Salta i links e vai al contenuto

Vorrei solo poter ritornare a quando tutto era così semplice

Credo sia una situazione molto comune,ma io sono una tipa che somatizza male certe situazioni..
Probabilmente qualcuno si ricorderà della mia prima lettera scritta in questo sito,dove sputavo nero su bianco tutto il mio dolore,la mia delusione e il mio sconforto dopo il tradimento del mio ragazzo..
Ebbene,dopo un anno in cui lui aveva iniziato una relazione con quest altra ragazza,esattamente dopo un anno riprendiamo i contatti durante una vacanza dove c eravamo io,lui, e i nostri amici in comune.
Non ci vuole tanto : la prima sera ricominciamo a parlare e già dalla seconda iniziamo ad avere atteggiamenti un pò ambigui.
Torniamo,dopo una settimana lui viene a dormire a casa mia e ci ricadiamo fisicamente.
Si lasciano,ed ora è poco più di un mese che ci frequentiamo regolarmente,oserei dire che stiamo insieme.
Ma io ho troppo fantasmi del passato,mi sento male solo pensando a quello che mi ha fatto,non lo reputo più una persona sincera…
Tutto ciò che voglio è che tutto torni come prima,ma la cosa non mi sembra possibile…
Mi tormento ogni giorno con quei pensieri,la relazione non è serena…a volte penso di voler troncare,perchè di tutta quella serenità che avevo riacquistato non è rimasto quasi nulla,ma di lasciarmelo alle spalle ho paura…
Sto malissimo e non so con chi parlarne. Con lui ci ho provato e ha detto che è seriamente convinto di voler ricominciare,ma io lo vedo diverso,non c’è più l ingenuità che avevamo un anno fa…
Mi sento male e vorrei liberarmi di tutto,ma ho paura,paura di lasciarmi il passato alle spalle,e vorrei solo che le cose tra noi andassero per il meglio…ma è difficile e per ora mi fa solo male che bene…vi prego aiutatemi,non riesco a sentire nessuna parola di conforto perchè tutte le persone con cui ne ho parlato o non mi hanno presa sul serio o mi dicono che sto sbagliando..
Vorrei soltanto poter ritornare a quando tutto era così semplice..vorrei solo che qualcuno mi confermasse che è questione di tempo e che tra poco tutto tornerà come prima…

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    MacB00k -

    Ciao, ricordavo di avere letto da qualche parte
    Una testimonianza che sono riuscito a ritrovare
    e che mi piacerebbe tu leggessi:
    “Non ha importanza quanti anni ho, voglio solo dare la mia personale testimonianza sul tema del tradimento.

    Ho tradito un marito “perfetto”. Ho vissuto il mio tradimento come un “forte” sentimento.

    Ho conosciuto l’ “altro” senza cercarlo e senza volerlo, e non importa neanche come e dove. L’ho conosciuto, semplicemente, per caso, per una serie di circostanze fortuite, e sono caduta nel suo abbraccio.

    Ma quelle non è un’abbraccio che ti ospita e ti desidera, non lo hai cercato e non ti ha cercato, semplicemente ci cadi dentro e non vuoi vedere. Non vuoi vedere perché il tuo cuore non deve vedere quello che piace al tuo corpo. Perché a volte è bello lasciare il possesso della volontà solo al tuo corpo, spegnere il cuore, gioire di sensazioni fisiche, vibrare di pienezza e di appagamento fisico, perdersi e liberarsi, gridare al tuo corpo che ti fa stare bene.
    Poi, passato quel momento, ritorni a vedere e non ti ritrovi, ricordi quel che c’è stato, ma non essendo collegato al cuore ti manca il senso di quello che è stato e vuoi solo andare via. Saluti e vai via. E non rimane segno, perché sai che la tua felicità passa da altre braccia.”
    Quando invece il tradimento è un forte sentimento che colpisce il cuore, ne diventi schiava.

    Quando dell’altro rimane il segno, i suoi occhi, i suoi lineamenti, i suoi movimenti, la sua voce non ti liberi più di tutto questo. Puoi scollegare il corpo dal cuore, il tuo corpo può continuare come un burattino a rimanere lì, obbligato dagli impegni presi, ma il cuore vola di là. La forza del sentimento fa sì che vicini o lontani, presenti o assenti, il filo del legame sia sempre ben teso e vibri continuamente. Desideri l’altro, respiri l’altro, vivi l’altro e perdi la pace. E in casa ti senti sola. Senti d’impazzire. Vorresti non aver mai conosciuto l’ “altro”.
    1 di questi casi credo si possa perdonare…

  2. 2
    Mariù -

    Ciao. Per esperienza ti dico che non durerà molto la vostra relazione,mi dispiace. Se già come presupposti ci sono un tradimento e una forte insicurezza e dolore da parte tua…come potra evolversi questa relazione? Del vaso rotto si possono solo rincollare i pezzi,farli combaciare,credere che non ci sia alcun punto che non combaci… Ma in realtà non sarà mai come prima. Continuando vivresti la tua attuale relazione col pensiero della precedente,capirai che tutto era più sereno prima del vostro allontanamento,dell’eventuale brutto periodo che hai passato e del male che lui ti ha fatto. Guardati intorno e lascia davvero alle spalle il passato,è la cosa migliore da fare..perché prima o poi non sarai più in grado di vivere una relazione che “ti fa più male che bene” e allora sarai costretta a lasciarti tutto alle spalle. Quindi meglio farlo ora con la serenità che hai guadagnato nell’anno trascorso dopo di lui.
    Scusa per la freddezza e il pessimismo,ma ti ho detto semplicemente ciò che penso; poche volte le persone tornano insieme,ma ancor meno la cosa dura ed è veramente sincera. Quasi mai.
    E’ ora di voltare pagina,hai un mondo tutto nuovo là fuori che ti aspetta! Un saluto

  3. 3
    trumbe87 -

    ciao giada,
    se posso darti un consiglio taglia secco, non farti più del male, basta.. te lo dico per esperienza personale.. io sono stato ri-tradito dopo aver perdonato, e dopo che ti impegni tanto per mettere da parte l’orgoglio, dopo che ti imponi che quegli occhi sono sinceri, che le sue mani toccano solo te, che il tuo sentimento non è sprecato e ricambiato, e soprattutto dopo che sei stata la persona più corretta, più vicina nei momenti difficili, dopo che hai amato con tutto te stesso, scopri di cosa è capace questa persona, di come è capace di mentirti con quegli occhi che ti guardano fisso, che sembra che parlino con il cuore, beh… te lo assicuro… è la sensazione più brutta del mondo… una domanda che io non mi sono posto la prima volta ora te la pongo a te…
    tu saresti capace di tradirlo?
    e non dare retta a quelli che ti dicono che quando ti capita, la carne è carne, e balle varie
    io uomo non sarei mai, e ripeto MAI in grado di infilarmi in mezzo alle gambe di una mentre dico TI AMO ad un’altra persona…
    correttezza giada, correttezza, tu ce l’hai messa…. lui?
    una abbraccio forte e, consiglio personale, smettila di farti del male, te ne ha già fatto abbastanza lui no?
    ciao buona giornata

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili