jara

Salve a tutti!
Sono nuova e ho trovato questo sito per caso e così ho deciso di scrivere la mia storia. Ho conosciuto il mio ex ragazzo tre anni fa tramite un’amica per caso, lui era appena stato lasciato dalla sua ex ragazza e stava attraversando un periodo bruttissimo. Premetto che viviamo in due città diverse e molto lontane e quindi la nostra conoscenza all’inizio è avvenuta tramite messaggi e tramite chat.
All’inizio era una semplice amicizia tra due persone e mentre lui stava male per la sua ex è venuto a trovarmi. Io non mi aspettavo nulla diciamo che ero in un periodo della mia vita abbastanza felice. Dopo la sua visita sono andata io da lui. Tutto questo è successo in 4 mesi e continuando a sentirci ogni giorno. Dopo esserci visti per la seconda volta, lo so può sembrare strano, ma io ho capito che iniziavo a provare qualcosa di diverso per lui e che per me non era semplice amicizia e così per paura, per la distanza e perché avevo capito che per lui non era lo stesso, ho deciso di interrompere ogni tipo di rapporto. In quel periodo sono stata parecchio male anche perché lui era d’accordo con me la mia decisione, ma io in realtà non ero convinta della mia scelta.
Passano due mesi e continuiamo a sentirci fino a quando a dicembre non viene da me e inizia così la nostra storia. Io che non avevo mai creduto alle storie a distanza inizio proprio una storia di questo tipo con lui. Entrambi ci siamo innamorati l’uno dell‘altro e così per un anno viviamo una storia bellissima vedendoci tutte le volte che potevamo, facendo progetti e parlando al futuro. Siamo stati insieme per un anno e otto mesi, gli ultimi sei mesi lui parte per motivi di studio all’estero e iniziano i problemi dovuti alla mia gelosia, continue discussioni e pianti da parte di entrambi e inizio a scoprire anche che mi dice qualche bugia; è vero io forse ho esagerato con la mia gelosia, ne sono consapevole, ho sbagliato!!
Fatto sta che tornato dall’estero dopo un mese circa mi lascia per telefono dicendomi che ha bisogno di stare da solo e che non ce la fa più a litigare, mi è caduto il mondo addosso, ho cercato di parlargli e di chiederli di vederci per parlare e che le cose potevano cambiare, ma all’inizio continuava a ripetermi che era inutile. Allora ho pensato che non mi amasse più e glielo ho chiesto, ma ha sempre continuato a dirmi che non poteva dirmi di non amarmi perché non era vero, io ho continuato a cercarlo e a non capire, ma mi trovavo in uno stato d animo particolare e ovviamente le discussioni sono continuate e lui continuava a dire che non c erano le premesse perché si continuava a discutere e che se veramente ci tenevo a lui si aspettava che prendessi un volo e andassi da lui per parlare!
Io l’avrei anche potuto fare ma non l ho mai fatto perché volevo che se le cose tra di noi si sistemassero era perché lui lo voleva e non solo per un mio gesto.. boh forse ho sbagliato anche in questo. Cmq per due mesi io ho continuato a cercarlo e lui a rispondermi, ma non ci siamo mai visti per parlare di persona, per due mesi sono rimasta in stand by aspettando chissà che cosa, senza accettare il fatto che mi abbia lasciato e ora da più di una settimana sto malissimo, non riesco a smettere di piangere, non riesco ad odiarlo, non riesco a provare nulla se non una profonda tristezza, la mia vita si è fermata mentre la sua va avanti. Lo so forse molti di voi pensano che mi sono illusa e mi sono solo fatta del male da sola continuando a cercarlo, ma è stato più forte di me… ora sono in uno stato della mia vita in cui sono ferma… non riesco a reagire e ad andare avanti.. non so cosa fare e mi sento in colpa perché credo che tutto sia finito per colpa mia… : – ( scusate lo sfogo ma sto veramente male come non sono mai stata….

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Non riesco a rassegnarmi

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti

  1. 1
    io_Alex -

    Ciao jara e benvenuta; cito testualmente: “Lo so forse molti di voi pensano che mi sono illusa e mi sono solo fatta del male da sola continuando a cercarlo”.
    Lo penso perchè è una sacrosanta verità.
    Leggendo la tua lettera l’unica cosa che mi sento di dirti è che non c’è persona innamorata che per rispetto dell’amore che prova non combatta, non vi sono distanze che reggano ed i problemi, piccoli o grossi che siano, quando c’è l’amore si trova insieme la forza per superarli. Ovvio, quando si è innamorati però…
    Lui ti ha lasciata. Ti pongo due quesiti che spero ti faranno riflettere:
    # una persona innamorata riuscirebbe ad abbandonarti? La mia tesi è che chi lascia non ama, o non ha mai amato o non ama più e non vi sono scuse che reggano, potreste porvi mille seghe mentali senza arrivare a nessun’altra conclusione.
    # quale uomo innamorato dinanzi alla tua reazione (testimonianza di una donna innamorata) non sarebbe tornato sui suoi passi, perdonandoti anche qualche eventuale lacuna o mancanza.
    Ha colto la palla al balzo (i litigi) liberandosi di te e tu gli hai dato persino il modo di non passare da stronzo; sei stata la pupazza che ha usato per dimenticare la ex e ti ha tenuto buona finchè il suo egoismo lo richiedeva. Quando è guarito dal mal dell’abbandono (tu sei stata la sua cura) ti ha scaricato. Lo so perchè ahimè, pure io l’ho fatto.
    Quale coppia innamorata non litiga ma, entrambi non aspettano altro che la prima occasione per far pace.
    Guarda caso i litigi sono stati la scusa con cui, un anno fa, la mia ex mi lasciò. Quando i litigi son tanti, a mio avviso, vuol dire che una delle due parti pone sempre le basi affinchè nascano. Chissà perchè la maggior parte delle storie finite hanno avuto il periodo prima dell’abbandono, ricco di litigi…perchè una persona non innamorata o disinnamorata (nonostante non lo dichiari al partner finchè non ne ha la certezza, anzi spesso lo si nega) ha delle mancanze tali che portano disagi alla vita di coppia.
    In conslusione, vorrei invitarti ad aprire gli occhi: i lasciati che soffrono (quindi ancora innamorati della ex) riuscirebbero dopo alcuni mesi ad innamorarsi di un’altra?
    L’abbandono (lo dico perchè l’ho vissuto) ci sbatte in uno stato di solitudine e sensibilità, di inadeguatezza e insicurezza che un ripiego per risalire spesso ci appare l’unico piccolo lumicino in grado di farci tornare a rivedere la grande luce. Tu per me, sei stata il suo ripiego.

    ##CONTINUA##—>

  2. 2
    io_Alex -

    Ora a testa bassa e con la coda tra le gambe per la delusione subita, avendo speso forze ed energie in una storia nella quale, forse, solo tu hai creduto, non ti resta altro che voltare pagina col no-contact assoluto.
    Papale papale: (te lo dico come se lo dicessi a una mia amica) mandalo a fare in culo e non cercarlo più.

  3. 3
    p -

    Prima o poi facciamo tutti lo stesso errore: conquistiamo e ci lasciamo conquistare comportandoci in un modo solare, divertente, costruttivo e sensuale… per poi trasformarci in arpie urlanti, stressanti, rompipalle… Non mi stupisco che l’altra/o voglia liberarsi di tutto quel ‘brutto’ che nulla c’entra con la quello che l’ha fatta/o innamorare. Infatti ‘non posso dirti di non amarti’ ma ‘ho bisogno di vivere, non ce la faccio più a litigare’. Sensa amore avrebbe troncato prima, si sarebbe evitato pianti e incazzature. Dovresti ringraziare per le chance di tornare quella che eri, e imparare a sfruttarle la prossima volta…la mia ex, la pazza di cui mi sono innamorato prima che desse a vedere la sua pazzia, mi ha rovinato la vita per anni, proprio cosi’… Non dovrebbe dire ‘ti amo’ chi non e’ in grado di amare prima se stessa… Nel tuo caso, se ti sei comportata solo da gelosa tritamaroni isterica, forse una chance l’hai se gli dici con sincerita’ di aver capito di aver sbagliato e ti impegni a risolvere le tue insicurezze. Buona fortuna…

  4. 4
    jara -

    Grazie per le vostre risposte. @ Alex: se veramente è come dici tu ,
    beh allora è stato veramente un grandissimo Str..o.Mi sa però che non
    potrò mai saperlo se è così o meno! Io sinceramente in questo momento
    quello di cui ho bisogno è stare bene e riprendermi la mia vita.Non è
    facile perchè ho perso la voglia di fare ogni cosa ma credo che con il
    tempo le cose miglioreranno, ovviamente sono pienamente d’accordo con
    te sul fatto di non farmi più sentire e sparire:-) Grazie mille per i
    tuoi consigli.
    @P: grazie anche a te per la tua risposta, ma vedi io avrò anche
    sbagliato ma con tutta sincerità se una persona diventa gelosa vuol
    dire che forse l’altro/a gli da modo di esserlo. Io non credo di
    essere una pazza isterica, e se sono diventata gelosa è perchè alcuni
    suoi comportamenti mi hanno portato a esserlo. Quindi la colpa penso
    che sia di entrambi, con sincerità gli ho già detto che ho capito di
    aver sbagliato ma forse lui non l’ha capito o molto semplicemente gli
    va bene così e non mi ama più!!!Quindi credo che l’unica cosa che io
    posso fare è quella di starmene in silenzio e riprendermi in mano la
    mia vita.

  5. 5
    PolvereDiStelle -

    Ciao Jara, purtroppo mi trovi d’accordo con io_Alex.
    Io anche sono convinta che chi lascia non ama. Quando sei innamorato faresti di tutto per l’altro…anche quando ti fa innervosire non riusciresti mai ad immaginare una vita senza di lui! Se sei innamorato non abbandoneresti mai l’altro rischiando di perderlo per sempre. Le cose stanno così, anch’io l’ho provato.
    Alex secondo me ha analizzato benissimo la situazione…”quando i litigi sono tanti vuol dire che una delle due parti pone le basi affinchè nascano”, nulla di più vero! Quando una delle due parti non tiene più alla storia non si cura più di ciò che fa, ha delle mancanze che all’inizio della relazione non avrebbe mai avuto!
    Inoltre “tu gli hai dato il modo di non passare da st….o”, anche questo verissimo! Non aspettava altro! Ora se ne sta tranquillo senza neanche sentirsi in colpa per aver mandato all’aria una storia di quasi due anni! Meglio di così..

    Tu hai continuato a cercarlo perchè sei innamorata, non colpevolizzarti. E togliti dalla testa che la cosa sia finita solo per colpa tua perchè lui ci ha messo molto del suo. Ma poi chi non sarebbe geloso se il proprio ragazzo/a andasse a studiare all’estero per qualche mese conoscendo gente che proviene da tutto il mondo? La tua è stata una reazione normale…lui avrebbe dovuto rassicurarti con delle piccole attenzioni e non voltarti le spalle.

    L’unica cosa che posso aggiungere è questa: non lo cercare, lo so che fa tanto male, ma sentirlo non allevierebbe il tuo dolore, anzi. Se lui vorrà ti chiamerà, stanne certa. Altrimenti inizia la tua risalita senza di lui…non permettergli di bloccare la tua vita, mentre la sua va avanti (come hai scritto tu). So perfettamente che è durissima, ma è l’unica cosa da fare.

  6. 6
    jara -

    Grazie dei vostri consigli:-) Vedi PolvereDiStella voi avete
    perfettamente ragione , se una persona ti ama non ti lascia andare e
    soprattutto non ti fà soffrire. Io per quasi tre mesi ho continuato a
    cercarlo e a giustificarlo su tutto. E credo che sia arrivato il
    momento di dire basta. Purtroppo non riesco ad odiarlo e sinceramente
    non capisco il perchè dopo tutto questo dovrei essere arrabbiata, ma
    nulla…non ci riesco! Sarà difficile non cercarlo ma solo così potrò
    andare avanti nella mia vita…alla fine non posso che accettare la
    sua scelta e lasciarlo andare, lui si sta facendo tranquillamente la
    sua vita, magari ha anche un altra…e io sto qui a piangere per
    lui…tutto questo non mi sembra giusto…spero solo di trovare le
    forze..

  7. 7
    io_Alex -

    “Io sinceramente in questo momento
    quello di cui ho bisogno è stare bene e riprendermi la mia vita.Non è
    facile perchè ho perso la voglia di fare ogni cosa ma credo che con il
    tempo le cose miglioreranno”

    Quello che dici è vero, non è affatto facile, neppure per me fu semplice dimenticare dall’oggi al domani una persona con cui condivisi 10 anni della mia vita, ma…quale gioia non arriva mediante sofferenza e sacrificio? Tornerai a star bene, tempo al tempo.
    Quello che non devi fare è cadere in apatia. Lasciati trascinare dagli amici, dalla famiglia e da chi ti vuol realmente bene: esci, distraiti e nonostante non ne senti la necessità, sforzati a divertirti, tieni la mente impegnata con le tue passioni. Non perdere mai la stima di te stessa e non sentirti mai inadeguata: convinciti che non sei tu sbagliata ma che semplicemente spesso si incontrano persone sbagliate nel momento sbagliato.
    Se hai bisogno di consigli o di sfogarti, noi siamo qui.
    Un abbraccio.

  8. 8
    PolvereDiStelle -

    Anche il fatto che tu non riesca ad odiarlo è normale. Io credo che sia un’altra prova del fatto che tu l’abbia amato sinceramente. Non si può odiare da un momento all’altro qualcuno che è stato per tanto tempo al centro della tua vita, qualcuno a cui hai donato l’anima.
    Il brutto di queste situazioni è proprio che l’altro il più delle volte va avanti nella sua vita come se niente fosse mentre tu ti struggi e ti chiedi come sia possibile voltare pagina così, senza alcun problema..
    Ora l’unica cosa che puoi fare è chiudere i contatti. In assoluto. Se ogni tanto, anche se raramente, lo risentirai, sarà tutto molto più difficile, te lo dico per esperienza personale.
    Come dice Alex, non lasciarti andare, cerca di tenerti impegnata..avrai meno tempo per riflettere..poi è chiaro che sarà molto difficile perchè avrai parecchi momenti di sconforto, soprattutto la sera quando sarai sola o magari in occasione di date che ti ricordano qualcosa.
    L’aspetto positivo di queste brutte situazioni è che hai la possibilità di tornare a pensare solo a te stessa..di iniziare a fare cose che ti piacciono (e piacciono solo a te) o di riprendere a fare cose che per forza di cose avevi abbandonato per la vita di coppia. Poi ti danno la possibilità di riflettere profondamente su te stessa, chi sei, cosa vuoi realmente e cosa non vorrai mai più..
    Per concludere, di nuovo quoto Alex quando dice che non devi perdere la stima di te stessa e sentirti inadeguata..questo è importante, ma è anche faticoso perchè all’inizio il più delle volte si perde l’autostima. Un abbraccio Jara, come scrive Alex se vuoi siamo qui!

  9. 9
    p -

    Puoi chiarire che sei Jara e non Yara… ?

  10. 10
    jara -

    Beh caro p c’è scritto che sono Jara:-P Cmq volevo ringraziare tutti
    per avermi risposto e avermi dato dei consigli. Diciamo che non sto
    meglio ma inzio a vedere la luce!!! Lui ormai non mi cerca più e io
    sto cercando di fare la stessa cosa!! Mi sono ripresa in mano la mia
    vita e sto cercando di concentrarmi sulle mie cose…ovvio che lui mi
    manca tantissimo e ci sono molti momenti della mia giornata in cui
    penso ancora a lui.Ma quando vedi che dall’altra parte non c è un
    minimo di interesse non puoi che andare avanti….Diciamo che i giorni
    in cui non facevo altro che piangere sono passati, ogni tanto scende
    ancora qualche lacrimuccia ma fortunatamente passa subito! Ora
    consapevole di tutti i miei errori non posso che andare avanti veloce
    anche perchè sono tanti i traguardi che devo ancora raggiungere:-) un
    abbraccio a tutti

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili