Salta i links e vai al contenuto

Ragazzo timido (2)

Buonasera a tutti,
ho giusto una curiosità, perché ho a che fare con un ragazzo molto timido e ho quasi la certezza che non abbia alcuna esperienza con le donne; lo noto dal suo atteggiamento e dal fatto che non sappia corteggiare. 7 anni fa si dichiarò dicendogli che gli piacevo e lo respinsi perché non ero convinta. Da un paio d’anni abbiamo ripreso a sentirci perché volevo capire davvero cosa provavo per lui; in questi due anni ci siamo visti più frequentemente quando rientriamo per le vacanze, nonostante viviamo in città molto lontane. Il problema è che lui è bloccatissimo. Da quello che so non ha mai avuto una ragazza e tantomeno ne avrà mai baciata una. Vorrei solo capire se il fatto che non cerca il contatto fisico è per timidezza o per disinteresse.
Quali sono secondo le vostre esperienze gli atteggiamenti di un ragazzo timido e senza esperienza? Oppure sarebbe anche utile chi la vive in prima persona…

Grazie mille!

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti a

Ragazzo timido (2)

  1. 1
    Gimmy -

    Ma io non capisco, tu frequenti sto ragazzo da 2 anni e vieni a chiedere a perfetti sconosciuti se è mancanza d’interesse o timidezza?? ma come possiamo aiutarti se nemmeno lo conosciamo??? parlargli direttamente dei tuoi interrogativi no?? ognuno è fatto a modo suo e se davvero ti piace puoi comunque fare tu la prima mossa che non fa male alla salute!!! Le esperienza degli altri non sono il metro di misura per tutti gli individui, sei tu che devi capire se ti piace un carattere come il suo oppure guardarti altrove.

  2. 2
    Yog -

    Googlando su internet puoi scaricare un apposito “form” (vale a dire: un questionario per ragazzi più o meno vergini e kissless, insomma , validato dall’EWWLA statunitense e quindi roba seria); lo sottoporrai al ragazzo in questione e poi lo inoltrerai (con PEC però, non semplice mail) all’outsourcer che gestisce la pratica: questi, entro 48 h e dietro pagamento di una modica cifra in dollari canadesi, ti darà un chiarissimo quadro della situazione e potrai decidere con fondatezza d’opinioni. Al limite, prima di seguire questa procedura, prova a portarlo in un locale e fallo sciogliere con un po’ di narda, ma senza esagerare.

  3. 3
    Rossella -

    Sta sulle sue e fa bene. Dovresti apprezzare la sua diligenza. L’uomo vive radicato nel terreno sociale e storico, senza mai considerare il fine ultimo delle sue azioni. Scelte e azioni. Far entare qualcuno nella propria vita non è appena un atto di generosità. Quella persona ha una dignità. Nel momento in cui le consento di esprimersi in uno spazio sacro, soprattutto quando mi accorgo di avere a che fare con una persona rispettosa, mi guardo bene dal considerarla un corpo estraneo, onde poi trattarla come una persona cara. Non sono tenuta a usare con lei un trattamento di favore perché la relazione in senso spirituale nasce dalla gioia di abitare ambienti sociali e fisici senza secondi fini; il resto, se non sei un figlio, resta una carineria e riconosci anche la tua vanità. Nel momento in cui non riesci a dargli il valore del portafiori ti devi fermare per capire cosa non va nella tua vita. Perché hai paura di affrontare la realtà? E soprattutto, cosa c’entra quella persona?

  4. 4
    Angwhy -

    E sopratutto cosa c’entra quello che hai scritto?

  5. 5
    Nicola -

    Ciao stranita. Hai un’idea di quanto sia difficile per un ragazzo timido, trovare il coraggio di dichiararsi?
    Ebbene, lui con te si è dichiarato 7 anni fa, ma tu l’hai respinto. E ora cosa pretendi?
    Mia cara, adesso se vuoi qualcosa da lui, devi essere tu a fare la prima mossa, e se non basta fai anche la seconda e la terza… insomma, muovi le chiappe!

  6. 6
    stranita -

    grazie per i vostri commenti…lo so che sono dalla parte del torto però due anni fa ho cercato di recuperare facendo del mio, lanciandogli segnali abbastanza evidenti, con lo stupore delle mie amiche in una su nessuna reazione, se non quella di riuscire a mantenere vivo il rapporto tramite cellulare. Non bisogna dire per forza ad una persona “baciami”…le situazioni le avevo create e non era così difficile capirlo…lo avrebbe capito chiunque, forchè naturalmente lui. Nella vita bisogna cogliere l’attimo giusto, senza bisogno di dirsi “mi piaci”. Il fatto che non siamo neanche più ragazzini e (questo vale anche per me) dovremmo mostrare più maturità.

  7. 7
    Yog -

    MH! ‘Sta storia del ragazzo tumido la ho già vista, vedrai che ti bacia, prima o poi. Speriamo prima della pensione.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili