Salta i links e vai al contenuto

Ma i ragazzi fidanzati fanno tutti così?

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

35 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 31
    kay1 -

    per @Harlock: credo che la tua sia un’analisi corretta sotto ogni punto di vista. Secondo te come se ne può uscire, e cambiare?

  2. 32
    Harlock -

    @kay1

    Parti da quella rabbia. Quando senti la necessità di sfoghi come questo, poniti una domanda: “perchè mi infastidisco tanto?”. Cerca di capire se questo fastidio è oggettivo o se, come spesso accade, è il disappunto per un tuo desiderio frustrato, a cui rispondi con rabbia. Questo ti aiuterà intanto a prendere contatto con i tuoi desideri più veri e profondi, con quelle che sono le tue vere aspettative: poi starà a te, una volta individuate, scegliere onestamente se seguirle o meno.

    Ricordati che viviamo in un mondo tremendamente buonista. Si parla tanto di abbattimento dei pregiudizi e di libertà di scelta, ma in realtà siamo schiavi più o meno consapevoli di tanti di quei luoghi comuni che a volte nemmeno ci accorgiamo più che sono tali: una ragazza deve trovare l’amore e sposarsi, altrimenti è una sfigata; bisogna essere dottori o in alternativa guadagnare tanto, altrimenti non si è realizzati; bisogna per forza cercare il grande amore, altrimenti si è superficiali; bisogna essere bellissimi e in forma, altrimenti si vale zero; bisogna essere brillanti e socievoli, altrimenti si è degli asociali… E potrei andare avanti per ore.

    Questa è una minima parte di quello che la nostra società ci impone. Tu ti sei imposta il ruolo della ragazza “alternativa” che rifiuta quello che le viene messo davanti e che deve per forza avere il fidanzato che la adora, con una storia “normale”. Forse tu non sei questo. Forse tu vorresti avere potere e successo, forse a te il titolo di Dott. Ing. PhD piacerebbe eccome, forse tu una storia stabile ed a cui dedicarti non la vuoi.

    E la sai una cosa? Se fosse così, hai tutto lo stramaledetto diritto di essere come sei! Fallo!

    Personalmente, preferisco un “cattivo” vero ad un buono autoimposto

  3. 33
    maria grazia -

    “preferisco un “cattivo” vero ad un buono autoimposto”

    PAROLE SACROSANTE!

    Naturalmente, condivido anche tutto il resto del commento di Harlock.

  4. 34
    rossana -

    Kay,
    mi soffermo su questa tua affermazione: “Chissà se anche il mio ragazzo si comporta nello stesso modo, e qualcosa mi dice di si, dato che spuntano sempre fuori nuove amiche dall’atteggiamento affettuoso e tenero nei suoi confronti.” per rilevare che hai essenzialmente puntualizzato un nota di costume, valida per maschi e femmine che vivono i rapporti con superficialità, nel timore di esserne vittima.

    non mi sembra altro che una presa di coscienza di come gira la maggior parte del mondo intorno a te, che forse sei incerta se adeguarti o meno.

  5. 35
    Domenico -

    Kay1… il tuo “rancore” verso i 30 enni che flirtano avrebbe molto più senso se le “flirtate” si facessero almeno qualche problema….

    ma visto che nun gliene po’ fregà de meno se uno è già “impegnato”….(già il termine mi fa ridere…)

    una donna di 30/35 anni quanti “impegni” ha avuto ormai? stesa cosa per un uomo….

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili