Salta i links e vai al contenuto

Non ho più rapporti con i miei genitori

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti!! ho 17 anni e mi ritengo una persona piuttosto riservata e timida ma non oltre modo. Il mio carattere, purtroppo spesso e volentieri, mi ha portato a fare cose di cui poi non ero pienamente convinto, forse per sembrare più “figo” o il “maledetto” del gruppo o forse per compiacere alcune mie amicizie che poi non si sono rivelate tali. Queste mie azioni però hanno avuto delle conseguenze con i miei genitori portandoci ad avere una sfiducia reciproca che in questo periodo che sto vivendo mi sembra incolmabile e senza via d’uscita. Molti miei coetanei probabilmente se ne sbatterebbero di questa situazione, anzi magari andrebbero in giro a vantarsene, ma per me non è così… al contrario mi sento un estraneo in casa, non ho più rapporti con i miei genitori, non un dialogo niente… ora come ora l’unica cosa che mi piacerebbe riacquistare sarebbe un po’ di serenità in casa.
Spero che qualcuno legga il mio intervento e che se anche lui ha vissuto una situazione simile sappia darmi un consiglio.
Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

1 commento

  1. 1
    Davide -

    Ciao,
    ho letto il tuo sfogo. Sai già accorgersi dei proprio errori è il primo passo, tu l’hai fatto e quindi hai cominciato nel modo giusto.
    Ora è far capire ai proprio genitori le tue intenzioni, il fatto di fargli capire che per te sono loro le cose importanti e non il mondo fuori.
    Credimi alla tua età ancora si pensa ad altro, ma man mano che andrai avanti ti rendi conto dell’importanza del loro ruolo e per te.
    Chiedi perdono ai tuoi, confessando anche le cose che hai fatto senza nessuna vergogna. L’importanza è avere la volontà di mettere il punto e andare a capo senza alcun timore, essere convinti al massimo che la vita è fatta di cose semplici…la serenità in casa la cambieresti con qualcosa?Penso di no…quindi non ricadere in errori per il gruppo…ricorda gli amici si perdono e ti lasciano, i tuoi genitori seppur ora non sei al massimo dei rapporti, non ti tradiranno mai.
    Dai fiducia a loro, e vedrai verrai ricambiato con la stessa moneta.
    Però il primo passo fallo tu…abbi il coraggio di prenderli insieme e di parlarci, di farli capire che hai sbagliato e che la cosa importante sono loro.
    Spero di esserti stato d’aiuto.

    Davide

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili